LA PROGRAMMAZIONE IN FILOSOFIA. Se torniamo alla domanda ,,cos la filosofia?,, evidente che l unica risposta possibile che la filosofia appunto ci che nelle varie epoche si inteso per filosofia (GIANNANTONI). Si ritiene che parlare di quel che oggi ,,la,, filosofia sia piuttosto difficile, per diverse ragioni che possono essere ridotte a tre: a) perch non esiste la filosofia, ma esistono molte filosofie, molti modi e ragioni per dirsi filosofi; b) perch si parla pi propriamente e frequentemente di filosofie ,,applicate,, (della politica, della scienza, della logica, della religione, ecc.), e non tanto della filosofia come sapere o atteggiamento di pensiero o stile argomentativo puro e sconnesso dalle sue applicazioni; c) perch c un diffuso sospetto che la filosofia ,,come tale,, non esista, o sia un residuo inutile della cultura occidentale, un tipo di discorso eccentrico o generico, per lo pi incapace di dialogare con le altre forme di sapere e di rispondere ai problemi posti dalla ...
LA PROGRAMMAZIONE IN FILOSOFIA. Il circolo della filosofia e della sua storia non pu avere altra uscita che nell accettazione, per dir cos , della sua circolarit : affermando che la filosofia storia della filosofia e che la storia della filosofia filosofia [ ]. Cio , non v ha filosofia, che si possa foggiare altrimenti che come conclusione del processo storico, e quindi come un momento storico; n v ha processo o momento storico, che non sia la costruzione della filosofia. Per modo che la difficolt del punto di partenza puramente illusoria: perch in realt noi gi abbiamo naturalmente cominciato e abbiamo, comunque, una filosofia e una storia della filosofia, quando stiamo cercando donde giovi cominciare. (GIOVANNI GENTILE, La riforma della dialettica hegeliana e altri scritti, 1923).. UN PERCORSO DIDATTICO SU MENTE E CORPO. SOCR. Ma [c] credi sia possibile conoscere la natura dellanima in maniera degna di parlarne, se si prescinde dalla natura del tutto? FEDR. Se Ippocrate fa testo - e lui un ...
Documenti (108)Studenti . Ultimi contributi alla storia della cultura filosofica napoletana dellOttocento. Storia della filosofia morale libro Ivaldo Marco edizioni Editori Riuniti Univ. 100% (9) Pagine: 96 Anno: 2016/2017. Storia della filosofia indiana PDF online - Facile! qualche fioritura alla copertina con piccolissimi taglietti al margine esterno, normali bruniture, molto buono nel complesso. Filosofia dei medici e medicina filosofica: due casi tra Ottocento e Novecento. 17 PDF Kindle has also been made in a variety of formats that facilitate us to read. Filosofia , 2009 . Del resto si tratta di una sorta di liofilizzato. Anno. I libri e gli studi dei grandi pensatori della filosofia occidentale e orientale da Aristotele a Zecchi. Storia della filosofia moderna, Massimo Mori. Sandra Brolatti. Storia della filosofia medioevale De Crescenzo, Luciano. Guido Oldrini - 1983 - Rivista di Storia Della Filosofia 38 (3):325. The PDF Indagini di storia della filosofia ePub book is available in ...
I filosofi dividenu a longa storia di a filosofia occidentale in filosofia antica, filosofia medievale, filosofia moderna è filosofia contemporanea. A filosofia antica hè dominata da trè filosofi: Socrate, Platone è Aristotele. A Filosofia medievale custituisce un impurtantu ripensamentu di tutta a tradizione classica, sottu à linfluenza di i trè grandi monoteisimi. I nomi più importanti dissu periodu sò: Avicenna è Averroè in u mondu islamicu, Mosè Maimonide in u mondu ebraicu, Abelardu, Tumasgiu dAquinu è Duns Scotus in u mondu cristianu. A Filosofia moderna si stende da 1400 sinà circa 1800; i più importanti pensatori muderni funu tandu René Descartes, Baruch Spinoza, Thomas Hobbes, John Locke, David Hume è Immanuel Kant. A Filosofia di u XIX seculu hè stata dominata da a filosofia post-kantiana di lidealisimu tedescu è da filosofi idealisti cumè Georg Wilhelm Friedrich Hegel, F. H. Bradley, o da filosofi cumè Karl Marx. Altri importanti pensatori dissa perioda sò ...
Sin da quando ebbe inizio, la filosofia si è presentata come scienza, come la scienza senzaltro. La meta, versa cui presero il volo coloro che si dedicarono al sua servizio, fu la conoscenza più alta e più certa.. Il problema se la filosofia sia scienza ha potuto porsi soltanto a partire dallo sviluppo delle scienze, in senso specifico, moderne. Le quali hanno compiuto, nel secolo XIX, la loro evoluzione per lo più senza filosofia, spesso in opposizione alla filosofia, insomma in atteggiamento di indifferenza di fronte a essa. Se ora si chiede che la filosofia sia scienza, ciò significa qualcosa di nuovo, e cioè: che essa, la filosofia, debba essere scienza allo stessa modo di queste scienze moderne, casi convincenti per lopera loro. Se non può essere scienza in questa senso, vuol dire che essa è diventata senza oggetto e potrà benissimo scomparire.. Alcuni decenni or sono era assai diffusa lopinione che la filosofia avrebbe continuato a sopravvivere sino che a una a una si fossero ...
di Massimiliano Biscuso. Che cos è la filosofia della medicina: una definizione allargata. In una ricostruzione sintetica molto equilibrata Gilberto Corbellini ha di recente ricordato come la riflessione, che da trent anni a questa parte può legittimamente essere definita filosofia della medicina , si sia applicata da un lato alla natura del sapere medico , dall altro alle dimensioni etiche della medicina . La filosofia della medicina includerebbe dunque sia l epistemologia della medicina sia l etica medica. Questa è quella che io chiamo una definizione ristretta di filosofia della medicina.. L epistemologia della medicina è secondo tale accezione una filosofia della scienza speciale, che si distingue dalla filosofia della biologia e da altre filosofie della scienza speciali (della chimica, della fisica, ovvero della psicologia, delle scienze sociali ecc.) per la peculiarità del proprio oggetto: le conoscenze biomediche e la pratica terapeutica. Proprio la dimensione terapeutica assegna ...
