Il vaccino del vaiolo, il primo vaccino efficace mai sviluppato, è stato introdotto da Edward Jenner nel 1798. Jenner aveva notato che le mungitrici che si erano infettate con il vaiolo bovino, in seguito non sviluppavano più il vaiolo, il che mostrava come linoculazione di vaiolo bovino proteggesse contro il vaiolo. Il termine vaccino deriva dalla parola variolae vaccinae (cioè vaiolo della mucca), il termine ideato da Jenner per indicare vaiolo bovino. Il termine vaccinazione sostituì presto la dizione inoculazione da vaiolo della mucca, e fu usata per la prima volta in un documento che fu dato alle stampe da un amico di Jenner, Richard Dunning nel 1800. Inizialmente, il termine vaccino/vaccinazione fu riservato al solo vaiolo, ma nel 1881 Louis Pasteur propose di onorare la scoperta di Jenner utilizzando il termine anche per le nuove e future vaccinazioni. Prima dellintroduzione di un vaccino, la mortalità della forma grave di vaiolo è stata molto elevata, raggiungendo il 35% in ...
Levoluzione dellimmunologia come disciplina spe-rimentale è dipesa dallacquisizione della capacità di manipola-re in maniera controllata le funzioni del sistema im-munitario. Storicamente, il primo chiaro esempio di tale capacità fu il successo ottenuto da Edward Jenner nella vaccinazione contro il vaiolo. Jenner, un medico inglese, aveva notato che le mun-gitrici guarite dal vaiolo vaccino non si ammalavano mai della ben più pericolosa forma di vaiolo umano. Sulla base di questa osservazione, Jenner iniettò il materiale derivato da una pustola di vaiolo vaccino nel braccio di un bambino di 8 anni: alla successiva inoculazione del vaiolo umano, la malattia non si sviluppò. Fu il primo caso di vaccinazione e ancora oggi, la vaccinazione resta il sistema più efficace per prevenire le infezioni; una testimonianza eloquente dellimportanza dellimmunologia è lannuncio dato nel 1980 dallOrganizzazione Mondiale della Sanità che il vaiolo è stata la prima malattia infettiva eradi-cata ...
La FDA americana ha da poco approvato ACAM2000, un vaccino contro il virus del vaiolo prodotto da Acambis. Forse molti di voi si sentiranno sorpresi nel leggere una notizia simile, visto e considerato che il virus del vaiolo è considerato da tempo debellato.
La cosa migliore da fare in questi casi di evitarla, poich , quando si vede la malattia essa sta per diventare epidemica.. A tal riguardo lEnciclopedia Britannica nel 1911 recitava: Le fonti pi degne di fiducia sullesistenza precoce di questa malattia sono da attribuire a Razi, IX secolo, che descrisse chiaramente i sintomi, la patologia (spiegata con una teoria umorale o fermentativa) e con delle prescrizioni per il suo trattamento.. Il primo libro scritto da Razhes a parlare del vaiolo fu lal-Judari wa al-Hasbah. La metodologia medica basata sulla mancanza di dogmatismo e sulla fiducia ippocratica verso le osservazioni cliniche. Ecco un esempio delle sue descrizioni:. La comparsa del vaiolo preceduta da febbre continua, dolore al dorso, prurito nel naso e attacchi di paura durante il sonno. Questi sono i sintomi pi particolari della sua comparsa, soprattutto dolore al dorso con febbre, assieme anche a bruciori che i pazienti sentono su tutto il corpo, gonfiore del viso che, con il tempo, ...
La FDA ha autorizzato Emergent BioSolution a produrre ACAM2000, un vaccino contro il vaiolo che la biotech ha acquisito da Sanofi questestate. Lapprovazione della FDA è arrivata prima del previsto. Lo stesso CEO di Emergent, Daniel Abdun-Nabi, aveva dichiarato che il via libera sarebbe arrivato nel 2018. Emergent ha acquistato il vaccino e limpianto grazie a un accordo da 125 milioni di dollari stipulato con Sanofi. Con la luce verde ottenuta dalla FDA, la biotech è ora sulla buona strada per avviare la produzione di ACAM2000 nel 2018 e per soddisfare le restanti consegne del valore di 160 milioni di dollari entro il 2019. Abdun-Nabi ha dichiarato che Emergent inizierà le trattative con i CDC di Atlanta per un potenziale contratto quando sarà vicino il completamento dellaccordo corrente. Lanalista di Wells Fargo, David Maris, in una nota agli investitori, prevedeun fatturato annuale per ACAM2000 di 80 milioni di dollari per il 2018 e il 2019 e di 45 milioni dal 2020 in poi. A livello ...
