Background: Krill oil is a marine derived oil rich in phospholipids, astaxanthin and omega-3 fatty acids. Several studies have found benefits of krill oil against oxidative and inflammatory damage. Aims: We aimed at assessing the ability of krill oil to reduce intestinal inflammation by improving epithelial barrier integrity, increasing cell survival and reducing pathogenicity of adherent-invasive Escherichia coli. Methods: CACO2 and HT29 cells were exposed to cytomix (TNFα and IFNγ) to induce inflammation and co-exposed to cytomix and krill oil. E-cadherin, ZO-1 and F-actin levels were analyzed by immunofluorescence to assess barrier integrity. Scratch test was performed to measure wound healing. Cell survival was analyzed by flow cytometry. Adherent-invasive Escherichia coli LF82 was used for adhesion/invasion assay. Results: In inflamed cells E-cadherin and ZO-1 decreased, with loss of cell-cell adhesion, and F-actin polymerization increased stress fibres; krill oil restored initial ...
Uropathogenic Escherichia coli are the most common cause of urinary tract infections, and quinolonesresistant strains cause growing concern in developing countries. This study provides relevant data in relation to the molecular epidemiology of these isolates with respect to the distribution of integron among them and in doing so, to control the infections and adopt efficient strategies. This study was performed on 96 strains of E. coli isolated from patients with community acquired urinary tract infections in Jahrom, Iran. Having determined the antibiotic susceptibility patterns, isolates were resistant to quinolones (Ciprofloxacin, Norfloxacin and Nalidixic acid) screened for integron classes by polymerase chain reaction (PCR). Then the genetic patterns of the strains were compared by pulsed field gel electrophoresis. Of the 96 samples, 30 were resistant to at least one of the above mentioned antibiotics. Integrons were detected in 20.8, 25 and 25% of the Nalidixic acid, Ciprofloxacin and ...
Poiché dice Escherichia Coli indica una variabile nella sua capacità capacitiva, tensioni che non provocano infezioni gravi, come tensione enteroemorragica O157: H7. È evidente nei vari genomi visti in Escherichia Coli; Gli studi scopriranno che la somiglianza tra i genomi dei ceppi K-12 di Escherichia Coli (un campione) dal laboratorio, O157: H7 e CFT073 (un campione uropatogeno) è appena inferiore al 39%.. Con 16.000 geni in tutti loro come decine di Escherichia Coli, è il genoma vasoio loro. Tuttavia, il genoma del nucleo di Escherichia Coli (cioè l'attuale geni in tutte le tensioni) è inferiore al 20% a causa di 16.000 geni non vassoio-genoma.. Il resto del genoma è quindi un genoma flessibileâ; Ciò include profhage, articoli trasponibili e accessori e può essere acquistato esclusivamente. Il genere Estes può darmi la possibilità di vedere Vírios un Escherichia Coli, che si basa su un metabolismo a filo. Quella capacità di Escherichia Coli incorpora l'elemento di flessibilità ...
Gli Autori, partendo da un caso di poliposi giovanile familiare (PGF) in cui erano presenti centinaia di polipi a livello colo-rettale, con l'ausilio della letteratura internazionale, delineano gli aspetti salienti di questa malattia a trasmissione autosomica dominante. Inoltre prendono in esame anche la forma sporadica, oltre al polipo giovanile singolo (solitario o unico) ed ai polipi multipli (£ 5 polipi). Si tratta di amartomi mucosi con la possibilità di degenerare (carcinoma nel 68% dei casi non trattati) al pari dei polipi adenomatosi, dai quali però deve essere ben distinto in base a caratteristiche epidemiologiche (età d'insorgenza di solito più precoce), anatomopatologiche (amartoma mucoso con uno stroma di tessuto connettivo molto sviluppato), cliniche (possibilità di autoguarigione in alcuni casi) e generiche (mutazioni genetiche 10q23.3-18q21 in sede diversa dai polipi adenomatosi). Insieme alla diagnosi di poliposi giovanile è necessario stabilire la sua estensione mediante ...
Errore comune. In realtà camminare almeno mezz'ora al giorno fa molto più che bene, offre diversi benefici al nostro organismo. A prescindere dal luogo e dal momento della giornata. Potete camminare lungo un sentiero di montagna quando andate in cerca di pace, oppure al mare potete camminare sulla sabbia, in città potete camminare invece che guidare verso il negozietto dietro casa … insomma, non importa dove, come o quando, ciò che conta è camminare almeno mezz'ora al giorno.. Non siete convinti? Allora ecco 7 buoni motivi per camminare almeno mezz'ora al giorno.. 1. Allunga la vita. Secondo una ricerca dell'OMS, fare almeno 3 km al giorno, ovvero circa 5000 passi, fa così bene all'organismo da allungare il ciclo vitale, sì. Niente di pesante, basta una passeggiata tranquilla.. 2. Rimedio per la depressione. È provato che l'aria aperta fa bene alle nostre cellule cerebrali, ci aiuta a ricalibrarci, a sentirci meglio, dunque camminare almeno mezz'ora al giorno può aiutare a ridurre ...