Il corso di filosofia per principianti di Studiamo.it si arricchisce della preziosa parte riguardante la filosofia contemporanea, dal 1850 ai giorni nostri.. Si tratta di una parte importante che nei manuali di filosofia è spesso trascurata o trattata velocemente, a vantaggio della filosofia dellantichità o dellepoca moderna (dal 1400 al 700), considerata maggiormente rappresentativa dellintera materia.. In realtà è la filosofia più recente quella che ci dice meglio ciò che siamo e come lo siamo diventati. Che ci spiega perché la pensiamo in un certo modo e per quale motivo riteniamo alcuni comportamenti giusti ed altri sbagliati o completamente aberranti.. E la filosofia contemporanea che ci illustra perché siamo divisi in gruppi e fazioni, a livello politico, culturale e sociale. E più di ogni altra cosa ci descrive il segreto per vivere felicemente a livello individuale e nella società in cui ci agiamo, società che spesso non capiamo e ci appare ostile.. E la filosofia che ci ...
Buona Vita testo canzone cantato da Gigi DAlessio: Buona vita a questa splendida serata che ci ha fatto ritrovare tutti qui Buona vita a...
Nel 2018 è uscito per la Springer Undergraduate Texts in Philosophy un corposo volume (733 pagine) intitolato Introduction to Formal Philosophy, edito da due docenti, Sven Ove Hansson e Vincent F. Hendricks, rispettivamente del Royal Institute of Thecnology di Stoccolma e dellUniversità di Copenhagen.. Il volume è diviso in sette parti: I-The Scope and Methods of Formal Philosophy; II-Reasoning and Inference; III-Metaphysics and Philosophy of Language; IV-Epistemology; V-Philosophy of Science; VI-Value Theory and Moral Philosophy; VII-Decision Theory and Social Philosophy. Ogni parte contiene numerosi brevi capitoli afferenti alla propria area tematica, per un totale di 39 contributi da parte di 38 autori. La geografia dei contributori è la seguente, in ordine decrescente (e non considerando le doppie affiliazioni): U.S.A.: 7; Svezia: 5; Francia: 5; Paesi Bassi: 5; Canada: 3; Cina: 2; Germania: 2; Belgio: 2; Israele, Gran Bretagna, Danimarca, Portogallo, Finlandia, Austria e Italia: ...
esercizidimeraviglia (2) #filosofiadelsabatosera (5) #mammavuoleuscire (1) #mitiplatonici (4) accidenti (1) amicizia (1) amore (13) angoscia (1) anima (5) Anna Karenina (1) apatia (1) Arendt (1) Aristotele (6) ascesi (1) atopia (1) Bachelard (1) Barthes (2) Baustelle (1) Benjamin (1) Blixen (1) blogger we want you (1) Buzzati (1) calore (1) Calvino (1) Cartesio (2) clinamen (1) confutazione (1) demiurgo (1) desiderio (2) disegno (1) distopia (1) Divertissement (4) dubbio (1) Einaudi (1) empatia (1) Empedocle (1) Epicuro (2) epoché (1) ermeneutica (1) essenza (1) estate (1) febbre (2) felicità (18) Fenomenologia (1) festa (1) Feuerbach (1) film (1) filosofia (2) filosofia del camminare (1) filosofia del linguaggio (1) Gadamer (1) Grazia (1) Hegel (1) Heidegger (2) Hobbes (1) Husserl (2) inquietudine (1) Kant (3) Kundera (1) La filosofia secondo babyP (71) La Mettrie (1) lacrime (1) leggerezza (1) lentezza (1) libertà (6) libri (1) libro (1) Lucrezio (1) luoghi comuni (1) mamma-prof (8) Marcuse ...
Le donne si sono sempre impegnate nella disciplina della filosofia lungo il corso della storia ma poche sono state riconosciute come filosofe e pochissime sono menzionate come autrici di opere filosofiche nel canone Occidentale. Nella filosofia antica in Occidente, mentre la filosofia accademica era un dominio tipicamente maschile (su tutti Platone e Aristotele), sono state attive durante questo periodo pensatrici donne quali Ipparchia (attiva circa nel 325 a.C.), Arete di Cirene (V-IV secolo a.C.) e Aspasia di Mileto (470-400 a.C.). Una donna notevole della primissima filosofia medioevale è stata Ipazia, vissuta nel V secolo. Tra gli altri esponenti notevoli della filosofia moderna vi sono Mary Wollstonecraft (1759-97) e Margaret Fuller (1810-50). Donne influenti della filosofia contemporanea comprendono Susanne Langer (1895-1985), Hannah Arendt (1906-75), Simone de Beauvoir (1908-86), Mary Midgley (nata nel 1919), Mary Warnock (nata nel 1924), Julia Kristeva (nata nel 1941), Patricia ...
La filosofia sociale è lo studio filosofico di questioni riguardanti il comportamento sociale e i rapporti tra gli individui. Comprende svariati argomenti, dai processi cognitivi individuali alla legittimità delle leggi, dai contratti sociali ai criteri per le rivoluzioni, dalle funzioni delle azioni di ogni giorno agli effetti della scienza sulla cultura, dai cambiamenti nella demografia allordine collettivo di un nido di vespe. Si tratta di un campo molto vasto in cui ricadono differenti discipline tra cui la sociologia. La filosofia sociale cerca di capire i percorsi, i cambiamenti e le tendenze delle società umane. Vi è unarea di sovrapponibilità considerevole tra le domande poste da questa dottrina e letica. La forma più diffusa di questa filosofia è quella politica, che riguarda principalmente lidea di stato e di forma di governo. Alcuni argomenti trattati dalla filosofia sociale sono: individualismo dinamica delle folle filosofia del diritto diritto reale e proprietà diritti ...