William Hallock Park (30 dicembre 1863 - 6 aprile 1939) è stato un batteriologo statunitense. Dal 1893 al 1936 è stato direttore di laboratorio della Divisione di Patologia, Batteriologia e Disinfezione del New York City Board of Health. Nel giugno 1883, conseguì il diploma di Bachelor of Arts al City College di New York e si iscrisse alla facoltà di Medicina della Columbia University. Si laureò nel 1886 e iniziò la sua attività al St. Lukes-Roosevelt Hospital Center. In seguito studiò a Vienna e nel 1890 tornò in USA per lavorare sulla batteriologia della difterite con il Dr. Prudden. Nel 1893 il Dr. Hermann Biggs, Professore di Batteriologia alla New York University e Ispettore Capo del New York City Board of Health, offrì a Park la carica di direttore dei laboratori per continuare i suoi lavori sulla difterite. Nel 1894, Biggs telegrafò a Park la notizia della scoperta dellantitossina della difterite fatta da Émile Roux e Emil Adolf von Behring e gli chiese di cominciare a ...
Il vaiolo ad esempio ("malattia contagiosa di origine virale che nel 30% dei casi risulta fatale", EpiCentro, ISS), è stato eradicato in tutto il mondo. In Italia non si vaccinano più i bambini contro il vaiolo dal 1977 (vaccinazione abrogata nel 1981). La copertura vaccinale è dunque scarsa o assente nel nostro Paese, e non per questo in Italia abbiamo registrato epidemie di vaiolo negli ultimi 20/30 anni. Nessun bambino italiano nato dopo il 1978 ha mai ricevuto il vaccino. Essendo di origine virale, nulla possono gli antibiotici, fra laltro. Ne consegue pertanto che vi sono - come detto - altri meccanismi e fattori (oltre alla vaccinoprofilassi) che garantiscono lassenza di malattie infettive endemiche, o ne possono determinare linsorgenza (come guerre e carestie). Mi pare che questo ragionamento sia logico e comprensibile a tutti. Presso tutti i nuovi nati, la copertura vaccinale contro il vaiolo è attualmente dello 0%. Attualmente non si registrano nuovi casi di vaiolo - nel mondo - ...
Il vaiolo ad esempio ("malattia contagiosa di origine virale che nel 30% dei casi risulta fatale", EpiCentro, ISS), è stato eradicato in tutto il mondo. In Italia non si vaccinano più i bambini contro il vaiolo dal 1977 (vaccinazione abrogata nel 1981). La copertura vaccinale è dunque scarsa o assente nel nostro Paese, e non per questo in Italia abbiamo registrato epidemie di vaiolo negli ultimi 20/30 anni. Nessun bambino italiano nato dopo il 1978 ha mai ricevuto il vaccino. Essendo di origine virale, nulla possono gli antibiotici, fra laltro. Ne consegue pertanto che vi sono - come detto - altri meccanismi e fattori (oltre alla vaccinoprofilassi) che garantiscono lassenza di malattie infettive endemiche, o ne possono determinare linsorgenza (come guerre e carestie). Mi pare che questo ragionamento sia logico e comprensibile a tutti. Presso tutti i nuovi nati, la copertura vaccinale contro il vaiolo è attualmente dello 0%. Attualmente non si registrano nuovi casi di vaiolo - nel mondo - ...
Un re fragile, una giovane regina born to be The Queen, un medico consigliere un po psicologo, un po assistente personale, illuminista e idealista.. Con A Royal Affair si può capire bene perchè la Danimarca è comè (o è stata come è stata), intendo dire una nazione piccola e rivoluzionaria nel centro dellEuropa. Fino a pochi anni fa per guardare i sistemi di welfare più avanzati si guardava per prima alla Danimarca. Candidato allOscar come miglior film straniero nel 2013, Oscar vinto da Amour, altro film di cui dovremmo parlare. Magari ve lo siete perso, ma vale la pena di vederlo questo Royal Affair, soprattutto in tempi di riforme sfrenate.. Continua a leggere→. ...
