Una ragazza di 23 anni stata ricoverata durgenza la scorsa notte al "Santa Maria" di Terni. La giovane sarebbe stata colpita da meningite batterica da meningococco. La ragazza arrivata in ospedale intorno alle 3 della scorsa notte a bordo di unambulanza del 118. I medici del pronto soccorso hanno prestato le prime cure alla studentessa che stata poi ricoverata nel reparto di malattie infettive. La conferma che si tratta di meningite sarebbe arrivata attraverso dei riscontri clinici previsti in questi casi. I medici, infatti, avrebbero riscontrato la grave malattia attraverso l esame del liquor e test. La meningite batterica da meningococco di tipo "C" la forma pi grave di meningite che si trasmette esclusivamente per contatto diretto con persone infette (goccioline nasali faringee). La giovane stata immediatamente sottoposta a terapia antibiotica; le sue condizioni non sarebbero critiche. Misure di profilassi sono state attivate nei confronti delle persone che nelle ultime ore hanno avuto dei ...
I sintomi della meningite batterica sono vari, ma generalmente includono limprovvisa insorgenza di febbre, mal di testa e collo rigido. Ci sono poi spesso altri sintomi, come ad esempio nausea, vomito, fotofobia (gli occhi sono più sensibili alla luce), stato mentale alterato (confusione). I neonati e i bambini possono non avere o può essere difficile notare i sintomi classici sopra elencati. Invece, i bambini possono essere lenti o inattivi, essere irritabili, provare vomito e una difficoltà ad alimentarsi. Nei bambini piccoli, i medici possono anche cercare una fontanella rigonfiabile (il punto morbido sulla testa del bambino) o linsorgenza di riflessi anomali. Se pensate che il vostro bambino abbia uno qualsiasi di questi sintomi, chiamate subito il medico per poterlo sottoporre agli opportuni esami medici e a unispezione visiva, cui potrebbe poi seguire qualche test specifico per poter accertare la diagnosi.. Ricordiamo in tal senso che i sintomi della meningite batterica possono ...
Lo streptococcus pneumoniae è una causa frequente di meningite batterica. Poiché frequentemente la terapia antibiotica viene instaurata prima ancora che venga effettuato il prelievo del liquido cerebrospinale (CSF) la coltura risulta spesso negativa e, in ogni caso, il referto non arriva prima di 24 ore. Tuttavia questa tecnica rimane il gold standard. Gli Autori di questo studio hanno cercato di fare un passo avanti nel percorso diagnostico ed hanno messo a confronto la determinazione immunocromatografica (ICT) per lindividuazione dellantigene dello streptococcus pneumoniae nel CSF (in particolare lUni-Gold ICT) con lo studio della batteriologia e la quantitative real-time PCR (qPCR), che, peraltro, non è disponibile in tutti gli ospedali. Lindagine è stata condotta su 69 pazienti con sospetta meningite batterica. I risultati sono stati molto interessanti perché la tecnica ITC ha dimostrato una sensibilità dell85% ed una specificità del 96% confermando una forte correlazione con la ...
Voce principale: Meningite. Lepidemiologia della meningite in Italia descrive la distribuzione e la frequenza dei casi di meningite in Italia. In Italia ogni anno si registrano circa 900 casi di meningite batterica. Un terzo circa sono attribuibili al meningococco e unanaloga percentuale è causata dallo pneumococco. I casi residui sono dovuti a batteri diversi (stafilococchi, streptococchi, listeria, micobatteri, escherichia coli) oppure non è stato possibile identificare una causa precisa. È stato solo a partire dal 1994 che il Ministero della Salute ha implementato un sistema di sorveglianza nazionale per ottenere dati sullincidenza delle meningiti batteriche e i loro agenti causali.Come conseguenza vi è stato un incremento notevole, di anno in anno, della segnalazione di casi di meningite e in particolare di meningiti sostenute da Haemophilus influenzae di tipo b (Hib), con il raggiungimento di un picco, nel 1999, di 1 057 casi di meningite, poi ridottosi negli anni successivi grazie ...
Ancora un caso di meningite batterica nel senigalliese. Dopo il caso della 73enne colpita da meningite mentre era in vacanza, un altro episodio si è verificato in città. A contrarre la pericolosissima infezione è ora una maestra cinquantenne che insegna alla scuola elementare di Vallone.
Ancora un caso di meningite batterica nel senigalliese. Dopo il caso della 73enne colpita da meningite mentre era in vacanza, un altro episodio si è verificato in città. A contrarre la pericolosissima infezione è ora una maestra cinquantenne che insegna alla scuola elementare di Vallone.
