Pronuncia italiana della lingua inglese: Come avviene quasi inevitabilmente nell'apprendimento di una lingua straniera, le strutture fonetiche della propria madrelingua influenzano la pronuncia della lingua che si vuole imparare, con l'adattamento e l'approssimazione dei suoni di quest'ultima. L'allontanamento dalle pronunce utilizzate dai parlanti nativi può portare alla mancanza di comprensibilità, può essere considerato errore formale di pronuncia, o può semplicemente costituire l'accento straniero che caratterizza quel parlante non nativo.Predicato: Il predicato (dal latino praedicatum, "ciò che viene affermato") è un elemento della frase (una parola o un gruppo di parole) o una frase elementare che può costituire insieme al soggetto una frase completa. Definisce meglio il soggetto.Glossofobia: La glossofobia è la fobia di parlare in pubblico. La parola glossofobia deriva dal greco glōssa, lingua, e φόβος phobos, paura o fobia.Linguaggio in forma libera: Un linguaggio in forma libera è un linguaggio di programmazione la cui sintassi non è influenzata dal particolare posizionamento dei caratteri nel codice sorgente. Nei moderni linguaggi in forma libera infatti il codice tipicamente non è costretto a particolari regole d'incolonnamento (come avveniva invece per i programmi scritti su schede perforate) e l'uso dei caratteri di whitespace (spazio, ritorno a capo e tabulazione) è libero da particolari vincoli.Balbuzie: La balbuzie, sia essa clonica (alalia syllabaris) o tonica (alalia literalis), è un disturbo della parola in cui la fluenza è interrotta da involontarie ripetizioni e prolungamenti di suoni, sillabe, parole o frasi, o ancora da involontarie pause o blocchiDislessia: La dislessia è un disturbosito AID italia http://www.aiditalia.Memoria procedurale: La memoria procedurale (o memoria implicita) è la memoria di come si fanno le cose e di come si usano gli oggetti.Vocale anteriore: Una vocale anteriore (o vocale palatale) è un tipo di suono vocalico impiegato in certe lingue. È caratterizzata da una posizione della lingua il più possibile avanzata nella bocca, ma senza una costrizione eccessiva, che implicherebbe l'emissione di una consonante.Area 38 di Brodmann: L'area 38 di Brodmann è una regione del lobo temporale del cervello umano. Si trova ai margini anteriori del lobo, conosciuti come polo temporale.Compitazione: La compitazione (spesso indicata con il termine inglese spelling) è l'atto di pronunciare le parole lentamente, separando le singole lettere o le sillabe, indicando così vocalmente la trascrittura di una o più parole (inclusi gli eventuali segni diacritici). Si può anche intendere una lettura fatta distinguendo i nomi o una lettura scandita e marcata, che mostra difficoltà.Arsolo: L'arsolo è un composto organico eterociclico a 5 atomi contenente un atomo di arsenico.Elettroencefalografia: L'elettroencefalografia (EEG) è la registrazione dell'attività elettrica dell'encefalo. La tecnica è stata inventata nel 1929 da Hans Berger, il quale scoprì che vi era una differenza di potenziale elettrico tra aghi infissi nello scalpo oppure tra due piccoli dischi di metallo (elettrodi) quando essi sono posti a contatto sulla cute sgrassata del cuoio capelluto.Afasia: L'afasia (dal greco ἀφασία mutismo) è la perdita della capacità di produrre o comprendere il linguaggio, dovuta a lesioni alle aree del cervello deputate alla sua elaborazione. Non rientrano nelle afasie quindi i disturbi del linguaggio causati da deficit sensoriali primari, da deficit intellettivi, da disturbi psichiatrici o da debolezza dell'apparato muscolo-scheletrico.Stecca da biliardo: La stecca da biliardo è un'asta conica, lunga circa un metro e mezzo, realizzata con materiali che consentono resistenza e una certa flessibilità necessaria all'azione di colpire una biglia.Anomia (zoologia): Anomia Linnaeus, 1758 è un genere di molluschi bivalvi appartenente alla famiglia Anomiidae.Afasia motoria: L'afasia motoria conosciuta anche con il nome di afasia di Broca consiste nella perdita della capacità di ogni emissione di linguaggio, sia esso parlato o scritto.Charolaise: La charolaise è una razza bovina francese originaria del cantone di Charolles.Mela (immaginario): La mela è un falso frutto che, per le sue caratteristiche, ha colpito e stimolato l'immaginario umano, entrando nel folklore e nella mitologia di vari popoli. È spesso legato al tema del peccato originale, ma anche delle gioie ultraterrene, del dominio sul mondo, assumendo talvolta anche una valenza erotica.Magnetoencefalografia: La magnetoencefalografia è una tecnica di imaging biomedico funzionale utilizzata nella neurologia, che si basa sulla misurazione dei campi magnetici prodotti dall'attività elettromagnetica dell'encefalo.Corriedale: La Corriedale è una razza di pecora molto apprezzate sia per la produzione della lana, sia per la produzione di carne. La razza Corriedale è la più vecchia di tutti gli ibridi Merino-Lincoln ed è stata selezionata quasi contemporaneamente in Australia ed in Nuova ZelandaStock Types, The Land, North Richmond, c.Circonvoluzione frontale media: La circonvoluzione frontale media costituisce circa un terzo del lobo frontale del cervello umano. La circonvoluzione frontale media, come la circonvoluzione frontale inferiore e la circonvoluzione frontale superiore, è più di una regione che una vera circonvoluzione.Landrace americano: La Landrace americana è una razza di maiale domestico di dimensioni medio/grandi.Blumberg (disambigua): ==Toponimi==Lingua dei segni inuit: La lingua dei segni inuitEthnologue - Canada languages o IUR (in inuit Inuit Uukturausingit) è una lingua dei segni utilizzata dalla comunità sorda in Nunavut.Geometria epipolare: La geometria epipolare è la geometria della visione stereoscopica. Essa descrive le relazioni e i vincoli geometrici che legano due immagini 2D della stessa scena 3D catturata da due fotocamere con posizione e orientamento distinto.Allofono: In fonologia, un allofono o variante combinatoria di un fonema è una realizzazione fonetica che in una determinata lingua non ha carattere distintivo, ma si trova a essere in distribuzione complementare con gli altri allofoni dello stesso fonema.