Ribosoma: I ribosomi sono organuli cellulari, immersi nel citoplasma o ancorati al reticolo endoplasmatico ruvido o contenuti in altri organuli (mitocondri e cloroplasti), responsabili della sintesi proteica. La loro funzione è quella di leggere le informazioni contenute nella catena di RNA messaggero (m-RNA).Dominio (biochimica): Si definisce dominio strutturale (o dominio o modulo) di una proteina un'unità globulare o fibrosa formata da catene polipeptidiche ripiegate in più regioni compatte le quali costituiscono divisioni della struttura terziaria.Amminoacil-tRNA sintetasi: Una amminoacil-tRNA-sintetasi () è un enzima che catalizza l'esterificazione di uno specifico amminoacido (o di un suo precursore) ad uno dei possibili tRNA corrispondenti, a formare un amminoacil-tRNA. Ne esistono 20 in ciascun organismo, una per amminoacido.Struttura primaria: In biochimica, la struttura primaria di una biomolecola è la descrizione esatta della sua composizione atomica e dei legami presenti tra gli atomi (inclusa la stereochimica).Enzima: Si definisce enzima un catalizzatore dei processi biologici. IUPAC Gold Book, "enzymes"Cicloesimide: La cicloesimide è un composto chimico che inibisce la sintesi proteica in cellule eucariote bloccando l'attacco e l'uscita del tRNA dal ribosoma. Induce apoptosi in vari tipi cellulari.Sequenza di DNA: Nella biologia molecolare una sequenza di DNA o sequenza genetica è una successione di lettere che rappresentano la struttura primaria di una molecola di DNA, con la capacità di veicolare informazione.Fenilalanina: La fenilalanina è un amminoacido non polare che partecipa alla costituzione delle più comuni proteine alimentari. La sua molecola è chirale.Metionina: La metionina è un amminoacido apolare. La sua molecola è chirale.DeferiproneAminoacidi proteinogenici: Gli aminoacidi proteinogenici sono gli amminoacidi precursori delle proteine e sono incorporati nelle proteine durante la traslazione.Conformazioni del DNA: Le conformazioni di DNA a doppia elica fino ad ora evidenziate sono almeno una dozzina. Tre di queste sono ritenute essere presenti in natura: A-DNA, B-DNA e Z-DNA.Streptomyces hygroscopicus: Lo Streptomyces hygroscopicus è un batterio della famiglia Streptomycetaceae.Bolla di replicazione: In biologia molecolare, si definisce bolla di replicazione la struttura che si forma durante la replicazione del DNA in seguito al lavoro delle elicasi e delle topoisomerasi, che aprono il DNA per permetterne il legame con la DNA polimerasi.Coordinata di reazioneReticolocita: I reticolociti sono degli eritrociti giovani, privi di nucleo cellulare, che sono stati appena immessi nel circolo sanguigno e conservano per qualche tempo (circa 24 h) un esiguo numero di ribosomi.Sinusoidi epatici: I sinusoidi epatici sono capillari sanguiferi, a parete sottile, lume ampio e irregolare ed endotelio fenestrato e tortuoso, situati nel fegato.Cluster genico: Un cluster genico è un gruppo di due o più geni che codificano per la stessa proteina o per proteine simili tra di loro, disposti su un singolo cromosoma.BacitracinaHuman Proteome Folding: Il progetto Human Proteome Folding (HPF) è frutto della collaborazione tra l'Università di New York (Bonneau Lab), l'Institute for Systems Biology (ISB) e l'Università di Washington (Baker Lab), utilizzando il software Rosetta sviluppato da Rosetta Commons.Legame cooperativo: Il legame cooperativo è un caso speciale di allosteria. Il legame cooperativo richiede che la macromolecola abbia più di un sito di legame, dal momento che la cooperatività dipende proprio dall'interazione che viene a crearsi tra questi siti.Riconoscimento molecolare: Il termine riconoscimento molecolare si riferisce all'interazione specifica tra due o più molecole attraverso legami non covalenti come il legame a idrogeno, quello di coordinazione, forze idrofobiche, forze di van der Waals, interazioni π-π, legame ad alogeno, e altri effetti elettrostatici o elettromagnetici. Oltre a queste interazioni dirette anche il solvente può avere un ruolo dominante indiretto nel guidare il riconoscimento molecolare in soluzione.Approssimazione di Chapman-Enskog: L'approssimazione di Chapman-Enskog è il sistema più utilizzato per approssimare le equazioni di bilancio, e porta nelle forme più semplici progressivamente dalle equazioni di Eulero, alle equazioni di Navier-Stokes, alle equazioni di Burnett.Peso atomico: Il peso atomico o massa atomica M è la massa di un atomo di un dato elemento. In questo caso si parla spesso impropriamente di peso atomico assoluto e viene espresso in grammi o chilogrammi: l'ordine di grandezza dei valori è tra i 10−25 kg e i 10−27 kg.Peptide: I peptidi sono una classe di composti chimici le cui molecole hanno peso molecolare inferiore ai 5000 dalton, costituiti da una catena di pochi amminoacidiNon è stata stabilita con precisione la quantità massima di residui che un peptide deve avere per essere definito tale: alcuni testi ne indicano 25, altri 40 (cfr. D.Indice di polidispersione: L'indice di polidispersione è una misura dell'uniformità di distribuzione dei pesi molecolari in un determinato polimero. La polidispersità viene espressa tramite un indice calcolato dal rapporto tra la massa molare media ponderale e la massa molare media numerica del polimero, essendo:Elettroforesi bidimensionale: L'elettroforesi bidimensionale o elettroforesi 2D è un tipo di tecnica elettroforetica utilizzata nel campo della proteomica per separare miscele proteiche complesse (formate cioè da più specie proteiche differenti), come ad esempio una miscela di proteine estratta da una cellula in un dato momento del ciclo cellulare.Predizione di struttura proteica: Per predizione di struttura proteica (protein structure prediction) s'intende la predizione della struttura tridimensionale d'una proteina, a partire dalla sua sequenza aminoacidica, ossia la predizione della sua struttura secondaria, terziaria, quaternaria, partendo dalla sua struttura primaria.