Edward Jenner, passato giustamente alla storia come linventore del vaccino contro il vaiolo, ha saputo raccogliere informazioni e osservare. "Le contadine mungitrici si ammalavano di vaiolo bovino (cow-pox), forma attenuata della malattia che colpiva mortalmente luomo (small-pox) - sottolinea - Jenner ha analizzato i dati, ovvero ha capito gli effetti dellinfezione bovina, ha osservato che chi sviluppava questa infezione (localizzata solitamente alle mani e alle braccia) non si ammalava mai di vaiolo, infine ha generato lidea "creativa" praticando lesperimento della prima "vaccinazione" (poiché il siero era di origine vaccina) sul figlio del suo fattore, al quale inoculò materiale purulento prelevato dalle pustole sulle mani di una mungitrice". Fu Luigi Sacco in Italia a controllare in modo sperimentale lefficacia dellimmunizzazione con metodo jenneriano, praticando su se stesso la vaccinazione, e in seguito inoculandosi il virus del vaiolo umano - che non attecchì ...
mummia con probabili macchie di vaiolo. Ramses V (1157 a.C.) mummia con probabili macchie di vaiolo. Il vaiolo è stata una delle malattie più terribili dellumanità. Quando scoppiavano epidemie di vaiolo una persona su tre moriva e chi sfuggiva alla morte portava segni indelebili sul viso o rimaneva cieco. Di origine antichissima (circa a.C.) i primi casi si ebbero in Nord Africa. Fu diffusa in Asia nellultimo millennio a.C. dai mercanti egiziani. La prima epidemia registrata risale al 1350 a.C. durante la guerra tra gli egiziani e gli ittiti. La civiltà ittita declinò proprio a causa del vaiolo. Durante un epidemia di vaiolo ad Atene (430 a.C.) Tucidide osservò che chi sopravviveva alla malattia diventava immune. Razes nel 910 d.C. ripropose losservazione di Tucidide nel suo De variolis et morbillis commentarius. Rhazes notò anche che la malattia era trasmessa da persona a persona. La sua spiegazione del perché chi sopravviveva al vaiolo non si ammalava più rappresenta la prima teoria dell
di Silvia Orani. Infuriano le polemiche sulle vaccinazioni, ma dove sta la verità? Lo abbiamo chiesto a uno tra i maggiori esperti in Italia sullargomento, autrice del libro "I vaccini dellera globale". I vaccini sono una delle scoperte più importanti realizzate in campo medico, tanto da aver rivoluzionato lintera area scientifica e permesso allumanità di progredire e sconfiggere quelle che erano definite le "gravi piaghe" della società. Il primo ad aver utilizzato tale tecnica fu il medico inglese Edward Jenner, considerato come il padre dellimmunizzazione, poiché nel XVIII secolo introdusse il vaccino contro il vaiolo. Questa tecnica è stata rivoluzionaria in quanto ha permesso al genere umano di prevenire gravi malattie e di debellare numerosi virus, tra cui quello del vaiolo e nel 1980 anche della poliomielite.. Allora perché in età contemporanea, la società tende a non vaccinarsi?. Una delle cause risiede nelle notizie divulgate tramite web, non sempre veritiere. Ma è giusto ...
SPAZIO ADOLESCENTI. Un nuovo argomento di salute dedicato ai giovani: una sezione che raccoglier dati, informazioni e novit sulluniverso adolescenti, dalla sicurezza sulle strade ai comportamenti a rischio, dai tumori alle malattie sessualmente trasmesse. Si comincia questa settimana con due studi sulla salute riproduttiva. Entra nella sezione.. VAIOLO: VACCINARE CONVIENE?. Latto dimostrativo del presidente americano Bush, che poco prima di Natale si fatto inoculare il vaccino contro il vaiolo, ha riacceso il dibattito sullopportunit di una campagna di vaccinazione come quella programmata dalle autorit Usa. Il New England Journal of medicine propone on line una serie di interventi che evidenziano i limiti della scelta. Leggi larticolo di Thomas Mack. In Europa la Taskforce della Commissione Europea sul bioterrorismo, ha gi annunciato che nulla giustifica ladesione alla decisione Usa. Se ne discute sul volume 7 di Eurosurveillamce weekly. In italiano, leggi larticolo divulgativo di Pietro ...
Lavvenimento più importante nel 700 fu senza dubbio nel campo della terapia medica fu la scoperta della cura del vaiolo, effettuata dallinglese Edward Jenner (1749-1823). Da essa originò la pratica preventiva delle malattie infettive, introducendo la pratica della vaccinazione. In particolare, grazie alla scoperta di Jenner fu possibile attenuare le conseguenze del vaiolo, malattia epidemica molto frequente e dallelevato tasso di mortalità. Jenner osserva che una malattia delluomo può essere prevenuta attraverso un virus delle mucche, noto nel Regno Unito come cowpox. Nello specifico, egli nota che i mungitori di vacche sembrano essere resistenti al vaiolo, ma soltanto quelli che si sono presi uninfezione sulle mani, che di sicuro deriva da strane lesioni sulla cute dei capezzoli delle vacche in lattazione. Preleva quindi il pus da una piega della mano di unoperaia addetta ad una latteria inoculandola in un bambino sano di otto anni. Nel punto di inoculazione - la mano - si forma una ...
