In the near future the number of SNPs identified and mapped will increase and the need for high throughput SNP typing will be paramount for comprehensive examination by association of therole of genomic regions in disease traits. A range of higher throughput methods for typing SNPs isnow in routine use in many laboratories worldwide.. MADGE and other single nucleotide polymorphism analysis methods: application to molecular genetic epidemiology of asthma and cardivascular disease. In . 2000:35-48 / J., Sayers; Ye X., Hchen; Beghe', Bianca; I. N. M., Day. - STAMPA. - (2000), pp. 35-48.. ...
Citrus Huanglongbing (HLB) is one of the most destructive and widespread diseases of citrus, caused by 'Candidatus Liberibacter', a non-cultured, phloem-restricted alpha-proteobacterium. In the present study, 'Ca. Liberibacter' was detected in symptomatic citrus plants growing in the Karnataka state (South India) by amplification of 16S rRNA and β-operon ribosomal protein (β-rp) genes, using PCR primers specific for African and Asian 'Ca. Liberibacter'. Sequencing of the 16S rRNA amplified fragment revealed that 'Ca. Liberibacter', here identified belongs to the species 'Ca. Liberibacter asiaticus'. The alignments of 16S rRNA and ribosomal protein gene sequences of all known 'Ca. Liberibacter asiaticus'- related, allowed to recognize Single Nucleotide Polymorphisms (SNPs). Basing on SNP analysis, the strains were grouped in fourteen 16SrRNA SNP genetic lineages (16Sr-I to 16Sr-XIV) and three β-rp SNP genetic lineages (rp-I to rp-III). Only the strains of 'Ca. Liberibacter asiaticus' from the ...
Homo sapiens. La grande storia della diversità umana è una mostra internazionale, interamente concepita in Italia, dedicata all'ambizioso progetto di ricerca interdisciplinare fondato, fra gli altri, dal genetista italiano, ora professore emerito alla Stanford University, Luigi Luca Cavalli Sforza, che per decenni ha sondato i recessi più nascosti della storia profonda della diversità umana, unendo molecole, fossili, culture e lingue in una cornice globale coerente di prove.
Abstract: The genetic heterogeneity of hepatitis B virus (HBV) genotypes and subgenotypes was investigated by directly sequencing amplified PreS, S and P genes of HBV isolares obtained from the plasma of 99 subjects with chronic HBV infection. Genotype D showed the greatest intragenotypic and intrasubgenotypic divergence: in particular, the a determinant was mutated in 58.2% of the genotype D patients, two of whom showed prototypic vaccine-induced escape mutants at codon 145. Moreover, five sites under significant positive selection were found in the S protein of the D isolates: one in the a determinant and four in the highly hydrophobic C terminal. Our results suggest that careful surveillance of vaccine-induced escape mutants should be considered in populations with highly frequent genotype D infections, and raise questions concerning the possible relationship between the genetic heterogeneity, host immunity and pathogenicity of this HBV genotype.. ...
Dal 13 novembre è stata attivata la nuova funzionalità di Inserimento e riconoscimento della Stringa autori (step 3 del processo di inserimento di un prodotto). Viste le sostanziali novità, invitiamo a leggere le istruzioni disponibili [link al manuale]. Per ulteriore assistenza scrivere a [email protected]. ...
Background: In patients with chronic HCV infection, an association between IL28B genotype and insulin-resistance (IR), known predictors of sustained virological response (SVR) to pegylated interferon (PEG-IFN) and ribavirin (RBV) therapy, has been reported. The aim of this study was to investigate the association of IR and IL28B genotype in two cohorts of well-characterized HCV patients. Methods: A total of 480 non-diabetic HCV patients were analysed: 391 patients who received PEG-IFN/RBV in the MIST study and 89 previously reported patients followed at a metabolic liver diseases centre (Division of Internal Medicine, Fondazione IRCCS Ospedale Maggiore Policlinico, Milan, Italy). All were tested for IL28B rs12979860 single nucleotide polymorphism by real-time PCR and had IR measured by HOMA-IR. Staging of liver disease through liver biopsy was available for all patients. Results: Overall, 164 patients (34%) were IL28B CC. Mean HOMA-IR values (+/- sd) did not differ according to IL28B genotype, ...
