Benvenuti nel Portale Internet dellATS Bergamo - lAgenzia di Tutela della Salute della provincia di Bergamo eroga, nei vari settori, le seguenti prestazioni:servizio sanitario nazionale, assistenza sanitaria allestero, lavoro, ambiente, igiene, medicina veterinaria,invalidita civile,fornitura farmaci ed altri ausili,guardia medica,urgenza,dializzati,cure termali,maternità, anziani, minori, droga, alcool,specialistica ambulatoriale,salute mentale,tutela del cittadino
La circolare definisce le modalità di diagnosi, sorveglianza, prevenzione e controllo delle malattie invasive batteriche da meningococco, pneumococco ed emofilo e definisce le procedure standard da seguire in tutto il Paese per la tutela del singolo e della collettività
La vaccinazione contro lHaemophilus influenzae è importante per scongiurare la meningite batterica, una condizione patologica che tende di solito a colpire i bambini dai 2 ai 5 anni di età, si tratta infatti di una malattia alquato pericolosa quando viene contratta in età pediatrica. LHaemophilus influenzale di tipo B è responsabile di infezioni che interessano le prime vie respiratorie, linfezione tende ad attivarsi nella sottomucosa nasofariangea provocando in caso di ceppi non capsulati episodi di: otiti, congiuntiviti, sinusite, bronchite, polmonite; invece i ceppi capsulati attivano infezioni invasive come: meningiti, epiglottiti, artriti settiche, celluliti, setticemia. In genere i ceppi capsulati di coccobacillo Gram negativo colpiscono principalmente i bambini al di sotto dei 5 anni di età, con maggiore incidenza nei soggetti sotto i 2 anni ed i casi più gravi si registrano sotto i 6 mesi di vita, invece sono molto rari i focus infettivi nelle persone adulte con età superiori ...
La vaccinazione è considerata universalmente come il metodo più efficace nella prevenzione delle malattie infettive.. Per tale ragione, attraverso il Piano nazionale di prevenzione vaccinale ed i conseguenti piani regionali, regioni e ministero definiscono dintesa le offerte attive e gratuite di alcuni vaccini per il raggiungimento di obiettivi di eliminazione o controllo di determinate malattie infettive in relazione al quadro epidemiologico nazionale ed internazionale.. Per quanto riguarda la prevenzione delle malattie invasive batteriche da meningococco, attualmente sono gratuitamente offerte: •vaccinazione antimeningococco C nei primi 24 mesi (e garantita comunque fino ai 18 anni per chi non fosse stato vaccinato in precedenza); •vaccinazioni antimeningococco B e ACWY per le categorie a rischio per status o patologia. •vaccinazione antimeningococco B per i nuovi nati dal 2017. Inoltre, in base al Decreto N. 14030 Del 29/12/2016 - Direzione Generale Welfare Regione Lombardia , sarà ...
http://www.clivatoscana.com/wp-content/uploads/2017/03/logo.png 0 0 utentecliva http://www.clivatoscana.com/wp-content/uploads/2017/03/logo.png utentecliva2018-07-24 10:15:342018-07-24 10:15:34Vaccino antidifterico, antitetanico, antipertossico , antipolio , anti-Haemophilus influenzae di tipo b ...
Il vaccino dellHaemophilus influenzae è preparato a partire dal polisaccaride capsulare purificato (poliribosilribitolo fosfato, PRP) di Haemophilus influenzae del tipo b (Hib) o da oligosaccaridi derivati dal PRP (un determinante maggiore della virulenza del microorganismo). Una volta somministrato nellessere umano il polisaccaride capsulare induce una risposta sierologica con produzione di anticorpi anti-PRP. Il vaccino non coniugato è tuttavia poco immunogeno. In particolar modo nei bambini di età inferiore a 18-24 mesi la risposta anticorpale (che è timo-indipendente) risulta bassa e non viene indotta alcuna memoria immunitaria. Anche ripetute iniezioni del vaccino si caratterizzano per la mancanza di un effetto booster, ovvero di un effetto supplementare e rinforzato, di aumento del titolo anticorpale, come avviene di norma in un organismo già immunizzato con lo stesso antigene. Al contrario, in presenza di un carrier o aptene, la produzione anticorpale anti-PRP risulta notevolmente ...
LAMCLI dal 1970 si occupa della Microbiologia clinica promuovendo la ricerca scientifica e la formazione, fornendo un supporto valido e insostituibile alla diagnostica clinica delle patologie infettive.
