Nell'IRMA, gli anticorpi generalmente sono marcati con radioisotopi dello iodio (I125 o I131). Quando un campione positivo ( ...
Per produrre questo radioisotopo è necessario utilizzare una macchina molto costosa chiamata ciclotrone, che solo poche ... Altri radionuclidi di comune utilizzo sono: indio-111; iodio-123 e 131 (che ha essenzialmente una componente beta- e viene ... È anche possibile ottenere radioisotopi emittenti positroni usando generatori simili a quelli esistenti per il tecnezio. I ... Per tale ragione gli altri radioisotopi emittenti positroni ottenibili tramite questa macchina sono molto meno utilizzati nella ...
Sono noti 21 radioisotopi del plutonio. I più stabili sono 244Pu, con emivita di 80,8 milioni di anni, 242Pu con emivita di 373 ... Reagisce con gli alogeni producendo composti del tipo PuX3, dove X è fluoro, cloro, bromo o iodio. Tra i fluoruri, è noto anche ... A differenza di altri radioisotopi naturali quali il radio o il carbonio-14, il plutonio è stato prodotto, concentrato e ... viene per questo usato nei generatori termoelettrici a radioisotopi (RTG) come quelli che alimentano le sonde Galileo e Cassini ...
Inoltre l'impianto di ventilazione del reattore numero 7 ha rilasciato particolato di diversi radioisotopi (fra cui iodio-131, ... iodio-133, cobalto-60 e cromo-51) per tre giorni, per un totale stimato di 400 MBq di iodio e 2 MBq di altre sostanze. Fonti ...
... allo iodio-131 e allo stronzio-90, il cesio-137 era uno dei radioisotopi che ponevano il maggiore rischio per la salute tra ...
Il radioisotopo artificiale 131I è un prodotto della fissione di uranio e plutonio. Ha un'emivita di soli 8 giorni e per questo ... EN) Iodio, su Enciclopedia Britannica, Encyclopædia Britannica, Inc. (EN) Iodio, su WebElements.com. (EN) Iodio, su ... Lo iodio-123 e lo iodio-125, radioattivi gamma emittenti, sono usati come traccianti in medicina. Lo iodio-131 è usato come ... I composti di iodio più comuni sono gli ioduri di sodio e di potassio (KI), e gli iodati (KIO3). Esistono 30 isotopi di iodio ...
... rende utile l'impiego dello iodio-125. Gli altri radioisotopi dello iodio non vengono mai usati nella brachi-terapia. A causa ... a differenza dello iodio-129 che ha una emivita pari a miliardi di volte quella dello iodio-131. Lo iodio contenuto negli ... Altri radioisotopi dello iodio sono spesso creati con tecniche costose, ad esempio con l'irradiazione nel reattore nucleare di ... Iodio Ioduri Ioduro di potassio Iodio-123 (EN) ANL factsheet (PDF), su ead.anl.gov. URL consultato il 20 marzo 2011 (archiviato ...
I radioisotopi sono isotopi radioattivi, cioè radionuclidi di uno stesso elemento chimico. Il termine più corretto per indicare ... Attivazione neutronica Cesio-137 Cobalto-60 Fissione nucleare Fusione nucleare Iodio-131 Scorie nucleari Stronzio-90 Trizio ... iodio-131 o uranio-235 o in forma abbreviata I-131 o U-235. Nel caso di nuclidi metastabili AmZE, es: tecnezio-99m o Tc-99m o ...
Il trattamento prevede l'uso dell'importante isotopo dello iodio iodio-131 (131I), spesso chiamato semplicemente "radioiodio" ( ... radioterapia con radioisotopi nel sistema, o radioterapia con sorgente non sigillata. Le differenze sono nella posizione della ... Lo iodio radioattivo, come era stato sviluppato nel 1911, rimane oggi perlopiù come trattamento per tireotossicosi ( ... Le inalazioni di solo iodio erano state sviluppate in Francia tra il 1830 e il 1870 come trattamento sperimentale per la ...
