Vasi sanguigni. Solitamente ha un'azione contrattile sui grandi vasi, sia arterie sia vene. L'attivazione dei recettori 5-HT1D ... La 5-HT causa aggregazione piastrinica attraverso i recettori 5-HT2A, e le piastrine che si raccolgono nei vasi rilasciano ... Parte della 5-HT secreta dalle cellule enterocromaffini entra nel circolo sanguigno dove viene raccolta, tramite un sistema di ... Agisce sulla dilatazione dei vasi e contribuisce a regolare processi di omeostasi e guarigione. Nel sistema nervoso centrale. ...
Elementi della coscia: la cute; la tonaca; il piano muscolare; i vasi sanguigni; i nervi; lo scheletro. I muscoli della coscia ...
Vasi sanguigni[modifica , modifica wikitesto]. L'utero è rifornito dal sangue arterioso sia dal dell'arteria uterina che dall' ... Strato muscolare o miometrio è uno spesso strato muscolare contenente la maggior parte dei vasi sanguigni e nervi che ... endometrio e ricava nutrimento dai vasi sanguigni che si sviluppano esclusivamente per questo scopo. L'ovulo fecondato diventa ... L'utero ha anche un ruolo sessuale, perché dirige il flusso sanguigno verso il bacino e le ovaie e i genitali esterni, tra cui ...
Vasi sanguigni coinvolti[modifica , modifica wikitesto]. Il sanguinamento esterno viene in genere descritto basandosi sul tipo ... L'aneurisma aortico è un caso particolare nel quale l'aorta, il maggiore vaso sanguigno dell'organismo, si rompe in ... oppure vaso sanguigno, ad eccezione dei capillari. Queste ferite possono derivare da una caduta senza rotolamento su una ... vasi sanguigni, oppure organi interni. Inoltre possono causare imponenti forme di emorragia interna oppure lesioni secondarie ...
... emorragica: colpisce prevalentemente polmoni, vasi sanguigni (vasculite), pancreas; prevale danno ai vasi con ... Alterazioni dei vasi sanguigni[modifica , modifica wikitesto]. Le prime modificazioni che si verificano per generare ... favorisce la diminuzione di tensione delle pareti dei vasi sanguigni, ne consegue che molti più leucociti vengono confinati in ... Normalmente il flusso sanguigno all'interno delle venule può essere descritto in modo approssimativo come composto di una ...
Vasi sanguigni e linfatici[modifica , modifica wikitesto]. L'arteria mammaria esterna (o toracica laterale), ramo dell'arteria ... questi vasi non sono già più rossi, come nell'infiammazione, ma il loro colore corrisponde a quello dell'umore donde i ...
... vasodilatazione dei vasi sanguigni; maggiore efficienza cerebrale; maggiore resistenza alle infezioni. Secondo Sears il metodo ...
2. muscoli, fasce, cuore, vasi sanguigni. - Vol. 3. visceri, cervello, nervi, organi di senso. Die Vertheilung der Blutgefässe ...
... la dilatazione dei vasi dei muscoli scheletrici; la contrazione dei vasi sanguigni periferici; la costrizione dei vasi di cute ... La noradrenalina e adrenalina nel circolo sanguigno determinano numerosi effetti tra cui la liberazione di CRH da parte ... vasi, cuore e polmoni. Lunghi assoni post-gangliari (2° neurone) innervano molti tessuti ed organi innervati dal Sistema ... della sua frequenza e della pressione sanguigna ; la dilatazione dei bronchi; la dilatazione delle arterie coronariche ( ...
I vasi sanguigni schiacciati permettono l'emostasi. Il fondo svasato della campana si adatta saldamente al foro della piastra ...
... restringe i vasi sanguigni aumentandone la pressione); cardiotonica (regola la frequenza cardiaca); diaforetica (agevola la ...
... emorragia nel caso di compromissione dei vasi sanguigni; infezione, batterica o da parte di altri patogeni, come nel caso della ...
... espande i vasi sanguigni diminuendone la pressione). Le parti edibili sono le foglie (crude o cotte) con le quali si può fare ...
L'Angiosarcoma colpisce le cellule endoteliali dei vasi sanguigni. Tumore maligno primitivo che nasce dai nervi periferici. la ...
Qui il flusso di sangue attraverso la rete chiusa dei vasi sanguigni, raggiunge tutti gli organi. Il cuore e i vasi sanguigni ... La circolazione è costituita dal cuore e dai vasi sanguigni. I vasi che portano il sangue al cuore sono chiamati vene, quelli ... Vasi linfatici: si distinguono in vasi periferici, assorbenti (capillari linfatici) e nei vasi di conduzione, di vario tipo in ... che comprende anche i vasi sanguigni (arterie e vene) e i vasi linfatici. Strettamente correlati all'apparato circolatorio sono ...