Disambiguazione - Se stai cercando il particolare ceppo, vedi Escherichia coli O157: H7. Escherichia coli (Migula, 1895; Castellani & Chalmers, 1919) - abbreviato E. coli - è un batterio Gram-negativo ed è la specie più nota del genere Escherichia: se ne distinguono almeno 171 sierotipi, ognuno con una diversa combinazione degli antigeni O, H, K, F. Il nome deriva dal suo scopritore, il tedesco-austriaco Theodor Escherich. Appartiene al gruppo degli enterobatteri ed è usato come organismo modello dei batteri. È una delle specie principali di batteri che vivono nella parte inferiore dell'intestino di animali a sangue caldo (uccelli e mammiferi, incluso l'uomo). Sono necessari per la digestione corretta del cibo. La sua presenza nei corpi idrici segnala la presenza di condizioni di fecalizzazione (è il principale indicatore di contaminazione fecale, insieme con gli enterococchi). Il numero di cellule di E. coli nelle feci che un umano espelle in un giorno va da 10 a 100 milioni di unità ...
It is well established that motility is an essential virulence trait of the human gastric pathogen Helicobacter pylori. Accordingly, chemotaxis contributes to the ability of H. pylori to colonize in animal infection models. Chemotactic signal transduction in H. pylori differs from the enterobacterial paradigm in several respects. In addition to a separate CheY response regulator protein (CheY1) H. pylori contains a CheY-like receiver domain (CheY2) which is C-terminally fused to the histidine kinase CheA. Furthermore, the genome of H. pylori encodes three CheV proteins consisting of an N-terminal CheW-like domain and a C-terminal receiver domain, while there are no orthologues of the chemotaxis genes cheB, cheR and cheZ. To obtain insight into the mechanisms controlling the chemotactic response of H. pylori we investigated the phosphotransfer reactions between the purified two-component signalling modules in vitro. We demonstrate that both CheY1 and CheY2 are phosphorylated by CheA~P and that ...
Volendo provare a fare un identikit di questa malattia, si può dire che è caratterizzata dalla progressiva tumefazione della mucosa che riveste le fosse nasali. «Proprio da questa cascata infiammatoria - dice lo specialista - possono formarsi i polipi, che hanno una consistenza gelatinosa è che finiscono per ostruire le fosse nasali». Il Professor Paludetti, che è anche l'attuale presidente della Società Italiana di Otorinolaringoiatria, spiega che nella maggior parte dei pazienti la poliposi nasosinusale si associa a infiammazione cronica di "tipo II". I meccanismi infiammatori alla base della malattia possono interessare non solo il naso, i seni paranasali, ma più in generale, l'intero apparato respiratorio. Non è un caso, ad esempio, che spesso si ha una concomitanza di poliposi nasosinusale e asma bronchiale. I campanelli d'allarme, come detto, sono molti. «Un'ostruzione nasale bilaterale, un'anosmia (perdita dell'olfatto) e spesso anche una disgeusia (perdita del gusto) - avverte ...
yaiW is a previously uncharacterized gene found in enteric bacteria that is of particular interest because it is located adjacent to the sbmA gene, whose bacA ortholog is required for Sinorhizobium meliloti symbiosis and Brucella abortus pathogenesis. We show that yaiW is cotranscribed with sbmA in Escherichia coli and Salmonella enterica serovar Typhi and Typhimurium strains. We present evidence that the YaiW is a palmitate-modified surface exposed outer membrane lipoprotein. Since BacA function affects the very-long-chain fatty acid (VLCFA) modification of S. meliloti and B. abortus lipid A, we tested whether SbmA function might affect either the fatty acid modification of the YaiW lipoprotein or the fatty acid modification of enteric lipid A but found that it did not. Interestingly, we did observe that E. coli SbmA suppresses deficiencies in the VLCFA modification of the lipopolysaccharide of an S. meliloti bacA mutant despite the absence of VLCFA in E. coli. Finally, we found that both YaiW ...
Disambiguazione - Se stai cercando la serie televisiva neozelandese del 1998, vedi Le avventure della famiglia Robinson. La famiglia Robinson (Swiss Family Robinson) è una serie televisiva statunitense in 21 episodi trasmessi per la prima volta nel corso di una sola stagione dal 1975 al 1976. È una serie d'avventura basata sul romanzo The Swiss Family Robinson del 1812 di Johann David Wyss e incentrata sulle vicende di Karl Robinson, della moglie e dei due figli superstiti di un naufragio su un'isola vulcanica. Nella stagione 1974-1975 era stata mandata in onda anche una versione canadese su CTV, Le avventure della famiglia Robinson. Del 1998 è invece il remake neozelandese, Le avventure della famiglia Robinson (o La famiglia Robinson, 30 episodi). Karl Robinson (21 episodi, 1975-1976), interpretato da Martin Milner. Helga Wagner (21 episodi, 1975-1976), interpretata da Helen Hunt. Lotte Robinson (21 episodi, 1975-1976), interpretata da Pat Delaney. Jeremiah Worth (21 episodi, 1975-1976), ...