Lallarme meningite che monopolizza i mass-media? Una psicosi che non ha fondamenti reali e va ridimensionata. I casi di meningite sono gli stessi degli ultimi anni, non sono in aumento e anzi nel caso della meningite C sono in diminuzione. Lo sostiene il Ministero della Salute, che ha diffuso una nota informativa a riguardo, che interviene anche sulla polemica riguardo alle vaccinazioni per il meningococco.. Si legge nella nota: "Continua la presenza di casi sporadici di meningite batterica, in particolare da meningococco di sierogruppo "C", sia in Veneto che in altre regioni in Italia, come in ogni inverno. Il numero totale di casi di meningite è stabile negli ultimi anni ed anche questanno il numero dei pazienti di cui è pervenuta segnalazione non eccede landamento invernale abituale. Per quanto riguarda le meningiti da meningococco C si osserva negli ultimi due anni una diminuzione dei casi; non sono segnalati ulteriori casi associati al focolaio in Veneto dopo lultimo segnalato il 3 ...
San Marcellino Pistoiese - E stato ricoverato nella tarda serata di ieri: un uomo di 40 anni, di San Marcellino Pistoiese, appena giunto al pronto soccorso, ha destato sospetti di essere affetto da meningite batterica nel personale medico, ed è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dellOspedale San Jacopo. Le indagini diagnostiche sono state. Leggi tutto. ...
Quello della meningite batterica è basato sullantibioticoterapia. Qui, è importante lidentificazione del microrganismo che ha scatenato la malattia per orientare al meglio la terapia".. Quali batteri possono causare la meningite?. "Il pneumococco, il meningococco e, in misura minore, lHaemophilus influenzae B. I batteri che però si incontrano di più nella patologia, fino al 90% dei casi, sono meningococco. I sierogruppi meningococco sono diversi, ma solo 5 sono quelli che causano meningite e altre malattie gravi: A,B,C,W135 e Y. Il vaccino quadrivalente li contiene tutti tranne il B, questultimo è causa di buona parte dei casi meningite tra i bambini piccoli. Dopo decenni di ricerca, si è riusciti a produrre anche questo vaccino, un traguardo tutto italiano al quale ha dato limpronta Rino Rappuoli. Questo vaccino permetterà di salvare molte vite nel mondo. Si può dire che il cerchio meningite, per quanto riguarda il meningococco, si sia chiuso".. La vaccinazione è lunico fattore ...
Foto). «Molti casi di meningite sono oggi evitati dai tanti vaccini che vengono somministrati ai nostri figli, ma il caso più complesso, la meningite B, resta una grave minaccia per la salute pubblica», ha detto Andrew Pollard, professore allUniversità di Oxford citato nel comunicato Novartis. La malattia meningococcica, contro cui sono stati testati i nuovi vaccini, è la causa principale di meningiti batteriche, uninfezione della membrana che ricopre cervello e midollo spinale. Lincidenza globale di infezione da meningite B è stimata tra i 20mila e gli 80mila casi allanno, con un 10% di tasso di mortalità, ha sottolineato Novartis. La stessa casa farmaceutica si e guadagnata lapprovazione degli Stati Uniti e dellUnione europea per un altro vaccino contro la meningite chiamato Menveo.. © Riproduzione Riservata ...
Per quanto riguarda la meningite batterica, la terapia più adeguata risulta essere quella antibiotica. È molto importante sottoporre a profilassi tutte le persone che sono state a stretto contatto col malato, visto che la meningite è una patologia alquanto contagiosa e pericolosa. Al suo esordio la meningite batterica può presentare dei sintomi molto generici simili a quelli di altre malattie da raffreddamento e dellinfluenza. Perciò, considerando che la maggior parte dei casi di meningite si verifica nei mesi invernali, si comprende come sia difficile diagnosticarla precocemente. Cosa che potrebbe essere successa anche alla giovane ferrarese, che potrebbe aver pensato ad una semplice influenza.. ...
Il tempo di degenza è diventato più breve dopo ogni ricovero. Ci chiediamo quindi se sia lo stesso ceppo e se abbia sviluppato qualche genere di difesa" dice la mamma Nicola a proposito della sua bambina. Nicola e Mitchell,i genitori della piccola Martha, sono ora impegnati nella raccolta benefica "Little Treasures" per aiutare lassociazione "Meningitis now". La meningite, virale o batterica, si sviluppa nel 50% dei casi in bambini di età inferiore ai 5 anni: il 10% di meningiti batteriche sono fatali mentre il 15% di chi la contrae rimane segnato da gravi difficoltà fisiche.. ...