I tempi delle acquisizioni e gli intervalli fra queste dipendono dall'emivita del radioisotopo impiegato. Di norma l'attività a ... Terapia radiometabolica del carcinoma tiroideo differenziato, sfruttando la capacità residua di fissare lo Iodio-131 Terapia ... Anche l'emivita del radioisotopo è importante nel definire la dose somministrata, così come la radiosensibilità del bersaglio. ... in modo simile allo iodio si può legare con un legame covalente ad atomi di carbonio di un'altra molecola. Altro nuclide ...
Eseguire una ioduria (misura del quantitativo di iodio nelle urine) è fondamentale pe escludere un eccesso di iodio ... L'emissione gamma del radioisotopo consente anche di valutare sia la risposta al trattamento sia la recidiva di malattia ... ove lo iodio è escreto fisiologicamente. Far bera acqua al paziente spesso rimuove questi accumuli). Lo iodio tende inoltre ad ... l'isotopo 131 dello iodio). Questa sostanza, comportandosi esattamente come lo iodio stabile normalmente assunto con la dieta ...
... lo iodio-129 (129I), con un temo di emivita di 15,7 milioni di anni, è prodotto attraverso vari meccanismi nucleari di natura ... che non sono considerati mononuclidici per la presenza di una frazione significativa di un radioisotopo primordiale (dalla ...
... è lo iodio-123: lo iodio-123 ioduro è raramente utilizzato per eseguire la scintigrafia tiroidea (specie nello studio del gozzo ... radiofarmaco dipende quasi totalmente dalla sua stessa struttura chimica e non dalle caratteristiche fisiche del radioisotopo ... Lo iodio-131 può essere utilizzato come tale in diagnostica anche per eseguire studi previsionali prima di trattamenti ... L'isotopo più usato è lo iodio 131, impiegato come ioduro sia nella terapia radiometabolica dell'Ipertiroidismo sia in quella ...
I radioisotopi sono isotopi radioattivi, cioè radionuclidi di uno stesso elemento chimico. Il termine più corretto per indicare ... iodio-131 o uranio-235 o in forma abbreviata I-131 o U-235. Nel caso di nuclidi metastabili AmZE, es: tecnezio-99m o Tc-99m o ...
Oltre all'emissione di iodio vengono rilasciati dal combustibile gas nobili e trizio quando esso viene dissolto. È stata ... Solo perché un radioisotopo viene rilasciato ciò non significa che esso entrerà nell'organismo umano e quindi causerà danni. ... Per esempio, la migrazione di radioattività può essere alterata dal legame del radioisotopo alle superfici delle particelle del ... Negli impianti di riprocessamento per prevenire l'emissione di iodio è prassi normale l'abbattimento dei gas provenienti dal ...
I radioisotopi a vita più lunga sono il 135Cs (emivita di 2,3 milioni di anni), il 137Cs (emivita di 30,1671 anni) e il 134Cs ( ... dove perde la radioattività da iodio-131 e cesio-134), e questa radiazione residua rimane fino ad alcune centinaia di anni dopo ... Il cesio-135 è un radioisotopo del cesio lievemente radioattivo, che va incontro a decadimento beta di bassa energia, ... passando attraverso alcuni isotopi dello iodio e successivamente da isotopi del "gas nobile" xeno. Dal momento che questi ...
Assieme agli isotopi del cesio 134Cs, 137Cs, e all'isotopo dello iodio 131I è stato uno tra i più abbondanti isotopi e con il ... La discarica di generatori termoelettrici a radioisotopi è una delle maggiori fonti di contaminazione da 90Sr nei territori che ...
... iodio-123 (in medicina nucleare nello studio della tiroide) e iodio-125 (nel dosaggio radioimmunologico). Esempi dell'utilizzo ... I radioisotopi sono isotopi instabili degli elementi chimici, ciascuno caratterizzato da un proprio tempo di emivita, che ...
