ATP has been proposed to mediate synaptic transmission in the spinal cord dorsal horn, particularly in the pathway carrying nociceptive information. Using transverse spinal cord slices from postnatal rats, we show that EPSCs mediated by P2X receptors, and presumably activated by synaptically released ATP, are evoked in a subpopulation of spinal cord lamina II neurons, a region known to receive strong input from nociceptive primary afferents. The P2X receptors on acutely dissociated dorsal horn neurons are nondesensitizing, insensitive to alphabeta methylene ATP, and show strong but variable sensitivity to the antagonists suramin and pyridoxal-phosphate-6-azophenyl-2,4-disulfonic acid (PPADS). These characteristics are consistent with a heterogeneous population of P2X receptors, the composition of which includes P2X2, P2X4, and P2X6 receptor subtypes. Our results suggest that ATP-activated P2X receptors in lamina II of the rat spinal cord may play a role in transmitting or modulating ...
Il midollo spinale è la porzione extracranica del sistema nervoso centrale, collocata allinterno del canale vertebrale. Comincia dal foro occipitale, come prosecuzione del bulbo, e continua in senso caudale fino al cono midollare a livello lombare. La sua estensione fibrosa, detta filum terminale, si prolunga fino al coccige. Il midollo spinale dà origine, con i nervi spinali, al sistema nervoso periferico. Il midollo spinale è un fitto fascio di neuroni, collocato, assieme alla teca meningea che lo avvolge e che gli permette una certa libertà di movimento, allinterno del canale vertebrale, formato dalla sovrapposizione delle vertebre della colonna. È perciò protetto da uno scheletro osseo che, in direzione cranio-caudale, si fa sempre più robusto sino a L5, per poi presentare una piastra ossea, losso sacro. E quindi le ultime 3-4 vertebre coccigee. Il canale vertebrale, che inizia sopra latlante, termina inferiormente con lo iato sacrale a livello di S5. Il suo diametro è piuttosto ...
Midollo spinale su My-personaltrainer.it: Tutti gli Articoli, i Video e gli Approfondimenti sul tema Midollo spinale. Leggi i consigli dei nostri esperti.
Nejada Dingu, che ha conseguito la laurea magistrale in Biotecnologie Sanitarie presso la Facoltà di Medicina dellUniversità degli Studi di Udine il 18 aprile 2013 con una tesi sperimentale, interamente svolta nel Laboratorio Spinal, dal titolo Lattivazione dei circuiti locomotori spinali modula leccitabilità del midollo dorsale, dalla fine di maggio allinizio di luglio, grazie alle collaborazioni scientifiche che il dott. Taccola ha creato con diversi laboratori in varie parti del mondo, è andata a fare esperienza di ricerca allestero presso il laboratorio del dott. Deumens, allUniversità Cattolica di Louvain, lUCL, in Belgio. Presso quel laboratorio ha lavorato con modelli preclinici al fine di valutare in che modo lattività del midollo dorsale possa essere regolata in unottica di possibili strategie terapeutiche per alleviare il dolore neuropatico. Il soggiorno di studio e ricerca di Nejada è stato interamente sostenuto dalla FAIP.. Rita: Cara Nejada, cominciamo con una ...
Ogni tanto mi piace ripetere i concetti basilari per i nostri nuovi amici, per chi non ha ancora le idee chiare, per chi ha voglia di saperne di più.. Come funziona la Chiropratica? Quali sono i vantaggi dei trattamenti chiropratici per le disfunzioni vertebrali, rispetto ad altri tipi di trattamenti?. Cerchiamo di capire come funziona il sistema nervoso. Si tratta di un sistema complesso che si compone di tre divisioni: il sistema nervoso centrale, il periferico e il sistema nervoso autonomo. Il sistema nervoso centrale composto dal cervello e dal midollo spinale rappresenta la porzione principale addetta allelaborazione delle informazioni. Il midollo spinale è come unautostrada a più corsie che trasporta informazioni al cervello perché vengano elaborate (divisione sensoriale)e le restituisce, ad esempio, ai piedi, alle gambe o alle estremità superiori da dove erano partite (divisione motoria).. Ad esempio, scalare una montagna o semplicemente camminare richiede degli input costanti da e ...
Tumori del midollo spinale: è un disturbo grave? Significato e caratteristiche del disturbo. Sintomi associati e Cause di Tumori del midollo spinale
Autore: Goethem - Hauwe - Parizel, Categoria: Libri, Prezzo: € 119,59, Lunghezza: 602 pagine, Editore: Springer Verlag, Titolo: Spinal Imaging - Diagnostic Imaging of the Spine and Spinal Cord
concussione del midollo spinale & Dolore al collo Sintomo: le possibili cause includono Trauma spinale. Controlla lelenco completo delle possibili cause e condizioni ora! Parla con il nostro Chatbot per restringere la ricerca.
Goobay 96035 cavo di alimentazione Bianco 1,8 m CEE7/16 Accoppiatore C7 (96035, 4040849960352) in Cavi per computer e periferiche | Cavi di alimentazione: Scegli tra tante offerte convenienti per Goobay 96035 cavo di alimentazione Bianco 1,8 m CEE7/16 Accoppiatore C7 e ordina direttamente online su Mercateo, la piattaforma di acquisti per i clienti commerciali.
La sensazione dolorosa è mediata da un sistema che utilizzando i nocicettori, recettori del dolore situati in periferia, attraverso il corno posteriore del midollo spinale arriva alla corteccia cerebrale. I nocicettori sono attivati da stimoli meccanici, termici e chimici di alta intensità, traducendoli in potenziali dazione che procedono verso il midollo spinale attraverso due sistemi distinti con diverse modalità di conduzione: -una via molto rapida, attraverso le fibre A delta, parzialmente mielinizzate, a velocità di conduzione medio alta (12-30 m/sec), che conducono il dolore acuto ben localizzato; -una via di conduzione più lenta, attraverso fibre C prive di guaina mielinica, a velocità di conduzione 0,5-3 m/sec, che conducono un dolore più lento, diffuso, meno localizzato. L impulso doloroso è quindi condotto dal midollo spinale alla corteccia cerebrale attraverso due vie: -la via neospinotalamica: dal midollo spinale, con poche sinapsi va direttamente al talamo controlaterale e ...
Il midollo spinale forma insieme allencefalo il sistema nervoso centrale e lo mette in comunicazione con il resto del corpo. Parte dalla base del cervello e si estende lungo la colonna vertebrale.