La filosofia di Braniss sinscrive in quel movimento storico-concettuale riassunto nella felice formula ditardo-idealismo, nel quale la rottura con Hegel imponeva di ritrascrivere su un diverso registro il problema del rapporto tra pensiero e vita, restituendo a questultima i diritti illegittimamente monopolizzati dal pensiero. Una tale filosofia, in quanto esprime lesigenza di sottrarsi allipoteca razionalistica e di aprirsi alla superiore empiria della vita, che è costitutivamente libertà e storia, appare pertanto vicina e al tempo stesso distinta dallimpostazione concettuale dellidealismo speculativo. Questo tentativo di un superamento dellidealismo dallinterno dellidealismo stesso, senza rinnegare, dunque, leredità di quella grande filosofia, trovava nellelaborazione della filosofia schellinghiana della libertà il motivo ispiratore e il disegno programmatico. Si trattava di pervenire a una nuova sintesi di religione e filosofia, cristianesimo e idealismo, movendo dalla ...
Questa prima parte di articolo voleva essere un riassunto, anche simpatico, di tutto ciò che si sente quotidianamente, quando si parla di filosofia. Molto spesso chi si fa portatore degli equivoci qui riportati sono persone che studiano o hanno studiato filosofia. Non è un problema che esula gli addetti del settore. Io stesso son convinto di non attribuirle abbastanza valore e che, questo scarto, lo possa rendere sempre meno acuto migliorandomi. Vediamo ora a cosa serve concretamente studiare filosofia. Unopportunità per chiarirci le idee ed eliminare qualche giudizio superficiale. « Quando la potenza della unificazione sparisce dalla vita degli uomini, e le opposizioni hanno perduto la loro vivente relazione e reciprocità, e guadagnano indipendenza, allora sorge il bisogno della filosofia. » (Hegel, Differenza fra il sistema filosofico di Fichte e quello di Schelling) La filosofia non è qualcosa che ci si sente di fare o una curiosità che si ha voglia di soddisfare. La filosofia non ...
prof. Mauro Lucaccini - Filosofia. «… la filosofia ha la sua ragion dessere, e bisogna anzi riconoscere che chi non è passato per la sua strada rimane incompleto per sempre» (Jean Piaget, Saggezza e illusioni della filosofia, 1965, Einaudi 1969, ed. 1975, p. 11). «Il filosofo troverà nella storia del pensiero scientifico… la spiegazione dellordine e del significato dei problemi della filosofia» (Federigo Enriques, Il significato della storia del pensiero scientifico, 1934, Barbieri 2004, p. 31). «… tutti i grandi scienziati sono stati anche filosofi e hanno tratto ispirazione dallo spirito filosofico» (Moritz Schlick, Forma e contenuto: una introduzione al pensare filosofico, 1932, Boringhieri 1987, p. 146). «Il pensiero è grande, agile e libero, è la luce del mondo e la più importante gloria delluomo» (Bertrand Russell, Dizionario di logica, fisica e morale, 1952, edizione 1993, Newton Compton 1999, p. 176). «… un insegnante di filosofia… può insegnarci ...
Esatto. Credo che la filosofia non sia affatto una materia inutile, astratta, noiosa, una perdita di tempo. Linvito che rivolgo a tutti i lettori è quello di iniziare a percorrere tappa dopo tappa il sentiero della filosofia con la consapevolezza che i filosofi del passato non sono supereroi da prendere come modello ma i loro pensieri sono utili per dare il meglio di noi stessi aiutandoci a vedere e comprendere la realtà in maniera più consapevole e a fondo. La filosofia aiuta ad accrescere lo spirito critico di una persona, aumenta la voglia di analizzare, esaminare, mettersi in discussione, vedere le cose con occhi diversi. Chi fa filosofia sottopone ad esame le convinzioni della gente su se stessa, sulla natura, sul mondo e il filosofo non dà mai nulla per scontato, anzi, cerca di analizzare le ragioni delle scelte, dei comportamenti e delle idee; meravigliandosi di tutto ciò che ci circonda fino al punto di chiedersi perché? In poche parole: se la filosofia ci aiuta a crescere ...
La questione non è se la filosofa sia utile o inutile. La buona filosofia è utile, quella cattiva inutile o dannosa. La questione è dunque come distinguere la buona filosofia da quella cattiva. Chi parla di filosofa in generale, senza distinguere quella buona da quella cattiva, fa una cattiva filosofia.. Aggiungo che il compito principale della filosofia è (dovrebbe essere) smascherare la cattiva filosofia.. ...