Il batterio Haemophilus influenzae tipo B (HiB o Emofilo) è causa di molte infezioni sistemiche ed è la principale causa di meningite batterica nei bambini nei primi 5 anni di vita. In realtà, questo microrganismo si trova normalmente nella gola o nel naso degli individui sani senza causare alcun problema e sappiamo che si trasmette comunemente da una persona allaltra per via aerea, ma in particolari condizioni di immunodepressione può diventare particolarmente patogeno ...
Accade ora in Italia. Un caso unico al mondo: otto milioni di neonati, bambini e adolescenti in buona salute saranno colpiti da iniezioni a raffica. Attentati di Stato al sistema immunitario dei pargoli o scudi sanitari preventivi? «Per i minori di età compresa tra 0 e 16 anni sono obbligatorie e gratuite le seguenti vaccinazioni: anti-poliomielitica, anti-difterica, anti-tetanica, anti-epatite B, anti-pertosse, anti-Haemophilus Influenzae tipo b, anti-meningococcica B, anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite, anti-varicella» impone il decreto legge 73 emanato il 7 giugno 2017 dal presidente della Repubblica italiana. LOrganizzazione mondiale della sanità certifica che in Italia non è in corso alcuna epidemia e non dilagano pandemie. Secondo Paolo Maddalena, già vicepresidente della Corte Costituzionale, "questo decreto legge è incostituzionale". Anche il primo ministro uscente Paolo Gentiloni ha ripetuto che "non è in atto alcuna emergenza". Allora perché si procede contro ...
i nati dal 2001 al 2004, devono effettuare (ove non abbiano già provveduto) le quattro vaccinazioni già imposte per legge (anti-epatite B; anti-tetano; anti-poliomielite; anti-difterite) e lanti-morbillo, lanti-parotite, lanti-rosolia, lanti-pertosse e lanti-Haemophilus influenzae tipo b, raccomandate dal Piano Nazionale Vaccini 1999-2000 ...
Madre che ha sporto denuncia ai carabinieri. Tutte le persone entrate in contatto con la giovane vittima, in totale un centinaio di persone tra familiari, medici, infermieri e altri pazienti in attesa al pronto soccorso, sono state sottoposte a profilassi.. Nelle ore successive al decesso - riferisce ancora il Resto del Carlino - il laboratorio microbiologico dellospedale ha evidenziato la "crescita nella emocoltura di cocchi gram negativi, con sospetto di malattia invasiva da meningococco".. Sul corpo del ragazzo verrà effettuata lautopsia, per accertare anche se ci siano state o meno eventuali negligenze da parte del personale sanitario. Come spiega il giornale però, i medici del pronto soccorso potrebbero essere stati indotti in errore da una rara malattia ematologica della quale il ragazzo soffriva da alcuni anni e per la quale era in cura. "I familiari di Pier Paolo stanno cercando di capire cosa sia accaduto" ha detto la Tartari "Abbiamo presentato una querela e ora aspettiamo che la ...
Bambini di età inferiore a 7 mesi alla prima vaccinazione hanno ricevuto uno schema di vaccinazione 3+1 o 2+1, quelli di età compresa tra 7 e 11 mesi hanno ricevuto uno schema vaccinale 2+1 e quelli di età compresa tra 12 e 18 mesi uno schema a 2 dosi ...
I centri vaccinali, al momento, propongono ancora vaccinazioni di due tipi: obbligatorie e facoltative. Le vaccinazioni obbligatorie sono quelle per Difterite, Tetano, Epatite B, Poliomielite; le vaccinazioni facoltative, proposte attivamente alla popolazione con le stesse modalità delle obbligatorie sono quelle per Pertosse, Haemophilus influenzae tipo b, Morbillo, Rosolia e Parotite. Tutte le vaccinazioni obbligatorie e facoltative proposte attivamente sono gratuite.. La vaccinazione per Haemophilus influenzae tipo b (che prima della diffusione della vaccinazione era la prima causa di meningite batterica nei bambini, con elevata mortalità) attualmente viene proposta in forma associata ai vaccini per Difterite, Tetano, Pertosse, Poliomielite ed Epatite B; tale associazione ha permesso di raggiungere ottimi risultati di salute pubblica in pochissimi anni: senza ulteriori iniezioni al bambino e senza aggiuntive sedute vaccinali.. Le vaccinazioni per Morbillo, Rosolia e Parotite sono ugualmente ...
