La Metirosina (nota anche come α-Metiltyrosine o Metyrosine) è un farmaco antipertensivo.Il suo metodo di azione avviene inibendo l'enzima tirosina idrossilasi e, quindi, la sintesi di catecolamine, che, di conseguenza, esaurisce i livelli delle catecolamine dopamina, adrenalina e noradrenalina nel corpo. La metirosina è stata utilizzata nel trattamento del feocromocitoma. È controindicato per il trattamento dell'ipertensione essenziale. Tuttavia al giorno d'oggi raramente è usato in medicina, il suo uso principale è nella ricerca scientifica per investigare gli effetti dell'esaurimento della catecolamina sul comportamento. ^ (EN) Pubchem, METYROSINE, su pubchem.ncbi.nlm.nih.gov. URL consultato il 07 dicembre 2017. ^ K N Green, S K Larsson e D G Beevers, Alpha-methyltyrosine in the management of phaeochromocytoma., in Thorax, vol. 37, nº 8, August 1982, pp. 632-633. URL consultato il 07 dicembre 2017. ^ Olivia F. O'Leary, Anita J. Bechtholt e James J. Crowley, Depletion of serotonin and ...
La nialamide è un inibitore irreversibile non selettivo delle monoaminossidasi A e B, appartenente alla classe chimica della idrazina. Viene utilizzato come antidepressivo e ansiolitico. La nialamide viene ben assorbita dopo somministrazione orale e si distribuisce rapidamente nei tessuti. Il picco di concentrazione plasmatica si raggiunge nel giro di 30 minuti. Il farmaco scompare dal circolo dopo 6-8 ore. Da studi sull'eliminazione urinaria della nialamide è emerso che circa il 70-80% di farmaco viene metabolizzato e che l'attività terapeutica sarebbe legata a tali metaboliti. La percentuale di farmaco che viene biotrasformata aumenta nel caso di somministrazioni frammentate e per questo è preferibile ripartire l'assunzione della dose giornaliera in più volte. La dose letale nel topo è di 590 mg/kg per somministrazione orale, 435 mg/kg per via intraperitoneale e 120 mg/kg per via endovenosa. La nialamide è indicata nei soggetti affetti da sindrome depressiva, sia endogena sia reattiva. ...