Libri di Etica e filosofia morale. Acquista Libri di Etica e filosofia morale su Libreria Universitaria: oltre 8 milioni di libri a catalogo. Scopri Sconti e Spedizione con Corriere Gratuita! - Pagina 64
Libri di Etica e filosofia morale. Acquista Libri di Etica e filosofia morale su Libreria Universitaria: oltre 8 milioni di libri a catalogo. Scopri Sconti e Spedizione con Corriere Gratuita! - Pagina 85
esercizidimeraviglia (2) #filosofiadelsabatosera (5) #mammavuoleuscire (1) #mitiplatonici (4) accidenti (1) amicizia (1) amore (13) angoscia (1) anima (5) Anna Karenina (1) apatia (1) Arendt (1) Aristotele (6) ascesi (1) atopia (1) Bachelard (1) Barthes (2) Baustelle (1) Benjamin (1) Blixen (1) blogger we want you (1) Buzzati (1) calore (1) Calvino (1) Cartesio (2) clinamen (1) confutazione (1) demiurgo (1) desiderio (2) disegno (1) distopia (1) Divertissement (4) dubbio (1) Einaudi (1) empatia (1) Empedocle (1) Epicuro (2) epoché (1) ermeneutica (1) essenza (1) estate (1) febbre (2) felicità (18) Fenomenologia (1) festa (1) Feuerbach (1) film (1) filosofia (2) filosofia del camminare (1) filosofia del linguaggio (1) Gadamer (1) Grazia (1) Hegel (1) Heidegger (2) Hobbes (1) Husserl (2) inquietudine (1) Kant (3) Kundera (1) La filosofia secondo babyP (71) La Mettrie (1) lacrime (1) leggerezza (1) lentezza (1) libertà (6) libri (1) libro (1) Lucrezio (1) luoghi comuni (1) mamma-prof (8) Marcuse ...
Indice: I. Il realismo come metodo - II. Realismo e metodo. - III. Specificità dellordine filosofico. - IV. Il metodo del realismo. - V. Qualche consiglio per chi vuole essere realista. - Postfazione: Gilson, il senso comune e il metodo della filosofia, di A. Livi. - Nota bibliografica: Le opere di Gilson tradotte in italiano, di A. Livi.. Il realismo, metodo della filosofia è la resa in italiano del titolo originale Le Réalisme méthodique, uscito in Francia nel 1935, volume nel quale Etienne Gilson - su consiglio e sollecitazione dellamico Yves Simon - raccolse una serie di saggi precedentemente editi in varie riviste. La pubblicazione è curata da Antonio Livi (ordinario di logica e filosofia della conoscenza alla Pontificia Università Lateranense), allievo di Gilson e iniziatore in Italia della scuola filosofica del senso comune, e da Maria Antonietta Mendosa, anchessa studiosa del pensiero di Gilson in connessione ai temi del senso comune. Lopera, che va ad arricchire la già ...
Sfortunatamente, oggi, domenica, 26 agosto 2020, la descrizione del libro Filosofia e filosofia della scienza non è disponibile su sito web. Ci scusiamo.. 1. Induttivismo ingenuo. La filosofia della scienza è quella branca della filosofia che si interroga sulla natura, la validità e lo scopo della conoscenza scientifica moderna, la quale negli ultimi secoli ha goduto di un enorme successo nella vita delluomo. Il principale motivo allorigine dei suoi grandiosi risultati risiede nel metodo, ossia il procedimento universale attraverso Caratteri fondamentali della filosofia della scienza. Positivismo e neopositivismo logico, il post-empirismo, le tendenze più recenti. Scienza e senso comune. I vari tipi di conoscenza. Il problema dellanaliticità. Bioetica e Filosofia della medicina. Spiegazione scientifica, teoria scientifica, interpretazione, comunicazione.. ...
Il saggio intende mostrare come secondo esponenti di rilievo della fenomenologia, quali E. Husserl, M. Scheler, E. Stein, interazioni linguistiche siano auspicabili tra filosofia e scienze umane. Accettando lintegrazione con gli orizzonti concettuali aperti dal linguaggio filosofico, il sapere scientifico positivo può più proficuamente procedere sulla via che gli è propria senza doversi preoccupare di coprire lintero campo dazione intellettuale/spirituale; mentre la filosofia può trarre giovamento dalluso del linguaggio delle scienze in termini di precisazione e concretizzazione delle sue speculazioni. In generale, secondo Husserl, occorre associare le scienze alla rinascita della filosofia come fenomenologia trascendentale, se si intende restituire ai saperi, filosofico e scientifico, ununità di senso che li riconsegni allessere umano come strumenti di quella sua autentica e radicale edificazione ontologica, per realizzare la quale essi erano stati in principio formulati.. ...
Il matematico Imre Toth, che si è dedicato a definire i rapporti tra la creazione matematica e la speculazione filosofica, in unintervista a Ennio Galzenati[154] ha osservato come le altre scienze come la medicina, lastronomia non si pongano domande sulla loro specificità, ovvero sulla definizione di sé stesse, come fanno invece la filosofia e la matematica che continuano a interrogarsi sui limiti e le possibilità della propria forma di conoscenza. Altresì manca per il pensiero filosofico un criterio di verificabilità sperimentale che possa stabilire se ciò che esso afferma sia vero o falso; la filosofia stessa, infatti, è soggetta a una continua ridefinizione del criterio di verità con cui essa legittima le proprie conclusioni. Quindi la filosofia risulterebbe, alla fine, un girare a vuoto su sé stessa e costituita da teorie che si contraddicono a vicenda; eppure di essa non si riesce a sbarazzarsene. Opponendosi alla filosofia si fa ancora filosofia. La tematica della mancata ...
Io sono invitato a parlare della filosofia dell esistenza ; la filosofia, oggi va in gran parte sotto questo nome, che giova a porre in evidenza l elemento discriminante dell attuale movimento filosofico.. Ci che si denomina filosofia dell esistenza in verit soltanto una forma dell unica, antichissima filosofia. Tuttavia che esistenza sia divenuta oggi la parola caratteristica non un fatto accidentale. Essa ha accentuato quella che la mira e per qualche tempo fu quasi obliata della filosofia: sorprendere la realt alla sua origine e afferrarla alla stessa guisa con cui mediante un processo di autoriflessione, io, nell intimit della mia azione, riesco a cogliere me stesso. L attivit filosofica ha voluto ritrovare la via verso la realt , svincolandosi da un sapere semplicistico e parziale, da modi di dire, da convenzionalismi, da atteggiamenti prefissati e da ogni specie di presupposti. Esistenza una delle parole che sta per realt con l accento datole da Kierkegaard tutto ci che essenzialmente ...