I centri vaccinali, al momento, propongono ancora vaccinazioni di due tipi: obbligatorie e facoltative. Le vaccinazioni obbligatorie sono quelle per Difterite, Tetano, Epatite B, Poliomielite; le vaccinazioni facoltative, proposte attivamente alla popolazione con le stesse modalità delle obbligatorie sono quelle per Pertosse, Haemophilus influenzae tipo b, Morbillo, Rosolia e Parotite. Tutte le vaccinazioni obbligatorie e facoltative proposte attivamente sono gratuite.. La vaccinazione per Haemophilus influenzae tipo b (che prima della diffusione della vaccinazione era la prima causa di meningite batterica nei bambini, con elevata mortalità) attualmente viene proposta in forma associata ai vaccini per Difterite, Tetano, Pertosse, Poliomielite ed Epatite B; tale associazione ha permesso di raggiungere ottimi risultati di salute pubblica in pochissimi anni: senza ulteriori iniezioni al bambino e senza aggiuntive sedute vaccinali.. Le vaccinazioni per Morbillo, Rosolia e Parotite sono ugualmente ...
I centri vaccinali, al momento, propongono ancora vaccinazioni di due tipi: obbligatorie e facoltative. Le vaccinazioni obbligatorie sono quelle per Difterite, Tetano, Epatite B, Poliomielite; le vaccinazioni facoltative, proposte attivamente alla popolazione con le stesse modalità delle obbligatorie sono quelle per Pertosse, Haemophilus influenzae tipo b, Morbillo, Rosolia e Parotite. Tutte le vaccinazioni obbligatorie e facoltative proposte attivamente sono gratuite.. La vaccinazione per Haemophilus influenzae tipo b (che prima della diffusione della vaccinazione era la prima causa di meningite batterica nei bambini, con elevata mortalità) attualmente viene proposta in forma associata ai vaccini per Difterite, Tetano, Pertosse, Poliomielite ed Epatite B; tale associazione ha permesso di raggiungere ottimi risultati di salute pubblica in pochissimi anni: senza ulteriori iniezioni al bambino e senza aggiuntive sedute vaccinali.. Le vaccinazioni per Morbillo, Rosolia e Parotite sono ugualmente ...
I centri vaccinali, al momento, propongono ancora vaccinazioni di due tipi: obbligatorie e facoltative. Le vaccinazioni obbligatorie sono quelle per Difterite, Tetano, Epatite B, Poliomielite; le vaccinazioni facoltative, proposte attivamente alla popolazione con le stesse modalità delle obbligatorie sono quelle per Pertosse, Haemophilus influenzae tipo b, Morbillo, Rosolia e Parotite. Tutte le vaccinazioni obbligatorie e facoltative proposte attivamente sono gratuite.. La vaccinazione per Haemophilus influenzae tipo b (che prima della diffusione della vaccinazione era la prima causa di meningite batterica nei bambini, con elevata mortalità) attualmente viene proposta in forma associata ai vaccini per Difterite, Tetano, Pertosse, Poliomielite ed Epatite B; tale associazione ha permesso di raggiungere ottimi risultati di salute pubblica in pochissimi anni: senza ulteriori iniezioni al bambino e senza aggiuntive sedute vaccinali.. Le vaccinazioni per Morbillo, Rosolia e Parotite sono ugualmente ...
I centri vaccinali, al momento, propongono ancora vaccinazioni di due tipi: obbligatorie e facoltative. Le vaccinazioni obbligatorie sono quelle per Difterite, Tetano, Epatite B, Poliomielite; le vaccinazioni facoltative, proposte attivamente alla popolazione con le stesse modalità delle obbligatorie sono quelle per Pertosse, Haemophilus influenzae tipo b, Morbillo, Rosolia e Parotite. Tutte le vaccinazioni obbligatorie e facoltative proposte attivamente sono gratuite.. La vaccinazione per Haemophilus influenzae tipo b (che prima della diffusione della vaccinazione era la prima causa di meningite batterica nei bambini, con elevata mortalità) attualmente viene proposta in forma associata ai vaccini per Difterite, Tetano, Pertosse, Poliomielite ed Epatite B; tale associazione ha permesso di raggiungere ottimi risultati di salute pubblica in pochissimi anni: senza ulteriori iniezioni al bambino e senza aggiuntive sedute vaccinali.. Le vaccinazioni per Morbillo, Rosolia e Parotite sono ugualmente ...