Possono essere categorizzati ulteriormente come dominanti o co-dominanti. I dominanti permettono l'analisi di più loci alla volta, come RAPD. Un primer amplifica un marcatore dominante permettendo a molti loci in un solo campione di DNA con una reazione PCR. Co-dominanti analizzano un locus alla volta. Un primer amplifica un marcatore co-dominante su un prodotto bersaglio. Marcatori dominanti, come RAPD e marcatori ad alta efficienza (AFLP, SMPL), permettono l'analisi di più loci per esperimento senza sapere informazioni preventive sulla loro sequenza. Marcatori Co-dominanti (RFLP, microsatelliti, etc.) permettono l'analisi di un solo locus per esperimento, così essi sono più ricchi di informazioni perché le variazioni alleliche del locus possono essere distinte. Di conseguenza, si può identificare gruppi di collegamento tra mappe genetiche differenti ma, per lo sviluppo è necessario sapere la sequenza (molto costosa e punto debole della tecnica). ...
The Genographic Project is an international effort aimed at charting human migratory history. The project is nonprofit and nonmedical, and, through its Legacy Fund, supports locally led efforts to preserve indigenous and traditional cultures. Although the first phase of the project was focused on uniparentally inherited markers on the Y-chromosome and mitochondrial DNA (mtDNA), the current phase focuses on markers from across the entire genome to obtain a more complete understanding of human genetic variation. Although many commercial arrays exist for genome-wide single-nucleotide polymorphism (SNP) genotyping, they were designed for medical genetic studies and contain medically related markers that are inappropriate for global population genetic studies. GenoChip, the Genographic Project's new genotyping array, was designed to resolve these issues and enable higher resolution research into outstanding questions in genetic anthropology. TheGenoChip includes ancestry informativemarkers obtained ...
Prevalence of mixed infections by different hepatitis C genotypes in patients with hepatitis C virus-related chronic liver disease. / GIANNINI C.; GIANNELLI F.; MONTI M.; CARECCIA G.; MARROCCHI ME.; LAFFI G.; GENTILINI P.; A. ZIGNEGO. - In: JOURNAL OF LABORATORY AND CLINICAL MEDICINE. - ISSN 0022-2143. - STAMPA. - 134(1999), pp. 68-73.. ...
Lo studio del polimorfismo ha molti usi in medicina, nella ricerca biologica, e nelle indagini investigative. Le malattie genetiche possono essere causate da un polimorfismo specifico. Gli scienziati possono ricercare questi polimorfismi per determinare se una persona svilupperà la malattia, o rischi di trasmetterla ai suoi figli. Oltre ad essere utile per identificare le persone a rischio per una malattia, la conoscenza dei polimorfismi può fornire informazioni preziose sul modo in cui la malattia si potrebbe sviluppare. I polimorfismi che si trovano nei pressi di un gene malattia possono essere usati per trovare il gene stesso, attraverso la mappatura. In questo processo, i ricercatori cercano polimorfismi che sono ereditati insieme alla malattia. Con la scoperta dei polimorfismi legati a regioni sempre più piccole del cromosoma, la regione cromosomica implicata nella malattia può essere progressivamente ridotta, e il gene responsabile, in ultima analisi, può essere individuato. ...
Tailoring interferon dose and monitoring viral load in hepatitis C virus genotype 1b infected patients: a pilot study / COLOMBATTO P; BALDI M; OLIVERI F; RANDONE A; BONINO F; BRUNETTO MR. - In: DIGESTIVE AND LIVER DISEASE. - ISSN 1590-8658. - 32(3) Apr(2000), pp. 211-216.. ...
In order to estimate the burden of influenza and to describe the genetic evolutionary pattern and antigenic variability of type B viral strains, data deriving from 3 surveillance systems active in Liguria region, Northern Italy, were described. Since the re-emergence of the Victoria lineage in 2001, the clinical-epidemiological and syndromic surveillances demonstrated the heavy burden of influenza like illness (ILI) syndrome. Focusing on type B influenza virus, it predominated or played a relevant epidemic role in the 50% of the evaluated influenza seasons. Furthermore, the virologic surveillance demonstrated the frequent co-circulation of both lineages an heterogeneous circulation of different influenza B strains, determining a partial or complete mismatch in at least 6 influenza seasons. The undemonstrated cross-reactivity between lineages and the unpredictability of predominant lineage arose the scientific debate about the opportunity to include the quadrivalent influenza vaccine among the ...
il virus B è responsabile di piccole epidemie su scala locale mentre il tipo C causa una patologia molto lieve. L'influenza è un problema di sanità pubblica con un considerevole impatto dal punto di vista epidemiologico, clinico ed economico. Ciò è riconducibile a più fattori: l'ubiquità e la contagiosità della malattia, la variabilità antigenica dei virus, l'andamento epidemico (e periodicamente pandemico) e stagionale, la possibilità di complicanze gravi in alcune categorie di soggetti (bambini, anziani, persone con comorbidità e malattie croniche), i costi di gestione in caso di complicanze e i costi sociali (giorni lavorativi persi, perdita di produttività, ecc). L'influenza è una malattia respiratoria acuta causata da virus influenzali. È una malattia stagionale che, nell'emisfero occidentale, si presenta durante il periodo invernale. Il primo isolamento nell'uomo risale al 1933 in Inghilterra (ma in precedenza erano già stati isolati virus influenzali sia nei polli che nei ...