Storia delle grandi scoperte della medicina: Jenner e il vaccino del vaiolo, Pasteur e la scoperta dei batteri, Lister e i disinfettanti, Fleming e la penicillina. Le malattie di oggi e la battaglia per sconfiggerele. E poi linvecchiamento, i suoi sintomi e i trucchetti per vivere più a lungo. Che faremo per il nostro 220° compleanno ...
Per andare sul sicuro, i contatti di Ali devono essere cercati e protetti con la vaccinazione. E bisogna agire in fretta! Le operazioni cominciano in quella stessa notte. Lo scopo è di bloccare uneventuale epidemia che minaccia ora la città. 32 team specializzati sono stati assegnati per perlustrare durante questa campagna demergenza ogni sezione della città. Cominciando nella periferia lavorano metodicamente verso il centro. Ognuno dei 40.000 inabitanti di Merca devessere controllato. Il virus non deve avere scampo. Lessenza della campagna deradicazione del vaiolo che ha portato al successo è trovare velocemente le epidemie e arginarle. La ricerca notturna da casa a casa ha provato a essere la strategia migliore per trovare la gente in casa. Quelli che hanno una cicatrice vaccinale recente sono salvi. Tutto il traffico in entrata e in uscita viene bloccato. Vaccinazioni per tutti direttamente sul posto per impedire al virus di sfuggire dalla rete. Nel giro di otto giorni più di 20.000 ...
Una sorta di movimento no vax esisteva già ai tempi dellintroduzione del vaccino contro il vaiolo di Edward Jenner, ma questanno è stato molto alimentato dalla scorretta informazione di alcuni media e social network. Questo presidio è invece imprescindibile per la tutela della salute pubblica e individuale, ricordano Gilberto Corbellini, direttore del Dsu-Cnr, e Giovanni Maga, ricercatore dellIgm-Cnr ...
Acquista online il libro La storia stupefacente di Octavian Nothing. Traditore della nazione. 1.La festa del vaiolo di M. T. Anderson in offerta a prezzi imbattibili su Mondadori Store.
Vaiolo su My-personaltrainer.it: Tutti gli Articoli, i Video e gli Approfondimenti sul tema Vaiolo. Leggi i consigli dei nostri esperti.
La vaccinazione rappresenta la più efficace procedura sanitaria ideata dalluomo per difendersi dalle malattie infettive contagiose, tanto che già nel 1800 Napoleone Bonaparte faceva vaccinare le sue truppe contro il vaiolo. Unadeguata copertura vaccinale ottiene il cosiddetto
Pagina 3 - Editoriale. Pagina 4 - Carlo Pucci matematico e cittadino. di Alessandro Figà Talamanca e Luigi Pepe. Pagina 10 - La patria ci vuole eroi. Matematici e vita politica nellItalia del Risorgimento. di Rossana Tazzioli. Pagina 12 - Il Premio Peano 2013. Pagina 12 - Manifesto per unEuropa di Progresso. Pagina 13 - Il nodo di Odino. di Gemma Ammirati, Francesco DAmore e Carmelo Zagaria. Pagina 16 - Ludwig Boltzmann: un tributo per i suoi 170 anni. di Massimo Falcioni e Angelo Vulpiani. Pagina 27 - Il vaccino contro il vaiolo: la querelle Bernoulli-dAlembert e il calcolo della probabilità. di Camilla Colombo e Mirko Diamanti. Pagina 34 - Venezia: geometria delle origini. di Luigi Calzavara. Pagina 40 - Tra politica, scienza e società: limpegno del matematico francese Charles-Ange Laisant (1841-1920). di Jérôme Auvinet. Pagina 48 - Galileo a Padova: un itinerario tra architettura, fortificazioni, Matematica e scienza "pratica". di Irene Paolo Blanco. Pagina 59 - Robert Musil: la ...