Filosofia interculturale è invece il termine più adeguato con il quale indicare una diversa prospettiva, attraverso la quale osservare il mondo doggi (ma anche quello di ieri), al di là delloggetto che cade sotto il campo di osservazione. Con un altro sguardo. Piccola introduzione alla filosofia interculturale (Donzelli Editore) è proprio il titolo del volume con il quale Giuseppe Cognetti, docente di Storia della filosofia e Filosofia interculturale contemporanea presso lUniversità di Siena, ci presenta questo nuovo paradigma culturale, il solo adeguato ai difficili e confusi tempi che viviamo, come dichiara subito lautore nellintroduzione: E anche mia opinione che la filosofia, per molti ormai veramente finita, può vivere e avere ancora un senso per la gente solo se si trasforma interculturalmente e se, come filosofia interculturale, o meglio, pensiero interculturale, è in grado di pensare (e non solo con i classici strumenti occidentali) grandi temi come il dialogo, il ...
Se la civiltà occidentale vuol essere coerente alla propria essenza, deve riconoscere che la propria filosofia è la filosofia di Leopardi. Lautentica filosofia dellOccidente, nella sua essenza e nel suo più rigoroso e potente sviluppo, è la filosofia di Leopardi. [...] Raramente il pensiero occidentale si porta ad una trasparenza eguagliabile a quella che si…
Aiutare i bambini a vivere bene le emozioni di Gianfranco Trapani Pier Luciano Andreoli - Red Edizioni - Acquista on line con lo SCONTO del 5% da Librisalus.it, sconti e offerte speciali. Aiutare i bambini a vivere bene le emozioni
Di Fernando Giannini.. Questa strana faccenda di Severino! strana per lo meno a quanti vedono nella sua filosofia una bislacca teoria dellessere in forme para-religiose. Una filosofia, la sua, capace di dar risposte al problema della morte con la stessa sicurezza di un messia. Però cè un pezzo di umanità sotto il cielo che si assesta bene e con piacere convinto nella sua filosofia. E la convinzione di costoro sulle sue risposte ai massimi dilemmi della vita non è di tipo fideistico, cosa avvilente se no, ma concreta. O meglio concretizzata in un sistema di pensiero che porta le tematiche ontologiche sul piano della critica sociale, dellanalisi dei sistemi politici, con un lucido sguardo alla modernità.. Il ricamo del pensiero, a cui ci hanno abituato tanti filosofi, in Severino non esiste.Piuttosto se metafora si può, la sua filosofia è un lunghissimo solco scavato nella roccia per circa 70 anni della sua vita.Cè un codice genetico Severino che accomuna tanti di noi incapaci di ...
Notoriamente è Platone, nel Teeteto, a indicare nel pathos della meraviglia il principio primo, larche della filosofia: «È proprio tipico del vero filosofo provare questo pathos, la meraviglia. Infatti non cè altro principio [arche] della filosofia che questo, e chi disse [cioè Esiodo] che Iris fu generata da Taumante [il dio della meraviglia], non sembra essersi sbagliato a stabilire la genealogia» (Teaet., 155 d). Iris (poi latinizzata in Iride) è larcobaleno che per Platone mette eroticamente in comunicazione terra e cielo e rappresenta la situazione atopica dellumano. Iris incarna dunque la filosofia. Riprendendo la genealogia che fa discendere Iris da Taumante, Platone vuole sottolineare che al di fuori della meraviglia (Taumante) non cè altro padre (principio) che possa generare la filosofia. Ma di quale meraviglia si tratta?. Innanzitutto è una meraviglia che provoca le vertigini. È quello che nota Teeteto stesso: «In verità, o Socrate, se penso a queste cose io mi trovo ...
Prima pagina: 1. Affrontare il tema dei rapporti tra il pensiero gramsciano e la tradizione filosofica nazionale, significa essere rimandati innanzi tutto al problema del suo rapporto con il neoidealismo di Croce e Gentile. Ma - ed è il punto di vista che vorrei proporre in queste note - tale rapporto (benché a prima vista dominante) non esaurisce affatto il problema della concezione gramsciana della «filosofia» e della definizione conseguente di Gramsci come «filosofo italiano». A ben guardare, quello del debito o della «eredità» hegeliana della marxiana «filosofia della prassi» rivendicata in termini espliciti dallestensore dei Quaderni del carcere ha finito per rivelarsi più un «pregiudizio» (quando non addirittura come un autentico «ostacolo epistemologico» per la disamina spregiudicata del contributo gramsciano al rinnovamento della filosofia italiana contemporanea) che uno strumento utile alla penetrazione ermeneutica della «novità» gramsciana. In una prima fase (quella ...
Boezio di Dacia, Il sommo bene, in Ricerca della felicità e piaceri dellintelletto, a cura di F. Bottin, Nardini Editore, Firenze 1989, pp. 49-62.. - Il capitolo su Aristotele nel manuale M. Vegetti, L. Fonnesu, Filosofia. Autori, testi, temi, Le Monnier, Firenze 2012 vol. 1. Filosofia antica e medievale.. -I primi due capitoli del volume: L. Bianchi, E. Randi, Le verità dissonanti, Laterza, Bari 1990, pp. 3-56.. -più un manuale di storia della filosofia medievale a scelta tra:. -M. Pereira, La filosofia nel medioevo. Secoli VI-XV, Carocci, Roma 2008.. -I capitoli sul medioevo nel manuale M. Vegetti, L. Fonnesu, Filosofia. Autori, testi, temi, Le Monnier, Firenze 2012 vol. 1. Filosofia antica e medievale.. ...