Disambiguazione - Se stai cercando la macchina per la decifrazione di codici segreti, vedi Heath Robinson (crittografia). William Heath Robinson, meglio noto come W. Heath Robinson o semplicemente Heath Robinson (Londra, 31 maggio 1872 - 13 settembre 1944), è stato un illustratore e fumettista britannico, noto soprattutto per le vignette in cui rappresentava macchinari eccentrici e improbabili. Nella cultura anglosassone, la sua opera è talmente celebre che l'espressione "Heath Robinson" viene usata idiomaticamente per riferirsi a una macchina assurdamente complessa progettata per ottenere un risultato banale. Una delle macchine realizzate durante la Seconda guerra mondiale per decifrare i messaggi in codice tedeschi fu battezzata Heath Robinson in suo onore. Heath Robinson nacque Islington (Londra) da una famiglia di artisti. Suo padre e i suoi fratelli Thomas Heath Robinson e Charles Robinson erano tutti illustratori. I suoi primi lavori, pubblicati a cavallo fra il XIX e il XX secolo, ...
UniProt (Universal Protein) è il più grande database bioinformatico per le sequenze proteiche di tutti gli organismi viventi e dei virus. Molte informazioni derivano da progetti di sequenziamento del genoma. Il Consorzio UniProt (UniProt Consortium) comprende l'European Bioinformatics Institute (EBI), lo Swiss Institute of Bioinformatics (SIB) e la Protein Information Resource (PIR). EBI, che si trova presso il Wellcome Trust Genome Campus a Hinxton, Regno Unito, ospita un grande centro di database e servizi di bioinformatica. SIB, con sede a Ginevra, Svizzera, gestisce i server della ExPASy (Expert Protein Analysis System) che sono una risorsa centrale per strumenti e database di proteomica. PIR, ospitato dal National Biomedical Research Foundation (NBRF) al Georgetown University Medical Center a Washington, DC, USA, è l'erede del più antico database di sequenze proteiche, Atlas of Protein Sequence and Structure di Margaret Dayhoff, pubblicato la prima volta nel 1965. Nel 2002 EBI, SIB, e ...
An Universal Stress Protein (USP) expressed under acid stress condition by Listeria innocua ATCC 33090 was investigated. The USP was up-regulated not only in the stationary phase but also during the exponential growth phase. The three dimensional (3D) structure of USP was predicted using a combined proteomic and bioinformatics approach. Phylogenetic analysis showed that the USP from Listeria detected in our study was distant from the USPs of other bacteria (such as Pseudomonas spp., Escherichia coli, Salmonella spp.) and clustered in a separate and heterogeneous class including several USPs from Listeria spp. and Lactobacillus spp. An important information on the studied USP was obtained from the 3D-structure established through the homology modeling procedure. In detail, the Model_USP-691 suggested that the investigated USP had a homo-tetrameric quaternary structure. Each monomer presented an architecture analogous to the Rossmann-like α/β-fold with five parallel β-strands, and four ...
The GGP1 gene encodes the only GPI-anchored glycoprotein (gp115) that has been purified to-date in the budding yeast Saccharomyces cerevisiae. It is a single-copy gene whose deduced amino-acid sequence shares no significant homology to any other known protein. In this paper we report a Southern hybridization analysis of genomic DNA from different eukaryotic organisms to identify homologues of the GGP1 gene. We have analyzed DNA prepared from a unicellular green alga (Chlamydomonas eugametos), from two distantly related yeast species (Candida cylindracea and Schizosaccharomyces pombe), and from the common bean Phasoleus vulgaris. The moderate stringency of the experimental conditions and the high specificity of the probes used indicate that a single-copy of GGP1-related sequences exists in all these eukaryotic organisms. The chromosomal localization of the GGP1 gene in S. cerevisiae has also been determined.. EVOLUTIONARY CONSERVATION OF GENOMIC SEQUENCES RELATED TO THE GGP1 GENE ENCODING A YEAST ...
An open reading flame encoding a putative acylphosphatase was found in Drosophila melanogaster. The corresponding gene product shows 40% identity and 22 additional amino acid residues at the C-terminus as compared to muscle- and common-type human acylphosphatases. Moreover, all the residues involved in the catalytic mechanism of vertebrate enzymes are conserved in the D. melanogaster acylphosphatase. The D. melanogaster protein and a deletion mutant, similar in length to vertebrate acylphosphatases, were produced by cloning the corresponding cDNA in Escherichia coli. The wild-type enzyme is a protein with a well-established three-dimensional fold and a markedly reduced conformational stability as compared to vertebrate isoenzymes. The specific activity of the enzyme is significantly lower than that found in vertebrate enzymes though the substrate binding capability is basically unaltered. The deletion of 22 residues does not cause a significant change in k~t, while affecting the apparent binding ...