Lavagna. Due casi di sospetta meningite al pronto soccorso dellospedale di Lavagna, la Asl 4 al fine di evitare il diffondersi di errate informazioni e di rassicurare la popolazione del Tigullio, precisa che il primo soggetto non è risultato affetto da meningite. Si tratta di un uomo di 59 anni che è risultato affetto da encefalite virale ed é stato ricoverato presso il reparto di neurologia. Gli accertamenti di laboratorio hanno escluso forme di meningiti batteriche: né da meningococco di tipo B e C, né da pneumococco, né da altre forme batteriche. Nel secondo caso si tratta di un uomo di circa 43 anni, trasferito nel reparto di malattie infettive dellospedale di La Spezia, con diagnosi di meningite da pneumococco.. Da sottolineare che si tratta per entrambi di forme non contagiose per cui non è necessario effettuare alcuna profilassi con antibioci, spiega lazienda sanitaria. Sono state comunque poste in atto le procedure previste per la sorveglianza, la notifica e la sicurezza sia ...
Una donna di 71 anni è ricoverata in gravissime condizioni e in prognosi riservata al Maggiore, per meningite. La donna è arrivata due giorni fa al pronto soccorso dellospedale perché si sentiva poco bene, sottoposta a tutti gli esami del caso le è stata diagnosticato la sepsi da meningococco e ora è ricoverata nel reparto di Rianimazione del Maggiore.. Il caso di meningite è stato subito «segnalato nel pomeriggio di ieri (martedì; ndr), dallospedale al dipartimento di sanità pubblica dellAzienda Usl di Bologna», informa lAzienda sanitaria bolognese attraverso una nota. Segnalazione che è servita per dar vita prontamente a un piano per la profilassi ed evitare altre infezioni, avviando le misure di prevenzione previste in questi casi. Già dalla serata dellarrivo al Maggiore della settantunenne, quindi, gli operatori del dipartimento di sanità pubblica hanno rintracciato i parenti e tutti coloro che hanno avuto a che fare nei giorni scorsi con la settantunenne.. Circa a quaranta ...
LIVORNO - Sono ancora critiche le condizioni delluomo di 56 anni residente nel territorio comunale di Capannoli, ricoverato da ieri nel reparto livornese di Rianimazione guidato da Paolo Ronucci per meningite C. Il paziente, ancora sedato, presenta una situazione tuttora grave e con prognosi da considerare riservata. La conferma dello stato di salute precario è arrivata dallAsl Toscana nord ovest.. Luomo, da quanto si è appreso, non si era vaccinato e ha manifestato i primi sintomi della malattia a partire dalla sera del 18 aprile. ...
I primi esami compiuti sulla bimba di 4 anni morta questa mattina nellospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari hanno escluso che piccola avesse contratto una meningite...
Dopo gli ultimi casi di meningite registrati in alcune città dItalia, da Napoli a Firenze, lIstituto superiore di sanità (Iss) torna a fare chiarezza sulla patologia mettendo online, in primo piano sul suo sito, un vademecum in cui si spiega come e quando difendersi con la vaccinazione.. I BATTERI CHE CAUSANO LA MENINGITE - Tra gli agenti batterici che causano la meningite il più temuto è Neisseria meningitidis (meningocco), oltre a Streptococcus pneumoniae (pneumococco) e Haemophilus influenzae. Del meningococco esistono diversi sierogruppi: A, B, C, Y, W135, X. Il più aggressivo è il meningococco di sierogruppo C, che insieme al B è il più frequente in Italia e in Europa. Secondo lIss, nel 2015 si sono verificati in Italia quasi 200 casi di malattia invasiva da meningococco, la maggior parte dei quali causati dai sierogrupppi B e C.. LE FASCE PIU A RISCHIO - I bambini piccoli e gli adolescenti, ma anche i giovani adulti, sono a rischio più elevato di contrarre infezione e ...
(ANSA) - SANREMO, 16 GIU - Un uomo di 48 anni residente a Taggia è stato colpito da meningite batterica. Luomo è arrivato al pronto soccorso dell...
Alla luce dei recenti episodi di cronaca, abbiamo sentito la necessità di eludere inutili preoccupazioni, chiedendo ad un esperto, il professor Francesco Menichetti, Ordinario in Malattie infettive allUniversità di Pisa, direttore dellUnità operativa di Malattie infettive dellAoup (Azienda ospedaliera universitaria pisana), nominato membro del Comitato tecnico sanitario del ministero della Salute nella sezione per la lotta contro lAids dal ministro Beatrice Lorenzin, luomo che è in prima linea quando si parla di emergenze infettive virali acute e croniche, in trincea in Toscana, la regione più compromessa al momento, di spiegarci con chiarezza quanto sta succedendo nel nostro Paese in merito alla C, il ceppo di meningite che terrorizza non solo la Toscana, ma che ha creato allarmismo nei cittadini italiani con la conseguente folle corsa alla vaccinazione.. Professore, che differenza cè fra meningococco e meningite batterica? Quando parliamo di meningite batterica parliamo di una ...