... di vasi sanguigni; Non è in grado di trattenere umidità. Nell'epidermide inoltre sboccano: I dotti delle ghiandole sudoripare ...
La sierosa contiene vasi sanguigni e vasi linfatici. Le superfici a contatto con il fegato sono ricoperte solo da tessuto ...
L'aneurisma aortico è un caso particolare nel quale l'aorta, il maggiore vaso sanguigno dell'organismo, si rompe in ... Non viene danneggiato nessun organo interno, nervo, oppure vaso sanguigno, ad eccezione dei capillari. Queste ferite possono ... vasi sanguigni, oppure organi interni. Inoltre possono causare imponenti forme di emorragia interna oppure lesioni secondarie ... Contusione Il sanguinamento esterno viene in genere descritto basandosi sul tipo di flusso sanguigno che fuoriesce dal vaso ...
... restringe i vasi sanguigni aumentandone la pressione). Le parti commestibili di questa pianta sono i fiori; possono essere ...
Lungo le arcate sopraccigliari si trovano i due fori sopraorbitari, passaggi per il nervo sopraorbitario e i vasi sanguigni ... La rocca petrosa contribuisce a formare il foro lacero, attraverso cui passano nervi e vasi sanguigni, presenta due notevoli ... attraverso di esso non passano vasi sanguigni o nervi. Latero-inferiormente allo sfenoide si trova la squama dell'osso ... Il foro incisivo dà passaggio al nervo nasopalatino e ai vasi palatini maggiori. Il palato duro è attraversato dagli incisivi ...
Può infettare sia i polmoni che i vasi sanguigni. La radiografia del torace mostra formazioni cavitarie di aspetto irregolare, ...
... uno dei processi di formazione dei vasi sanguigni.. ...
... a carico dei vasi sanguigni verrà definita nefropatia vascolare. Possono essere distinte nefropatie sulla base dell'agente ...
Lo stroma del corpo ciliare è costituito da una matrice ricca di fibre collagene, in cui decorrono vasi sanguigni e nervi, ... Tra loro le cellule sono unite da giunzioni serrate che dividono la retina dai vasi sanguigni che irrorano la coroide. Le ... Lo stroma è ricco di vasi sanguigni e nervi. Le arterie principali che vascolarizzano l'iride formano due cerchi arteriosi, uno ... La sclera contiene pochi vasi sanguigni in rapporto alla sua estensione e sono perlopiù concentrati nella lamina episclerale e ...
I denti hanno piccole scanalature per i vasi sanguigni. Lo smalto ha una struttura irregolare senza ornamenti più chiari. Il ...
... il meccanismo che conduce alla diminuzione del volume del vaso sanguigno. La vasodilatazione causa un aumento del lume dei vasi ... Circa cinque o dieci minuti dopo l'inizio dell'esposizione al freddo della mano, i vasi sanguigni nelle punte delle dita si ... La vasodilatazione è l'aumento del calibro dei vasi sanguigni. Questo processo deriva dal rilassamento della muscolatura liscia ... La vasodilatazione si verifica nei vasi sanguigni superficiali degli animali a sangue caldo quando l'ambiente si riscalda; ...
... è associato a tessuto connettivo lasso contenente vasi sanguigni, vasi linfatici e fibre nervose che si trovano tra gli organi ... La lamina è ricca di vasi sanguigni e linfatici. Lo strato muscolare è composto da fibre muscolari lisce, con uno strato ... Tre gruppi di vasi linfatici accompagnano queste arterie; il gruppo superiore accompagna i rami vaginali dell'arteria uterina, ...
... presenza di infiltrazione del grasso perirenale o dei vasi sanguigni. Stadio III: asportazione chirurgica del tumore incompleta ... che definisce molto bene l'invasione dei grossi vasi. Non è raro che la massa tumorale cresca molto velocemente in poco tempo, ... senza infiltrazione della capsula renale né coinvolgimento dei vasi; integrità della massa tumorale ed assenza di cellule ...
Stolidobranchiateparete della faringe con pliche longitudinali e vasi sanguigni sporgenti. Ascidia involuta Botryllus leachii ... Come altri tunicati raccolgono e concentrano nel loro flusso sanguigno quantità di vanadio. Le ascidie sono organismi ... Aplousobranchiatecon la parete della faringe senza pliche e senza seni sanguigni sporgenti verso l'interno; ... Flebobranchiatefaringe senza pliche ma con seni sanguigni che sporgono verso l'interno; ...
Viene inoltre utilizzato in chirurgia per costruire vasi sanguigni artificiali. La produzione del Dacron prevede quattro fasi ...
Diversi corpi plastinati sono stati usati per la creazione dell'opera, che intende unire i vasi sanguigni di alcuni cadaveri ...