BACKGROUND: H. pylori CagA seropositivity has been recently associated with ischaemic heart disease. OBJECTIVE: To evaluate whether H. pylori virulence has any effect on certain circulating coagulation factors and on markers of systemic inflammation in healthy individuals. DESIGN: Prospective cohort study. SETTING: Haematology and gastroenterology unit at a university teaching hospital. SUBJECTS: A total of 494 consecutive asymptomatic blood donors attending a blood bank. MEASUREMENTS: Blood analysis for haemostatic factors, lipids concentrations, inflammatory parameters as well as determination of anti H. pylori IgG and CagA reactivity by ELISA assayes. RESULTS: The overall prevalence of H. pylori infection was 53%; 56% of H. pylori positive sera expressed CagA reactivity. CagA seropositive subjects did not differ significantly from CagA negative or H. pylori negative subjects in values for lipids, haemostatic factors, or inflammatory parameters. CONCLUSIONS: CagA seropositivity is not ...
Genetic exchange between Bacillus thuringiensis subsp. kurstaki and the indigenous microbiota in soils of Sardinia / Vettori C.; Paffetti D.; Stotzky G.; Giannini R.. - STAMPA. - (2003), pp. 37-37. ((Intervento presentato al convegno The impact of genetically modified plants (GMPs) on microbial communities tenutosi a Tromso, Norway nel 24-28 May, 2003.. ...
The synthesis and structural characterisation of the 1-63 N-terminal (Nter) sequence of the cI434 repressor is described, Matrix assisted laser desorption ionisation mass spectrometry of the intact peptide yielded a molecular weight determination of 6897.4, with respect to a calculated value of 6891.9, The correctness of the sequence was substantiated by fast atom bombardment mass spectrometric identification of complementary peptide fragments obtained by tryptic and chymotrypic digestion and partial separation by reversed-phase high-performance liquid chromatography. The results show the potential of this approach for characterising high molecular weight synthetic peptides.. ...
Calreticulin is a multifunctional Ca2+-binding protein of the endoplasmic reticulum of most eukaryotic cells. The 56 kDa Calreticulin glycoprotein isolated from spinach (Spinacia oleracea L.) leaves was N-deglycosylated by PNGase-F digestion. The carbohydrate moiety was isolated by gel permeation chromatography and purified by high-pH anion-exchange chromatography. The fractions were investigated by 500 MHz H-1-NMR spectroscopy, in combination with monosaccharide analysis and fast-atom bombardment-mass spectrometry. The following carbohydrate structure could be established as the major component (Man(8)GlcNAc(2)): [GRAPHICS] Heterogeneity was demonstrated by the presence of two minor components being Man(7)GlcNAc(2) lacking a terminal residue (D-1 or D-3), compared to the major component. A. cross-reactivity with an antibody against the endoplasmic reticulum retention signal HDEL was also found.. ...
Escherichia coli (Migula, 1895) Castellani & Chalmers, 1919 è un batterio Gram-negativo ed è la specie tipo del genere Escherichia: se ne distinguono almeno 171 sierotipi, ognuno con una diversa combinazione degli antigeni O, H, K, F. Il nome deriva dal suo scopritore, il tedesco-austriaco Theodor Escherich. Appartiene al gruppo degli enterobatteri ed è usato come organismo modello dei batteri. È una delle specie principali di batteri che vivono nella parte inferiore dell'intestino di animali a sangue caldo (uccelli e mammiferi, incluso l'uomo). Sono necessari per la digestione corretta del cibo. La sua presenza nei corpi idrici segnala la presenza di condizioni di fecalizzazione (è il principale indicatore di contaminazione fecale, insieme con gli enterococchi). Il numero di cellule di E. coli nelle feci che un umano espelle in un giorno va da 10 a 100 milioni di unità formanti colonia (UFC) per grammo di feci[1]. Il genere Escherichia, insieme ad altri generi (Enterobacter, Klebsiella, ...
The glycosylation of human apolipoprotein (apo) E was examined with purified plasma apoE and apoE produced by transfected cell lines. The carbohydrate attachment site of plasma apoE was localized to a single tryptic peptide (residues 192-206). Sequence analysis and amino sugar analysis of this peptide derived from asialo-, monosialo-, or disialo-apoE indicated that the carbohydrate moiety is attached only to Thr194 in monosialo- and disialo-apoE and that asialo-apoE is not glycosylated. Mammalian cells that normally do not express apoE were transfected with human apoE plasmid expression vectors to test the utilization of potential carbohydrate attachment sites and the role of apoE glycosylation in secretion. Site-specific mutants of apoE, designed to eliminate or alter glycosylation sites, were expressed in HeLa cells by acute transfection. Apolipoprotein E(Thr194----Ala) was secreted exclusively as the asialo isoform, confirming that Thr194 is the site of carbohydrate attachment in these cells ...