Tali sintomi possono risolversi spontaneamente con il passare del tempo, ma in alcuni casi può rendersi necessaria una terapia specifica.. Nel caso in cui il batterio entri nel sangue provoca setticemia. Nei casi più gravi si verifica un grave danno al tessuto e si può rendere necessaria lamputazione di unintera parte del corpo, tra cui dita o arti.. ...
Vancomicina soluzione per infusione può essere utilizzata nei pazienti di tutte le età per il trattamento di infezioni complicate dei tessuti molli, infezioni ossee e articolari, polmonite acquisita in comunità e in ambito ospedaliero ( inclusa la polmonite associata a ventilazione meccanica ), endocardite infettiva, meningite batterica acuta e batteriemia associata alle infezioni sopra citate ...
This website uses cookies to improve your experience while you navigate through the website. Out of these cookies, the cookies that are categorized as necessary are stored on your browser as they are as essential for the working of basic functionalities of the website. We also use third-party cookies that help us analyze and understand how you use this website. These cookies will be stored in your browser only with your consent. You also have the option to opt-out of these cookies. But opting out of some of these cookies may have an effect on your browsing experience.. ...
... Sta meglio il bimbo di 8 anni di colpito da meningite batterica a Tortoreto. Intanto domani si torna in classe.
Genova - Le condizioni di salute della paziente giunta allIrccs San Martino-Ist la notte tra venerdì e sabato a causa di una meningite da meningococco sono in via di miglioramento. La donna è vigile e questa mattina è stata trasferita nella Clinica di Malattie infettive. «Il decorso clinico è soddisfacente, la paziente non ha avuto una forma di sepsi e meningite fulminante. Ha risposto rapidamente alla terapia antibiotica e se non emergeranno complicanze prevediamo di dimetterla entro una decina di giorni...
LUCCA - Lallarme è scattato ieri notte quando il servizio di continuità assistenziale, lex guardia medica, ha portato in ospedale un uomo di 65 anni di San Michele di Moriano, che lamentava febbre molto alta.. I medici del pronto soccorso gli hanno diagnosticato uninfezione da meningite batterica e luomo è stato ricoverato nel reparto malattie infettive. Dopo le prime analisi, però, è emerso che non si tratterebbe di meningococco, pertanto lAsl ha sospeso la procedura che prevede di sottoporre a profilassi antibiotica tutte le persone entrate in contatto con il paziente.. Luomo nel frattempo starebbe rispondendo bene alle cure che gli sono state somministrate e domani, con larrivo dei risultati di ulteriori analisi, si avrà la definitiva certezza sulla diagnosi. ...
Un caso di meningite batterica e stato riscontrato ieri nella scuola dellinfanzia comunale "La Gabbianella al porto" di Ostia. Un bimbo della "sezione ponte" e attualmente ricoverato allospedale pediatrico bambino Gesu di Roma. Il dipartimento di prevenzione della ASL Roma/3 ha disposto lavvio della profilassi per le educatrici e per i piccoli che frequentano il plesso. Non ha invece ritenuto necessario chiudere la scuola o procedere con la disinfestazione dei locali.. ...
Contro le meningiti batteriche ci sono gli antibiotici, che vengono somministrati a coloro che hanno avuto un contatto stretto con la persona ammalata.
Ieri mattina è stata ricoverata al Bufalini una bimba di 9 anni, che frequenta la scuola elementare di Sala, a Cesenatico, per un caso di meningite batterica....
La meningite è una malattia infiammatoria delle membrane che rivestono lencefalo (le meningi), principalmente della pia madre, laracnoide e del liquor. Tra le infiammazioni del SNC possiamo trovare anche encefaliti e meningo-encefaliti.
rico, i tuo commenti creano solo danno ai pro vaccini perchè ad esempio parli di ritorno della meningite dovuto alla riduzione della copertura vaccinale. Bene, hai sbagliato di grosso. Anzitutto dimmi su che base parli di ritorno della meningite, quanti casi? Ti sei documentato? Direi di no. Se lo avessi fatto sapresti che i casi in Italia di meningite sono realtivi ad un ceppo per il quale NON sono previste le vaccinazioni. PER TUTTI, PRO VACCINI O CONTRO VACCINI, PRIMA DI DARE INFORMAZIONI FALSE O INESATTE DOCUMENTATEVI, ALTRIMENTI TACETE! Detto questo ribadisco, la questione non è essere contro o a favore, la questione è fare un uso mirato e consapevole. I vaccini sono un trattamento medico come tanti altri, hanno i loro benefici e i loro rischi, bisogna farne un uso mirato, calibrato sullindividuo (come del resta si fa con altri farmaci). ...
