Processazione dell'antigene: La processazione dell'antigene (in inglese APM, Antigen Processing Machinery), è quel meccanismo biologico attuato dalle APC (cellule che presentano l'antigene) che permette l'espressione dei peptidi antigenici sulle molecole del complesso maggiore di istocompatibilità. Questo processo è di fondamentale importanza ed è alla base dell'immunità adattativa in quanto "istruisce" i linfociti T a rispondere specificamente agli antigeni presenti nell'organismo.AntigeneMHC-II: Il complesso di geni MHC di classe II assieme a quello di classe I e a molti altri è parte del complesso maggiore di istocompatibilità (MHC) è implicato nel riconoscimento degli antigeni da parte del sistema immunitario. Nello specifico l'MHC-II si occupa di mostrare alle difese dell'organismo gli antigeni provenienti dallo spazio extracellulare al contrario di quanto fa l'MHC-I che mostra invece lo spazio intracellulare.Linfociti B-1: I linfociti B-1 sono una sottoclasse di linfociti B coinvolti nella risposta immunitaria umorale. Essi non fanno parte del sistema immunitario adattativo, in quanto non hanno memoria, ma, per il resto, sono in grado di eseguire molte delle funzioni dei linfociti B, come la produzione di anticorpi contro gli antigeni e di agire da Antigen-presenting cell (APC).Citometria a flusso: La citometria a flusso è una tecnica laser utilizzata in biologia per il conteggio, la separazione e il rilevamento delle cellule.Dominio (biochimica): Si definisce dominio strutturale (o dominio o modulo) di una proteina un'unità globulare o fibrosa formata da catene polipeptidiche ripiegate in più regioni compatte le quali costituiscono divisioni della struttura terziaria.Peptide: I peptidi sono una classe di composti chimici le cui molecole hanno peso molecolare inferiore ai 5000 dalton, costituiti da una catena di pochi amminoacidiNon è stata stabilita con precisione la quantità massima di residui che un peptide deve avere per essere definito tale: alcuni testi ne indicano 25, altri 40 (cfr. D.Struttura primaria: In biochimica, la struttura primaria di una biomolecola è la descrizione esatta della sua composizione atomica e dei legami presenti tra gli atomi (inclusa la stereochimica).Antigene carcino-embrionale: L'antigene carcino-embrionale (in inglese Carcinoembryonic antigen, abbreviato CEA) è una glicoproteina coinvolta nell'adesione cellulare. Viene normalmente prodotta durante lo sviluppo fetale, ma la produzione di CEA si ferma prima della nascita.ELISPOT: Tecnica ELISpot per IFN-γProteasoma: Il proteasoma o proteosoma è un complesso multiproteico presente in tutte le cellule appartenenti ai domini eukarya e archaea (e in alcune del regno bacteria), che ha il compito di degradare polipeptidi all'interno della cellula. Sebbene la sua funzione sia simile a quella del lisosoma, differisce da esso per alcuni motivi, tra cui la natura citologica e il tipo di composti che produce.Keliximab: Il keliximab è un anticorpo monoclonale di tipo chimerico umano/primate (Macaca irus e Homo sapiens), che viene utilizzato per il trattamento dell'asma cronico e severo. Agisce sopprimendo la reazione immunitaria dei globuli bianchi.Sindrome da rilascio di citochine: La sindrome da rilascio di citochine o sindrome da citochine è una complicazione comune a carattere immediato che può occorrere quando un soggetto è sottoposto ad infusione di immunosoppressori anti-anticorpi contro linfociti T, come l'ATG (globulina anti-timociti), il Muromonab ed il TGN1412. È l'effetto avverso che si riscontra più comunemente con l'utilizzo di tali immunosoppressori.Exbivirumab: L'Exbivirumab, è un anticorpo monoclonale di tipo umano, che viene utilizzato per il trattamento delle infezioni epatitiche. Sviluppato in particolare per le infezioni da epatite BTrasportatore associato con la processazione dell'antigene: Il Trasportatore associato con la processazione dell'antigene spesso indicato con la sigla TAP dall'inglese Transporter Associated with antigen Processing è una proteina che fa parte della famiglia delle ABC. Trasporta peptidi citoplasmatici all'interno del reticolo endoplasmatico (RE) nel quale si legano a molecole MHC di classe I neosintetizzate.Immunità cellulo-mediata: L'immunità cellulare, meglio nota come immunità cellulo-mediata, è una risposta da parte del sistema immunitario che non coinvolge gli anticorpi, bensì prevede l'attivazione dei macrofagi, delle cellule natural killer, dei linfociti T e la produzione di antigeni specifici a qualcosa di tossico per le cellule (citotossicità), nonché il rilascio di varie citochine in risposta ad un antigene. Storicamente, il sistema immunitario fu separato in due rami:Adiuvante immunologico: L'adiuvante immunologico è una sostanza in grado di stimolare il sistema immunitario e di aumentare la risposta a un vaccino, senza manifestare esso stesso proprietà antigenicheDefinizione di adiuvante, National Cancer Institute.. Per esempio un adiuvante può aumentare l'attivazione dei linfociti T stimolando l'accumulo di cellule che presentano l'antigene e promovuendo in tali cellule l'espressione di citochine e molecole costimolatorie.