L'esame a radioisotopi non rileva cicatrici, per cui si procede con un esame elettrofisiologico (un catetere che libera impulsi ... La dottoressa Terzi segue le indicazioni del dottor Curtis ed inizia una terapia disintossicante a base di iodio. Gli ... House ordina un esame a radioisotopi per cercare cicatrici nel cuore del ragazzo; intanto la nuova assunta dalla CIA fa notare ...
Lo Iodio-131 è un grave pericolo a breve termine, dato che ha una emivita di 8 giorni, decadendo in modo beta (90%) e gamma (10 ... Come altri tre prodotti di fissione (99Tc, 129I e 234U) il radioisotopo 237Np possiede un'emivita molto lunga, è facilmente ... iodio, stronzio) durante i giorni successivi. Questi civili servirono da cavie in una specie di crudele esperimento che permise ... con emissione di iodio-131, cesio-137, xeno e stronzio-90, sia nell'atmosfera che nell'Oceano Pacifico, con conseguenze a lungo ...
Lo iodio-131 è infatti un isotopo con tempo di dimezzamento relativamente breve di 8 giorni. La fascia di popolazione più ... "dimostra l'effetto nel tempo dell'esposizione continua a piccole quantità e basse dosi di radioisotopi, soprattutto del Cesio ... Di queste, 1800 PBq sono dovute allo iodio-131 dalla emivita di 8 giorni, 85 PBq al cesio-137 di 30 anni di emivita, 10 PBq ... Fra l'altro, le dosi di iodio-131 alla tiroide nella popolazione infantile di Pryp"jat' fu notevolmente ridotta grazie alla ...
La datazione basata sul metodo iodio-xeno consente di datare reperti risalenti ad un periodo compreso tra la nucleosintesi ... è un utile radioisotopo la produzione di immagini di tessuti umani, soprattutto delle vie respiratorie, per l'imaging a ...
I tempi di dimezzamento sono stati determinati in laboratorio per migliaia di radioisotopi (o radionuclidi). Questi variano da ... iodio-135) si avranno le catene di decadimento: ^ (EN) www.epa.gov/radon ^ Rischio radon in Italia, 3.000 casi l'anno di tumore ... Spesso gli stadi intermedi emettono più radioattività che il radioisotopo originario: una volta raggiunto l'equilibrio, un ... ossia il tempo in cui metà degli originari radioisotopi genitori decadono. ...
Per motivi metabolici però la tiroide concentra in sé quasi tutto lo iodio presente nell'organismo; essendo l'isotopo ... Le fonti artificiali (o tecnologiche) sono principalmente legate all'impiego dei radioisotopi in medicina a scopo diagnostico ( ... Questi isotopi sono chiamati isotopi radioattivi, radionuclidi, o radioisotopi. La disintegrazione (o decadimento radioattivo) ...
quelli emessi dallo iodio 131). CONVERGING-HOLE è dotata di fori convergenti. Permette di ingrandire l'immagine a scapito ... È possibile acquisire questa mappa irraggiando la testata con i fotoni di un solo radioisotopo o anche utilizzando una sorgente ... tipo di mappe si acquisisce irraggiando le testate con una sorgente uniforme e deve essere differente per ogni radioisotopo ...
... e marcata con iodio-123 (o iodio-131 nei casi sia adoperata per fini terapeutici). Essendo lo iodio-123-MIBG un radiofarmaco ... presentano un chelante per questi radioisotopi (il DOTA) che crea con questi complessi molto più stabili. Tali sostanze una ... ricca in iodio, alcuni giorni prima della procedura per raggiungere la quantità di 100 mg di iodio (stabile) in totale fornito ... che può essere marcata con iodio-123 per uso diagnostico così come con iodio-131 per uso terapeutico. Anche la PET con 18F-DOPA ...
... inclusi i radioisotopi provenienti dal decadimento del radon, il benzopirene e alcune nitrosamine. Inoltre, la nicotina ... La brachiterapia con frammenti di iodio applicata ai margini dell'escissione wedge può ridurre il tasso di recidiva con ...