I centri vaccinali, al momento, propongono ancora vaccinazioni di due tipi: obbligatorie e facoltative. Le vaccinazioni obbligatorie sono quelle per Difterite, Tetano, Epatite B, Poliomielite; le vaccinazioni facoltative, proposte attivamente alla popolazione con le stesse modalità delle obbligatorie sono quelle per Pertosse, Haemophilus influenzae tipo b, Morbillo, Rosolia e Parotite. Tutte le vaccinazioni obbligatorie e facoltative proposte attivamente sono gratuite.. La vaccinazione per Haemophilus influenzae tipo b (che prima della diffusione della vaccinazione era la prima causa di meningite batterica nei bambini, con elevata mortalità) attualmente viene proposta in forma associata ai vaccini per Difterite, Tetano, Pertosse, Poliomielite ed Epatite B; tale associazione ha permesso di raggiungere ottimi risultati di salute pubblica in pochissimi anni: senza ulteriori iniezioni al bambino e senza aggiuntive sedute vaccinali.. Le vaccinazioni per Morbillo, Rosolia e Parotite sono ugualmente ...
I centri vaccinali, al momento, propongono ancora vaccinazioni di due tipi: obbligatorie e facoltative. Le vaccinazioni obbligatorie sono quelle per Difterite, Tetano, Epatite B, Poliomielite; le vaccinazioni facoltative, proposte attivamente alla popolazione con le stesse modalità delle obbligatorie sono quelle per Pertosse, Haemophilus influenzae tipo b, Morbillo, Rosolia e Parotite. Tutte le vaccinazioni obbligatorie e facoltative proposte attivamente sono gratuite.. La vaccinazione per Haemophilus influenzae tipo b (che prima della diffusione della vaccinazione era la prima causa di meningite batterica nei bambini, con elevata mortalità) attualmente viene proposta in forma associata ai vaccini per Difterite, Tetano, Pertosse, Poliomielite ed Epatite B; tale associazione ha permesso di raggiungere ottimi risultati di salute pubblica in pochissimi anni: senza ulteriori iniezioni al bambino e senza aggiuntive sedute vaccinali.. Le vaccinazioni per Morbillo, Rosolia e Parotite sono ugualmente ...
H. influenzae è un coccobacillo pleomorfo Gram negativo della famiglia delle Pasteurellaceae. Il suo diametro è di 0.2-2.0 micron, è asporigeno, immobile, aerobio-anaerobio facoltativo, caratterizzato da parassitismo obbligato (deve colonizzare un organismo vivente, non è un batterio ambientale). H. influenzae di tipo b è il batterio più importante nella patologia umana. H. influenzae cresce in agar cioccolato, soprattutto in presenza di alcuni fattori di crescita, denominati X (ematina) e V (NAD). Presenta una capsula polisaccaridica che caratterizza i 7 sierotipi (a, b, c, d, e, e, f). Si distinguono 8 biotipi (I-VIII) sulla base di 3 reazioni biochimiche: Produzione dindolo Attività dellureasi Attività dellornitina decarbossilasiTra questi deve essere ricordato H. influenzae biogruppo aegyptucus, particolarmente virulento e agente eziologico di congiuntivite purulenta e febbre purpurea brasiliana. La capsula polisaccaridica di H. influenzae (tipo b) inibisce la fagocitosi mediata ...
Vaccino contro il Meningococco B LAgenzia europea per i medicinali (EMA) ne ha autorizzato limmissione in commercio nel 2013 ed è disponibile in Italia dai primi mesi del 2014 e la vaccinazione contro il meningococco B è gratuita per i nati dal 2014. Lincidenza della meningite B: Lincidenza di malattia è maggiore nei bambini nel primo anno di vita (3,44 per 100.000) e in quelli di età 1-4 anni (1,07 per 100.00), con due lievi picchi tra i bambini di età compresa tra i 5 e i 9 anni (0,50 per 100.00) e tra gli adolescenti di età 15-19 anni (0,52 per 100.000). In particolare, il numero annuale medio in Italia di casi da malattia invasiva da meningococco B nel periodo 2007-2012 è risultato pari a 133, di cui 43 tra bambini con meno di 5 anni e 19 tra i bambini nel primo anno di vita Le dosi: Il numero delle dosi da somministrare dipende dal momento in cui si inizia la vaccinazione. Prima dei 6 mesi occorrono 3 dosi entro lanno e un richiamo entro i 2 anni. Tra i 6 e i 12 mesi 2 dosi ...