I polipi intestinali sono piccoli ammassi di cellule che si formano sulla mucosa intestinale, in particolare nel colon e nel retto. Sebbene la grande maggioranza dei polipi sia innocua, alcuni possono evolvere in forme cancerose nel corso del tempo. Il rischio di sviluppare polipi intestinali, molto comuni al di sopra dei 50 anni, aumenta in presenza di sovrappeso, dieta povera di fibre e ricca di grassi, abitudine tabagica e familiarità per la poliposi o il cancro al colon.. I sintomi più comuni sono: alterazioni dell'alvo, anemia, crampi addominali, diarrea, mucorrea, pallore, sangue nelle feci, stitichezza, tenesmo rettale.. Grazie ad una ricerca condotta da studiosi statunitensi della Texas University e pubblicata su Nature si spiega che si può arrivare a contrastare fino a quattro volte la crescita dei polipi presenti nell'intestino, attraverso la somministrazione di un mix di farmaci e senza dover far ricorso alla sala operatoria.. Nei test di laboratorio condotti sui topi i ricercatori ...
Germania, batterio E.Coli: i cetrioli non c'entrano CATANIA, 31 maggio 2011 - Bisogna ricominciare tutto daccapo: il batterio E. Coli che ha già provocato la morte di 14 persone in Germania, senza contare i 1200 contagiati, non deriva dai cetrioli spagnoli. I primi test sui due cetrioli provenienti dalla Spagna hanno rilevato la presenza di un ceppo E.Coli diverso da quello che sta gettando nel panico l'Europa. Cornelia Pruefer-Storcks, ministro della Sanità della città di Amburgo, ha infatti reso noto che
Introduzione La poliposi linfomatosa multipla (PLM) propriamente detta è un raro tipo di B-cell Linfoma non-Hodgkin gastrointestinale primitivo, derivato dalle cellule mantellari (mantle cell linfoma) e caratterizzato macroscopicamente dalla presenza di polipi multipli lungo il tratto gastrointestinale, sebbene anche i linfomi non-Hodgkin intestinali primitivi di tipo follicolare possano manifestarsi con poliposi intestinale. Sono descritti in letteratura rarissimi casi di linfomi non-Hodgkin d'alto grado a grandi cellule a fenotipo T, ovvero a fenotipo B - come quello testè esaminato, occorso in uomo di 76 anni - con reperto macroscopico di poliposi linfomatosa multipla dell'intestino.
Polynucleotide phosphorylase (PNPase), an enzyme conserved in bacteria and eukaryotic organelles, processively catalyzes the phosphorolysis of RNA, releasing nucleotide diphosphates, and the reverse polymerization reaction. In Escherichia coli, both reactions are implicated in RNA decay, as addition of either poly(A) or heteropolymeric tails targets RNA to degradation. PNPase may also be associated with the RNA degradosome, a heteromultimeric protein machine that can degrade highly structured RNA. Here, we report that ATP binds to PNPase and allosterically inhibits both its phosphorolytic and polymerization activities. Our data suggest that PNPase-dependent RNA tailing and degradation occur mainly at low ATP concentrations, whereas other enzymes may play a more significant role at high energy charge. These findings connect RNA turnover with the energy charge of the cell and highlight unforeseen metabolic roles of PNPase.. Del Favero, M., Mazzantini, E., Briani, F., Zangrossi, S., Tortora, P., & ...
L'8 aprile del 2009 la nave mercantile Maersk Alabama, salpata a marzo per consegnare aiuti umanitari ai paesi del terzo mondo, venne attaccata da un gruppo di pirati somali che, in breve tempo, riuscirono a salire a bordo facendo prigioniero il capitano della nave, Richard Phillips. L'obiettivo dei pirati, nel frattempo diretti verso le coste della Somalia per mezzo di una scialuppa di salvataggio con a bordo lo stesso capitano, era ottenere 10 milioni di dollari per il rilascio del prigioniero americano. L'incredibile avventura vissuta da Richard Phillips è stata raccontata dallo stesso capitano in un libro autobiografico e rappresentata al cinema in Captain Phillips - Attacco in mare aperto, del regista Paul Greengrass e con protagonista l'attore Tom Hanks. Il film, candidato a ben sei Premi Oscar tra cui Miglior film e Miglior sceneggiatura non originale, esce oggi in Blu-ray e DVd, con un inedito documentario sulla vicenda vissuta da Richard Phillips e il lavoro fatto da produttori ed ...
Ritiro di cozze da parte del RASFF, presenti in tutto il territorio nazionale batteri si eschericheria coli, che crea danno nell'apparato digerente.