Il principio secondo cui se si guarisce da una malattia infettiva, dopo se ne rimane immuni è noto fin dallantichità. La rarità di una seconda infezione fu notata soprattutto per il vaiolo, tanto che il personale destinato ad accudire i malati di questa tremenda malattia, veniva scelto tra persone che ne avevano già sofferto. Questa basilare osservazione portò alla consuetudine di infettare con piccole quantità di liquido organico da malati di vaiolo, con iniezioni, al fine di rendere il personale medico immune attraverso una trasmissione della malattia in forma tenue. La prima vaccinazione consapevole si deve a Edward Jenner che produsse il primo vaccino antivaiolo. La scoperta di Jenner rimase un caso unico fino a quando non arrivò Pasteur che scoprì il modo di combattere il colera. Da allora abbiamo ottenuto vaccini contro la rabbia, il tetano, la difterite, la pertosse, la poliomielite, il morbillo, la rosolia, lepatite B e quelli contro linfluenza. Il principio base dei vaccini, dal
La prima volta che si è cercato di contrastare uninfezione virale è stata quando, nel 1796, Edward Jenner cominciò la sua campagna di vacinazione contro il vaiolo. Dellesperimento ne abbiamo già parlato (nel post sui vaccini), cè però da dire che allora non si aveva idea di cosa fosse un virus. Questo fu un primo tentativo empirico, che per fortuna risultò enormemente valido. Tanto che Pasteur, un secolo dopo, chiamò la sua procedura vaccinazione, in onore agli esperimenti di Jenner. Egli coniò anche il termine Virus, prendendo la parola dal latino (veleno). Da quel momento ci fu unimpennata di conoscenza sui virus: si isolarono i corpi inclusi dalle infezioni di vaiolo, successivamente si scoprì che esisteva un agente infettivo filtrabile, più piccolo di qualunque batterio conosciuto: il virus del mosaico del tabacco (TMV).. Nel 1900 venne dimostrato che la febbre gialla era trasmessa dalle zanzare e, nel 1911, Rous dimostrò che alcuni virus causavano tumore. Si diede un senso ...
Il vaccino contiene il virus vivo e per questo la vaccinazione devessere effettuata con molta cautela per evitare una diffusione del virus a zone del corpo lontane dal punto di inoculo. Inoltre, il vaccino ha molti effetti collaterali. La vaccinazione antivaiolosa garantisce una elevata immunità contro il vaiolo per 3-5 anni, dopodiché il livello di protezione decresce. Se una persona è nuovamente vaccinata, limmunità dura più a lungo. Storicamente, il vaccino si è provato efficace nel prevenire linfezione da vaiolo nel 95% delle persone vaccinate. Si è dimostrato efficiente anche a contatto già avvenuto, purché somministrato entro pochi giorni dallesposizione al virus. ...
La contrarietà di una parte significativa della popolazione italiana alle vaccinazioni, erroneamente considerate responsabili di provocare patologie gravi, è molto dibattuta e nel 2017 ha occupato molto spazio sui mass media. "In realtà questa avversione era presente già ai tempi dellintroduzione della vaccinazione per il vaiolo a opera di Edward Jenner, che, resa obbligatoria in Gran Bretagna nel 1853, provocò ampi disordini pubblici, tanto che nel 1907 lobbligatorietà fu abrogata", spiega Gilberto Corbellini, direttore del dipartimento di Scienze umane e sociali (Dsu) del Cnr. "A quel tempo gli argomenti contro la vaccinazione antivaiolosa erano di due tipi: inoculare materiale infetto per prevenire il vaiolo umano era ritenuto un rischio per la salute; dal punto di vista strettamente liberale, poi, la vaccinazione era considerata uninaccettabile ingerenza dello Stato che considerava i bambini alla stregua di una proprietà pubblica, invadendo la potestà dei genitori".. Oggi il ...
La contrarietà di una parte significativa della popolazione italiana alle vaccinazioni, erroneamente considerate responsabili di provocare patologie gravi, è molto dibattuta e nel 2017 ha occupato molto spazio sui mass media. "In realtà questa avversione era presente già ai tempi dellintroduzione della vaccinazione per il vaiolo a opera di Edward Jenner, che, resa obbligatoria in Gran Bretagna nel 1853, provocò ampi disordini pubblici, tanto che nel 1907 lobbligatorietà fu abrogata", spiega Gilberto Corbellini, direttore del dipartimento di Scienze umane e sociali (Dsu) del Cnr. "A quel tempo gli argomenti contro la vaccinazione antivaiolosa erano di due tipi: inoculare materiale infetto per prevenire il vaiolo umano era ritenuto un rischio per la salute; dal punto di vista strettamente liberale, poi, la vaccinazione era considerata uninaccettabile ingerenza dello Stato che considerava i bambini alla stregua di una proprietà pubblica, invadendo la potestà dei genitori".. Oggi il ...
