HashishAcido ajulemico: L'acido ajulemico è un composto ossidativo sintetico derivato da un metabolita non psicoattivo del THC, l' 11-carbossi-THC.Cannabidiolo: Il cannabidiolo (CBD) è un metabolita della Cannabis indica. Ha effetti sedativi, ipnotici, anticonvulsivanti, antidistonici, antiossidanti e antinfiammatori.Cannabinolo: Il cannabinolo (CBN) è un cannabinoide aventi deboli proprietà psicoattive, e si trova in percentuale variabile, (come tutti gli altri cannabinoidi) nella Cannabis.Effetto rebound (medicina): Con il termine effetto rebound o fenomeno di rebound si indica il ripresentarsi o l'inasprimento di una malattia dopo la sospensione di un trattamento farmacologico o la riduzione del suo dosaggio. La gravità dei sintomi è spesso peggiore rispetto ai livelli di pretrattamento.Allucinogeno: Allucinogeni (dal verbo lat. alucinàri, allucinàri: ingannarsi, derivante dalla radice gr.SchizofreniaSostanza stupefacente: Una sostanza stupefacente, psicoattiva, psicotropa (nel linguaggio comune, drogaL'uso di questo termine è però scientificamente improprio. Con "droga" si intende in farmacologia una sostanza naturale che contenga uno o più principi attivi – senza alcun riferimento a un potenziale psicotropo, sottinteso invece nell'uso comune.Gascromatografia-spettrometria di massa: La gascromatografia-spettrometria di massa, indicata con la sigla GC-MS o GC/MS (dall'inglese gas chromatography-mass spectrometry) ovvero la tecnica analitica basata sull'utilizzo di un gascromatografo accoppiato a uno spettrometro di massa. Il gascromatografo separa i composti presenti nel campione mentre lo spettrometro di massa funziona da rivelatore.AlcolismoEugen Bleuler: Fu uno dei più importanti psichiatri europei di ogni tempo e apportò contributi fondamentali alla moderna psicopatologia, ridefinendo clinicamente la schizofrenia e l'autismo, di cui coniò anche i relativi termini.Ereditabilità: In genetica si definisce ereditabilità per un particolare carattere la componente di quel carattere dovuta ai geni, espressa come valore numerico da 0 (nessuna influenza genetica su quel carattere) a 1 (carattere dovuto interamente ai geni). Il concetto di ereditabilità non va confuso con quello di ereditarietà, che indica in generale la proprietà di un organismo di trasmettere le informazioni genetiche alla progenie.Comorbilità: La comorbilità in ambito medico indica la coesistenza di più patologie diverse in uno stesso individuo.