Progettiamo su misura pinze, grippers, e sistemi di manipolazione. Offriamo una personalizzazione completa per offrire lorgano di presa perfetto.
I portali T e H sviluppati da Festo sono il 30% più veloci dei sistemi di manipolazione convenzionali. Grazie a Continua…. ...
Serratura di alta sicurezza di ultima generazione, con 8 leve asimmetriche ed indipendenti, certificata UNI EN 1300. Si basa sullutilizzo di nuove leve antipicking oscillanti e mentonnet a profilo speciale che oppongono una eccezionale resistenza agli attacchi portati utilizzando gli ultimi sofisticati sistemi di manipolazione con luso di speciali grimaldelli. ...
Serratura di alta sicurezza di ultima generazione, con 8 leve asimmetriche ed indipendenti, certificata UNI EN 1300. Si basa sullutilizzo di nuove leve antipicking oscillanti e mentonnet a profilo speciale che oppongono una eccezionale resistenza agli attacchi portati utilizzando gli ultimi sofisticati sistemi di manipolazione con luso di speciali grimaldelli. ...
Il progetto è la materializzazione di un semplice assunto: i filati ottenuti dal riciclo della plastica, grazie alle loro infinite cromie e matericità, possono comporre arazzi dettagliati e raffinatissimi. La plastica, proveniente per lo più dalle bottigliette che inquinano i mari, viene lavorata mediante un processo meccanico di fusione e filatura. La trasformazione della cosiddetta materia prima-seconda è condotta in maniera ecologia, sostenibile e produttiva e procede fino allo stadio finale in cui delicati sistemi di manipolazione consentono di ottenere filati che simulano alla perfezione quelli di origine naturale, anzi, le loro caratteristiche ne sono ulteriormente valorizzate ...
Der Dressierte Mann (Luomo manipolato) è un libro scritto nel 1971 da Esther Vilar. Lidea principale espressa nel libro è che le donne non sono oppresse dagli uomini, al contrario: sono le donne a manipolarli. Lunica edizione italiana è quella di Bompiani del 1971, dal nome Luomo ammaestrato , tradotto da Clara Lurig. Il libro sostiene che, contrariamente a quanto comunemente affermato dalla retorica femminista, le donne nelle culture industrializzate non sono oppresse, ma sfruttano gli uomini tramite sofisticati sistemi di manipolazione. Vilar scrive, gli uomini sono stati addestrati e condizionati dalle donne, così come Pavlov condizionò i suoi cani, e ridotti in uno stato di schiavitù. Come ricompensa per il loro lavoro agli uomini viene concesso luso periodico della loro vagina. Il libro sostiene la tesi che i giovani vengono incoraggiati ad associare la loro mascolinità alla potenza sessuale, e che questo viene sfruttato dalle donne per ottenere maggiore potere sociale. ...