La brachiterapia con frammenti di iodio applicata ai margini dell'escissione wedge può ridurre il tasso di recidiva con ... Il fumo di sigaretta contiene circa 60 cancerogeni certi, inclusi i radioisotopi provenienti dal decadimento del radon, il ...
... si producono radicali di iodio-128 che si combinano formando la molecola di iodio 12853I2, che può essere separata dallo ioduro ... alluminio e il magnesio con neutroni per creare nuovi radioisotopi. ... Si consideri ad esempio la formazione dell'isotopo di iodio 12853I a partire dal bombardamento di 12753I presente sotto forma ...
Lo iodio-131 è infatti un isotopo con tempo di dimezzamento relativamente breve di 8 giorni. La fascia di popolazione più ... Contributi dei diversi radioisotopi alla radioattività (nell'aria) dopo il disastro di Černobyl'. Il grafico si basa sui dati ... Di queste, 1800 PBq sono dovute allo iodio-131 dalla emivita di 8 giorni, 85 PBq al cesio-137 di 30 anni di emivita, 10 PBq ... Effetto nel tempo dell'esposizione a basse dosi di radioisotopiModifica. Il portale Humus dice che il professor Bandažėŭski in ...
Iodio-123 ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u Per gli elementi con un numero atomico più alto del californio (con Z > ... Questi comprendono 255 isotopi stabili e, con l'aggiunta dei 33 radioisotopi dalla vita lunga con emivite più lunghe di 80 ...
Talvolta può essere presente anche uno strato di metallo fuso più denso contenente meno radioisotopi (rutenio, tecnezio, ... come lo iodio molecolare e i gas nobili, o in forma di particelle di aerosol, le quali si vengono a condensare una volta ... cesio e iodio testimoniava la volatilizzazione di questi. In alcuni campioni furono rinvenute anche piccole tracce, per un ... cesio e iodio erano assenti a testimonianza della loro volatilizzazione. ...
... iodio-123 · iodio-131 · ittrio-90 · nichel-60 · stronzio-90 · uranio-235. ... Radioisotopi. *Combustibili per la fusione nucleare. Categorie nascoste: *Voci con codice GND ...
Iodio-131[modifica , modifica wikitesto]. Lo Iodio-131 è un grave pericolo a breve termine, dato che ha una emivita di 8 giorni ... Come altri tre prodotti di fissione (99Tc, 129I e 234U) il radioisotopo 237Np possiede un'emivita molto lunga[26], è facilmente ... iodio, stronzio) durante i giorni successivi. Questi civili servirono da cavie in una specie di crudele esperimento che permise ... con emissione di iodio-131, cesio-137, xeno e stronzio-90, sia nell'atmosfera che nell'Oceano Pacifico, con conseguenze a lungo ...
Molti radioisotopi presenti naturalmente (altri 51 o giù di lì, per un totale di circa 339) esibiscono emivite ancora più brevi ... Tellurio-124 Tellurio-125 Tellurio-126 Iodio-127 Xeno-124 (EE) Xeno-126 (EE) Xeno-128 Xeno-129 Xeno-130 Xeno-131 Xeno-132 Xeno- ... Si scoprono facilmente radioisotopi presenti primordialmente con emivite brevi fino a 700 milioni di anni (ad es., 235U), ...
Altri radioisotopi si producono nell'acqua di mare: idrogeno-3 dai pochi atomi di deuterio in mare, carbonio-14 dall'ossigeno- ... Per la maggior parte delle navi, si dovette aspettare fino a che gli isotopi a più breve vita (sodio-24 e iodio-131) decaddero ...
Il cobalto-60 potrebbe essere un mezzo di riscaldamento efficiente per un generatore termoelettrico a radioisotopi. Comunque, ... iodio-123 · iodio-131 · ittrio-90 · nichel-60 · stronzio-90 · uranio-235. ...