Lo stesso argomento in dettaglio: Atrio (anatomia), Ventricoli cardiaci e Valvola cardiaca. Internamente il cuore è diviso in ... Le valvole cardiache sono contemporaneamente aperte e consentono il passaggio del sangue dagli atri ai ventricoli. La diastole ... Un leggero solco separa i due atri (solco interatriale). Nei solchi decorrono i vasi cardiaci circondati dal grasso ... Queste fasi cardiache sono ascoltabili e traducibili attraverso due suoni distinti, detti toni cardiaci. Quando i ventricoli si ...
Conduce l'impulso elettrico cardiaco dal nodo atrio-ventricolare ai ventricoli. Il fascio fu descritto la prima volta da ... Il fascio si irradia dal nodo atrio-ventricolare (nodo di Tawara) discendendo lungo il setto ventricolare e si divide in due ... Dal punto di vista elettrofisiologico, gli impulsi elettrici provenienti dal nodo atrio-ventricolare viaggiano rapidamente ...
... immagazzinato e rilasciato dai miociti cardiaci degli atri del cuore. Queste cellule rispondono ad uno sforzo atriale e ad una ... Topi carenti di recettore natriuretico di tipo A (NPRA) vanno incontro ad un aumento della massa cardiaca e sviluppano gravi ... Tervonen nel 1988 descrisse un peptide natriuretico dei salmoni, chiamato peptide cardiaco del salmone, con struttura e ... Potrebbero essere clinicamente utili nella cura dello scompenso cardiaco congestizio. Oltre ai peptidi natriuretici dei ...
... è una forma di amiloidosi che colpisce elettivamente gli atri cardiaci. È associata all'accumulo di peptide natriuretico ...
Se la frequenza cardiaca è molto alta, e coesiste una cardiopatia ischemica o una cardiomiopatia, il paziente può lamentare ... La "forma comune", detta anche slow-fast, utilizza la via nodale lenta come braccio che conduce gli impulsi al nodo atrio- ... Il paziente riferisce che il battito cardiaco è rapido e regolare. Solitamente l'innesco è improvviso. Spesso non esiste alcun ... Vista la scarsa associazione con le malattie cardiache di rado l'AVNRT è un'aritmia mortale. Anche l'interruzione dell'aritmia ...
Controindicati nelle persone con bradicardia, blocco atrio-ventricolare o scompenso cardiaco. Occorre instillare 2 volte al ...
Presentano un solo paio di atri cardiaci e di reni, occhi vescicolari chiusi con cristallino. Rispetto ai tetrabranchiati hanno ...
Sono inoltre detti trombi murali quelli formatisi nelle cavità cardiache o nell'aorta. Nella pratica clinica si riconoscono ... localizzati in particolare negli atri; aneurismatici: localizzati nel falso lume di aneurismi arteriosi. ...
Tra questi vi sono: il peptide natriuretico atriale (ANP), prodotto dalle cellule muscolari degli atri cardiaci; il peptide ... natriuretico cerebrale (BNP), prodotto principalmente nei ventricoli cardiaci, sebbene inizialmente isolato dal tessuto ...
... i tetrabranchiati presentano due paia di atri cardiaci e di reni. Occhi vescicolari aperti, senza cristallino e molti tentacoli ...
Sulla parete dell'atrio si trovano gli orifizi di sbocco di alcune vene cardiache minime. Le pareti dell'atrio di sinistra non ... atrio» Wikiversità contiene risorse su atrio Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su atrio Portale Anatomia Portale ... Tra atrio destro e atrio sinistro è collocato il setto interatriale, sul quale si trova la fossa ovale, che nella vita fetale ... Ogni atrio presenta lateralmente una sorta di diverticolo chiamato auricola. Lo stesso argomento in dettaglio: Atrio destro. ...
Sulla parete dell'atrio si trovano gli orifizi di sbocco di alcune vene cardiache minime. Anteriormente vi è la parete ... inferiore dell'atrio, con l'ampio ostio atrio-ventricolare sinistro occupato dalla valvola mitrale. La parete laterale presenta ...