Atrochè! Da oltre 13 anni un'efficace risposta nella prevenzione antinfluenzale è fornita ad esempio da un medicinale omeopatico a base di selezionati componenti immunostimolanti (Vincetoxicum hirundinaria, Anas barbariae hepatis et cordis extractum, Influencinum), in grado di indurre una risposta immunitaria detta "cellulo-mediata", cioè che vede scendere in campo delle particolari cellule del nostro Sistema Immunitario che hanno una straordinaria capacità di annientare il virus influenzale senza attaccarlo direttamente (come fanno invece gli anticorpi stimolati dal vaccino) ma "togliendogli il terreno da sotto i piedi", ovvero uccidendo la cellula infettata dal virus e quindi privando quest'ultimo dell'ambiente ideale per la sua replicazione e moltiplicazione. Questo aspetto è di estrema importanza nella prevenzione della malattia influenzale perchè questo tipo di azione immunostimolante by-passa il problema della variabilità antigenica dei virus influenzali, che è invece il tallone ...
Chronic inflammation has been reported to be a risk factor for colorectal neoplasia. The propensity to mount an inflammatory response is modified by germ line variation in cytokine and other inflammation-related genes. We hypothesized that a proinflammatory genotype would be positively associated with colorectal adenoma, a precursor of colorectal cancer. We investigated the association of colorectal adenoma with 19 single nucleotide polymorphisms in a range of important proinflammatory (IL1B, IL6, IL8, TNF, and LTA) and anti-inflammatory (IL4, IL10, and IL13) cytokines and other inflammation-related genes (PTGS2 and PPARG) in a case-control study of risk factors for colorectal polyps in which all participants (ages 18-74 years) had undergone colonoscopy or sigmoidoscopy. The study sample comprised 244 cases of colorectal adenoma and 231 polyp-free controls. Compared with being homozygous for the common allele, heterozygosity at the IL1B -31 (C,T) locus was associated with an odds ratio (OR) for ...
Gene expression and cell behavior are regulated by several factors, including small non-coding RNAs. MicroRNAs affecting cell growth, differentiation, and apoptosis are thought to play an important role in tumorigenesis. The levels of miR-146 appear to be associated with cancer development and progression, including that of oral squamous cell carcinoma. The aim of this investigation was to ascertain whether the single nucleotide polymorphism, rs2910164, mapping in the MIR146A gene, has a role in oral squamous cell carcinoma progression. A genetic association study was performed with a sample set of 346 oral squamous cell carcinomas collected in Italy. Our data indicate that the rs2910164 polymorphism is not associated with tumor development. However, a slight increase in the frequency of the variant allele was observed in Stage II tumors. Further investigations are needed to verify a possible role of the variant allele or rs2910164 in oral squamous cell carcinoma progression.. ...
La diversità genetica (o variabilità genetica) è una caratteristica degli ecosistemi o di un pool di geni comunemente ritenuta vantaggiosa per la sopravvivenza: essa descrive l'esistenza di molte versioni diverse di uno stesso organismo. Ad esempio, la grande carestia che colpì l'Irlanda nell'Ottocento può essere attribuita in parte al fatto che le piante irlandesi di patate mostravano una varietà genetica molto ridotta, il che permise alla peronospora delle patate (Phytophthora infestans) di infettare e distruggere la maggior parte dei raccolti dell'isola. In generale la diversità genetica offre alle specie maggiore capacità di adattamento e di sopravvivenza in caso di particolari eventi o cambiamenti ambientali. Gli individui il cui fenotipo è diverso in conseguenza della variabilità genetica sono detti varianti. La varietà genetica è dovuta principalmente alle mutazioni e ai processi di ricombinazione genetica. Le mutazioni in particolare portano alla formazione di nuovi alleli; ...
We propose the technique of Adaptive Allele Consolidation, that greatly improves the performance of the Lange-Goradia algorithm for genotype elimination in pedigrees \cite{LangeGoradia1987}, while still producing equivalent output. Genotype elimination consists in removing from a pedigree those genotypes that are impossible according to the Mendelian law of inheritance. This is used to find errors in genetic data and is useful as a preprocessing step in other analyses (such as linkage analysis or haplotype imputation). The problem of genotype elimination is intrinsically combinatorial, and Allele Consolidation is an existing technique where several alleles are replaced by a single 'lumped'' allele in order to reduce the number of combinations of genotypes that have to be considered, possibly at the expense of precision. In existing Allele Consolidation techniques, alleles are lumped once and for all before performing genotype elimination. The idea of Adaptive Allele Consolidation is to ...