Dopo gli ultimi casi di meningite registrati in alcune città dItalia, da Napoli a Firenze, lIstituto superiore di sanità (Iss) torna a fare chiarezza sulla patologia mettendo online, in primo piano sul suo sito, un vademecum in cui si spiega come e quando difendersi con la vaccinazione.. I BATTERI CHE CAUSANO LA MENINGITE - Tra gli agenti batterici che causano la meningite il più temuto è Neisseria meningitidis (meningocco), oltre a Streptococcus pneumoniae (pneumococco) e Haemophilus influenzae. Del meningococco esistono diversi sierogruppi: A, B, C, Y, W135, X. Il più aggressivo è il meningococco di sierogruppo C, che insieme al B è il più frequente in Italia e in Europa. Secondo lIss, nel 2015 si sono verificati in Italia quasi 200 casi di malattia invasiva da meningococco, la maggior parte dei quali causati dai sierogrupppi B e C.. LE FASCE PIU A RISCHIO - I bambini piccoli e gli adolescenti, ma anche i giovani adulti, sono a rischio più elevato di contrarre infezione e ...
Ma lautismo non è lunico fantasma che aleggia attorno ai vaccini: negli anni 90 si diffonde la convinzione di una possibile associazione causale tra SIDS (la sindrome della morte in culla) e precedente vaccinazione. Ancora oggi, il principale vaccino chiamato in causa dagli oppositori alle vaccinazioni è quello esavalente che, per i numerosi vantaggi che offre, è ampiamente impiegato in Italia per la vaccinazione dei nuovi nati contro difterite, tetano, pertosse, polio, epatite B e Haemophilus influenzae tipo b, così come in altri Paesi che hanno un calendario vaccinale simile al nostro. In realtà, i numerosi studi epidemiologici effettuati per appurare lesistenza di una correlazione tra vaccinazione e SIDS hanno dimostrato che non vi è alcuna differenza nelloccorrenza del fenomeno tra bambini vaccinati e non.. Leggende annose, come si vede, ma rifiorite a nuova vita grazie al web: secondo unindagine Censis del 2014, il 42,8% dei genitori decide se vaccinare o meno i propri figli ...
I genitori avevano detto no alle vaccinazioni raccomandate. E ora il bimbo, 14 mesi, è ricoverato allospedale di Camposampiero nel Padovano per una meningite da Haemophilus influenzae: "Una malattia gravissima dei bambini che sembrava debellata nel Veneto dopo lintroduzione della vaccinazione 20 anni fa circa", sottolineano dallUlss 15, ricordando che la profilassi contro la meningite da Haemophilus viene somministrata con il vaccino esavalente al terzo, quinto e tredicesimo mese di vita. E una volta terminate le 3 dosi, la protezione verso questo ceppo è totale e dura tutta la vita.. Il caso - riferisce lazienda sanitaria - si è registrato la scorsa settimana quando i genitori del piccolo si sono rivolti alla guardia medica pediatrica perché il bambino aveva febbre alta ed era irrequieto. Dopo le visite e gli accertamenti è stato ricoverato.. "Le condizioni attuali risultano stazionarie e non è in pericolo di vita", riportano i sanitari. Tuttavia la situazione viene seguita dal ...
Così il 19 maggio 2017 è stato approvato dal Consiglio dei Ministri un decreto-legge sui vaccini pediatrici [2,3]. Il decreto non è ancora stato convertito in legge, e se non lo fosse entro 60 giorni dalla sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale (cosa, questultima, non ancora avvenuta) decadrebbe in tutti i suoi effetti. In base al "decreto vaccini", diventano obbligatorie per i bambini da 0 a 16 anni ben 12 vaccinazioni, 8 in più rispetto a quelle che lo erano finora (anti-poliomielite, anti-difterite, anti-tetano, anti-epatite B). Le nuove vaccinazioni sono: anti-pertosse; anti Haemophilus influenzae tipo B; anti-meningococcica B; anti-meningococcica C; anti-morbillo; anti-rosolia; anti-parotite; anti- varicella ...
Il Calendario vaccinale, incluso nel Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale (PNPV) 2017-2019, approvato in Conferenza Stato-Regioni con Intesa del 19 gennaio 2017, è stato inserito nel DPCM sui Livelli essenziali di assistenza (LEA). Sono offerte gratuitamente e attivamente dal Servizio sanitario nazionale (SSN) le vaccinazioni per lanti-difterica, anti-poliomielite, anti-tetanica, anti-epatite virale B, anti-pertosse, anti-Haemophilus influenzae tipo b.. Lobbligatorietà per anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite, anti-varicella è invece soggetta a revisione ogni tre anni in base ai dati epidemiologici e delle coperture vaccinali raggiunte. Sarà infatti lattività di monitoraggio triennale delle epidemie a stabilire la loro obbligatorietà per il prossimo futuro. Lobiettivo è quello di raggiungere la soglia di copertura vaccinale raccomandata dallOrganizzazione Mondiale della Sanità (OMS) che è pari al 95%.. Sono, inoltre, indicate ad offerta attiva e gratuita, da parte delle ...