The variation in size of Helicobacter pylori CagA is related to repeat sequences in the 3' region of the cagA gene. We investigated whether structural subtypes of the cagA 3' region are associated with presentation of the infection or to susceptibility to acid. METHODS: We examined 319 cagA-positive H. pylori isolates: 84 isolates from Bogota, Colombia; 83 from Houston, Texas; 24 from Siena, Italy; and 128 from Seoul, Korea. The cagA 3' region was amplified by polymerase chain reaction. Gastric histology and susceptibility to pH 3 were evaluated in relation to the number of cagA repeat regions. RESULTS: Strains with more than three repeat regions were associated with significantly higher scores for gastric mucosal atrophy and intestinal metaplasia than those with fewer repeat regions. H. pylori strains with three repeat regions were also significantly more susceptible to pH 3 than isolates with fewer repeat regions. CONCLUSIONS: H. pylori strains with more than three repeat regions in the 3' ...
Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica.. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata.. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico.. Leggi il disclaimer. ...
Anaphase-promoting complex - enzima Antigen-presenting cell - cellula in grado di effettuare la presentazione dell'antigene Adenomatous Polyposis Coli, gene che codifica l'omonima proteina, bersaglio di mutazioni nella poliposi familiare. All People's Congress - partito politico della Sierra Leone Alternativa Popular Canaria - partito politico spagnolo A Perfect Circle - gruppo musicale alternative rock statunitense App Program Command - carattere di controllo Armoured personnel carrier - veicolo trasporto truppe Asynchronous Procedure Call - in Windows NT Advanced Process Control - sistema di controllo avanzato APC - codice aeroportuale IATA dell'aeroporto Napa County di Napa (Stati Uniti d'America) apc - codice ISO 639-3 della lingua araba levantina ...
Il fago T2 è un batteriofago virulento del genere dei virus di tipo T4 che infetta Escherichia coli. Il suo virione contiene DNA double-strand lineare ridondante alle estremità. Il fago T2 fu uno dei primi ad essere studiati nel dettaglio. Ne furono infatti individuati sette che infettano Escherichia coli e furono denominati per semplicità tipo 1 (T1), tipo 2 (T2) ecc. In seguito ci si rese conto che T2, T4 e T6 presentano una struttura molto simile (testa poliedrica, struttura specifica della coda e fibre apposite per attaccarsi alla superficie del batterio). Il fago T2 è noto per essere stato usato in un celebre esperimento da Alfred Hershey e Martha Chase, che dimostrarono che il DNA dei virus è iniettato all'interno della cellula batterica ed è responsabile della produzione di ulteriori DNA e proteine virali, mentre le proteine, restando all'esterno, non sono ereditate tra le generazioni. Il fago è infatti ricoperto da uno strato protettivo a base proteica ricco in zolfo, che resta ...
Porcine E. coli strains have been analyzed by PCR for the presence of several virulence factors and identified with regard to placement in the phylogenetic groups. The majority of the tested strains harboured type 1 fimbriae and aerobactin. The strains were quite different from human uropathogenic ones about the adhesion profile and haemolysin, since P and S fimbriae were significantly lower in porcine strains as was haemolysin. Differences with human strains were also observed related to phylogenetic groups, since our strains belonged to E. coli clonal groups A and B1. All isolates were tested for sensitivity to antibiotics most frequently used in the treatment of UTI in sows.. I ceppi di E. coli isolati da UTI delle scrofe sono stati analizzati in PCR per l'identificazione di diversi fattori di virulenza e del gruppo filogenetico di appartenenza. La maggior parte dei ceppi è stata positiva per le fimbrie tipo 1 e per l'aerobactina. Gli isolamenti differiscono da quelli dell'uomo per il ...
Analisi biochimiche per smascherare il falso formaggio Made in Italy. I nuovi test anti fake sono stati messi a punto dalla facoltà di Piacenza dell'Università Cattolica. Ecco come scoprono i simil-Grana
Il Corpo si adatta all'ambiente ostile: Tutti gli Organismi sin dalla nascita, reagiscono contro le forze dell'ambiente, adattandosi.
Wong CS1, Mooney JC2, Brandt JR1, Staples AO1, Jelacic D2, Boster DR2, Watkins SL2, Tarr PI3. 1Department of Pediatrics, Division of Nephrology, University of New Mexico Children's Hospital, Albuquerque; 2Divisions of Gastroenterology and Nephrology, Seattle Children's Hospital, Washington; 3Department of Pediatrics, Division of Gastroenterology and Nutrition, Washington University School of Medicine, St. Louis, Missouri Correspondence: P. I. Tarr, MD, Division of Gastroenterology and Nutrition, Edward Mallinckrodt Dept of Pediatrics, Washington University School of Medicine, Campus Box 8208, 660 S Euclid, St. Louis, MO 63110 (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. ). Escherichia coli O157:H7 è la causa principale della sindrome emolitico-uremica (SEU). Per un preciso inquadramento di questa patologia il riconoscimento dei fattori che ne favoriscono lo sviluppo è essenziale..... ...