La presente simulazione è stata realizzata sulla base delle specifiche raccolte sul tavolo ER del Focus Group IRIS coordinato dallUniversità di Modena e Reggio Emilia e delle regole riportate nel DM 589/2018 e allegata Tabella A. Cineca, lUniversità di Modena e Reggio Emilia e il Focus Group IRIS non si assumono alcuna responsabilità in merito alluso che il diretto interessato o terzi faranno della simulazione. Si specifica inoltre che la simulazione contiene calcoli effettuati con dati e algoritmi di pubblico dominio e deve quindi essere considerata come un mero ausilio al calcolo svolgibile manualmente o con strumenti equivalenti ...
I ) II sistema nervoso centrale comprende lencefalo, che racchiuso nella scatola cranica e il midollo spinale, con tenuto nella colonna vertebrale: ambedue sono ricoperti da membrane dette meningi. Nellencefalo distinguiamo i due emisferi cerebrali alla cui superficie si riconoscono una serie di rilievi: le circonvoluzioni cerebrali. Riguardo alla struttura istologica notiamo la sostanza grigia dove si trovano i corpi cel lulari e la sostanza bianca costituita da fibre nervose, prolungamenti delle cellule.. Oltre allencefalo va ricordato il cervelletto (che regola larmonia dei movimenti dei muscoli) e il midollo allungato, che continua inferiormente nel midollo spinale.. II ) II sistema nervoso periferico costituito dai nervi e dai gangli che sono raggruppamenti dei corpi di cellule nervose.. Tra i nervi distinguiamo quelli encefalici che partono dalla base dellencefalo e quelli spinali che originano dal midollo spinale.. Nellambito del sistema nervoso, sia centrale che periferico, notiamo ...
Nella nostra attività ambulatoriale capita spesso di vedere molti pazienti che entrano con una diagnosi di stenosi spinale. I loro medici hanno detto loro che hanno un restringimento della colonna vertebrale che causa pressione sul midollo spinale, e / o un restringimento dei forami dove i nervi spinali lasciano la colonna vertebrale.. Nuove ricerche hanno evidenziato che, mentre la stenosi era comune alla risonanza magnetica, la sua causa come fonte di dolore è stato descritto come relativamente rara.. 1 La stenosi spinale si verifica di solito nelle persone anziane quando i dischi si disidratano e iniziare a ridursi. Allo stesso tempo, le ossa e i legamenti della colonna vertebrale si gonfiano o diventano ipertrofici a causa dellartrosi o si rigonfiano per uno stato di tumefazione di lunga durata (infiammazione ...
In realtà il midollo spinale (così come le cellule cerebrali) NON hanno capacità di allungarsi. Anatomicamente luomo nasce con il midollo spinale che arriva fino al sacro. Con la crescita si ha una sorta di ritiro del midollo stesso in quanto è attaccato al cervello che continua ad alzarsi rispetto alla fine della colonna vertebrale che si allunga. Infatti in età adulta il midollo spinale finisce allincirca allaltezza dellultima vertebra dorsale (circa 5 cm al di sotto delle ultime coste che riesci a sentirti in schiena). Ciò comporta però che se tagliato di netto non si sposta, ma resta in sede, con i due pezzi di midollo perfettamente affrontati fra loro, ma che non possono più comunicare appunto perché divisi. Stessa cosa se si sfilaccia, anche se è una evenienza praticamente impossibile in quanto incompatibile con la vita (dovrebbe succedere un trauma stile Predator, quando strappa la testa con la spina dorsale attaccata a uno dei soldati). Ecco anche perché sino ad oggi ...
Fondazione Giorgio Brunelli Per La Ricerca Sulle Lesioni Del Mido Llo Spinale European Spinal C - Seriate Associazione Bergamasca Informazioni Telefono Sede
Quando il Sistema Nervoso Centrale, in particolare il midollo spinale ed il tronco encefalico, sono soggetti ad un importante incremento di stimoli sensitivi provenienti dalla periferia, si verifica un fenomeno di attivazione delle regioni in grado di incrementare la reattività muscolare o viscerale. Questo fenomeno è una risposta alliperstimolazione delle aree situate nel corno posteriore del midollo spinale, che ricevono informazioni sensitive dalla periferia e fungono da trigger, cioè grilletti in grado di innescare una serie di reazioni a cascata, e mettere in azione le sinapsi cellulari in grado di incrementare il tono dei neuroni presenti nei neuromeri associati a quel distretto corporeo: esiste un Sistema Reticolo-Attivante che, stimolato dalle informazioni afferenti, svolge una funzione eccitatoria sul Sistema Nervoso, rendendolo pronto a reagire ed a stimolare, in particolar modo, i neuroni efferenti. Come conseguenza si innescano reazioni di contrazione difensiva a ...
Il sistema craniosacrale é un sistema fisiologico che esiste non solo nelluomo ma anche negli animali dotati di cervello e di midollo spinale. La sua formazione inizia già nel feto e le sue funzioni continuano fino alla morte, é lultimo ritmo a lasciare il corpo dopo larresto cardiaco. Questo sistema é formato dal liquido cerebrospinale e dalla membrane che contornano e proteggono il cervello ed il midollo spinale, possiede una propria attività ritmica che si differenzia da quella cardiaca e respiratoria Esiste uno stretto legame tra il sistema Craniosacrale e il sistema nervoso centrale, nervoso autonomo, neuroscheletrico e quello endocrino. Lapporto del liquido allinterno del sistema avviene tramite i plessi coroidei, essi si comportano come i reni; filtrano il sangue aggiungendovi al tempo stesso altre sostanze, é un passaggio selettivo dal sistema vascolare al sistema dei ventricoli del cervello. In questo modo avviene la produzione del liquido cefalorachiadiano (liquor). ...
Attraversando il bulbo, in alto continua con la cavità del IV ventricolo encefalico. A livello del rigonfiamento cervicale, il lume è ridotto a una fessura antero-posteriore; nel tratto toracico appare invece di forma rotondeggiante, con diametro di 0,1-0,5 mm, mentre a livello del rigonfiamento lombare esso presenta profilo ovoidale. In basso, il canale centrale raggiunge il cono midollare e si spinge entro il filamento terminale interno. In corrispondenza del cono midollare, il canale centrale può presentare una dilatazione fusiforme che prende il nome di ventricolo terminale (di Krause). Questo è lungo circa 1 cm e largo 0,5-2 mm; nelle sezioni trasverse appare triangolare, con lapice rivolto ventralmente. Il ventricolo terminale esiste nei primi anni di vita. Si riduce fino a scomparire tra i 20 e i 40 anni quando la sua cavità viene occupata dalla sostanza gelatinosa centrale.. ...