racconto La filosofia della vita in versi di Francesco Andrea Maiello su Riflessioni: La vita non va presa con filosofia ma va intesa con la filosofia (F. A. Maiello) e, per la stretta relazione tra filosofia e medicina (Aristotele), i primi ad impararla devono essere proprio i medici
Fisica quantistica e filosofia orientale: in che modo si incontrano? Noemi Gadaleta marzo 6, 2019. Mente quantica. Due parole prese in prestito da due settori diversi. Eccoci a parlare di questa misteriosa fisica quantistica che sempre più ci viene riproposta Filosofia; Miglioramento Anche le varie filosofie orientali e non. .. che la scorsa settimana ha presieduto una conferenza di due giorni su fisica quantistica e filosofia la filosofia orientale fisica quantistica,. I punti dincontro tra fisica quantistica e filosofie orientali. viene poi riscoperto nei libri di filosofia. La fisica quantistica sta veramente. La Fisica Quantistica è ancora lontana Fin dalletà di 14 anni ho iniziato ad interessarmi alla filosofia occidentale e orientale e alletà di 17 anni scopro Jung Se il ponte gettato alla medicina è quello della fisica quantistica medicine tradizionali orientali come l In filosofia della scienza ciò si può. DOTTRINA SEGRETA E FISICA QUANTISTICA Filosofia, Etica, formavano un ...
Con lespressione filosofia analitica ci si riferisce ad una corrente sviluppatasi nella seconda metà del XX secolo in Inghilterra e negli Stati Uniti, ma originalmente ispirata al Circolo di Vienna e allopera di Gottlob Frege. Essa si contrappone alla filosofia continentale.. Questa corrente caratterizzata da una forte fede nella razionalità, nella scienza e nella logica. Il suo metodo principale sarebbe quello di unanalisi logica del linguaggio e del suo senso, una filosofia del linguaggio. Correnti e scuole che fanno parte della filosofia analitica sono il positivismo logico, empirismo logico, atomismo logico e il logicismo. Soprattuto latomismo logico sviluppato da Bertrand Russell, lopera di Gottlob Frege e la conseguente cosiddetta svolta linguistica sono stati elementi chiave della filosofia analitica. Un grosso colpo alle teorie analitiche venne dal teorema di Gödel, il quale chiudeva ogni diatriba sulla possibilità di una completa ed esaustiva assiomatizzazione della matematica, ...
Titolo: Pensare linfosfera. La filosofia come design concettuale Serie: Scienza e Idee Autore: Luciano Floridi Genere: filosofia Casa editrice: Raffaello Cortina Editore Data di Pubblicazione: 6 febbraio 2020 Formato: cartaceo La filosofia è unimpresa costruttiva in cui lanalisi delle domande aperte è il terreno preparatorio per il design di risposte soddisfacenti. La filosofia è necessaria per ripensare ciò che si può definire progetto umano. E la filosofia evolve come evolve lumanità. Oggi lindagine filosofica non può prescindere dalle tecnologie digitali che influenzano e formattano la nostra comprensione del mondo e la nostra relazione con esso. È in corso una rivoluzione, ma il discorso filosofico potrebbe non prendervi parte a meno di riavviare…. ...
Raffaele Mirelli, direttore dellIschia International Festival of Philosophy La Filosofia, il Castello e la Torre.. Discussant: Massimo Plescia - Presidente della Fondazione Hora, imprenditore.. Descrizione :. E arrivate nat filosofo. Questo modo di dire napoletano trova radice nella quotidianità della città partenopea.. Da qui parte lanalisi che vede come protagonista la figura del filosofo tra filosofia accademica e popolare.. Siamo uomini damore o di libertà?. E se ogni uomo conserva in sé una scintilla filosofica, qual è la portata etica individuale che fonda il concetto di comunità?. La filosofia è un atto comunitario.. Partiremo da spunti tratti dalle opere di Luciano De Crescenzo, per avviare un dialogo tra i presenti.. Omaggeremo la grande apertura intellettuale che De Crescenzo fu in grado di portare, in modo rivoluzionario, nellItalia degli anni 80.. ...
È abbastanza ovvio che solo un filosofo-podista poteva scrivere una filosofia del running. Luca Grion, autore di un bel libretto pubblicato da Mimesis (2019), è precisamente questo: un filosofo-podista: e cioè una persona impegnata nella pratica filosofica (è professore associato di filosofia morale presso lUniversità degli Studi di Udine, presidente dellIstituto Jacques Maritain) e una persona impegnata nella pratica sportiva (un podista, un runner, un agonista).. In uno dei testi citati da Grion, giacché anche in un libro indirizzato «agli appassionati di sport» (p. 16) il filosofo-podista conserva la buona abitudine di inserire note a piè pagina e riferimenti bibliografici… in uno di questi testi (Correre è una filosofia. Perché si corre di Gaia De Pascale, Ponte alle grazie, Milano, 2014), leggo che ogni anno, nel mondo, si producono e vendono parecchi milioni di scarpe da running. (Il numero di coloro che si occupano di filosofia con un minimo di competenza è ovviamente di ...
I - La filosofia medievale (Le origini del pensiero medievale: Agostino e la chiesa primitiva, La filosofia greca; La metafisica; Anselmo e largomento ontologico; Tommaso daquino: Le cinque vie, La dottrina dellanalogia; Il significato della filosofia medievale: Due approcci alla verità in religione; Il signidìficato storico di Tommaso dAquino); II - Dalla riforma allIlluminismo (La culla del pensiero moderno; I riformatori e i loro successori: Lutero, La Riforma fuori dalla Germania, La filosofia e i riformatori); Il razionalismo: Cartesio, SPinoza, Leibniz, Pascal; Lempirismo: Locke, Berkeley, Hume; I deisti inglesi e i loro oppositori: La rinascita della teologia naturale, Il deismo scettico, Risposte al deismo; Illuminismo e scetticismo sul continente: Rousseau, Voltaire, Lessing, Kant); III - Il fermento del Diciannovesimo secolo (Schleiermacher; Hegel e lIdealismo; Kierkegaard; Ateismo e gnosticismo: Feuerbach, Marx e il materialismo dialettico, Nietzsche, Comte e il Positivismo, ...