Utero e ovaia, il legamento di sospensione non è indicato ma si osserva una parte, circondata da vasi sanguigni. ...
I vasi sanguigniModifica. I vasi sanguigni sono suddivisi in diversi tipi in base alla loro struttura e funzione.[15] Le ... Qui il flusso di sangue attraverso la rete chiusa dei vasi sanguigni, raggiunge tutti gli organi. Il cuore e i vasi sanguigni ... La circolazione è costituita dal cuore e dai vasi sanguigni. I vasi che portano il sangue al cuore sono chiamati vene, quelli ... Vasi linfatici: si distinguono in vasi periferici, assorbenti (capillari linfatici) e nei vasi di conduzione, di vario tipo in ...
Numerosi studi sono stati condotti sul ruolo dei fattori di crescita per i vasi sanguigni nel carcinoma del polmone, ... coinvolgendo anche vasi sanguigni e linfonodi, benché possano presentarsi fenomeni di desquamazione necrotica intrabronchiale ... il fattore di crescita vascolare responsabile dello sviluppo di vasi sanguigni nel contesto del tessuto tumorale ... tumore di qualsiasi dimensione ma che invade il mediastino, il cuore, i grandi vasi mediastinici, la trachea, l'esofago o le ...
Le complicanze che coinvolgono i vasi sanguigni includono il vasospasmo, in cui i vasi si restringo impedendo un sufficiente ... I chirurghi devono cercare i vasi sanguigni da cui fuoriesce il sangue e tentare di controllare l'emorragia. Nel caso di una ... Le lesioni cerebrali primarie (danni che si verificano al momento del trauma quando i tessuti e i vasi sanguigni vengono ... L'angiografia può essere usata per rilevare eventuali patologie dei vasi sanguigni quando vi è il rischio che possano essere ...
Il collagene di tipo III è diffuso nel derma, nei muscoli e nella parete dei vasi sanguigni. Il collagene di tipo V è diffuso ... Il sangue è un tessuto fluido contenuto nei vasi sanguigni dei Vertebrati, dalla composizione complessa, può essere considerato ... Si trovano in tutti i tipi di tessuto connettivo, lungo i vasi sanguigni, e costituiscono la tipologia cellulare prevalente nel ... come nei vasi sanguigni. In particolare, le fibre elastiche costituiscono le membrane elastiche fenestrate esterna ed interna ...
I segnali caratteristici della presenza della sindrome sono: fragilità delle pareti dei vasi sanguigni che spesso conduce alla ... La sindrome colpisce in prevalenza le articolazioni, la pelle e i vasi sanguigni. Apparato muscolo-scheletrico: ... Fragilità capillare e dei vasi sanguigni e tendenza alla formazione di aneurisma (tra cui l'aneurisma dell'aorta addominale) ... Possibili anche fragilità dei tessuti, lividi, fragilità dei vasi, microcomea, osteopenia scheletrica ai raggi x. In alcuni ...
Un'altra strategia nutrizionale pre-allenamento consiste nello sfruttare l'aumento del flusso sanguigno verso i muscoli in ... il deposito delle cellule infiammatorie sulle pareti dei vasi, e la proliferazione delle cellule muscolari lisce. I soggetti ... e approfittando di aumento del flusso sanguigno verso il tessuto muscolare. L'assunzione di specifici nutrienti in determinate ... potrebbe aumentare drasticamente il flusso sanguigno e la sintesi proteica. Tipton et al. (2001) paragonarono gli effetti ...
... compresi i vasi sanguigni e il sangue); il sistema uro-genitaleLa procedura di gastrulazione varia a seconda della specie ...
... ostruisce i vasi sanguigni, arrestandone l'emorragia. La coagulazione può essere ottenuta per: essiccazione: l'elettrodo viene ...
Le proantocianidine impediscono la sintesi di peptidi chiamati endoteline, che ostruiscono i vasi sanguigni[66]. ... la maggior parte del resveratrolo consumato non raggiunge il circolo sanguigno. Tuttavia, bevendo lentamente, le mucose della ...
ematoma: lesione in cui si ha la rottura di vasi sanguigni più grandi con conseguente emorragia significativa. La raccolta di ...
... restringe i vasi sanguigni aumentandone la pressione); ma è considerata anche allucinogena. In particolare sembra documentata ...
BTV colpisce soprattutto l'endotelio dei piccoli vasi sanguigni, provocando trombosi e conseguenti edema e necrosi ischemica ...
Alla radice del pelo, irrorata di vasi sanguigni e a contatto con i nervi, sono sempre presenti altre due strutture, cioè una ...
Si tratta di un delirio dei vasi sanguigni, scrivere questo, le seguenti pagine. Tutti erano stupiti, che le statistiche non ...