Coronavirus. Ministero della Salute stringe accordo con twitter per contrastare le fake news. E persino lOrganizzazione Mondiale della Sanità ha dovuto muoversi per porre un freno alla diffusione di queste false informazioni. No. I vaccini contro la polmonite, come il vaccino pneumococcico e il vaccino contro Haemophilus influenzae di tipo B (Hib), non forniscono protezione contro il nuovo coronavirus. Un nuovo coronavirus (CoV) è un nuovo ceppo di coronavirus che non è stato precedentemente mai identificato nelluomo. 5.. Scrive per noiFrancesca Marras Mi sono laureata in Scienze Internazionali con una tesi sulle politiche del lavoro e la questione sindacale in Cina, a conclusione di un percorso di studi che ho scelto spinta dal mio forte interesse per i diritti umani e per le tematiche sociali.. Stesso discorso si può fare per il cibarsi di aglio - "benché questo alimento abbia proprietà antibatteriche" - e per i risciacqui con il collutorio: "alcuni tipi di prodotto possono eliminare ...
Ancora un no della Cassazione a una richiesta di indennizzo, avanzata dal padre di un ragazzo con disturbi autistici, per presunti danni derivanti da vaccini. Non è configurabile, osserva la Corte, un nesso causale tra la malattia e la vaccinazione.I giudici di Palazzaccio hanno così rigettato il ricorso del genitore, il quale sosteneva che la patologia del figlio fosse stata una conseguenza della vaccinazione obbligatoria (pentavalente contro difterite, tetano, pertosse, poliomielite e haemophilus influenzae di tipo b, più un vaccino anti-epatite b), somministrata nel 2001. Anche i giudici di merito (tribunale e Corte dappello di Napoli) avevano respinto listanza del papà. ...
Roma, 23 giugno 2016 - Roma: una bambina di 4 anni muore per unencefalite causata dal morbillo. Bologna: una neonata di soli 28 giorni muore di pertosse. E ancora Roma: tre lattanti di 2, 3 e 5 mesi colpiti da meningite da Haemophilus Influenzae di tipo B. Questi alcuni dei più rilevanti casi italiani che hanno portato alla ribalta della cronaca malattie infettive considerate pressoché sconfitte grazie alle vaccinazioni, ma che sono ricomparse numerose in tutta Europa. La comunità scientifica è compatta nellindividuare la causa: lItalia è tra i Paesi meno virtuosi in tema di vaccinazioni e le coperture sono oggi in preoccupante calo.. Secondo i dati dellIstituto Superiore di Sanità e del Ministero della Salute, le coperture vaccinali per malattie come poliomielite, tetano, difterite ed epatite B oggi sono al di sotto del 95% (la soglia di sicurezza) e la copertura scende sotto la soglia dell86% per morbillo, parotite e rosolia, patologie per cui, secondo i dati diffusi dalla Società ...
Partendo dal dato di fatto che, ad oggi, viene somministrato ai nostri figli un vaccino esavalente illegale, composto cioè da 4 vaccini obbligatori per Legge [contro difterite, tetano, poliomielite e lepatite virale B] e 2 vaccini raccomandati [contro pertosse e haemophilus influenzae tipo b], questa gigantesca invenzione, organizzata di concerto fra le "holding" autoproclamatesi scientifiche e i media ufficiali [conditi da qualche ragioniere e gioielliere un tanto al chilo], rappresenta in realtà la cassa di risonanza di alcuni politici che hanno appena presentato una proposta di legge per rendere definitivamente obbligatorio il vaccino esavalente che, soprattutto per quanto riguarda il composto Infanrix Hexa [prodotto da GSK], nasconde una serie inquietante di reazioni avverse ben note agli organi di farmacovigilanza, ma non ai consumatori ...
Dieci, secondo la norma attualmente in vigore, le vaccinazioni obbligatorie: anti-poliomielitica, anti-difterica, anti-tetanica, anti-epatite B, anti-pertosse, anti-Haemophilus influenzae tipo b, anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite, anti-varicella. Il rispetto degli obblighi vaccinali costituisce requisito per lammissione allasilo nido e alle scuole dellinfanzia (bambini 0 - 6 anni), mentre dalla scuola primaria in poi gli alunni da 6 a 16 anni possono entrare in classe ma, in caso di non rispetto degli obblighi, viene attivato dalla Asl un percorso di recupero ed è possibile incorrere in sanzioni amministrative da 100 a 500 euro. Il ministero della Salute rivaluterà periodicamente lobbligatorietà ogni tre anni, sulla base dei dati epidemiologici e delle coperture vaccinali. Ma non per tutti i vaccini: quelli contro morbillo, parotite, rosolia e varicella saranno infatti obbligatori per i prossimi tre anni, al termine dei quali si potrà disporre la cessazione o la conferma ...