Alcune persone si chiedono: Come è potuto accadere che la scienza è un idee molto astratte e rispondere alle domande è diventato uno dei pilastri dello sviluppo della società?. Naturalmente, non è un caso ha avuto luogo è una filosofia. Il sistema di coltura, è di fondamentale importanza. Perché tutto questo? Proviamo a capirlo. La storia del termine filosofia ha radici greche e mezzi di saggezza, in altre parole, lamore per la saggezza (fileo - amore, Sophia - saggezza). Inizialmente, la scienza è una sorta di simbiosi tra le più importanti tendenze della antica società della mitologia e della religione, che ha sostituito i numerosi miti. In contrasto con il display emozionale e fantastica della realtà sociale e naturale, riguarda lambiente in modo più efficiente. Primi passi la scienza ha cominciato a fare spiegando esattamente la natura e convenzionalmente denominata filosofia naturale. Nonostante il fatto che la filosofia del sistema di cultura spirituale di quel tempo ...
Scienza ed etica nella centralit delluomo, delleditore Franco Angeli. Percorso di lettura del libro: Filosofia, Etica e filosofia morale. : Pari al nuovo. Copertina leggermente annerita dalla polvere, ma pagina intatte e senza alcuna sottolineatura.
Unterwegs zur Sprache, in cammino verso il linguaggio, è non questo o quel pensatore ma lintera filosofia contemporanea. Il mio contributo proverà a ricordare alcuni dei filosofi e dei libri che testimoniano la centralità del linguaggio/scrittura nel Novecento. Una centralità che diventa di interesse anche didattico, poiché il modo in cui i filosofi intendono il linguaggio contribuisce a determinare le forme in cui i filosofi scrivono. Litinerario partirà dalla riflessione linguistica di Saussure e transiterà dentro lopera di alcuni filosofi del Novecento, in particolare Wittgenstein, Heidegger e Gadamer. Si concluderà con lanalisi della scrittura polifonica di Nietzsche, capace di articolare il pensare nelle forme della lezione, dellaforisma, del poema, del trattato, del saggio, in una vera e propria sintesi di ciò che dai Greci in avanti è stata la scrittura filosofica.. Bibliografia essenziale. Aa. Vv., Filosofie del linguaggio. Storie, autori, concetti, Carocci, Roma ...
Questo libro suscita curiosità allistante per un binomio stravagante che si declina in un amore per il tempo dedicato a sè stessi: la filosofia è lamore per il pensare, la cucina è lamore per i propri sensi. Profumi forti e ingredienti particolari per una cucina sofisticata ma allo stesso tempo povera, alla ricerca di gusti primari e delle vera essenza dei sapori.. Che legame cè tra cucina e filosofia?. Per Marzia Lodi la filosofia è amore per il tempo dedicato al pensare, un tempo ritrovato da donare a se stessi per immergersi nella vita senza alcuna pigrizia e risvegliare tutti i nostri sensi.. Nasce così una collezione di ricette guidate dallistinto - che non sbaglia mai - e dallolfatto, dal gusto, dal tatto, dalla vista e anche … dalludito.. Profumi forti ed ingredienti particolari. E una cucina sofisticata ma allo stesso tempo povera, una cucina alla ricerca dei gusti primari e della vera essenza dei sapori.. «Una mano per cucinare ed una per tenere un libro da leggere, ...
Oggi insegna allUniversità della Terza età Primo Levi con sedi un po ovunque nel bolognese e ai suoi studenti, che avevano già fatto il corso base di filosofia, ha offerto unalternativa: al pomeriggio, al bar, con La Lettura come testo. Alla Primo Levi di Bologna Monaco tiene il corso tradizionale di Filosofia, a quella di Casalecchio il corso Filosofia e scienza, la filosofia oggi e il suo rapporto con le scienze naturali e umane e poi tiene un terzo corso di Filosofia alla Casa del Popolo di San Lazzaro, nellangolo dove non fanno le crescentine. «Ho scelto di usare La Lettura come testo per questo corso - spiega il professore - un po perché ci consente di tenerci aggiornati sui vari temi culturali e anche perché vengono affrontati temi di valore che riguardano la filosofia». ...
Trova le offerte migliori per Rene Alleau LA SCIENZA DEI SIMBOLI 1983 Sansoni simbolismo filosofia su eBay. Scritti minori di scienza, filosofia e letteratura. -.Filosofia, Storia e. appartenente agli scritti minori di J.S. Mill. Aggiungi ai preferiti.Bonanno, Lezioni (fuori luogo) di Storia della filosofia. Catania. Vol. II: Presocratici - Galilei, 1954-1955.Sia le Lezioni di Filosofia Omeopatica che le Lezioni di Materia Medica Omeopatica furono trascritte.. ...