In a multicenter study involving 217 subjects of European ancestry [106 patients with schizophrenia and 111 healthy subjects], we tested the hypothesis that the catechol-O-methyl transferase (COMT) Val 158Met and/or the brain-derived neurotrophic factor (BDNF) C 270T gene polymorphisms are associated with schizophrenia. The COMT and BDNF genotype and their allele distribution did not differ between patients with schizophrenia and healthy comparison subjects. These results do not support the hypothesis that the COMT Val 158Met or BDNF C 270T gene polymorphisms are associated with liability to schizophrenia.. ...
Dati epidemiologici sulla prevalenza di AMPV in allevamenti di tacchini da carne del Nord Italia hanno messo in evidenza come, dopo l'introduzione della vaccinazione di massa, il numero di positività per AMPV sia complessivamente diminuito negli anni in concomitanza con un aumento del numero di positività osservate in età avanzata (43-90 giorni di età), in gruppi vaccinati col medesimo sottotipo. Il successivo sequenziamento completo del gene di adesione (G) di alcuni isolati responsabili di focolai tardivi in gruppi vaccinati, ha permesso di distinguerli nettamente dal ceppo vaccinale e da tutti i ceppi di AMPV italiani isolati prima del 2001. Allo scopo di determinare se le mutazioni osservate nei ceppi "più recenti" siano state sufficienti al virus per eludere l'immunità vaccinale è stata eseguita un'infezione sperimentale in tacchini vaccinati, inoculandoli con un ceppo isolato nel 2004 o con un ceppo del 1987, e valutando la protezione mediante misurazione della sintomatologia ...
La domanda è poco originale: da dove veniamo e dove stiamo al momento (dire dove stiamo andando è molto più difficile). La paleontologia, l'antropologia e, adesso anche la genetica, stanno mostrandoci, poco alla volta, come una specie a lungo sull'orlo dell'estinzione, la nostra, sia riuscita a diffondersi su tutto il pianeta. A partire dalla prima migrazione, che ci ha portato a scendere dai rami degli alberi, si è messa in moto una serie straordinaria di trasformazioni anatomiche, fisiologiche e, alla fine, psicologiche. L'uomo è una creatura migrante, senza dubbio. A cosa abbia portato l'umanissima tendenza a spostarsi lo si può capire studiando le nostre differenze. Ma conviene soffermarsi anche a riflettere su come ci abbiano portato in un vicolo cieco scientifico i tentativi di descrivere l'umanità come costituita da razze diverse. E ricordarsi anche che se il concetto di razza biologica è stato abbandonato dalla scienza, non per questo sono cessate le discriminazioni basate su ...
Vaccines used to prevent infection by viruses in the family ORTHOMYXOVIRIDAE. It includes both killed or attenuated vaccines. The composition of the vaccines is changed each year in response to antigenic shifts and changes in prevalence of influenza virus strains. The vaccine is usually bivalent or trivalent, containing one or two INFLUENZAVIRUS A strains and one INFLUENZAVIRUS B strain.
Somatic mutations are a cause of intraspecific diversity in many fruit crops, including citrus. In the case of sweet orange [Citrus sinensis (L.) Osbeck], intraspecific variability is determined only by somatic mutations. Tools for clonal fingerprinting are required by breeders and nurserymen and have important implications for traceability. With the aim of studying genomic variability and identifying mutational events responsible for varietal diversification, we deep-resequenced 22 accessions including navel, common and blood oranges using an Illumina platform. We also resequenced an induced mutant of Tarocco 'Scirè D2062' obtained using two cycles of gamma ray irradiation at 40 Gy. A robust and reliable set of single nucleotide polymorphisms (SNPs), structural variants (SVs) and indels, specific of each accession or common to varietal groups, was identified both in natural and induced mutants. A subset of SNPs, transposable element insertions and small indels (2 to 18 base pairs) was ...
Quindi, due individui con lo stesso genotipo (ad esempio gemelli monozigoti) non necessariamente. Traduzioni in contesto per genotipo in italiano-inglese da Reverso Context: Il genotipo
I kit della linea SNP prodotti da Real Gene sono dedicati allo studio dei polimorfismi genetici. Sono realizzati per un uso in PCR real-time (metodolo...