Roma, 28 luglio 2017 - Dopo oltre 50 giorni di dibattito è arrivato questa mattina il via libera definitivo dalla Camera al decreto vaccini. Il provvedimento ora è legge. Dopo la fiducia confermata al Governo ieri notte, lAssemblea di Montecitorio questa mattina ha approvato il provvedimento con 296 voti favorevoli e 92 contrari. Tra le novità introdotte dal provvedimento, il numero delle vaccinazioni obbligatorie sale da 4 a 10, rispettivamente: anti-poliomielitica, anti-difterica, anti-tetanica, anti-epatite B, anti-pertosse, anti-Haemophilus influenzae tipo b, anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite e anti-varicella. Di queste, anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite e anti-varicella saranno obbligatorie per tre anni. Nel decreto è stata infatti prevista la possibile cessazione dellobbligatorietà per una o più di queste vaccinazioni sulla base dei dati epidemiologici e delle coperture vaccinali raggiunte.. ...
Si tratta di un un vaccino contro difterite, tetano, pertosse, epatite B, poliomielite e malattie invasive causate da Haemophilus influenzae di tipo B. Tra le novità approvate nel mese di dicembre dal Chmp dellEma anche due farmaci per il tumore al polmone non a piccole cellule e un farmaco orfano per il mieloma multiplo sintomatico.
A guidare Oltralpe la battaglia contro i vaccini è un medico, Henri Joyeux, già presidente dellassociazione ultra-conservatrice Familles de France che propugna una visione tradizionale della sessualità e della società, accomunando pedofili e omosessuali e accusando questi ultimi di diffondere lAIDS (almeno non è di quelli che credono che lAIDS non esista). Joyeux ha lanciato lanno scorso una petizione (che ad oggi ha superato il milione di firme) per chiedere al Ministero della Sanità il ritiro dal commercio della vaccinazione esavalente (difterite-tetano-pertosse, poliomielite, Haemophilus influenzae di tipo B, e epatite B) perché conterebbe sostanze neurotossiche. Ma non è quello lunico motivo per cui Joyeux non vuole che il Ministero (le scorte di trivalente, tetravalente e pentavalente sono troppo scarse) imponga lutilizzo dellesavalente. Il vaccino attualmente in uso sarebbe sette volte più costoso della trivalente e il Ministero così facendo starebbe solo favorendo i ...
ROSIGNANO M.MO - Tra poco inizia il nuovo anno scolastico, con unimportante novità: sono state estese a dieci le vaccinazioni obbligatorie per i minori da zero a sedici anni (16 anni e 364 giorni), inclusi i minori stranieri non accompagnati della stessa età (Decreto-legge n. 73 del 7 giugno 2017, convertito con modificazioni dalla legge n. 119 del 31 luglio 20l7).. Le vaccinazioni obbligatorie sono: anti-poliomielitica, anti-difterica, anti-tetanica, anti-epatite B, anti-pertosse, anti-Haemophilus influenzae tipo B, anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite, anti-varicella (solo per i nati dal 01/01/2017). Tutte sono offerte gratuitamente e attivamente dal Servizio sanitario nazionale, secondo le specifiche indicazioni del Calendario vaccinale nazionale relativo a ciascuna coorte di nascita. In base alla nuova normativa quindi è in regola il/la minore che: ha effettuato le vaccinazioni previste dal calendario vaccinale nazionale per età, oppure è esonerato/a da una o più vaccinazioni ...
Affidamento della fornitura di "Haemophilus Influenza" per il periodo 1.6.2019-31.12.2019, ai sensi dellart.36 co.2 lett.a) del D.Lgs.50/2016 e ...
