Dominio (biologia): Il dominio è un gruppo tassonomico che rappresenta il livello più alto della classificazione scientifica. Viene denominato, in particolare nella letteratura scientifica anglosassone, anche superregno, superimpero o impero.Dominio (biochimica): Si definisce dominio strutturale (o dominio o modulo) di una proteina un'unità globulare o fibrosa formata da catene polipeptidiche ripiegate in più regioni compatte le quali costituiscono divisioni della struttura terziaria.Filogenesi molecolare: La filogenesi molecolare è una tecnica avanzata per lo studio della storia evolutiva degli organismi viventi, basata sull'analisi della struttura delle molecole. Consente quindi la costruzione di alberi filogenetici di organismi viventi con grande precisione.RNA interference: La RNA interference (dall'inglese interferenza dell'RNA, abbreviata comunemente come RNAi) è un meccanismo epigenetico mediante il quale alcuni frammenti di RNA sono in grado di interferire (e spegnere) l'espressione genica.Ribozima hairpin: Il ribozima hairpin (letteralmente "ribozima a forcina") è un ribozima dalla struttura secondaria molto complessa. Il core di questo ribozima include due loop non appaiati appoggiati sulle adiacenti braccia di una giunzione con quattro eliche.Sequenza di DNA: Nella biologia molecolare una sequenza di DNA o sequenza genetica è una successione di lettere che rappresentano la struttura primaria di una molecola di DNA, con la capacità di veicolare informazione.Conformazioni del DNA: Le conformazioni di DNA a doppia elica fino ad ora evidenziate sono almeno una dozzina. Tre di queste sono ritenute essere presenti in natura: A-DNA, B-DNA e Z-DNA.Tat (proteina): La Tat è una proteina regolatoria di circa 14 kDa codificata dal genoma di HIV. Più precisamente si tratta di un transattivatore, essenziale per la replicazione di HIV.Struttura primaria: In biochimica, la struttura primaria di una biomolecola è la descrizione esatta della sua composizione atomica e dei legami presenti tra gli atomi (inclusa la stereochimica).Rilascio del metano artico: Il rilascio del metano artico è il rilascio di metano marino e terrestre nelle regioni del permafrost dell'Artico. Benché sia un processo naturale, aggrava comunque il problema del riscaldamento globale poiché innesca un effetto di feedback positivo, dato che il metano è esso stesso un gas serra.Coordinata di reazioneRNA non codificante: L'RNA non codificante in biologia molecolare è un trascritto genico che non va incontro a traduzione; ciò significa che il gene che codifica per tale RNA non codifica per una proteina ma semplicemente per una molecola di RNA (e quindi non un mRNA, perché altrimenti andrebbe incontro a traduzione). L'RNA non codificante può svolgere diverse funzioni: può essere un RNA ribosomiale (rRNA), RNA transfer (tRNA) oppure può essere un componente di complessi enzimatici implicati nei processi di trascrizione, replicazione, splicing e in altri processi riguardanti l'espressione genica.Thermoplasma: Thermoplasma è un genere di archebatteri termofili (la temperatura ottimale è di 55 °C), acidofili, chemioorganotrofi e aerobi facoltativi (la loro respirazione si basa sulla riduzione dei solfati). Sono privi di parete cellulare, e per proteggersi dalle condizioni ambientali sfavorevoli hanno sviluppato un particolare tipo di membrana cellulare, contenente un lipopolisaccaride composto da un lipide tetraetere legato a unità di glucosio e mannosio.Evoluzione molecolare: Per evoluzione molecolare si intende il processo evolutivo applicato su DNA, RNA e proteine. L'evoluzione molecolare nacque come disciplina scientifica negli anni sessanta, nel momento in cui gli scienziati di diverse discipline (biologia molecolare, biologia evolutiva e genetica delle popolazioni) iniziarono a interpretare le recenti scoperte nella struttura e funzione di acidi nucleici e proteine.Flysch: Il flysch (voce dialettale della Svizzera tedesca che significa china scivolosa) è un complesso sedimentario composto da roccia sedimentaria clastica, di origine sin-orogeneticaChe si svolge contemporaneamente all'orogenesi, alla formazione delle catene montuose., depostasi in ambiente marino tramite meccanismi deposizionali di tipo gravitativo: principalmente frane sottomarine e correnti di torbida" Correnti ad elevata densità per la presenza di materiale detritico in sospensione, che si muovono verso il basso lungo un pendio sommerso (tipicamente, la scarpata continentale) per gravità.Georges Friedel: Fu direttore della scuola di mineralogia di Saint-Etiénne e poi insegnante all'Università di Strasburgo. Volse il suo lavoro alla cristallografiaRiconoscimento molecolare: Il termine riconoscimento molecolare si riferisce all'interazione specifica tra due o più molecole attraverso legami non covalenti come il legame a idrogeno, quello di coordinazione, forze idrofobiche, forze di van der Waals, interazioni π-π, legame ad alogeno, e altri effetti elettrostatici o elettromagnetici. Oltre a queste interazioni dirette anche il solvente può avere un ruolo dominante indiretto nel guidare il riconoscimento molecolare in soluzione.Legame cooperativo: Il legame cooperativo è un caso speciale di allosteria. Il legame cooperativo richiede che la macromolecola abbia più di un sito di legame, dal momento che la cooperatività dipende proprio dall'interazione che viene a crearsi tra questi siti.Massimo profondo di clorofilla: Il Massimo profondo di clorofilla o DCM (Deep Chlorophyll Maximum) è una superficie situata in profondità nella colonna d'acqua degli oceani e dei laghi, in cui viene raggiunto il massimo della concentrazione di clorofilla. Si tratta di un fenomeno ben noto e documentato in molte regioni oceaniche.Warner Oland: A lui si deve il successo popolare del personaggio di Charlie Chan, il detective cinese in forza alla polizia di Honolulu, creato dall'ex critico commediografico Earl Derr Biggers.Bolla di replicazione: In biologia molecolare, si definisce bolla di replicazione la struttura che si forma durante la replicazione del DNA in seguito al lavoro delle elicasi e delle topoisomerasi, che aprono il DNA per permetterne il legame con la DNA polimerasi.