In Italia, la sorveglianza è coordinata dallIss con il supporto del Ministero della Salute. Il sistema di monitoraggio richiede la segnalazione di tutti i casi di malattie invasive batteriche causate da meningococco (Neisseria meningitidis), pneumococco (Streptococcus pneumoniae) ed emofilo (Haemophilus influenzae), e di tutte le meningiti batteriche. Tra le malattie batteriche invasive oltre a quadri clinici differenti ci sono meningiti, sepsi, polmoniti batteriemiche, con isolamento di batteri da siti normalmente sterili: tutte queste patologie sono .... Continua la lettura → ...
È morto il ragazzo di 17 anni ricoverato a Imola per meningite batterica. Il ragazzo era stato ricoverato in rianimazione allOspedale Santa Maria della Scaletta.
È morto il ragazzo di 17 anni ricoverato a Imola per meningite batterica. Il ragazzo era stato ricoverato in rianimazione allOspedale Santa Maria della Scaletta.
Non cè alcuna emergenza sanitaria sulla meningite e nessun problema di approvvigionamento dei vaccini. A parlare a Symmachia è il dottor Agatino Bruno, dirigente medico dellU.O. "Igiene e Prevenzione" del distretto sanitario di Adrano. "Siamo in presenza di uningiustificata psicosi, non cè alcun allarme. - spiega il dottor Bruno - I casi di meningite sono in linea coi numeri degli ultimi anni".. Intanto, da diversi giorni, anche tra Adrano e Biancavilla, si assiste ad una vera e propria corsa ai vaccini. "Dalla fine di novembre, laffluenza in ambulatorio si è triplicata - ci spiega il dottor Bruno - con questo allarmismo, tutti vogliono vaccinarsi, creando code. Il paradosso sono gli anziani che, pur non rientrando nella fascia a rischio, sono disposti a pagare il ticket per fare il vaccino. Prima, superata letà limite, nessuno era interessato a farlo. Noi, negli ambulatori di vaccinazione privilegiamo le fasce detà a rischio: se ci sono 10 vaccini, diamo priorità ai bambini. Gli ...
Ne esistono diversi sierogruppi: quelli che più spesso causano una malattia invasiva sono i gruppi A, B, C, Y e W135; in Italia, i più frequenti sono il B e C.. Questo microrganismo può essere presente, senza dare sintomi, a livello della mucosa nasofaringea dei cosiddetti portatori sani (circa il 5-10% della popolazione adulta, fino al 25% degli adolescenti e dei giovani), da cui si può trasmettere ad altre persone.. Luomo è lunico serbatoio dellinfezione. Solo una piccola percentuale dei portatori (meno dell1%) sviluppa la meningite o la sepsi (una grave infezione generalizzata). Le età più colpite dalla malattia sono i primi anni di vita (in particolare fino ai 4 anni) e il periodo delladolescenza/giovinezza.. Lo pneumococco, di cui esistono più di 90 sierotipi, è la principale causa di infezioni batteriche delle vie respiratorie (polmoniti, otiti, sinusiti) in tutte le fasce di età, ma può causare anche meningite e sepsi, in particolare nei bambini e negli anziani. Si ...
La meningite virale è una forma di meningite, cioè una grave infezione del sistema nervoso centrale (SNC) che coinvolge le leptomeningi e il fluido cerebrospinale, ma lascia indenne le strutture encefaliche e il midollo spinale. Il termine virale fa riferimento alla causa dellinfezione, cioè un virus.Le meningiti virali sono talvolta indicate con il termine improprio di "meningiti asettiche", in opposizione alle forme di meningite aventi come agenti eziologici dei batteri. Esempi di meningite virale sono la coriomeningite linfocitaria, o le forme di meningite secondarie a poliomielite. Da studi epidemiologici è stato confermato che il numero annuale di infezioni del sistema nervoso centrale (SNC) supera di gran lunga linsieme delle infezioni causate da batteri, lieviti, muffe e protozoi.Nel più grande studio esistente in letteratura medica, uno studio che risale al 1986 e che fu effettuato su 12.000 bambini in Finlandia, lincidenza annuale di meningite virale è stata pari a 219 ...