Salve sono una piccola ciliegia che sta aspettando di maturare (cercando di nascondersi dai famelici passeri e merli) su di un grosso albero di ciliegie. A parte gli scherzi e la metaforica immagine appena evocata, il mio intento è quello di creare un "blog-dibattito" che sia aperto a qualsiasi riflessione e rivolto a qualsivoglia lettore: lesperienza quotidiana ci offre continui spunti di riflessione e in unepoca in cui volentieri espanderemmo le ore a disposizione sul quadrante del nostro orologio, vorrei creare uno spazio dove potersi fermare, prendere un bel respiro e meditare. Con questa intro non volevo fare retorica e, se non sono riuscita nel mio proposito spero di dimostrarlo nei post che via via pubblicherò. Buona lettura ...
La società che lha venduto è inglese e fornisce i laboratori genetici. Con una semplicissima email e 33 sterline e 8 centesimi, più 7 di spese postali, chiunque altro potrebbe farlo. Per angosciarsi non occorre pensare proprio a Bin Laden: bastano Oriana Fallaci o Borghezio.. ...
Scopriamo quali sono state le pratiche mediche, le malattie e le morti che non hanno risparmiato nemmeno limpero più famoso del mondo!
(function(i,s,o,g,r,a,m){i[GoogleAnalyticsObject]=r;i[r]=i[r]||function(){ (i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o), m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m) })(window,document,script,https://www.google-analytics.com/analytics.js,ga); ga(create, UA-90641805-1, auto); ga(send, pageview); Uno degli argomenti degli antivaccinisti è che molte malattie infettive siano scomparse grazie al miglioramento delle condizioni socio-economiche ed ambientali, e che dunque i vaccini non centrino nulla con la scomparsa di malattie come vaiolo, difterite o polio. Come sempre accade negli argomenti pseudoscientifici, questi partono…
The FDA ( U.S. Food and Drug Administration ) has approved TPOXX ( Tecovirimat ), the first drug with an indication for treatment of smallpox. Though the World Health Organization ( WHO ) declared s .... ...
Nel corso dellevoluzione la famiglia di virus della quale fanno parte il virus del vaiolo e dellherpes e riuscita a catturare un falso recettore, scoperto tempo fa dallo stesso gruppo di Mantovani, lo ha incorporato nel proprio Dna e lo ha utilizzato come una trappola molecolare per non avere una risposta immunitaria eccessiva. Ancora piu sottile la strategia del virus responsabile del sarcoma di Kaposi e di alcuni linfomi: ha catturato i segnali che il sistema immunitario usa per richiamare i globuli bianchi: a prima vista sembra una contraddizione, ma questi segnali richiamano i globuli bianchi sbagliati, che riducono la risposta immunitaria. Sullarma segreta di questo virus-pirata sta lavorando il gruppo di Mantovani ...
Le 5 migliori scoperte mediche sono quelle del vaccino per il vaiolo,dei germi,della genetica, della penicillina e dei raggi-X. Tutte in infografica.
In Hyeon nacque nel lontano 15 Maggio 1667 come seconda figlia di Min Yu-jung del clan Yeoheung Min. La giovincella, alla sola età di 14 anni (nel 1681) sposò in seconde nozze il Re Suk Jong che è stato a capo dellallora Corea dal 1674 al 1720. Il Re Suk Jong di 6 anni più grande della nostra In Hyeon, diventò sovrano a soli 13 anni!!. Avete letto bene! Nato nel 1661, diventò Re nel 1674 e sposò a soli 10 anni la Regina Ingyeong in prime nozze da cui ebbe due figlie morte entrambi durante il parto. La povera Ingyeong morì a soli 19 anni di vaiolo e lanno dopo, Suk Jong, che aveva ormai 20 anni, sposò In Hyeon.. Le vite di due o tre secoli fa sono sempre così "mai una gioia"!!. Ma perché In Hyeon di punto in bianco viene "cacciata" dal Re? E presto detto.. Non cè corte che si rispetti senza uno stuolo di concubine, e spesso il gioco può sfuggire di mano. Di fatti nel 1988 la concubina reale, Jang Ok-jeong, diede alla luce il primo figlio del Re, il futuro Gyeongjong of Joseon (21 ...