La possibile insorgenza di blocco atrio-ventricolare può condurre ad arresto cardiaco e morte. I vari botanici si sono chiesti ... Come altri glicosidi cardiaci, i principi attivi della Digitalis esercitano la loro azione inibendo la attività della ATPasi ... Ha anche un effetto vagale sul sistema nervoso parasimpatico, e come tale è usata nell'aritmia cardiaca rientrante e per ... L'uso di estratti della Digitalis purpurea per il trattamento dello scompenso cardiaco fu descritto per la prima volta da ...
... blocco atrio ventricolare e scompenso cardiaco congestizio. Ulteriori effetti collaterali che non richiedono la sospensione ... Non solo; alla diminuita frequenza cardiaca fa seguito un aumento del tempo di riempimento diastolico e quindi un aumento del ... Tale riduzione può essere ottenuta attraverso: Riduzione della frequenza cardiaca. In questo modo si impone al cuore un lavoro ... Si possono inoltre manifestare bradicardia e alterazioni della conduzione dell'impulso elettrico cardiaco. I farmaci beta ...
... separa gli atri dai ventricoli cardiaci. Quest'infossatura contiene i vasi che si occupano del nutrimento della muscolatura ... Il solco coronario (anche solco atrio-ventricolare o, più raramente, solco auricoloventricolare) ... cardiaca; anteriormente, però, abbiamo un'interruzione degli stessi in corrispondenza dell'emergenza del tronco della polmonare ...
La fibrillazione atriale è un'alterazione del ritmo cardiaco (aritmia) ad origine dagli atri del cuore. È una complessa ... Lo scompenso cardiaco può a sua volta provocare la fibrillazione atriale attraverso l'aumento del volume e della pressione ... Prima di sottoporre il paziente a cardioversione è opportuno - al fine di prevenire il distacco di trombi dagli atri, con ... La fibrillazione atriale è il risultato di un gran numero di disordini cardiaci ed extracardiaci: da malattie strutturali, come ...
Come in tutti i mammiferi, il cuore dei Cetacei presenta 4 cavità, due atri e due ventricoli. Durante l'immersione, il cuore va ... truncatus la frequenza cardiaca in superficie è di circa 110 bpm e scende a circa 37 bpm durante un'immersione di circa 4 min; ... incontro a bradicardia, cioè ad una riduzione della frequenza cardiaca. Spesso la bradicardia inizia poco prima che l'animale ...
Alcune piccole vene confluiscono direttamente nelle camere cardiache, principalmente negli atri e nel ventricolo destro. ... La vena decorre nel solco atrio-ventricolare fra atrio e ventricolo di sinistra parallelamente all'arteria circonflessa e nasce ... sono rami tributari del seno coronarico la vena cardiaca minima (small cardiac vein nell'illustrazione), la vena cardiaca media ... In tal caso è presente una via supplementare di conduzione fra atri e ventricoli, nota come fascio accessorio (2). Malgrado ...
... atrio cardiaco riflesso). Negli anni successivi diffonde le sue riflessioni nel contesto della medicina alternativa. Nel maggio ...
Il Flutter atriale parossistico può svilupparsi in un cuore sano o in cuori con anomalie degli atri (per es. dilatazione) o ... Possono riscontrarsi disturbi legati ad ischemia cardiaca (tipo angina pectoris, infarto miocardico acuto..) e/o sintomi di uno ... Generalmente il rapporto tra l'attività elettrica degli atri e quella dei ventricoli è 2:1, talvolta 3:1 o 3:2, molto raramente ... nel 1887 utilizzò per la prima volta il termine flutter per descrivere la rapida contrazione degli atri che osservava ...
... dagli atri verso i ventricoli) del dipolo cardiaco. A livello di registrazione dell'ECG, se ne desume che: l'elettrodo che vede ... insufficienza cardiaca e cardiopatia ischemica . Quest'ultima, i cui sintomi cardiaci sono soffio cardiaco e dolore toracico, ... aritmie cardiache, insufficienza cardiaca e dispositivi cardiaci impiantabili. In contrasto con molte altre tecniche utilizzate ... è utile per identificare malattie cardiache. Dato che la sistole atriale, cioè la contrazione degli atri, non è molto forte, ...