IRIS è il sistema di gestione integrata dei dati della ricerca (persone, progetti, pubblicazioni, attività) adottato dallUniversità degli Studi di Milano.. AIR nasce in UNIMI nel 2006 con lo scopo di raccogliere, documentare e conservare le informazioni sulla produzione scientifica dellUniversità degli Studi di Milano e costituisce di fatto lAnagrafe della ricerca dellAteneo.. ...
Forma il secondo tratto del muscolo trasverso spinale e si estende dallosso sacro allepistrofeo. È più voluminoso nel tratto lombo-sacrale dove è ricoperto dal muscolo lunghissimo del dorso; nelle restanti parti si trova profondamente al muscolo semispinale. I suoi fasci prendono origine dalla faccia posteriore del sacro, dai processi mammillari e accessori delle vertebre lombari, dai processi trasversi delle vertebre toraciche e dai processi articolari delle ultime 4 vertebre cervicali; con laltra estremità i fasci si inseriscono ai processi spinosi delle vertebre lombari, toraciche e cervicali, escluso latlante ...
Con lautunno attenzione al mal di testa ❤ Mal di schiena: esercizi e rimedi contro il dolore ❤ Mal di schiena: esercizi e rimedi contro il dolore
Una protesi in silicone e oro da applicare sul midollo spinale potrebbe riaccendere le speranze di tornare a camminare per chi è costretto su una sedia a rotelle. Il dispositivo messo a punto da un te ...
Prenota Spinale Hotel, Madonna di Campiglio su Tripadvisor: consulta le recensioni di 1.032 viaggiatori che sono stati al Spinale Hotel (n.13 su 55 hotel a Madonna di Campiglio) e guarda 442 foto delle stanze!
Si evidenzia con linsorgenza di dolori localizzati al rachide lombare o dorsale, incrementati dalla pressione sulle apofisi spinose o dal movimento di estensione lombare; talvolta è accompagnata da manifestazioni cervicali o agli arti inferiori.. Laccentuata lordosi, associata alla ipotrofia e allipotonia della muscolatura paravertebrale, oltre alle degenerazioni del tratto spinale, può causare difficoltà nel mantenimento della stazione eretta prolungata; la difficoltà a rimanere in piedi è spesso associata ad algia, anche piuttosto pronunciata, che può essere scatenata anche da lievi sollecitazioni o movimenti limitati; le vertebre più facilmente coinvolte dal processo degenerativo, sono in genere LIII, LIV e LV, con ipostenia degli arti inferiori e interessamento del nervo sciatico. Clinicamente la malattia è caratterizzata da dolori lombari, per lo più localizzati al rachide, ma sovente anche irradiati a fascia, nei distretti corrispondenti alle radici spinali coinvolte; non è ...
I plug di terminazione sono pressofusi a filo del Plug.. Infine la Patch cord può essere del tipo non schermato (UTP), oppure schermato (FTP o STP). Sono fornite confezionate singolarmente con descrizione del tipo e lunghezza.. Unità ventola da tetto Rack 19 a muro. Questa unità di ventilazione è progettata per essere installata allinterno del tetto del arck da parete. Lunità di ventilazione estrae laria calda generata dalle apparecchiature allinterno del rack in maniera tale da espellerla nellambiente esterno, prevenendo il surriscaldamento delle apparecchiature. E accessoriata con una ventola e un cavo di alimentazione. Al fine di preservare la vita della ventola, può essere utile integrarla con il pannello con termostato digitale o con il kit con termostato analogico, in maniera tale da evitare la rotazione della ventola laddove la temperatura inetrna alrack non fosse tale da renderne necessario lutilizzo. Inoltre attraverso lutilizzo di sensori può essere interfacciato con un ...
Trasferito dopo 20 giorni di ricovero al reparto di Medicina Riabilitativa dellOspedale della Versilia, veniva dimesso dopo un mese.. Cosa sono le fistole durali spinali?. Si tratta di una patologia vascolare acquisita non molto frequente, comunque più rara di altra forme di patologia vascolare, che interessa la dura madre,la guaina che riveste encefalo e midollo spinale.. Anatomopatologia delle Fistole Artero-Venose Durali spinali:. Per cause non completamente riconosciute si forma un convoluto di vasi anomali nello spessore della dura madre, per il quale le arterie sfociano direttamente nelle vene. Laumento del flusso vorticoso, non più modulato dal sistema dei capillari, provoca un aumento della pressione( Ipertensione retrograda) che esercitandosi sulla parete venosa, tende a sfiancarla fino a lederne la continuità della parete, favorendone così i fatti emorragici.. Una diagnosi assai complessa. La difficoltà della diagnosi: poiché la sintomatologia varia a seconda della regione ...
I chirurghi in Australia sono riusciti a ripristinare la funzionalità delle braccia in pazienti paralizzati a causa di lesioni spinali.
Il tuo 5 x 1000 a Famiglie SMA Come ogni anno, anche nel 2016 Multi Time sostiene lAssociazione Famiglie Sma, la Onlus che si dedica quotidianamente ai piccoli colpiti dallAtrofia Muscolare Spinale e alle loro famiglie. Questa malattia, che riguarda purtroppo i bambini, colpisce le cellule nervose del midollo spinale e impedisce ai muscoli volontari […]. ...
È un tumore benigno, con un età di incidenza massima tra i 40 ed i 60 anni (picco a 45 anni). Rappresenta il 15% dei tumori cerebrali ed il 25% dei tumori spinali. Prevale nelle donne, con un rapporto di 2:1 rispetto ai uomini. A livello del midollo spinale tale rapporto aumenta (9:1 ...
Scheda tecnica del prodotto PIM/PDM: HP Optical Jukebox (ZA) Power Cord cavo di alimentazione AD532A cavi di alimentazione, compare, review, comparison, specifications, price, brochure, catalog, product information, content syndication, product info, product data, datasheet
Caso Joan, mancata trascrizione atto nascita, intervento garante infanzia iL PICCOLO NON HA PIù NESSUN DIRITTO, QUEI DIRITTI SONO INALIENABILI
Strumenti per il progetto individuale in Unità Spinale Dal bisogno di cura, alla cura del bisogno Studio e comparazione dei costi sociali dell ausilio Luigi Reale Ostia, 12 Novembre 2010
Sanihelp.it - Un gruppo di ricercatori italiani ha individuato la possibilità di rimediare alla perdita cellulare associata al danno spinale co Sanihelp.