Un reincrocio o test cross è un incrocio sperimentale tra un individuo con fenotipo dominante ma genotipo sconosciuto e un individuo con fenotipo recessivo (che può essere solamente omozigote) che ha lo scopo di determinare il genotipo del primo individuo. Se nella prole compare un solo fenotipo l'individuo con fenotipo dominante di cui non si conosceva il genotipo è omozigote, se invece compaiono entrambi i caratteri l'individuo di cui non si conosceva il genotipo è eterozigote. Il test cross è utilizzato per stabilire il genotipo di un individuo che manifesta fenotipo dominante. Se l'individuo a genotipo sconosciuto è omozigote, incrociandolo con l'omozigote recessivo si ottengono individui tutti a fenotipo dominante. Se l'individuo a genotipo sconosciuto è eterozigote, incrociandolo con l'omozigote recessivo circa la metà dei figli mostrerà il fenotipo dominante, mentre l'altra metà quello recessivo. Il reincrocio presenta tre interessanti caratteristiche: I rapporti fenotipici che ...
Il pesce lanterna di Madera (Ceratoscopelus maderensis) è un pesce abissale della famiglia Myctophidae. Diffuso in tutto l'Oceano Atlantico soprattutto in aree calde ma presente a nord fino all'Islanda. Si trova sia sul lato europeo che su quello americano. È comune nel mar Mediterraneo e in tutti i mari italiani. Raro nel mar Adriatico. È un pesce pelagico di profondità pescato tra i 200 ed i 2000 metri ma prevalentemente attorno ai 500 m. Si trova spesso spiaggiato sulle coste dello Stretto di Messina, soprattutto in inverno. come tutti i pesci lanterna si può identificare con certezza solo attraverso l'esame dei fotofori (per la nomenclatura degli stessi vedi la voce Myctophidae). Si distingue dal genere Lampanyctus perché il quarto PO è allineato con gli altri e il quinto è più alto. AO in numero variabile. Vi sono molte ghiandole luminose sulla superficie ventrale. Una spina sporgente in avanti sulla fronte. Sul peduncolo caudale ci sono poche piccole spine rivolte indietro. pinne ...
p. 271 modifica] studio delle velocità di reazione. Se noi moviamo dal presupposto: che tanto le molecole del solvente come quelle del corpo disciolto posseggano ancora delle valenze latenti, le quali possono entrare in azione con maggiore o minore intensità ed in numero variabile, a seconda delle condizioni esterne (pressione-temperatura) e della natura delle sostanze, che nella soluzione si trovano insieme, noi dovremo ammettere che, p. es., due corpi, i quali reagiscono tra loro e possono unirsi in un nuovo composto, vale a dire mettono in azione nuove valenze e sviluppano valenze latenti, possano entrare in combinazione tra di loro in diversi modi, ed in diverse quantità, come anche con velocità differenti, a seconda della natura delle molecole del cosidetto mezzo indifferente, tra le quali si trovano. In altre parole: ogni singolo solvente eserciterà un'influenza sulla capacità delle valenze dei due corpi reagenti, sia in rapporto al numero, come alla intensità di esse, poiché anche ...
In questo giovane paziente vi era la contemporanea presenza di un canino incluso e di un odontoma composito. Un odontoma composito si presenta come una massa radiopaca, irregolare, formata da strutture dentarie più o meno sviluppate. E' più frequente nella mascella anteriore. Istologicamente riproduce la normale struttura dentaria e la lesione è quindi costituita da piccoli denti malformati di numero variabile. L'intervento ha visto l'apertura di un lembo mucoperiosteo con esposizione della corona del canino tramite piezosurgery. A questo punto è stata applicata una retina metallica con una catenella di trazione per il successivo spostamento ortodontico, agevolato anche grazie ad una riduzione dello spessore corticale lungo il tragitto che dovrà essere fatto. Una volta rimosso il canino deciduo (che era ancora in sede), è stata aperta una breccia ossea per permettere la rimozione dell'odontoma.. #gallery-1 { margin: auto; } #gallery-1 .gallery-item { float: left; margin-top: 10px; ...
The sequence of the VP7 gene of two rotaviruses isolated from dogs in southern Italy was determined and the inferred amino acid sequence was compared with that of other rotavirus strains. There was very high nucleotide and amino acid identity between canine strain RV198/95 and other canine strains, and to the human strain HCR3A. Strain RV52/96, however, was found to have about 95% identity to the G3 serotype canine strains K9, A79-10 and CU-1 and 96% identity to strain RV198/95 and to the simian strain RRV. Therefore both of the canine strains belong to the G3 serotype. Nevertheless, detailed analysis of the VP7 variable regions revealed that RV52/96 possesses amino acid substitutions uncommon to the other canine isolates. In addition, strain RV52/96 exhibited a nucleotide divergence greater than 16% from all the other canine strains studied; however, it revealed the closest identity (90.4%) to the simian strain RRV. With only a few exceptions, phylogenetic analysis allowed clear differentiation ...