Ancora un caso di meningite registrato in Italia e questa volta a Napoli, dove un bidello del liceo Tito Lucrezio Carò di via Manzoni è stato ricoverato nella giornata di lunedì presso lOspedale Cotugno in condizioni gravissime. Il caso di meningite è stato registrato al liceo scientifico Tito Lucrezio Carò di Napoli, istituto che per questo motivo è rimasto chiuso nella giornata di ieri ed oggi a scopo preventivo. Il paziente che ha contratto la meningite batterica, è un uomo i 56 anni di Villaricca in provincia di Napoli, il quale pare avesse la febbre molto alta da qualche giorno e non vedendo alcun miglioramento, i familiari hanno pensato bene di portarlo in ospedale, dove i medici che lo hanno soccorso sin dal primo momento hanno ipotizzato si potesse trattare di meningite, sospeso confermato poi dalle analisi alle quali luomo è stato sottoposto ed i cui esiti sembrano essere giunti nella giornata di ieri.. Si tratterebbe di un caso di meningite batterica. Luomo è stato ...
Quelle provocate dai virus, dunque, sono le infezioni più frequenti, ma anche le meno pericolose. La meningite virale o asettica può essere causata da alcuni tipi di cancro, da alcune malattie come la tubercolosi, da infezioni nei pressi del cervello o del midollo spinale come gli ascessi epidurali, da alcuni tipi di funghi, da alcuni farmaci, come antibiotici o analgesici antinfiammatori, e da malattie trasmesse da zecche (come la malattia di Lyme).. I virus che scatenano la meningite asettica sono per circa la metà il virus Coxsackie e echovirus, della famiglia degli enterovirus, che si trasmettono con il contatto a mano, con la bocca e con la tosse, o anche con il contatto con la materia fecale. Ma anche altri virus causano la meningite asettica: tra questi la varicella, lherpes di tipo 1 ( herpes simplex o herpes labiale) e di tipo 2 (herpes genitale), lHIV, la parotite, rabbia, il West Nile Virus e altri enterovirus.. Quanto alla meningite batterica, i batteri più frequentemente ...
Le cronache di questi giorni parlano di alcuni casi di meningite che si sono registrati nel bergamasco purtroppo con esito letale.. La meningite è una infiammazione delle membrane che rivestono il cervello (meningi) è può essere scatenata da diverse cause, infettive e non.. Uno degli agenti più temuti è il batterio Neisseria meningitidis che è il responsabile delle infezioni da meningococco.. Se il meningococco si diffonde nel flusso sanguigno può indurre la sepsi con danno degli organi (reni, cuore e polmoni) e nei casi più gravi può evolvere in schock settico.. Del meningococco esistono diversi sierogruppi; quelli che causano malattia nelluomo sono A, B, C, Y, W135 e meno frequentemente X. In Italia e in Europa i sierogruppi B e C sono i più frequenti.. Anche altri agenti batterici sono causa di meningite: Streptococcus pneumoniae (pneumococco) e Haemophilus influenzae.. Anche i virus possono provocare la meningite, ad esempio lherpesvirus, lenterovirus, e il virus ...
Lemotività è più che comprensibile in una tragica disgrazia come quella che ha colpito il giovane Vittorio Bonetti, il venticinquenne di Valperga che è morto nella giornata di ieri domenica 8 gennaio, allospedale Molinette di Torino, a causa di una sepsi da meningococco: ma è necessario che levento sia contestualizzato per evitare inutili allarmismi. E naturale , lo prevede il protocollo sanitario, che chiunque abbia avuto contatti con Vittorio, sia stato sottoposto a profilassi ma in Piemonte non esiste unemergenza sanitaria legata alla meningite. In una nota ufficiale dellAslTo4 di Ivrea-Ciriè e Chivasso, che riportiamo di seguito in versione integrale, lazienda ripercorre le tappe principali del dramma che ha sconvolto Valperga e il Canavese. Le mamme possono stare tranquille: non esiste nessun pericolo di contagio nelle scuole e, sottolineiamo, che i casi di meningite batterica sono in linea con la media nazionale.. "Alle 14,30 di oggi (lunedì 9 gennaio, ndr) la dottoressa ...