AUS Montecatone è stata costituita il 2013. lAssociazione si propone di supportare le persone ammesse presso lUnità Spinale Montecatone Rehabilitation Institute.
Se vi trovate nei pressi di Trento e sentite il bisogno di rilassarvi per qualche ora, prenotate un soggiorno in Day Use nellHotel Spinale, un Hotel di giorno sit
vorrei segnalare un seminario che si svolgerà a Trento il prossimo 15 dicembre intitolato Approccio multidisciplinare alle neoplasie spinali e paraspinali. La squadra di relatori e moderatori che interverrà in occasione del 30° Seminario Pezcoller sarà coordinata dal Marco Cianchetti e si rivolgerà a medici, infermieri, fisioterapisti e tecnici sanitari di radiologia medica (5 crediti ECM, no quota di partecipazione).
Di conseguenza, con il passare del tempo i motoneuroni dei pazienti affetti da Sma muoiono progressivamente. La gravità e la velocità con cui la malattia progredisce dipendono dal numero di geni SMN2 presenti nel patrimonio genetico del paziente: nella forma più grave, quella di tipo 1, esiste ununica copia di gene supplente, mentre nelle forme di tipo 2 e 3 ce ne sono di più.. Il gruppo di ricerca di Claudio Sette sta provando a capire se si può curare la SMA rendendo più stabile il gene supplente già presente nellorganismo piuttosto che fornendo una copia corretta del gene mancante (per questo tipo di approccio cfr. invece larticolo Terapia genica per curare latrofia muscolare spinale).. Quello che rende la proteina SMN2 instabile è la mancanza di una porzione dellinformazione che risiede nel gene, che viene rimossa durante una tappa fondamentale della sua produzione, chiamata splicing. E questo proprio a causa di quellunica lettera diversa, che manda alla cellula il ...
Oggi si può ancora parlare di allenamento per la forza in monofrequenza? Scopriamolo insieme... Come si apprende il movimento? Ogni movimento corporeo è iniziato grazie a impulsi, sotto forma di cariche elettriche, che partono dal sistema nervoso centrale, passano per il midollo spinale e arrivano, grazie ai neuroni, fino al muscolo che si contrae. Ogni neurone è composto [...]. ...
Lencefalo è quella parte del sistema nervoso centrale completamente contenuta nella scatola cranica e divisa dal midollo spinale
Al termine del corso lo studente dovrà conoscere le principali strutture anatomiche del sistema nervoso centrale e il loro funzionamento.Dovrà essere in grado di denominare le diverse componenti del cervello e del midollo spinale in diverse tipi di sezioni anatomiche e di immagini neuroradiologiche e descriverne in modo corretto il loro funzionamento.. ...
Le leucodistrofie costituiscono un gruppo di malattie genetiche caratterizzate dal danneggiamento della sostanza bianca del cervello e del midollo spinale causato da mutazioni ereditarie nei geni che producono le proteine della mielina di cui tale sostanza è in gran parte costituita
Lefficacia del farmaco L-Acetilcarnitina si prolunga nel tempo. Grazie alla sua azione sullespressione genica dei neuroni del midollo spinale, la molecola, già usata per questa patologia, continua a esercitare la sua azione analgesica per [leggi tutto]. ...
La sclerosi multipla è un grave malattia causata da un danno alla mielina, sostanza che avvolge i nervi encefalici e del midollo spinale e che modula i messaggi trasmessi dal cervello al resto del corpo; la malattia... »» ...
Il 02.09.2017 a Ravenna si è svolto il convegno nazionale di Famiglie SMA. Al centro del convegno i primi risultati del farmaco Spinraza, in grado di migliorare il quadro clinico della atrofia muscolare spinale.
Scegliendo le nostre bomboniere solidali, farai sicuramente un gradito omaggio ai tuoi invitati e aiuterai concretamente ASAMSI, lassociazione onlus che si impegna a migliorare la qualità della vita di bambini e adulti affetti da atrofia muscolare spinale.
Giornata Nazionale della Persona con lesione al midollo spinale. Gazzetta Ufficiale del 15 gennaio 2009 n. 11 nella quale è stato pubblicato il Decreto che istituisce il 4 aprile di ogni anno come Giornata Nazionale della Persona con Lesione al Midollo Spinale.. FAIP. NO ALLA RICERCA CHE ILLUDE, SI A QUELLA CHE MIGLIORA LA QUALITA DELLA VITA DELLE PERSONE CON LESIONE AL MIDOLLO SPINALE.. Levento vedrà la partecipazione delle persone con lesione al midollo spinale, delle Società Scientifiche Somipar, Simfer, Cnopus, Aifi, Aito, Siples, dei Dirigenti Medici ed Operatori Professionali delle diverse Unità Spinali Unipolari Italiane.. LA DENUNCIA DELLA FAIP:. IN ITALIA CE DRAMMATICA CARENZA DI RICERCA, STRUTTURE E SERVIZI PER PERSONA CON LESIONE AL MIDOLLO SPINALE. Sono 85.000, in Italia, le persone colpite da lesione al midollo spinale. Un ritmo di 2.400 nuovi casi allanno, ma sono solo 450 i posti letto disponibili e pochissimi i centri specializzati esistenti (Unità spinali ...
Giornata Nazionale della Persona con lesione al midollo spinale. Gazzetta Ufficiale del 15 gennaio 2009 n. 11 nella quale è stato pubblicato il Decreto che istituisce il 4 aprile di ogni anno come Giornata Nazionale della Persona con Lesione al Midollo Spinale.. FAIP. NO ALLA RICERCA CHE ILLUDE, SI A QUELLA CHE MIGLIORA LA QUALITA DELLA VITA DELLE PERSONE CON LESIONE AL MIDOLLO SPINALE.. Levento vedrà la partecipazione delle persone con lesione al midollo spinale, delle Società Scientifiche Somipar, Simfer, Cnopus, Aifi, Aito, Siples, dei Dirigenti Medici ed Operatori Professionali delle diverse Unità Spinali Unipolari Italiane.. LA DENUNCIA DELLA FAIP:. IN ITALIA CE DRAMMATICA CARENZA DI RICERCA, STRUTTURE E SERVIZI PER PERSONA CON LESIONE AL MIDOLLO SPINALE. Sono 85.000, in Italia, le persone colpite da lesione al midollo spinale. Un ritmo di 2.400 nuovi casi allanno, ma sono solo 450 i posti letto disponibili e pochissimi i centri specializzati esistenti (Unità spinali ...