Ma come fa, uno come te, un Manuel Poggiali, un due volte campione del mondo, a tornare in sella, tornare in pista, e non aver voglia di tornare a correre?". Una domanda quasi ovvia da fare a un pilota che aveva detto prematuramente addio alle gare e alle moto.. Era il maggio del 2012, lo incontrammo durante una circostanza conviviale, in coda a un evento in cui era presente nella veste di istruttore di guida e collaudatore.. Per risposta arrivò un sorriso. Interlocutorio, possiamo dire con il senno di poi. Ma soprattuto ci sembrò di vedere una scintilla negli occhi. Proprio quella dellagonismo e delle competizioni. Dopodiché, un fuoco si accese e ora, a distanza di un anno, eccolo in gara, in una competizione vera, la prima tappa, sul circuito del Mugello, del Civ (il Campionato Italiano Velocità), in sella alla Ducati 1199 Panigale R gommata Michelin del Team Grandi Corse. Partiamo proprio da qui, dal primo weekend agonistico del pilota sammarinese, dalla fine di un letargo durato quattro ...
Il Dna del virus del vaiolo è stato ritrovato nel corpo mummificato di un bambino morto nel Seicento in Lituania. La mummia è stata rinvenuta insieme a un
Fu uno dei figli prediletti da Maria Teresa. Aveva un carattere aperto, incline allo scherzo, ma affettuoso, che lo rendeva quindi beneamato da tutti, anche dalla cognata Isabella di Parma, moglie di suo fratello Giuseppe, il futuro Giuseppe II. La sua morte a causa del vaiolo, alletà di 16 anni, gettò limperatrice in uno stato di profondo dolore e di preoccupazione per la salute della restante sua prole. Il vaiolo le aveva sottratto inesorabilmente anche altri figli, tanto che venne da lei definito come il "nemico ereditario della famiglia imperiale". Morendo adolescente di vaiolo, si dice che abbia amaramente detto che la sua scomparsa risolveva molti problemi alla dinastia: infatti, intelligente e ambizioso comera, non si sarebbe rassegnato alla parte di figlio cadetto. Giuseppe II sarebbe succeduto ai genitori, ma senza lasciare eredi. Il trono austriaco sarebbe quindi spettato sicuramente a Carlo Giuseppe, se fosse sopravvissuto, cosa che avrebbe reso felice Maria Teresa, la quale non ...
Le tante e contraddittorie informazioni che circolano sui vaccini, soprattutto in rete, hanno alimentato dubbi e ansie in molti genitori.. Ci preme ribadire che le vaccinazioni sono senza dubbio la pratica medica che ha maggiormente modificato in senso positivo lo stato di salute della popolazione mondiale. Alcuni anni fa, nellintrodurre un corso di aggiornamento per pediatri, il Prof. Burgio, uno dei padri della moderna pediatria, affermò che a suo avviso la medicina moderna era iniziata quando Jenner aveva scoperto il vaccino contro quella terribile malattia che è stata il vaiolo.. Anche in Italia, fino agli anni 50, si potevano ancora registrare migliaia di casi di vaiolo, di poliomielite e di difterite. Molte di queste malattie colpivano in maniera particolare i bambini provocandone la morte o lasciando deficit permanenti ...
Acquista Two Dots - Glyboard 2.0 Edition, Nero/Bianco al prezzo migliore! Caratteristiche Glyboard 2.0: Velocità massima: 10 km/h Distanza con una singola carica: 20 km Tempo di ricarica: 2-3 h Peso netto: 10 kg Carico massimo: 120 kg Batteria Samsung agli ioni di litio da 4.4 Ah Doppio motore Brushless da 350...
La cultura è un bene prezioso: preserviamolo dallimbarbarimento e dalla mercificazione. il semplice atto del leggere non può che migliorarci. migliorare il mondo, attraverso i buoni libri, è una scelta di libertà e di civiltà. la cultura è libertà e capacità di scegliere. una società distratta verso la cultura, è una società che coltiva il germe della violenza e della barbarie, che alimenta lodio e il sospetto tra persone e razze, che rigetta la sua gente nellincerto mondo di ombre da cui essa in un tempo remotissimo è scaturita. prendere in mano un libro, significa guardare al futuro, guardare in faccia il prossimo, stringere la mano a uno sconosciuto" - Andrea Di Cesare, 2008 ...
Le vaccinazioni sono uno strumento di salute pubblica preziosissimo e insostituibile. Perché non solo conferiscono alla persona vaccinata la protezione contro malattie spesso difficilmente trattabili, ma perché possono debellare la malattia stessa. E il caso del vaiolo ma, a livello continentale, anche della poliomielite. Eppure, oggi siamo di fronte a un vero e proprio attacco concentrico della disinformazione sui vaccini" dice il Presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti, Senatore Andrea Mandelli. "Se è quindi necessario proseguire una battaglia culturale, fare opera di convinzione, mi sembra doveroso ragionare sulla necessità di ritornare a un regime di obbligatorietà, vincolando laccesso alle scuole pubbliche allesecuzione delle immunizzazioni raccomandate. Del resto è dimostrato che a ogni diminuzione della copertura della popolazione corrisponde il riapparire di focolai: negli anni novanta, il collasso dei sistemi sanitari dellEst Europa aveva addirittura portato ...