Apro questo nuovo argomento per sapere come la pensate a riguardo... io frequento il liceo classico (II liceo, quindi IV anno per chi non lo sapesse) e mi rendo conto di studiare materie che fondamentalmente sono una perdita di tempo... prendo in esempio la letteratura greca (la prima che mi viene in mente): a parte il possibile desiderio di conoscere il passato e la letteratura del passato, peraltro molto ricca e in alcuni casi piacevole da analizzare, cosa potrebbe interessarmi, ad esempio,
nel novembre del 2010 in piena notte ho subito una violenta dissecazione aortica di tipo b . una volta ricoverato la terapia è stata volta ad abbasssare la pressione
Il Decreto Vaccini ha stabilito che le vaccinazioni obbligatorie sono 10, per proteggere i nostri bambini da difterite, tetano, pertosse, epatite B, Haemophilus influenzae tipo b, morbillo, rosolia, parotite e varicella. Sono, inoltre, indicate ad offerta attiva e gratuita ma senza obbligo vaccinale, le vaccinazioni contro vari ceppi di meningococco, pneumococco e rotavirus. Le vaccinazioni obbligatorie sono gratuite e devono tutte essere somministrate ai nati dal 2017. Per i nati dal 2001 al 2016 devono essere somministrate le vaccinazioni contenute nel calendario vaccinale nazionale vigente nellanno di nascita, cioè tutte tranne il vaccino contro la varicella. Per i bambini da 0 a 6 anni, per essere ammessi allasilo nido e nelle scuole di infanzia, è necessario aver eseguito le vaccinazioni obbligatorie, mentre laccesso alle scuole primarie è garantito a tutti i bambini, anche non vaccinati, ma viene attivato un percorso di recupero e possibili sanzioni per la mancata vaccinazione. Sono ...
31 Cocobacili Gram-negativi Genul Haemophilus Gabriela documenti di ricerca, libri di medicina, libri medici,31 Cocobacili Gram-negativi Genul Haemophilus Gabriela Documenti di ricerca, relazioni di libri e altri documenti di studio in PDF.
Sono raccomandate nel nostro Paese per i nuovi nati le vaccinazioni contro morbillo, parotite, rosolia (MPR), pertosse ed infezioni da Haemophilus influenzae b (Hib).
Le coperture vaccinali pediatriche sono in calo anche in Italia e questo è un dato di fatto: secondo quanto diffuso dal Ministero della Salute, la copertura media per le vaccinazioni contro poliomielite, tetano, difterite, epatite B, pertosse ed Haemophilus influenzae si è arrestata al 93,4% (rispetto al 94,7% nel 2014 o al 95,7% nel 2013), mentre quella per morbillo e rosolia è scesa addirittura dal 90,4% nel 2013 all85,3% nel 2015 ...
... Prodotto a base di estratti floreali noti per svolgere unazione riequilibrante e tonica stress psicofisico
Generalità Il Sollevatore di lastre 50 Tipo B di Aardwolf rappresenta una modifica del sollevatore di lastre 50. Il pericolo di utilizzare un qualsiasi sollevatore per abbassare i pannelli in posizione su edifici multipiano è che il carico potrebbe essere abbassato su impalcature o sporcarsi a seguito di ostruzioni, che potrebbe far perdere il carico al sollevatore. Il rilasciatore sovra-centrato e la staffa di supporto sono progettati per essere utilizzati con il sollevatore di lastre 50 Tipo B, impedendo in questi casi che il sollevatore perda il suo carico. Caratteristiche • Versatile: Ideale per lavori di costruzione. Poiché il meccanismo di bloccaggio avviene sulla parte anteriore della lastra, si riesce a posizionare i pannelli vicini e contro le pareti • Sicuro: I morsetti Aardwolf afferrano saldamente le lastre • Il Sollevatore Aardwolf 50 tipo B ha un fattore di moltiplicazione di forza da circa 2,5 a 1. Specifiche Metrico(mm-kg)
Il romanzo è stato scritto nel 1988, quando i malati di AIDS non potevano permettersi di condurre una vita normale e dovevano prepararsi ad una morte atroce: lo stesso virus ha colpito lautore e non sembra un caso che il Camillus influenzae sia altrettanto letale negli anni in cui è ambientato il romanzo; i vampiri, diversi come lomosessuale Talbot, si adoperano per eliminarne la minaccia. Quando fu scritto il romanzo, gli studi sulle armi biologiche erano agli inizi, ma sono pochi anni dopo si è vista gente ammalarsi di antrace recapitato per posta: la profezia dei vampiri di Talbot ha quindi trovato un riscontro reale ...
Prospetto sulle principali Norme di tipo B suddivise 1) in relazione ai pericoli e 2) in relazione ad aspetti di sicurezza e tecnologia.
RACCOLTA ORDINATA DEI DOCUMENTI RIFERITI A: OFFERTA FORMATIVA Piano triennale dell offerta formativa 2016/2019 a.s. 2017-2018 - Piano di miglioramento