BACKGROUND: The incidence of central nervous system involvement has increased in the setting of acquired immune deficiency syndrome (AIDS). Although rarely reported, spinal cord compression, in the setting of AIDS, has been associated with primary lymphoma or opportunistic infections. CASE REPORT: The authors describe the case of a young man who was admitted to our institution with rapid and progressive paraplegia. Imaging studies revealed an extramedullary lesion compressing the spinal cord spanning 3 thoracic levels. Surgical treatment was performed, and the compressing process completely excised. Histologic examination of the lesion showed a chronic inflammatory tissue with many necrotic areas without signs of infection or lymphoma. The patient progressively regained normal strength in his legs and was discharged home. CONCLUSIONS: In patients with HIV, chronic inflammation can lead to a lesion that compresses the spinal cord and should be considered in the differential diagnosis. Knowledge ...
La lesione del midollo spinale è una lesione molto complessa. Improvvisamente il corpo non funziona più come prima. Le attività quotidiane richiedono enorme attenzione, energia e pazienza. Nei primi tempi dopo aver subito una lesione midollare è impossibile rendersi conto di quello che sta succedendo e delle conseguenze future. Per riuscire a gestire attivamente il processo di riabilitazione e la nuova vita sono necessarie molte informazioni e conoscenze. In questo capitolo viene spiegato cosa succede al corpo quando si subisce una lesione del midollo spinale e quali sono le conseguenze. Bisogna sempre tenere presente che le conseguenze di una lesione midollare sono diverse da persona a persona e in base alla causa, alla gravità e alla sua localizzazione nel midollo spinale. Cosè una lesione del midollo spinale? La lesione midollare è una lesione del midollo spinale. Il midollo spinale attraversa il canale vertebrale della colonna vertebrale (rachide), che si estende dalla nuca allosso ...
In anatomia, le arterie spinali anteriori sono una coppia di vasi sanguigni che irrorano la porzione anteriore del midollo spinale. Si originano dalle arterie vertebrali e sono irrorati dalle arterie vertebro-midollari segmentali, compresa larteria radicolare magna (di Adamkiewicz). Larteria spinale anteriore è un piccolo ramo che si diparte in prossimità della parte terminale dellarteria vertebrale e che, discendendo frontalmente al midollo allungato, si unisce a livello del foro occipitale con laltra arteria spinale posta nella parte opposta. Uno di questi vasi è solitamente più grande dellaltro, ma occasionalmente possono essere della stessa grandezza. Il tronco singolo, così formato, scende anteriormente al midollo spinale, ed è rinforzato da una serie di piccoli rami che entrano nel canale vertebrale attraverso i fori intervertebrali; questi rami derivano dallarteria vertebrale e dallarteria cervicale ascendente dellarteria tiroidea inferiore nel collo; dalle arterie ...
Una lesione del midollo spinale provoca spesso variazioni permanenti di forza, sensazioni e altre funzioni del corpo al di sotto del sito della lesione. Una lesione del midollo spinale, può influenzato ogni aspetto della vita.. Molti scienziati sono ottimisti sul fatto che i progressi nella ricerca saranno un giorno in grado di riparare le lesioni del midollo spinale. Le ricerche sono in corso in tutto il mondo. Nel frattempo, trattamenti e riabilitazione permettono a molte persone con una lesione del midollo spinale di condurre una vita produttiva e indipendente.. Sintomi. La capacità di controllare le membra dopo una lesione del midollo spinale dipende da due fattori: il luogo della lesione e la gravità delle lesioni al midollo spinale. La parte più bassa del midollo spinale è indicata come livello neurologico della lesione. La gravità del danno è spesso classificata come:. ...
Un incidente in auto o in moto, un infortunio mentre si fa sport o sul lavoro. E quando il risultato è una lesione al midollo spinale, la vita non è più la stessa. Se si finisce sulla sedia a rotelle, infatti, spesso si perde il lavoro, soprattutto in questi mesi di crisi economica: lo testimoniano i dati raccolti dalla Federazione delle associazioni italiane paratetraplegici (Faip) e resi noti a Roma, durante la presentazione della Giornata nazionale dedicata a questi pazienti, in programma il 4 aprile.. Il 19% del campione dichiara di aver dovuto dire addio al proprio impiego, con un aumento di 13,6 punti percentuali rispetto a un sondaggio del 2000, quando il dato era del 5,4%. Un trend grave, soprattutto se si pensa che l80% dei 75 mila italiani con lesioni al midollo spinale è composto da giovani, con età compresa fra i 10 e i 40 anni. Persone che non si sentono incluse nella società (5 su 10), che hanno enormi difficoltà nei trasporti (5 su 10 non riescono a uscire di casa da sole) ...
LInternational Spinal Cord Society (ISCoS, già IMSoP) promuove in tutto il mondo gli standard più alti di cura nel campo delle lesioni del midollo spinale negli uomini, nelle donne e nei bambini. Attraverso la sua squadra medica e multidisciplinare di professionisti, ISCoS si adopera per promuovere la formazione, la ricerca e leccellenza clinica www.iscos.org.uk ...
La lesione midollare è una lesione del midollo spinale. Una zona del midollo spinale, a causa di un infortunio, un trauma o una malattia, viene danneggiata o recisa e di conseguenza si interrompe la comunicazione tra il cervello e le regioni del corpo sottostanti alla lesione. Le cause più comuni di una lesione traumatica sono cadute, sport, incidenti automobilistici e infortuni sul lavoro. Nelle lesioni midollari non causate da un trauma, il midollo può essere compresso da una malattia degenerativa oppure da tumori che lo schiacciano.. I sintomi di una lesione midollare coinvolgono le funzioni motorie e le funzioni sensoriali. Il soggetto, quindi, può diventare incapace di muovere le gambe o le mani, ma può anche perdere la sensibilità della pelle. Anche la funzionalità degli organi interni può essere interessata da una lesione midollare.. La diagnosi di lesione spinale comprende un esame clinico e include tecniche di diagnostica per immagini, tra cui tomografia computerizzata e ...