Il blocco atrio-ventricolare di III grado (BAV totale) è un disturbo della trasmissione dell'impulso cardiaco. La comunicazione ... tra il nodo atrio-ventricolare e il fascio di His viene regolarmente arrestato, quindi si ha un completo arresto dell'impulso e ...
I ventricoli presentano un plesso subendocardico, che sfocia nel plesso subepicardico che si svuota nei collettori cardiaci ... presenta un drenaggio linfatico esteso nei ventricoli che raccoglie la linfa proveniente dai pochi vasi linfatici degli atri. ...
... che si ripercuotono sugli atri e sulle vene polmonari. Disfunzione diastolica e disfunzione sistolica hanno molte cause in ... L'insufficienza cardiaca (IC) o scompenso cardiaco è una sindrome clinica complessa definita come l'incapacità del cuore di ... Brian P. Griffin, Eric J. Topol, Insufficienza Cardiaca con Frazione di Eiezione Cardiaca Preservata, in Malattie del Cuore, ... In alcuni casi pur essendovi una disfunzione cardiaca possono non esservi sintomi (insufficienza cardiaca asintomatica), ...
L'aumento del volume del sangue viene rilevato dai recettori cardiaci di stiramento situati in entrambi gli atri presso le ... causando un aumento della frequenza cardiaca. Gli effetti sulla contrattilità cardiaca e sulla gittata cardiaca sono ... L'aumento della frequenza cardiaca serve a ridurre la pressione nelle vene cave inferiore e superiore, drenando più sangue ... Il riflesso di Bainbridge (conosciuto anche con il nome di riflesso atriale), è l'aumento della frequenza cardiaca dovuto ...
Il situs ambiguus è un'anomalia cardiaca. Nel cuore normale i due atri hanno morfologia diversa, nel senso che l'auricola ... Si tratta di un'anomalia congenita rara che si associa per lo più ad altre anomalie, cardiache e non. Portale Medicina: accedi ... Nel situs ambiguus invece i due atri hanno identica morfologia, nel senso che sono entrambi destri oppure entrambi sinistri. ... Nel situs inversus i due atri conservano morfologie diverse fra loro, ma sono invertiti, nel senso che il destro è posizionato ...
Il looping determina la posizione del ventricolo rispetto alle atri. Il tubo cardiaco può fare un loop verso destra (chiamato D ... I pazienti con blocchi cardiaci e anomalie del sistema elettrico cardiaco devono essere valutati per il posizionamento di un ... Il tubo cardiaco si collega all'aspetto cranico del tronco arterioso e l'aspetto caudale è collegato ai canali venosi. Una ... Il cuore è il primo organo a svilupparsi in un embrione da un tubo cardiaco embrionale, che si forma dalla fusione dei tubi ...
... insufficienza cardiaca acuta o episodi di insufficienza cardiaca scompensata che richiedono terapia inotropa (via endovenosa). ... L'assunzione di bisoprololo è controindicata nei pazienti con: shock cardiogeno, arresto atrio-ventricolare di secondo o terzo ... il bisoprololo riduce la frequenza cardiaca e la gittata sistolica: quindi la gittata cardiaca e il consumo di ossigeno. Nella ... frequenza cardiaca e pressione arteriosa) e degli eventuali sintomi di un peggioramento dell'insufficienza cardiaca. ...
... posti in entrambi gli atri cardiaci. Questi speciali recettori segnalano la particolare situazione potenzialmente patologica ...
A livello cardiaco, la metildigossina va ad inibire l'attività della pompa Na-K ATPasi con conseguente aumento degli ioni sodio ... in quanto promuove la contrazione delle fibre miocardiche sia negli atri che nei ventricoli. La sua azione cardiotonica è del ... Si impiega anche nel trattamento di alcuni tipi di aritmie cardiache, in particolare a livello atriale. In uno studio ... La metildigossina viene utilizzata per il trattamento dell'insufficienza cardiaca, dato che il composto ha mostrato un effetto ...