Un uomo di 41 anni residente ad Anagni (Provincia di Frosinone) è stato ricoverato ieri presso lOspedale "Spaziani" del capoluogo ciociaro per sospetta Meningite.. I sintomi del paziente hanno lasciato poco spazio a dubbi per i medici dello "Spaziani". La febbre molto alta, lo stato di semi incoscienza ed altri sintomi propri dei pazienti in caso di infiammazione delle meningi, hanno indotto i medici a ritenere che si trovassero davanti ad un caso di meningite. Luomo è stato a quel punto ricoverato nel reparto malattie infettive per analisi più approfondite.. Stamattina lallarme è rientrato. Luomo ha sì la meningite, ma da pneumococco. A differenza di altri tipi di meningite, non è contagiosa.. La Meningite da pneumococco è una malattia infettiva delle meningi, potenzialmente letale, causata da Streptococcus pneumoniae. Può originare per diffusione dei batteri da focolai già presenti, quali otiti, mastoiditi e sinusiti. La trasmissione avviene per via respiratoria e il mieloma ...
Novanta distretti di 16 Stati della Federazione sono attualmente colpiti", in gran parte nel Nord del Paese, ma anche a Osun, Lagos (Sud-Ovest) e Cross Rivers (Sud). Le epidemie di meningite non sono rare in Nigeria, Paese situato nella cosiddetta "cintura della meningite" che va dal Senegal allEtiopia. Test di laboratorio hanno confermato che questa meningite è di un nuovo tipo (ceppo C): i bambini dai 5 ai 14 anni sono i più contagiati e rappresentano circa la metà dei casi recenti, ha fatto sapere il 24 marzo lOrganizzazione mondiale della Sanità, che ha lanciato una vasta campagna di vaccinazioni.. ...
Erano saliti loro malgrado agli onori della cronaca la scorsa estate, quando i governi di alcuni Paesi del mondo ritirarono alcuni loro farmaci difettosi e controllarono il resto dei loro prodotti (poi risultati in regola). Oggi, lazienda farmaceutica Novartis torna alla ribalta, stavolta con ottime notizie: un vaccino contro la meningite.. Sarà infatti introdotto in Europa il nuovo medicinale che proteggerà dal contagio della meningite da meningococco B, la più diffusa nel vecchio continente e in Italia, dove registra 150 casi lanno dichiarati (molti altri però passano sotto silenzio perché guariscono o muoiono prima di capire i sintomi). Ad oggi erano disponibili diversi vaccini contro la meningite, ma mancava ancora quello contro questo tipo di meningococco.. La meningite B può essere curata, ma se non viene diagnosticata in tempo può portare gravi conseguenze e in alcuni casi, appunto, la morte. Intervenire o prevenire in tempo è importantissimo e lItalia si è molto impegnata in ...
Ieri, venerdì 28 dicembre 2019, la scuola e la Ats hanno convocato le famiglie dei bimbi allasilo per illustrare a tutti la situazione e consegnare la terapia antibiotica preventiva ai compagni. Una profilassi che, seppur opportuna, è stata adottata come scrupolo estremo visto che lultimo contatto tra i bambini e il piccolo colpito dalla meningite di forma batterica risale a diversi giorni prima della manifestazione della malattia. Oltre ai bimbi anche le insegnanti dellasilo sono state sottoposte a profilassi, mente i genitori dei compagni del bimbo e chiunque sia entrato in contatto i piccoli dellasilo durante queste feste (o lo farà nei prossimi giorni) non corre alcun pericolo di contagio. Anche per listituto non si è reso necessario nessun tipo di intervento visto che il batterio, fuori dal corpo, sopravvive solo pochi secondi.. Leggi anche: meningite a Villongo, tre casi in pochi giorni. TORNA ALLA HOME. ...
NOVARA, 12 GEN - Un bambino di dieci anni di Maggiora, nel Novarese, è stato ricoverato allospedale Regina Margherita di Torino perché colpito da meningite da meningococco. Le sue condizioni non sono preoccupanti.. Il bimbo era arrivato allospedale di Borgomanero con febbre alta e, dopo la diagnosi della meningite, è stato trasferito a Torino. "Abbiamo già effettuato la profilassi su tutte le persone venute in stretto contatto con il bimbo, ovvero famigliari e compagni di classe - spiega Aniello Esposito, responsabile della struttura di igiene pubblica dellAsl di Novara -. Domani sarò a Maggiora dove, su invito del sindaco, spiegherò alla popolazione che non cè alcun allarme, che ogni anno ci sono casi di meningite e che non cè stata nessuna recrudescenza". (ANSA). ...