«Sarà un momento di riflessione e analisi sulla rete dei servizi dedicati alla presa in carico e allattuazione del progetto individuale per le persone con lesione al midollo spinale, a confronto anche con i Direttori delle diverse Unità Spinali»: così Vincenzo Falabella, presidente della FAIP (Federazione Associazioni Italiane Paratetraplegici), presenta i tre diversi eventi di Milano, Perugia e Napoli, che sono in preparazione in vista del prossimo 4 aprile, Giornata Nazionale della Persona con Lesione al Midollo Spinale
Glostrup Hospital is a specialized hospital that is organized under the Capital Region of Denmark. The hospital is specialized in diseases in the brain, back and eyes and in specialized rehabilitation. 2,400 people are employed at the hospital. Glostrup Hospital has a strong research environment with 20 professors and senior researchers and its own research center. The Department of Spinal Cord Injuries is the larger of the two centers in Denmark performing multidisciplinary treatment and rehabilitation of individuals with traumatic and non-traumatic spinal cord lesions. The Department of Spinal Cord Injuries aims at treating and rehabilitating patients with spinal cord lesions to enable these patients to become as independent as possible. Patients with spinal cord injuries are followed throughout life via outpatient or inpatient check-ups.. ...
Stenosi spinale La stenosi spinale è un restringimento del midollo spinale che causa pressione sul midollo spinale, o restringimento delle aperture (dette
Fibre pregangliari corte (colinergiche) e post-gangliari lunghe (adrenergiche). Le fibre pregangliari originano da neuroni collocati nei corni laterali della sostanza grigia spinale a livello del tratto toracico e lombare del midollo spinale (T1-L2), escono dalla radice anteriore del midollo spinale e fanno sinapsi con neuroni che sono in gangli collocati fuori dal midollo spinale ma vicino ad esso costituenti le catene paravertebrali (dx e sx), (le catene paravertebrali sono formate da 2 tipi di catene gangliari diverse: la catena prevertebrale, posta anteriormente ai corpi vertebrali, e laterovertebrale, posta ai lati dei corpi vertebrali); i nervi splancnici si dirigono ai gangli prevertebrali (mesenterici e celiaco) posti frontalmente alla colonna. Le fibre pregangliari sono mielinizzate. Le ghiandole surrenali sono anatomicamente considerate due gangli modificati e sono innervate da assoni pregangliari simpatici i quali attraversano i gangli paravertebrali e celiaco senza fare sinapsi. Le ...
«Siamo convinti che questa esperienza possa rappresentare lesordio di una stagione in cui le Istituzioni prestino attenzione crescente al mondo della lesione al midollo spinale e della disabilità in generale»: lo dichiara Vincenzo Falabella, presidente della FAIP (Federazione Associazioni Italiane Paratetraplegici), a proposito dellimportante evento nazionale promosso dalla stessa FAIP e legato alla Decima Giornata Nazionale della Persona con Lesione al Midollo Spinale, che si terrà il 3 aprile al Palazzo del Quirinale di Roma, alla presenza del presidente della Repubblica Mattarella
Dopo una lesione del midollo spinale una serie di fattori impediscono la rigenerazione delle cellule nervose. Due dellpiù importante di questi fattori sono la destabilizzazione del citoscheletro e lo
La lesione del midollo spinale (SCI) è uno dei moduli più significativi del neurotrauma con impatto economico e sociale principale. Ogni anno, quasi 12
Le lesioni al midollo spinale hanno un impatto immediato e devastante sul controllo del movimento e su svariate funzioni fisiologiche. Secondo i numeri dellOrganizzazione Mondiale della Sanità, ogni anno si verificano nel mondo tra i 250.000 e i 500.000 nuovi casi. Negli ultimi decenni, il progresso medico e scientifico ha permesso di comprendere meglio queste…
Autore: Cosnard - Lecouvet, Categoria: Libri, Prezzo: € 76,05, Lunghezza: 259 pagine, Editore: Verduci, Titolo: Imaging e clinica del rachide, delle meningi e del midollo spinale
Pensiamo e parliamo con il cervello, mentre il midollo spinale - laltro componente del nostro sistema nervoso centrale - è deputato al controllo di movimenti che eseguiamo senza pensarci, come camminare, sederci, muovere una mano e tanti altri che compiamo ripetutamente ogni giorno. Ma uno studio apparso questa settimana su Frontiers of Neurology e realizzato dalla Fondazione Santa Lucia Irccs di Roma in collaborazione con lUniversità di Napoli Federico II e lUniversità degli Studi e lASST Santi e Paolo di Milano, ha osato sfidare con originalità questa evidenza scientifica ottenendo risultati interessanti.. Il quesito da cui sono partiti i ricercatori riguardava pazienti afasici, persone che hanno perso luso del linguaggio. Lafasia è una delle conseguenze più gravi che può provocare una lesione cerebrale come quella causata dallictus. A seguito della lesione dellemisfero sinistro del cervello che è sede della funzione del linguaggio, la persona non è più in grado di ...
Negli ultimi quarantanni la tecnologia medica è riuscita ad ottenere risultati importanti e a creare dispositivi sempre più efficaci per il controllo del dolore cronico. La neurostimolazione spinale (SCS: Spinal Cord Stimulation) consiste nella stimolazione elettrica selettiva del midollo spinale tramite elettrocateteri, impiantati per via percutanea nello spazio epidurale, situati a varie altezze nella sede in cui è necessario ottenere una stimolazione, collegati ad un generatore di impulsi grande circa come un cronometro. I segnali elettrici agiscono in modo da modificare (modulare) i messaggi dolorifici prima che raggiungano il cervello;Il formicolio prodotto dal sistema dissimula la sensazione di dolore. Varie sono le ipotesi sul meccanismo di funzionamento della neurostimolazione, dalla modulazione di prostaglandine alla produzione di neuropeptidi. Di fatto, la neurostimolazione provoca un importante blocco del simpatico nellarea di pertinenza, cui consegue una vasodilatazione ...