Negli animali questo compito è portato a termine dai vasi sanguigni. Un bioreattore dovrebbe sopperire a questa mancanza in un ...
L'ipotalamo secerne una serie di ormoni che vengono rilasciati, spesso secondo il ritmo circadiano, nei vasi sanguigni per ... L'ipofisi posteriore, irrorata direttamente da vasi arteriosi è molto meno sensibile all'insulto ischemico. La necrosi ... così come un ritmo cardiaco rallentato e bassa pressione sanguigna. Nei bambini, l'ipotiroidismo porta ad una crescita ...
... è lo stesso composto che fodera i vasi sanguigni, per cui se inizia a rompersi, la parete dei vasi sanguigni - compresi quelli ... Si ipotizzò quindi che i responsabili della barriera fossero i vasi sanguigni stessi, dato che nessuna membrana evidente poté ... Si ritiene che l'HIV possa attraversare la barriera emato-encefalica all'interno di monociti circolanti nel flusso sanguigno (" ... I monociti attivati rilasciano virioni all'interno del tessuto cerebrale vicino a microvasi sanguigni cerebrali. Queste ...
... è un aumento del liquido interstiziale localizzato nei tessuti all'esterno dei vasi sanguigni e delle cellule. L'edema di ... Aldo Zangara, Terapia medica ragionata delle malattie del cuore e dei vasi, Padova, Piccin, 2000, ISBN 88-299-1501-7. ... Sfigmomanometro, strumento che è in grado di rilevare la pressione sanguigna minima (diastolica) e quella massima (sistolica), ... Nel 1733 l'inglese Stephen Hales aveva utilizzato per primo una terapia invasiva per misurare la pressione sanguigna. ...
... contribuisce ad aggravare la circolazione sanguigna e quindi la cellulite perché comprime i vasi. Troppo tempo in piedi ... L'abbigliamento troppo stretto causa cattiva circolazione perché comprime i vasi. Scarpe troppo strette o con tacco troppo alto ... immobili causa una cattiva circolazione sanguigna, perché il sangue fa fatica a risalire dagli arti inferiori, con conseguente ...
I tumori dei vasi sanguigni (angiosarcoma e emangioendotelioma, sarcoma embrionale e fibrosarcoma) hanno origine da un tipo di ... I tumori epatici colpiscono sia il fegato stesso o le strutture all'interno di esso, compresi vasi sanguigni o dotti biliari. ... i vasi sanguigni e le cellule immunitarie. I tumori del dotto biliare (colangiocarcinoma e cistoadenocarcinoma) rappresentano ...
... di un organismo e comprende sia il volume del sangue circolante nei vasi sanguigni sia quello del sangue immobilizzato in ... La condizione nella quale vi è un eccesso di volume sanguigno è detta ipervolemia, mentre la condizione opposta è l'ipovolemia ...
L'unica analogia, nel senso stretto del termine, è la funzione di pompa della circolazione sanguigna, svolta dal vaso dorsale. ... mentre il trasporto sanguigno dell'ossigeno si verifica solo negli insetti apneustici . Lo schema della circolazione sanguigna ... integrando la funzione del vaso dorsale. Il vaso dorsale è l'organo vero e proprio rappresentativo del sistema circolatorio. ... L'aorta è un vaso che parte dall'estremità anteriore del cuore e si estende in senso longitudinale nel torace e nel capo. È ...
... raggiunta dopo che il vaso sanguigno ha percorso il nervo ottico in tutta la sua lunghezza.. ... L'arteria oftalmica è la prima diramazione intradurale dell'arteria carotide interna, responsabile dell'irrorazione sanguigna ...
... crisi vaso vagali, lesioni demielinizzanti), altri problemi neurovegetativi (mancanza di sonno, anomala quantità di serotonina ... e di conseguenza un flusso sanguigno superiore o inferiore a seconda dello stato in cui permane, scatenando un'onda elettrica ... problemi di pressione sanguigna (insufficienza della circolazione vertebro basilare, ipotensione ortostatica), problemi ai ...
... l'importanza dei vasi sanguigni della sottomucosa e una trama nodulare della mucosa.Fino al 1970, le biopsie erano ottenute ...
Ciò, in casi di urgenza, avviene mediante il posizionamento di un catetere in un grosso vaso venoso (catetere venoso centrale ... Per consentire una adeguata depurazione, il flusso sanguigno viene indotto da una pompa con portate tipiche di 250 ÷ 300 ml/min ...
Flebografia per diagnosticare una eventuale trombosi all'interno di un vaso sanguigno.[7][14] ... Manovra di Trendelenburg per esaminare la gamba e il flusso sanguigno dal circolo superficiale a quello profondo;[17][18][19] ... Consiste nel chiudere l'origine dei flussi sanguigni anormali dovuti all'incontinenza valvolare e responsabili della ...