Enterobacteria fago λ (detto più comunemente fago lambda) è un batteriofago temperato che infetta Escherichia coli. Una volta che il fago fa il suo ingresso nell'ospite, il suo genoma può integrarsi all'interno del genoma dell'ospite stesso. In questo caso, λ è chiamato profago, e risiede all'interno dell'ospite apparentemente senza arrecare danno. In questa fase il profago duplica con la duplicazione del DNA dell'ospite, che avviene prima di ogni divisione cellulare. Questa fase è quella definita lisogena. Se la cellula si trova con una situazione di stress, ad esempio raggi UV, antibiotici, agenti mutageni o altri fattori che danneggino la cellula, il profago si riattiva, il suo DNA viene exciso dal genoma ospite e si avvia il ciclo litico. Il DNA del fago riattivato è trascritto e tradotto dai sistemi dell'ospite, e viene prodotto un numero elevato di unità fagiche. Quando tutte le risorse della cellula sono esaurite a causa dell'assemblaggio di nuovi fagi, la sua membrana viene ...
La colectomia totale è l'intervento che comporta la rimozione di tutto il grosso intestino (colon) risparmiando solamente il retto. Trova le sue indicazioni sia in patologie benigne che maligne. Ad esempio in certe forme di stipsi colica, nella colite ulcerosa, nella poliposi famigliare. Altre volte in situazioni di più tumori maligni-benigni del colon. (poliposi famigliare) Generalmente viene eseguito in elezione e solamente nel caso di un megacolon tossico (da rettocolite ulcerosa).
Recent evidence suggests that interleukin-4 (IL-4) is related to mucosal tolerance by which an injurious immune response is prevented, suppressed or shifted to a non-injurious response. We investigated the expression of IL-4 and its splice variant isoform IL-4delta2 in gastric epithelial cells of healthy subjects and gastritis patients infected with Helicobacter pylori (H. pylori) with or without the cag pathogenicity island (cag-PAI). IL-4 and IL-4delta2 mRNAs were evaluated in microdissected gastric epithelium and in AGS cell lines co-cultured with H. pylori B128 or SS1 strains. IL-4 mRNA was consistently detected in microdissected gastric epithelial cells from healthy subjects. The IL-4 mRNA expression was low in H. pylori?infected patients, and markedly reduced in cag-PAI-positive ones. IL-4delta2 mRNA was expressed on gastric epithelium of H. pylori-infected patients, but not in healthy subjects. The IL-4delta2 expression was lower in cag-PAI-positive than in cag-PAI-negative H. pylori ...
Turcot J, Després JP, St. Pierre F, Malignant tumors of the central nervous system associated with familial polyposis of the colon and bright green urine which may be related to vegetables in the diet: report of two cases, in Dis. Colon Rectum, vol. 2, 1959, pp. 465-8, PMID 13839882 ...
Non soltanto farmaci. Per curare le infezioni urinarie, problema tanto diffuso soprattutto tra le donne, bisogna affidarsi al mirtillo rosso. Il consiglio arriva dal "Creighton University Medical Center" di Omaha, nello stato americano del Nebraska, dove un gruppo di ricercatori diretto dalla dottoressa Archana Chatterjee ha testato l'efficacia del mirtillo in questione su sessanta donne già affette da infezioni del tratto urinario. Nel corso del periodo d'osservazione, durato novanta giorni, le partecipanti hanno ricevuto un integratore quotidiano di mirtillo rosso in polvere (500 o 1000 milligrammi). Il risultato? Il 40 per cento delle donne ha ottenuto benefici immediati dalla cura naturale: ridotta la presenza del batterio Escherichia Coli (tra il 25 e il 45 per cento), la ricorrenza delle infezioni urinarie è notevolmente diminuita (dal 36 al 65 per cento). ...
La acido polisialico O-acetiltransferasi è un enzima appartenente alla classe delle transferasi, che catalizza la seguente reazione: acetil-CoA + un polimero di acido sialico α-2,8-legato ⇄ CoA + acido polisialico acetilato sul O-7 o O-9Agisce solo su substrati contenenti più di 14 residui sialosilici. Catalizza la modificazione dei polisaccaridi della capsula in alcuni ceppi di Escherichia coli. Higa, H.H. and Varki, A., Acetyl-coenzyme A:polysialic acid O-acetyltransferase from K1-positive Escherichia coli. The enzyme responsible for the O-acetyl plus phenotype and for O-acetyl form variation, in J. Biol. Chem., vol. 263, 1988, pp. 8872-8878, Entrez PubMed 2897964 ...