Quando il medico anestesista infila lago cannula oppure il catetere spinale il paziente può essere avverta un leggero fastidio. In alcune circostanze può anche essere che venga avvertito come un piccolo elettroshock, questo accade quando il tubicino sfiora i nervi periferici spinali.. Di solito poco dopo che è iniziata liniezione degli analgesici e degli anestetici il soggetto avverte una sensazione di calore e intorpidimento lungo le gambe e la parte bassa della schiena.. Le gambe diventano sempre più pesanti e aumenta la difficoltà a muoverle. Dopo 5-10 minuti dalliniezione gli effetti sono al massimo. È probabile che la sensibilità vescicale venga meno.. Gli effetti dati dallanestesia spinale persistono sino a quando non termina la somministrazione, poi mano a mano lintorpidimento, la pesantezza delle gambe e linsensibilità al dolore svaniscono gradualmente.. In 3 ore tutto torna alla normalità, come anche la sensibilità vescicale. A seguito dellintervento il paziente deve ...
ALBA - Grande interesse ha suscitato giovedì 14 novembre la conferenza alla Fondazione Ferrero Recenti innovazioni neurotecnologiche nella terapia delle lesioni del midollo spinale. From wheelchair to walking.. I due leader mondiali nella ricerca per le riparazioni delle lesioni del midollo spinale, Grégoire Courtine dellÉcole Polytechnique Fédérale e Jocelyne Bloch del Service de Neurochirurgie Centre Hospitalier Universitaire Vaudois di Losanna, hanno illustrato alle tantissime persone in sala i recenti risultati delle loro ricerche per favorire la riparazione delle lesioni midollari e il recupero della capacità di camminare. Recupero che deriva dalla stimolazione elettrica del midollo spinale in punti definiti e con una precisione temporale molto alta.. Questa ricerca, che va avanti ormai da anni, con un grande impegno nello studio e nella sperimentazione, spalanca con ottimismo le porte al futuro, offrendo lopportunità di restituire mobilità a pazienti affetti da lesioni al midollo ...
Se alcune lesioni prendono contrasto e altre no vuol dire che sono comparse in tempi diversi (cè disseminazione temporale).. Disseminazione delle lesioni nello spazio. Deve essere presente una lesione in almeno due delle seguenti aree del sistema nervoso centrale:. • vicino alla corteccia cerebrale (iuxtacorticale corticale/iuxcorticale) - figura 1. • vicino ai ventricoli (periventricolare) - figura 2. • nel tronco dellencefalo o nel cervelletto (sottotentoriale) - figura 3. • nel midollo spinale - figura 4. Figura 1. ...
La Neurochirurgia (o chirurgia neurologica) è la specialità medica che concerne la prevenzione, la diagnosi, il trattamento e la riabilitazione dei disturbi che colpiscono qualsiasi parte del sistema nervoso, compreso il cervello, il midollo spinale, i nervi periferici e il sistema cerebrovascolare extra-cranico.. Le condizioni che generalmente richiedono il trattamento neurochirurgico sono: traumi cranici di varia natura, traumi della colonna vertebrale, tumori cerebrali, della colonna vertebrale e del midollo spinale, aneurismi cerebrali e altre malformazioni vascolari del cervello, del midollo spinale e del sistema nervoso in generale. Citiamo inoltre: mielopatie cervicali, processi espansivi endocranici, ematomi, idrocefalo, aneurismi, adenomi ipofisari, epilessia, stenosi carotidea, stabilizzazioni lombosacrali e cervicali.. ...
Modello di vertebre lombari con ernia al disco - 3B Smart Anatomy | Modelli di vertebre | This realistic model details 2 lumbar vertebrae with spinal nerves, dura mater of spinal cord. The anatomy model includes 2 replaceable dorso-lateral prolapsed discs between the 4th and 5th lumbar vertebrae.
Nuova affermazione internazionale per Oras Motta di Livenza. In partnership con lOspedale Niguarda di Milano è organizzatore e sede del Masterclass sul Trattamento delle disfunzioni alla vescica, allintestino e sessuali collegate a lesioni del midollo spinale e malformazioni del tubo neurale. Un corso internazionale di livello superiore, riservato a medici, infermieri, fisioterapisti, terapisti occupazionali e psicologi con un interesse specifico per la mielolesione - sotto legida della WFNR (Federazione mondiale Neuroriabilitazione) e della SIMFER (Società italiana di Medicna Fisica e Riabilitativa) - che avrà il suo primo incontro mercoledì 24 maggio a Motta di Livenza. Il comitato organizzativo del masterclass è seguito dal dr. Humberto Cerel Bazo, direttore dellUnità Gravi Cerebrolesioni e Mielolesioni di Oras, e dal collega dr. Michele Spinelli dellUnità Spinale dellospedale milanese. Il corso accoglierà 40 partecipanti, metà dei quali sono previsti provenienti dallestero. ...
Le fibre simpatiche pregangliari per la testa, il collo e le estremità superiori hanno i loro corpi cellulari situati nel corno antero-laterale del midollo spinale toracico da T1 a T8.. Tipicamente, quelle fibre che interessano la testa e il collo escono con le radici ventrali tra T1 e T2 e quelle che interessano larto superiore tra T2 e T8.. Dopo essere uscite dal midollo spinale attraverso le loro rispettive radici ventrale e aver viaggiato brevemente con i nervi spinali mentre uscivano dal canale spinale, gli assoni continuano attraverso i rami bianchi comunicanti per risalire la catena simpatica su entrambi i lati della colonna vertebrale.. Le fibre pregangliari che interessano la regione della testa e del collo continuano in direzione cefalica formando sinapsi a livello del ganglio cervicale superiore, medio e inferiore.. Al contrario, le fibre pregangliari che interessano degli arti superiori formano sinapsi a livello gangli cervicali medi e inferiori (stellati).. Ogni ganglio cervicale ...
Le fibre simpatiche pregangliari per la testa, il collo e le estremità superiori hanno i loro corpi cellulari situati nel corno antero-laterale del midollo spinale toracico da T1 a T8.. Tipicamente, quelle fibre che interessano la testa e il collo escono con le radici ventrali tra T1 e T2 e quelle che interessano larto superiore tra T2 e T8.. Dopo essere uscite dal midollo spinale attraverso le loro rispettive radici ventrale e aver viaggiato brevemente con i nervi spinali mentre uscivano dal canale spinale, gli assoni continuano attraverso i rami bianchi comunicanti per risalire la catena simpatica su entrambi i lati della colonna vertebrale.. Le fibre pregangliari che interessano la regione della testa e del collo continuano in direzione cefalica formando sinapsi a livello del ganglio cervicale superiore, medio e inferiore.. Al contrario, le fibre pregangliari che interessano degli arti superiori formano sinapsi a livello gangli cervicali medi e inferiori (stellati).. Ogni ganglio cervicale ...