È membro a vita del Gonville and Caius College ed ex professore di Biometria all'Università di Cambridge, ed ha lauree sia ScD che LittD. Allievo di R.A. Fisher, ha scritto diversi libri e numerose riviste scientifiche. È conosciuto soprattutto per la sua opera di pioniere, con L.L. Cavalli-Sforza, sui metodi quantitativi dell'analisi filogenetica, e per aver propugnato fortemente il concetto di Fisher di probabilità come base propria della deduzione statistica e scientifica. Ha anche scritto molto riguardo alla storia della genetica e della statistica, includendo un'analisi sul fatto che i risultati di Mendel fossero "così buoni", come anche su argomenti puramente matematici, come i diagrammi di Venn.. È inoltre l'autore dell'articolo scientifico Diversità genetica umana: la fallacia di Lewontin, in cui critica il collega Richard Lewontin che nel suo articolo La ripartizione della diversità umana del 1972 sostenne che la divisione dell'umanità in razze è tassonomicamente e ...
A cross-Sectional Analysis of Organophosphate and Selected Herbicide Exposure on Mitochondrial DNA Copy Number and Telomere Length in an Agricultural Health Study Cohort ...
We recently found a number of intermediate DYS458 alleles, indicated as .2. This allelic variant is distributed in several populations, but currently no information is available regarding the molecular structure and the genealogical correlation of chromosomes with this variant. The molecular characterisation of such allele, its worldwide distribution and the correlated evolutionary history are the subject of the present paper. Molecular and genealogical data are suggestive of a single origin for the .2 variant. Phylogeographic analysis points to either a Middle East or East African origin, but additional data is necessary to clarify this point. Our results suggest that the .2 variants is a stable polymorphism and that it could be used for population studies.. ...
La pressione antropica sugli ecosistemi costieri è una delle principali cause che influisce sul cambiamento della struttura delle comunità bentoniche e diversi organismi di particolare rilevanza naturalistica ne sono direttamente minacciati. Tra questi vi è Patella ferruginea Gmelin, 1791, uno tra i più rari gasteropodi marini, la cui distribuzione si è ridotta a poche aree a causa dell'intensa raccolta effettuata dall'uomo. La presente ricerca è stata condotta con lo scopo di studiare la struttura genetica della specie, in modo da ottenere informazioni sui livelli di variabilità genetica all'interno e tra popolazioni naturali raccolte in due Aree Marine Protette della Sardegna (Is. dell'Asinara e Is. di Mal di Ventre) e cercare di trovare una relazione tra le caratteristiche ecologiche e biologiche della specie e la struttura genetica delle popolazioni studiate. Le analisi sono state effettuate utilizzando dieci primer ISSR (Inter-Simple Sequence Repeat) su quaranta individui raccolti in ...
L'associazione ben conscia di questo in passato aveva già effettuato indagine genetica con buoni risultati.. A distanza di dieci anni l'Associazione Pescatori Dilettanti Vallagarina ha ritenuto necessario effettuare un nuovo controllo e ha autonomamente promosso, con il contributo finanziario del Comune di Rovereto e con il supporto scientifico dell'Unita di Genetica della Conservazione della Fondazione Edmund Mach, un'indagine genetica su parte dei riproduttori di Trota Marmorata mantenuti presso il proprio impianto ittiogenico di Rovereto.. L'indagine ha evidenziato un eccellente stato di integrità genetica degli individui analizzati, nei quali le tracce di ibridazione con la Trota fario Atlantica sono estremamente limitate o addirittura non rilevabili.. Un risultato altrettanto interessante è stato ottenuto su un limitato numero di individui selvatici (che servono per mantenere la rusticità e la distanza parentale) catturati e analizzati (senza alcun danno per gli animali stessi) in Adige ...
TY - CONF. T1 - I polimorfismi del gene VDR FokI e BsmI non sembrano essere associati all'ipertensione arteriosa. AU - Cottone, Santina. AU - Mule', Giuseppe. AU - Tornese, Francesca. AU - Guarino, Laura. AU - Guglielmo, Chiara. AU - Arsena, Rosalia. PY - 2014. Y1 - 2014. N2 - Scopo. Il nostro obiettivo è stato quello di analizzare la relazione tra livelliplasmatici di vitamina D (VitD) e valori di pressione arteriosa clinica edambulatoria in ipertesi essenziali e di identificare un'eventualeassociazione fra l'ipertensione e i polimorfismi del gene VDR, FokI e BsmI.Materiali e metodi. Abbiamo arruolato 71 ipertesi essenziali e 72controlli di età compresa fra 18 e 75 anni. Nei pazienti sono stati valutati:pressione arteriosa clinica, monitoraggio ambulatorio della pressionearteriosa delle 24 ore, parametri antropometrici, indagini bioumorali diroutine e livelli plasmatici di VitD con metodica HPLC. Entrambi i gruppisono stati sottoposti a tipizzazione dei polimorfismi del VDR FokI e ...
