Nel caso della bioluminescenza terrestre in genere non si parla di fotofori (es: la lucciola non ha fotofori). I fotofori hanno ... La bioluminescenza è in genere prodotta dall'incontro della luciferina con l'enzima luciferasi. Alcuni organismi effettuano ...
Cypridina-luciferina 2-monoossigenasi, la luciferasi del crostaceo Cypridina sp.; Renilla-luciferina 2-monoossigenasi, del ... La luciferasi più importante è la luciferasi di lucciola (numero EC 1.13.12.7), presente nella specie Photinus pyralis. La ... Poiché la bioluminescenza è facilmente saggiabile, il gene della luciferasi di lucciola è spesso usato come gene reporter negli ... Nelle reazioni di bioluminescenza, la luce è prodotta grazie all'ossidazione di una luciferina (un pigmento) attraverso il ...
È stato accertato che in molti organismi viventi, tra i quali la lucciola, la bioluminescenza implica l'azione di almeno due ... è appunto dovuto alla luciferina, che in presenza di ATP (adenosintrifosfato), magnesio e dell'enzima luciferasi, cede ... lucciole) o Phengodidae (i cosiddetti "vermi luminosi", in riferimento alle loro larve, come per esempio Phrixothrix hirtus) e ... composti chimici: un substrato organico che emette la luce, chiamato "luciferina", e un enzima catalizzatore chiamato " ...
La luce quindi è prodotta dalla ossidazione della luciferina da parte di ossigeno libero, in presenza di acqua e sotto l'azione ... Sperimentalmente si è osservato che la lucciola europea cessa istantaneamente di emettere luce se la si decapita; ma se il ... I sistemi di lampeggiamento più complessi si osservano nelle lucciole della Birmania e del Siam; gli insetti si radunano a ... Il test della bioluminescenza (Firefly test o test della lucciola) è adoperato in laboratorio per un rapido conteggio cellulare ...
La luciferina di lucciola è la luciferina trovata in molte specie di Lampyridae. È substrato della luciferasi (EC 1.13.12.7) ... La luciferina batterica è un tipo di luciferina trovata nei batteri. È formata da una aldeide a catena lunga e da una ... Le luciferine sono una classe di piccole molecole che fungono da substrati per reazioni redox in presenza di luciferasi per ... Le luciferine (dal latino lucifer, "portatore di luce") sono una classe di composti eterociclici che emettono luce presenti in ...
... luciferina di Photinus ossidata + CO2 + AMP + pirofosfato + hν Photinus è un genere di lucciole bioluminescenti. Il primo ... La Photinus-luciferina 4-monoossigenasi (idrolizzante l'ATP) è una luciferasi, cioè un enzima appartenente alla classe delle ... Catalizza la seguente reazione: luciferina di Photinus + O2 + ATP ⇄ ... ossidoreduttasi che ha come substrato una luciferina. ...
Assieme ad altre specie di questa famiglia è chiamata lucciola, ma il termine deve essere riferito più propriamente alle specie ... Le sostanze chimiche coinvolte nella produzione di luce sono la luciferina e la luciferasi, la cui composizione esatta è ... A differenza delle più comuni lucciole, le Lampyris noctiluca compaiono spesso in individui isolati. I maschi volano alla loro ... Lucciola Bioluminescenza Luminescenza negli insetti Altri progetti Wikimedia Commons Wikispecies Wikimedia Commons contiene ...
... lucciola» Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su lucciola Wikispecies contiene informazioni su lucciola. ... La luce emessa è dovuta all'ossidazione del substrato fotogeno luciferina ad ossiluciferina, che avviene in presenza di ... A differenza dell'altro genere presente in Italia, Lampyris, le lucciole del genere Luciola non hanno un elevato dimorfismo ... Luciola (Laporte, 1833) è un genere di minuscoli insetti coleotteri, appartenenti alla famiglia Lampyridae, noti come lucciole ...
Inoltre le lucciole stanno scomparendo dalle zone industrializzate e abitate a causa delle troppe luci presenti che non ... La luce emessa da questi insetti è dovuta all'ossidazione del substrato fotogeno luciferina ad ossiluciferina, che avviene in ... Altri progetti Wikiquote Wikizionario Wikimedia Commons Wikispecies Wikiquote contiene citazioni sulla lucciola Wikizionario ... comunemente chiamate lucciole. I Lampiridi sono caratterizzati da tegumenti morbidi, pronoto ricoprente più o meno ...