Le finalità dei riflessi spinali sono la difesa dellindividuo . I riflessi spinali sono involontari e stereotipati, ovvero sempre uguali.
Il contigente dorsomediale è così chiamato perchè al di fuori del midollo spinale i suoi fasci sono in posizione dorsale rispetto alle altre fibre nervose
Una rara lesione del midollo spinale cervicale in un giovane ovino Una rara lesione del midollo spinale cervicale in un giovane ovino
Anche per il 2010, in occasione della Giornata Nazionale della Persona con Lesione al Midollo Spinale, la Faip e le associazioni aderenti hanno organizzato alcune iniziative per sensibilizzare lopinione pubblica sulla necessità di investire maggiormente nella ricerca sulle lesioni al midollo spinale e migliorare la qualità della vita delle persone paratetraplegiche.
Le Unità Spinali Unipolari (U.S.U.) sono strutture dedicate specificatamente alle persone mielolese, ovvero che hanno subito una lesione al midollo spinale, sia di natura traumatica che collegata a svariate patologie.
Con la delibera di Giunta N°1009 del 9 luglio 2013, la Regione Marche ha dato il via libera allistituzione dellUnità Spinale regionale allinterno della S.O.S. della Divisione di Neurochirurgia degli Ospedali Riuniti del Torrette di Ancona al termine di un percorso legislativo alquanto travagliato durato più di 10 anni e durante il quale lAssociazione Paraplegici Marche ha ricoperto un ruolo fondamentale. La lesione del midollo spinale rappresenta una delle più complesse ed invalidanti patologie con un importante impatto bio-psico-sociale per lindividuo che la subisce oltre che per la propria famiglia e per la comunità di riferimento. I dati epidemiologici testimoniano di unincidenza annua delle lesioni al midollo spinale di 18-22 nuovi casi per milione di abitanti, per una popolazione complessiva che si aggira intorno ai 75.000 casi presenti sul territorio nazionale. Nella maggior parte dei casi le cause della lesione midollare sono di natura traumatica, dovute ad incidenti stradali ...
Fusione spinale è una procedura medica in cui due o più vertebre collegati tra loro. Viene utilizzato per una vasta gamma di lesioni al midollo spinale e ha un alto tasso di successo. La
i movimenti che i muscoli sono coordinati e controllati dal Cervello e sistema nervoso. I muscoli involontari sono controllati da strutture che sono nelle profondità del cervello e nella parte superiore del midollo spinale, che è noto come tronco del cervello. I muscoli volontari sono controllati dalle parti del cervello noto come corteccia cerebrale del motore e del cervelletto. Quando si decide di spostarsi, la corteccia del motore invia un segnale elettrico, attraverso il midollo spinale e le periferiche dei nervi, muscoli, causando questi contratti. La corteccia del motore sul lato destro del cervello controlla i muscoli sul lato sinistro del corpo e viceversa. Il cerebellum coordina i movimenti muscolari che dirigono la corteccia del motore. I sensori dei muscoli e le articolazioni inviano messaggi di feedback attraverso i nervi periferici per indicare il cerebellum e altre parti del cervello dove e come il braccio o la gamba si muove e in quale posizione è. Questo feedback ci consente ...
In pratica il DN agisce andando a risolvere una condizione di sensibilizzazione a livello del midollo spinale. La sensibilizzazione spinale è un concetto introdotto, nella pratica clinica, verso la fine degli anni Novanta, dal prof. Fischer, fisiatra, professore alla New York University, che per primo ha utilizzato i principî della sensibilizzazione spinale a fini diagnostico-terapeutici ,in ambito riabilitativo ambulatoriale.. Il metodo si basa sul concetto che alcuni dolori muscolo-scheletrici sono causati da una cattiva interpretazione del messaggio che arriva al sistema nervoso centrale spinale,fatto che induce una risposta dellorganismo, determinando quel circolo vizioso dolore-contrattura-dolore, che per incidenza è la prima causa di dolore muscolare e scheletrico.. Il Medico avvia , a questo punto, una ricerca di specifici segni clinici che permettono di evidenziare la presenza di sensibilizzazione spinale come meccanismo responsabile di contratture, dolore e rigidità ...
LAtrofia Muscolare Spinale o SMA, acronimo inglese di Spinal Muscular Atrophy, è una patologia neurodegenerativa caratterizzata dalla specifica perdita dei motoneuroni inferiori
Sono limitate le informazioni disponibili circa la guarigione delle lesioni del midollo spinale (SCI) a livello del tratto L4-S3. Studi precedenti sug...
Grazie alle informazioni che il cervello riceve ad ogni livello del midollo spinale si incominciano a formare delle carte, pertanto a livello per esempio dei segmenti lombari del midollo spinale avremo la carta degli arti inferiori e questa carta viene implementata segmento per segmento fino a giungere alla formazione completa della mappa del soma a livello del tronco dellencefalo.. Sign in to add this video to a playlist.. Video: Mappa dei punti per ...
Anatomia macro e microscopica del midollo spinale, del midollo allungato, del ponte e del mesencefalo. Il cervelletto: archi paleo e neo cerebello (principali fasci di fibre afferenti ed efferenti). Il diencefalo: talamo ed ipotalamo (principali fasci afferenti ed efferenti). Nuclei della base. La corteccia cerebrale: cito e mielo-architettonica. Aree motorie ed aree della sensibilità ...
Un gruppo di ricerca, coordinato da Farida Hellal del Max Planck Institute of Neurobiology, in Germania ha provato, per ora solo su topi, un
neurochirurgo, midollo ancorato occulto, malformazione di Chiari, sezione filum terminale, RM lombare in posizione prona, intervento chirurgico per recuperare le mani in tetraplegico
Una postura corretta è essenziale per il benessere del sistema nervoso e di conseguenza del tuo intero corpo. Infatti tutti gli organi, tessuti e cellule del tuo corpo dipendono dallenergia che scorre dal cervello attraverso il midollo spinale; tale energia provvede a mantenerci sani e in vita, e senza di essa nessun altro sistema potrebbe svolgere le sue funzioni. Il sistema nervoso è protetto dalla colonna vertebrale, e da essa si dirama tramite i nervi al resto del corpo. Purtroppo a causa dei diversi tipi di stress cui sei sottoposto nella tua vita (fisico, chimico ed emotivo) capita che alcune vertebre o addirittura intere sezioni della spina dorsale si spostino dalla loro posizione ideale, distorcendo la postura del tuo corpo. Read more →. ...