UTI (Urinary Tract Infections) - infezioni delle vie urinarie non complicate molto diffuse 30% delle donne tra 20 e 40 anni hanno avuto almeno un episodio
Aeromonas hydrophila è un batterio gram-negativo eterotrofo, maggiormente presente in zone che presentano un clima mite. Questo batterio può essere inoltre trovato in acque dolci o salate; vive sia in ambienti aerobi che anaerobi. A. hydrophila, che può nutrirsi di emoglobina, fu isolato per la prima volta sia nell'uomo che negli animali intorno agli anni '50. È la specie meglio conosciuta delle sei facenti parte del genere Aeromonas. Questo batterio è veramente difficile da uccidere ed è resistente anche alle basse temperature (può vivere anche al di sotto dei 4 °C). Aeromonas hydrophila è lungo 1-3 μm e largo 0,3-1 µm. Ha una forma a bastoncello, non forma endospore, può crescere a basse temperature ed è dotato di motilità grazie ai flagelli. Aeromonas hydrophila è molto tossico per diversi organismi. Quando entra nel corpo della sua vittima, viaggia attraverso la circolazione sanguigna fino al primo organo che incontra. Produce l'enterotossina citotossica aerolisina (ACT), una ...
The genome is the entirety of an organism's hereditary information encoded in DNA. The genome is the entirety of an organism's hereditary information encoded in DNA. The human genome is estimated to contain 3 billion base pairs spread over 23 chromosomes and appearing twice each due to the duplication of the chromosome number. The number of human genes is estimated between 50,000-100,000 units. From 30% to 50% of the human genome is composed with repetitive DNA which represents the main problem when physically mapping the genome. The Escherichia coli bacterium is composed with 4.6 million base pairs (in 1996 the sequencing revealed about 4,600 genes). Saccharomyces cerevisiae brewer's yeast contents about 12 million base pairs (in 1996 the complete sequencing revealed about 6,000 genes) whilst Caenorhabditis elegans nematode (roundworm) genome sequence is approximately 80 million base pairs long (in 1998 the complete sequencing revealed about 19,000 genes). The genome of the vinegar fly ...
Il miglior posto da ordinare Celebrex senza prescrizione. Celebrex Generico è usato nel trattamento dell'artrite reumatoide, dell'osteoartrite, della spondilite anchilosante, dell'artrite giovanile e del dolore mestruale. Viene anche usato nel trattamento della poliposi familiare adenomatosa (FAP) per diminuire il numero di polipi nella zona rettale. ...
La alcanosulfonato monoossigenasi è un enzima appartenente alla classe delle ossidoreduttasi, che catalizza la seguente reazione: un alcanosulfonato (R-CH2-SO3H) + FMNH2 + O2 ⇄ un'aldeide (R-CHO) + FMN + solfito + H2OL'enzima di Escherichia coli catalizza la desulfonazione di un notevole numero di sulfonati alifatici, ma non desulfona la taurina (2-amminoetanosulfonato) o sulfonati aromatici. Esso non si serve di FMN come cofattore legato, ma usa FMN ridotta (FMNH2) come un substrato. FMNH2 è fornita da SsuE, la associata FMN reduttasi (numero EC 1.5.1.29). ^ (EN) 1.5.1.29, in ExplorEnz - The Enzyme Database, IUBMB. Eichhorn, E., van der Ploeg, J.R. and Leisinger, T., Characterization of a two-component alkanesulfonate monooxygenase from Escherichia coli, in J. Biol. Chem., vol. 274, 1999, pp. 26639-26646, Entrez PubMed 10480865 ...
L'E.Coli può essere causa di mancato concepimento?: tutte le risposte dei medici specializzati alle vostre domande. Scopri tutto su GravidanzaOnLine
Il presente libro è severamente vietato ai permalosi. Una pasquinata dalla quale traspare tutto il mio amore per l'Università, tempio del sapere, e il mio malumore nei confronti del potere locale, della sua arroganza, della sua incapacità di far luccicare l'oro che si ritrova fra le mani. Modena è oro! …" Gian Carlo Pellacani, nato all'ombra della Ghirlandina nel 1936, ha dedicato gran parte della sua vita all'Università di Modena, per la quale è stato ricercatore, docente di Chimica e Rettore per tre mandati consecutivi (1999-2008). Ingegnere ad honorem, è il padre del polo universitario ingegneristico modenese. Dal 2009 si dedica alla politica, con molti crucci e qualche soddisfazione, e ai quattro nipoti, con tante soddisfazioni e neanche un cruccio.. ...
In sintesi: i diverticoli sono estroflessioni della parete del colon (cioè dirette verso l'esterno), mentre i polipi sono strutture che protrudono verso l'interno del colon. Poliposi del colon I polipi del colon sono tumori benigni piuttosto frequenti che si sviluppano a carico del grosso intestino. Esistono molti tipi di polipi del colon che differiscono tra loro per…
L'Amer 92 è stata progettata per fornire elevate prestazioni ed un'eccellente tenuta al mare. La carena è a spigolo, planante di tipo a V monoedrica