FIRENZE - "La meningite continua a colpire, anche con il caldo e la bella stagione. Questo significa che non dobbiamo abbassare la guardia. E quindi io rinnovo il mio invito a vaccinarsi a quanti rientrano nelle fasce per le quali la vaccinazione è consigliata. Ricordo che la vaccinazione non ha nessuna controindicazione, ed è lunico modo per proteggersi dalla malattia". Dopo il ricovero di una donna per meningite da meningococco C, avvenuto ieri a Santa Maria Nuova, lassessore al diritto alla salute Stefania Saccardi rivolge ancora una volta lappello ai toscani a vaccinarsi.. Dallinizio del 2016, sono in tutto 27 i casi di meningite che si sono verificati in Toscana: 20 da meningococco C, 4 da meningococco B, 1 del ceppo W, 1 ceppo X, 1 non tipizzato.. Al 31 maggio (laggiornamento dei dati è mensile, e i dati di giugno ancora non sono completi) erano 603.098 i toscani tra 11 e 45 anni vaccinati contro il meningococco C. La percentuale di medici di famiglia che hanno aderito alla ...
Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: CRONACA. Un giovane di 24 anni arriva al pronto occorso dellospedale San Giovanni Di Dio di Agrigento con febbre alta e vari altri sintomi e scatta lallarme meniningite.. Era stato il medico di guardia al pronto soccorso a isolare subito quel paziente e diagnosticare una sospetta meningoencefalite. Il ventiquattrenne di Aragona è stato sottoposto al prelievo cerebrospinale e, poco dopo, è arrivata la conferma. Al ragazzo, un artigiano, è stata diagnosticata la meningite batterica. Immediatamente si è messa in moto la macchina del trasferimento verso una struttura sanitaria meglio attrezzata.. Da Agrigento, racconta il Giornale di Sicilia in edicola, è stato cercato e trovato un posto per il ricovero in un reparto di Malattie infettive. Il ventiquattrenne è stato, dunque, trasferito a Barcellona Pozzo di Gotto, nel Messinese. È in prognosi riservata.. Subito disposto lavvio della profilassi per i familiari, per gli amici e per tutti coloro che sono ...
Quando, nel pomeriggio di San Silvestro, è giunto al pronto soccorso del Santa Maria di Terni per una presunta meningite, i protocolli sanitari previsti in questi casi per ridurre al minimo qualsiasi rischio - in attesa di avere conferme sulla natura e la tipologia della patologia - sono scattati immediatamente e non potevano passare inosservati.. Meningite Gli accertamenti eseguiti dai sanitari sul paziente, un uomo in età avanzata, avrebbero confermato lipotesi-meningite da pneumococco, decisamente sporadica rispetto alla forma menigococcica e che, a differenza di questultima, non comporta profilassi antibiotiche nelle persone venute a contatto con il paziente. Nessun allarme-focolaio, quindi.. Lospedale La nota ufficiale dellAzienda ospedaliera recita così: «Un uomo sopra i 70 anni nel pomeriggio del 31 dicembre è giunto al pronto soccorso dellospedale di Terni con una sospetta meningite ed è stato ricoverato nel reparto di malattie infettive. I sanitari rassicurano che si tratta ...
Un bambino di nove anni è morto nellospedale di Potenza per le complicazioni seguite alla meningite. Era risultato positivo allesame del virus H1N1. Il bambino, che viveva a Melfi con la famiglia, si trovava allospedale di Potenza dopo il trasferimento dal nosocomio di Venosa. I medici dellospedale di Potenza hanno stabilito che il bambino era affetto da un gravissimo shock settico correlato alla meningite. Una volta accertata la presenza del virus H1N1, il piccolo paziente è stato sottoposto ad una tac polmonare, che però ha dato esito negativo. I medici, quindi, in attesa di conoscere i risultati dellautopsia, pensano che il bambino sia morto per laggressività della meningite, anche se il virus H1N1 potrebbe aver peggiorato la situazione del suo sistema di difese.. ...
La paura rimane, dicevamo. Infatti proprio per una meningite (di tipo C) è ricoverato in gravi condizioni nel reparto di rianimazione dellospedale pediatrico Meyer di Firenze un bambino di 4 anni di Cascina (Pisa), vaccinato dal 2013. Il piccolo per fortuna sta rispondendo alle terapie. LAsl Toscana Nord Ovest sta contattando tutti genitori e bambini che hanno avuto contatti con il bimbo.Già lo scorso mese di novembre era stato ricoverato al Meyer anche un bambino di 8 anni di Livorno, anche lui colpito da meningite di tipo C, era stato vaccinato nel 2009. Un aspetto questultimo preso in considerazione, "con una qualche preoccupazione", anche dallinfettivologo pisano Francesco Menichetti, primario del reparto di Malattie infettive dellAzienda ospedaliero universitaria: "Questultimo caso di meningite di tipo C deve farci riflettere sullefficacia di questo vaccino e sulla necessità di sviluppare uno studio più approfondito sui portatori sani rinofaringei ...