The apolipoprotein E (APOE) gene in humans contains two single-base polymorphisms in exon 4, which result in three common alleles, conventionally named ε 2 ε 3 and ε 4. Numerous studies have shown an important association between the ε 4 variant and an increased risk of Alzheimer's disease; other data suggest a possible linkage of APOE genetic heterogeneity with lipid profile and an increased risk of atherothrombotic stroke and coronary heart disease. APOE genotyping is therefore an increasingly common assay in laboratory medicine. The most widely used technique for APOE genotyping is based upon restriction isotyping, i.e., amplification of the fragment of exon 4 containing the most common sequence variations, followed by enzymatic digestion of the amplicon and fragments analysis by gel electrophoresis. We developed a novel, reliable and fast method that exploits the sensitivity and specificity of denaturing high-performance liquid chromatography in detecting single-nucleotide polymorphisms. ...
Sarà disponibile entro questa settimana anche in Italia simeprevir, il farmaco antivirale di nuova generazione di Janssen per il trattamento dell'epatite C di genotipi 1 e 4, che in base agli studi clinici effettuati, in terapia combinata con sofosbuvir (l'altro farmaco di ultima generazione attualmente disponibile), ottiene il più alto successo terapeutico mai raggiunto fino a oggi, dopo 12 settimane, attraverso un percorso terapeutico senza interferone. Simeprevir verrà prodotto in Italia, presso lo stabilimento italiano Janssen di Latina, è stato annunciato durante un evento proprio nella sede dell'azienda a Borgo San Michele.. Simeprevir è un inibitore di proteasi di nuova generazione per il trattamento degli adulti con epatite C di genotipi 1 e 4, che rappresentano i casi più comuni in Italia: circa il 60% dei pazienti italiani è infettata dal genotipo 1 del virus C, mentre il genotipo 4 è responsabile di circa il 20% di infezioni croniche nel mondo. Come dimostrato dagli studi ...
p. 188.. 11 POULTER, Ethnicity, Law and Human Rights, Oxford, 1998, p. 10 ss.; CONSORTI, "Pluralismo religioso: reazione giuridica multiculturalista e proposta interculturale", Stato, Chiese e pluralismo confessionale (Rivista telematica) (maggio 2007), p. 20; v. pure TODOROV, Noi e gli altri: la riflessione francese sulla diversità umana, Torino, 1991, p. 296: "l'emigrato spesso conserva la propria cultura tanto più ferocemente in quanto se ne è allontanato". 12 GALLI, C., "Introduzione", in ID. (a cura di), Multiculturalismo. Ideologie e sfide, Bologna, 2006, p. 16; per analoghe considerazioni, v. pure MANCINI, L., Società multiculturale e diritto, cit. nota nº 5, p. 16. 13 Per una più ampia trattazione delle questioni discusse nel presente paragrafo, v. BASILE, Immigrazione e reati culturalmente motivati, cit. nota nº 1, p. 15 ss. (sul "concetto di cultura"), e p. 22 ss. (sullo "statuto epistemologico del concetto di cultura").. 14 TENTORI, "Introduzione all'edizione italiana", in ...
Open Day Università IULM - Laurea Magistrale in Marketing, consumi e comunicazione - Duration: 38:21. CORSO DI LAUREA IN COMUNICAZIONE E MARKETING. Comunicazione Tutte le informazioni sulle attività e gli strumenti di comunicazione dell'Ateneo: dal sito web all'Ufficio Stampa, dall'URP alle mailing list, i mille modi in cui l'Ateneo dialoga con i suoi dipendenti e studenti, e con la realtà esterna. Il piano di Marketing - Carmine D'Arconte Docente di Marketing e Comunicazione d'impresa Università degli Studi Roma Tre 4. 93009870234, © 2021 , Philip Kotler, Gary Amstrong. Book related documents. VAT number Segnala profilo Informazioni Masters of Law Graduate with honors - with an in-depth knowledge of the legal system and private law practice. As part of the Quality Assurance system, complete, updated and easily available information on objectives, study plan, resources used and results achieved for each degree programme is made available through the SUA-CdS - Scheda Unica Annuale del Corso ...
