Il rodio in natura è composto di un solo isotopo (103Rh). I radioisotopi più stabili sono 101Rh con emivita di 3,3 anni, 102Rh ... platino e oro. Si trova soprattutto in minerali di platino da cui si ottiene come metallo bianco, inerte, molto difficile da ... Sono stati descritti altri venti radioisotopi con peso atomico che va da 92,926 (93Rh) a 116,925 (117Rh). La maggior parte di ... diventando a inizio 2009 paragonabile a quelli di oro e platino. ...
In un rivelatore a cattura di elettroni, sigla ECD dall'inglese Electron Capture Detector, un radioisotopo, in genere 63Ni ... depositato su una lamina di oro, viene utilizzato come sorgente. Questi emette raggi β, ovvero elettroni veloci che ionizzano ...
... è possibile coniugare le ig con particelle di oro colloidale che al ME sono radiopache (tecnica anche questa poco usata). Altri ... meno pericolose e non richiedono personale specializzato nel maneggiare radioisotopi) e per la microscopia elettronica ...
Questi elettroni vengono più facilmente rimossi e sono condivisi tra i vari atomi di oro i quali, in questo caso, possono ... La maggior parte degli altri radioisotopi decadono entro un giorno. 199Hg e 201Hg sono i nuclei più studiati con la tecnologia ... Il mercurio ha trovato impiego anche nella purificazione dei minerali di oro e argento, attraverso la formazione di amalgami. ... tipo oro e argento, per formare i cosiddetti amalgami. Il ferro è un'eccezione e fiaschi di ferro sono stati tradizionalmente ...
Il palladio si trova come metallo libero o in lega con platino, oro e altri metalli del gruppo del platino, in depositi ... Sono stati osservati o creati altri diciotto radioisotopi con pesi atomici variabili da 92,936 u (93Pd) a 119,924 u (120Pd). La ...
Il Voyager Golden Record è un disco registrato placcato in oro contenente immagini e suoni della Terra, che la sonda, così come ... Voyager 1 ha tre generatori termoelettrici a radioisotopi (RTGs). Ogni MHW-RTG contiene 24 sfere di ossido di plutonio-238. Gli ...
La sottile pellicola color oro, comunemente ed erroneamente chiamata "stagnola" perché visivamente rassomigliante, che ricopre ... un generatore termoelettrico a radioisotopi) ed un sistema di telecomunicazioni che comunica i dati raccolti al centro di ...
S Ori 52 UGPS J072227.51-054031.2 Cha 110913-773444 CFBDSIR 2149-0403 WISE 0855−0714, un oggetto distante circa 7.2 anni luce ... l'energia geotermica derivante dal decadimento residuo dei radioisotopi del suo nucleo sarebbe sufficiente a mantenere una ...
... è possibile depositare film sottili di diossido di uranio su superfici di oro. Queste superfici di oro modificate con diossido ... Solo perché un radioisotopo viene rilasciato ciò non significa che esso entrerà nell'organismo umano e quindi causerà danni. ... Per esempio, la migrazione di radioattività può essere alterata dal legame del radioisotopo alle superfici delle particelle del ... La stessa pubblicazione riporta inoltre l'effetto degli ioni potassio, ammonio e calcio sulla captazione dei radioisotopi. ...
Del californio sono stati caratterizzati 20 radioisotopi, dei quali i più stabili sono risultati essere il californio-251 con ... come fonte portatile di neutroni nelle prospezioni minerarie alla ricerca di oro e argento, per analisi ad attivazione ...
La procedura utilizza i globuli bianchi rimossi dal paziente e poi contrassegnati con un radioisotopo. Essi poi vengono ... Gli affetti dalla malattia possono, inoltre, soffrire di cheilite granulomatosa e altre forme di granulomatosi oro-facciale. La ...
Dei molti radioisotopi il più stabile è 192Ir (con un'emivita di 73,83 giorni) che decade in 192Pt. Gli altri radioisotopi ... è il campione del metro standard conservato a Parigi Nei pennini in oro delle penne stilografiche la punta è in iridio per ...
Sono stati catalogati 22 radioisotopi del cobalto, di cui i più stabili sono 60Co con una emivita di 5,2714 anni, 57Co con 271, ... di turbine per motori d'aereo leghe ad alta resistenza alla corrosione e all'usura leghe per la produzione di gioielli in oro ... dato ai minatori tedeschi che incolpavano i folletti di fargli trovare un metallo inutile anziché il desiderato oro.[senza ...
Molti radioisotopi presenti naturalmente (altri 51 o giù di lì, per un totale di circa 339) esibiscono emivite ancora più brevi ... Oro-197 (A) Mercurio-196 (A, EE) Mercurio-198 (A) Mercurio-199 (A) Mercurio-200 (A) Mercurio-201 (A) Mercurio-202 (A) Mercurio- ... Si scoprono facilmente radioisotopi presenti primordialmente con emivite brevi fino a 700 milioni di anni (ad es., 235U), ...
Il fegato e la cistifellea possono ricevere danni in caso di contaminazione con particolari isotopi radioattivi, come l'oro; ma ... Le fonti artificiali (o tecnologiche) sono principalmente legate all'impiego dei radioisotopi in medicina a scopo diagnostico ( ... Questi isotopi sono chiamati isotopi radioattivi, radionuclidi, o radioisotopi. La disintegrazione (o decadimento radioattivo) ...
La procedura utilizza i globuli bianchi rimossi dal paziente e poi contrassegnati con un radioisotopo. Essi poi vengono ... Gli affetti dalla malattia possono, inoltre, soffrire di cheilite granulomatosa e altre forme di granulomatosi oro-facciale.[79 ...