Pre-mRNA: Il pre-mRNA o trascritto primario è un tipo di hnRNA dal quale si ottiene l'mRNA dopo alcuni processi chimici che avvengono nel nucleo della cellula eucariotica, indicati come maturazione dell'mRNA.Nucleoproteina: Una nucleoproteina è una proteina strutturalmente associata agli acidi nucleici (sia DNA che RNA). La telomerasi, una ribonucleoproteina, e le protammine sono esempi di nucleoproteine.Dominio (biochimica): Si definisce dominio strutturale (o dominio o modulo) di una proteina un'unità globulare o fibrosa formata da catene polipeptidiche ripiegate in più regioni compatte le quali costituiscono divisioni della struttura terziaria.Artemia salina: L'Artemia salina (Linnaeus, 1758), nota anche come scimmia di mare, è un piccolo crostaceo d'acqua salata appartenente al genere Artemia, unico genere della famiglia Artemiidae.Sequenza di DNA: Nella biologia molecolare una sequenza di DNA o sequenza genetica è una successione di lettere che rappresentano la struttura primaria di una molecola di DNA, con la capacità di veicolare informazione.Nucleolo: Il nucleolo è una regione del nucleo cellulare responsabile della sintesi dell'RNA ribosomiale (rRNA).Legame cooperativo: Il legame cooperativo è un caso speciale di allosteria. Il legame cooperativo richiede che la macromolecola abbia più di un sito di legame, dal momento che la cooperatività dipende proprio dall'interazione che viene a crearsi tra questi siti.CR6261: Il CR6261 è un anticorpo monoclonale di tipo interamente umano, che viene utilizzato per il trattamento di varie forme di infezione da virus influenzali, compreso il virus dell'influenza Spagnola del 1918 e anche il virus aviario dell'influenza aviaria H5N1, che ha fatto il salto di specie all'uomo in Vietnam nel 2004 (Viet04/H5).Struttura primaria: In biochimica, la struttura primaria di una biomolecola è la descrizione esatta della sua composizione atomica e dei legami presenti tra gli atomi (inclusa la stereochimica).Protoplasma: In citologia con il termine protoplasma si indica il complesso di sostanze contenute nella cellula che sono circondate dalla membrana cellulare.Spliceosoma: Lo spliceosoma è un grosso complesso enzimatico formato da proteine e piccole molecole di RNA nucleare (snRNA, small nuclear RNA), tra cui U1, U2, U4/U6 e U5. Lo snRNA, unito a proteine, costituisce complessi chiamati snRNP (small nuclear ribonucleoproteins), che riconoscono specificamente le sequenze di consenso dei siti di splicing al 5' e al 3' di ogni introne e il residuo di adenosina che andrà a costituire il sito di ramificazione dell'intermedio di maturazione "a cappio".Conformazioni del DNA: Le conformazioni di DNA a doppia elica fino ad ora evidenziate sono almeno una dozzina. Tre di queste sono ritenute essere presenti in natura: A-DNA, B-DNA e Z-DNA.Autoanticorpo: Un autoanticorpo è un'immunoglobulina il cui bersaglio antigenico non è un agente esterno patogeno (batteri, virus, parassiti ecc.) o non-patogeno (allergeni), ma una o più sostanze proprie dell'organismo stesso; in altre parole, si tratta di un anticorpo diretto contro il self.Bolla di replicazione: In biologia molecolare, si definisce bolla di replicazione la struttura che si forma durante la replicazione del DNA in seguito al lavoro delle elicasi e delle topoisomerasi, che aprono il DNA per permetterne il legame con la DNA polimerasi.Eritema a farfalla: Per eritema a farfalla in campo medico, si intende una forma di eritema. Il suo nome lo si deve alla forma tipica della sua comparsa su entrambe le guance che si mostra quasi come una farfalla con le ali aperte.Anticorpi anti-dsDNA: Gli anticorpi anti-dsDNA, anche chiamati anti-DNA nativo, sono autoanticorpi antinucleo diretti contro la doppia elica del DNA (dsDNA è sigla dell'inglese double stranded DNA), associati a numerose malattie autoimmuni, e in particolare al lupus eritematoso sistemico, dove sono presenti in oltre il 70% dei casi, 2008.. È stato inoltre dimostrato che l'85% pazienti con tali anticorpi ma senza manifestazioni cliniche di lupus, andrà incontro alla malattia nel giro di pochi anni e che il valore plasmatico di tali anticorpi riflette l'andamento clinico della malattia.Indice di polidispersione: L'indice di polidispersione è una misura dell'uniformità di distribuzione dei pesi molecolari in un determinato polimero. La polidispersità viene espressa tramite un indice calcolato dal rapporto tra la massa molare media ponderale e la massa molare media numerica del polimero, essendo:Telomerasi: La telomerasi è una ribonucleoproteina, un enzima che aggiunge sequenze ripetitive di DNA non codificante, TTAGGG" per tutti i vertebrati ed altri organismi, al terminale 3' dei filamenti di DNA nelle regioni dei telomeri, che si trovano alle estremità dei cromosomi eucariotici, riallungando così i telomeri accorciati in modo da mantenere integri i cromosomi.Riconoscimento molecolare: Il termine riconoscimento molecolare si riferisce all'interazione specifica tra due o più molecole attraverso legami non covalenti come il legame a idrogeno, quello di coordinazione, forze idrofobiche, forze di van der Waals, interazioni π-π, legame ad alogeno, e altri effetti elettrostatici o elettromagnetici. Oltre a queste interazioni dirette anche il solvente può avere un ruolo dominante indiretto nel guidare il riconoscimento molecolare in soluzione.Micrografia: La micrografia, o fotomicrografia, è la ripresa fotografica di soggetti non visibili a occhio nudo, ottenuta mediante una fotocamera (a pellicola o digitale) opportunamente collegata ad un microscopio ottico o elettronico.Leucoplasto: Il leucoplasto è un tipo di plastidio e, come tale, di organulo che si ritrova nelle cellule delle piante e di alcuni protisti.Ribozima hairpin: Il ribozima hairpin (letteralmente "ribozima a forcina") è un ribozima dalla struttura secondaria molto complessa. Il core di questo ribozima include due loop non appaiati appoggiati sulle adiacenti braccia di una giunzione con quattro eliche.