Tra poche settimane il piano che la Regione intende attuare per realizzare la messa in sicurezza della statale 268. E il dato più importante (...)
SAN GIORGIO A CREMANO. E stato definitivamente approvato il piano sociale di zona dellAmbito 28 della provincia di Napoli, che vede come capofila (...)
La scorsa settimana, per la serie dei grandi medici e ricercatori che sperimentarono le loro cure direttamente sulluomo, abbiamo visto la storia di Edward Jenner, un medico del 1700 che, davanti alla dilagante epidemia causata dal vaiolo, scavalcò completamente la fase di trial clinico per sperimentare il suo vaccino direttamente su di un bambino di…
Assistiamo ormai da anni a questa lenta e graduale erosione - spiega il direttore di Igiene e Sanità pubblica Valter Carraro - il dato è in linea con la tendenza a livello nazionale e comunque restiamo ancora nel range considerato soddisfacente dal Ministero e cioè al di sopra del 95%». Siamo dunque al limite del valore ottimale. Non sono numeri allarmanti o preoccupanti, ma sono segnali che "dovrebbero" destare una certa attenzione. La bilancia del rapporto costi/benefici continua a pendere dalla parte delle vaccinazioni. «Rimane un rischio molto basso legato alle vaccinazioni, a fronte dei numerosi benefici che ci spingono a continuare a vaccinare», continua Carraro. Il controllo delle malattie infettive e delle possibili epidemie a esse legate, ma soprattutto lobiettivo di una completa eradicazione della patologia (è il caso del vaiolo per cui oggi, infatti, non si vaccina più). Benefici che vanno perseguiti come nel caso del morbillo. Un piano nazionale ne prevede leliminazione ...
Cenni storici sullobbligo vaccinale in Europa Lobbligo vaccinale nacque con la diffusione in Europa della vaccinazione contro il vaiolo allinizio dellOttocento: risultò presto evidente che proteggendo il singolo era possibile evitare la diffusione dellepidemia allintera collettività ma che, per ottenere questo risultato, era necessario avere unadesione massiccia a questa pratica di prevenzione. Lintroduzione della vaccinazione suscitava, oltre agli entusiasmi, anche profonde resistenze. La scelta di intervenire in modo coatto e organizzato per tutelare la salute pubblica si inseriva in un filone di pensiero, nato in Germania, secondo cui lo Stato si deve occupare attivamente di mantenere nelle migliori condizioni di salute possibili i suoi sudditi, per ottenere soldati e contribuenti sani e numerosi. Proprio la vaccinazione antivaiolosa, il primo provvedimento coattivo a essere diffuso in Europa, non tardò a trovare una violenta opposizione in Inghilterra, patria delle dottrine ...
Osserva, in questa pantomima, come una fazione porta a controprova quei prodotti ritenuti efficaci, come un trofeo (il vaiolo!), con lobiettivo di giustificare genericamente il metodo "vaccinazione", mentre laltra fazione porta lo scalpo di quei prodotti ritenuti tossici con lobiettivo di delegittimare genericamente il metodo "vaccinazione ...
Si chiamava Cristiano VII di Danimarca. Regnò dal millesettecento-qualchecosa al millesettecento-qualcosainpiù. Negli anni della giovinezza, come si evince dal bel film ROYAL AFFAIR, affidò il governo del paese al medico di corte, J. F. Struntsee. Seguendo le indicazioni del quale dispose la vaccinazione obbligatoria contro il vaiolo, la costruzione di fognature nella capitale e altre…
Con il 1849 finì lepoca del commercio delle pellicce nelle pianure del nord ovest degli attuali Stati Uniti. Allora quei posti erano saldamente nelle mani delle varie famiglie della nazione Sioux, una tra le più bellicose sul suolo americano. Finì perché il Governo decise che si doveva intervenire per tutelare il flusso crescente di bianchi che attraversavano le zone dellUpper Platte per dirigersi verso Ovest. Gli indiani erano sempre più nervosi anche a causa delle ondate di malattie terribili quali il colera, il morbillo ed il vaiolo che li decimavano e contro le quali non erano in grado di opporre alcuna resistenza ...
di Azra Nuhefendić Lultima epidemia di vaiolo in Europa fu nel marzo 1972. Nei trentanni precedenti si credeva che la malattia fosse stata srad...