Ad esempio, se aggiungi un numero di telefono come opzione di recupero e dimentichi la tua password, Google può inviarti un SMS con un codice che ti consente di reimpostare la password. Ulteriori informazioni. Ad esempio, le persone con cui hai condiviso il tuo numero sul tuo profilo Google+ potranno trovarti tramite tale numero ...
Lunetta con inserto circolalare in acciaio trattato in pvd, indici in rilievo.. Lancette tipo "bàton" con inserto luminescente.. Quadrante nero, numeri arabi luminescenti dal profilo rosso, su zona "perlée".. Rehaut nero con punti minuti luminescenti.. ...
La presente simulazione è stata realizzata sulla base delle specifiche raccolte sul tavolo ER del Focus Group IRIS coordinato dall'Università di Modena e Reggio Emilia e delle regole riportate nel DM 589/2018 e allegata Tabella A. Cineca, l'Università di Modena e Reggio Emilia e il Focus Group IRIS non si assumono alcuna responsabilità in merito all'uso che il diretto interessato o terzi faranno della simulazione. Si specifica inoltre che la simulazione contiene calcoli effettuati con dati e algoritmi di pubblico dominio e deve quindi essere considerata come un mero ausilio al calcolo svolgibile manualmente o con strumenti equivalenti ...
Ceroni, Fabiola (2014) Investigating the role of Copy Number Variants in Specific Language Impairment and identification of new candidate genes , [Dissertation thesis], Alma Mater Studiorum Università di Bologna. Dottorato di ricerca in Biologia cellulare e molecolare, 26 Ciclo. DOI 10.6092/unibo/amsdottorato/6409 ...
via pila - 28 images - via pila montpellier restaurant avis num 233 ro de, via pila 224 montpellier photos, 187 carnet d adresses montpelli 233 rainesla d 233 nicheuse, capaccio paestum ripavimentata via la pila info cilento, quot su via della pila bisogna fare lo slalom per le buche
Rispetto alla pila di Volta (Vecchie pile a colonna) questi due dispositivi elettrochimici del Vecchio Gabinetto di Fisica ne costituiscono un evoluzione. In particolare si tratta di una pila di Wollaston o a tazze (Pila a corona di tazze) con una sola tazza, cioè con un solo elemento o coppia bimetallica, per usare le parole di Alessandro Volta. Si osservi che il termine pila (di origine francese) indica ormai in senso lato un qualsiasi dispositivo elettrochimico in cui si sfrutta una reazione d'ossidoriduzione spontanea. Esso cioè è passato dalla descrizione della particolare diposizione uno sopra l'altro di elementi metallici alla generica caratterizzazione del dispositivo elettrochimico utilizzato per produrre correnti elettriche, indipendentemente dalle effettive modalità costruttive (che ben presto non prevederanno più la presenza di dischi sovrapposti, come in questo caso).. I due dispositivi differiscono leggermente nell'altezza e nel diametro della base circolare in ottone e del ...
Poze raportarile catre CNAS. Vezi toate pozele despre raportarile catre CNAS si citeste cele mai importante comunicate despreraportarile catre CNAS direct de la sursa.
Economici Pile Napapijri Donna - Pile Fullzip Rosolunez - Bordeaux In Linea [Sku 00514]Descrizione:napapijri pile con fullzip da donna mod. Rosolunez.capo pratico e molto caldo, ideale per il tempo libero.logo grande sulla manica e 2 tasche a vista.collezione: autunno/inverno.colore: bordeaux come in foto.
Agenesia vescicale. Orphanet: Search a disease. Li anomalie su numero comprendono l' agenesia renale bilaterale ed unilaterale si verifica un reflusso su urina vescico-ureterale, così come può distanziare idronefrosi..
All'uscita degli impilatori posti nelle linee di fitura delle rotative, i pacchi di segnature prodotti sono molto spesso instabili. Non solo tendono a scomporsi se non a crollare, ma quando entrano nella lega pacchi a reggetta, il pressino e/o la pressione della reggetta scompongono il pacco nella divisione delle girate.. Ciò crea un ulteriore problema anche al palletizzatore che invece deve ricevere pacchi correttamente impilati e stabili per non rischiare di ingolfarsi.. Il sistema ACE Pile Charging risolve perfettamente il problema dell'instabilità dei pacchi; infatti tre barre di carica elettrostatica, due poste ai lati ed una sopra l'unità di bloccaggio, trasferiscono una carica statica potente ed omogenea che penetra il pacco bloccandolo staticamente.. Ciò evita che il pacco possa scomporsi o cadere durante la sua corsa sui nastri trasportatori fino al palletizzatore.. Attraverso l'utilizzo del sistema Pile Charging, pacchi non legati ma caricati elettrostaticamente, possono essere ...