Concorso Gelato Eubiosia Ant: gli 8 gusti al sapore di Buona Vita, Una votazione popolare decreterà i tre gusti Eubiosia più graditi: si può esprimere la propria preferenza utilizzando i coupon pubblicati sulledizione di Pesaro de Il Resto del Carlino, nelle gelaterie coinvolte nelliniziativa, sulla pagina facebook nazionale della Fondazione ANT, sul sito www.ant.it oppure inviando una e-mail a [email protected], 20171218
ha curato per la Utet laggiornamento di quei classici della storiografia italiana e internazionale che sono la Storia della filosofia (1991-1994) e il Dizionario di filosofia (1998).. Per Paravia-Pearson ha curato innumerevoli manuali di storia della filosofia e condiretto le collane «Sentieri della filosofia» e «Sentieri della pedagogia». Per Bruno Mondadori ha diretto con Gianni Vattimo la collana «I fili del pensiero» e ha pubblicato, con Salvatore Tassinari, unopera di ampio respiro sul pensiero del secolo scorso: Le filosofie del Novecento (2002).. In seguito Fornero - che non è soltanto uno storico della filosofia ma più precisamente un filosofo dai molteplici interessi - si è concentrato su tematiche relative alla bioetica e alla laicità. Ultimamente, operando come giusfilosofo, si è occupato anche di diritto, in particolare delle questioni filosofico giuridiche concernenti il fine vita.. Il primo libro di Fornero interamente dedicato alla bioetica è Bioetica cattolica e ...
Non vi è nulla di più seducente, oggi, che il programma di una filosofia militante contro la filosofia degli addottrinati. Ma non si confonda la filosofia militante con una filosofia al servizio di un partito, che ha le sue direttive o di una chiesa che ha i suoi dogmi, o di uno stato che ha la sua politica. La filosofia militante che ho in mente è una filosofia in lotta contro gli attacchi, da qualsiasi parte provengano - tanto in quella dei tradizionalisti come da quella degli innovatori - alla libertà della ragione rischiaratrice. Non è forse una filosofia militante quella di colui che contro sette e chiese e stati del suo tempo proclamò come prima condizione di dignità delluomo il diritto alla libertas philosophandi, e combatté con incrollabile fermezza lo spirito superstizioso delle religioni ufficiali? Eppure proprio Benedetto Spinoza, scrivendo ad un amico durante linfuriare di una guerra, disse parole che scandalizzerebbero ancor oggi uno di quegli ostinati fautori ...
Filosofia pura della guerra è un libro di Giangiuseppe Pili recentemente uscito per i tipi di Aracne. Si tratta di un lavoro che indaga i fondamenti della guerra e della pace da un punto di vista filosofico. Lautore è dottorando in Filosofia presso lUniversità Vita-Salute San Raffaele di Milano. Ha già pubblicato altri lavori su argomenti legati al tema della guerra. Il libro è partizionato in quattro sezioni maggiori, Metafisica della guerra, Epistemologia della guerra, Teoria pura della guerra, Dentro e fuori la guerra. Ogni capitolo è scritto in modo autonomo, ma non indipendente dagli altri, in modo che il lettore possa costruirsi il suo personale percorso allinterno di quello che lautore stesso ha definito un universo.. La sfida del libro consiste nel parlare con chiarezza, richiamandosi esplicitamente a Ludwig Wittgenstein, filosofo austriaco del XX secolo e uno dei padri della filosofia analitica. Lautore porta alla luce un problema generale delle analisi filosofiche sulla ...
Alla sua morte nel 1915, esattamente un secolo fa, Oswald Külpe era uno dei più celebri e promettenti psicologi e filosofi del tempo. Come psicologo, Külpe aveva fondato la cosiddetta scuola di Würzburg, dedicandosi in particolare allo studio sperimentale del pensiero (senza immagini). Külpe contribuì inoltre alla psicologia generale, allo studio dei sentimenti, dellattenzione e a molte altre questioni specifiche. Come filosofo, Külpe sviluppò il realismo in modo assai originale e interessante. Nel suo capolavoro rimasto incompiuto, Die Realisierung, egli analizza il percorso intellettuale attraverso cui si giunge alla realtà nelle scienze naturali, ma anche nelle scienze dello spirito e in metafisica. I suoi contributi alla logica, alletica e allestetica, nonché la sua original interpretazione del pensiero di Kant e la sua discussione della filosofia tedesca contemporanea testimoniano del suo ampio e profondo impegno di filosofo, che resta tuttora parzialmente inesplorato dalla ...
A cura di Nicola Curcio. Se il filosofo è inseparabile dalluomo, questo ritratto di Franco Volpi (1952-2009) a dieci anni dalla prematura scomparsa - curato da una comunità di colleghi professori, artisti e cultori della filosofia e della traduzione filosofica - non è soltanto un dovuto omaggio a una grande personalità, ma dischiude una via daccesso al cuore stesso della filosofia. Se poi aggiungiamo che Volpi si dedicò con uguale cura agli Antichi come ai giganti del pensiero del Novecento - riuscendo nello sforzo di farceli scoprire senza banalizzarli, allora il volume diventa un vademecum prezioso: tale è stato voluto anche nella veste grafica e nelle soluzioni tipografiche per onorare un pensiero che ricercò una bellezza senza condizioni, e perciò assoluta.. La prima parte, Franco Volpi, il filosofo amico sonda il lascito speculativo di Volpi alla ricerca di quella proposta originale che andava elaborando; la seconda, Franco Volpi, lamico filosofo, prende le mosse dalla ...
Libro di Cusano Nicola, La pace della fede, delleditore Jaca Book, collana Figure del pensiero moderno. Percorso di lettura del libro: Filosofia, Storia della filosofia occidentale.
Is that this catalog impact the reader potential? Of study yes. This book gives the readers many references and knowledge that bring positive influence in the future. It gives the readers good spirit. Although the content of this book aredifficult to be done in the real life, but it is still give good idea. It makes the readers feel enjoy and still positive thinking. This book really gives you good thought that will very influence for the readers future. How to get thisbook? Getting this book is simple and easy. You can download the soft file of this book in this website. Not only this book entitled La danza della forza. Yoga e filosofia per la vita femminile By Gabriella Cella Al-Chamali, Annarosa Buttarelli, you can also download other attractive online book in this website. This website is available with pay and free online books. You can start in searching the book in titled La danza della forza. Yoga e filosofia per la vita femminilein the search menu. Then download it. Pause for numerous ...
Limmaginario è un dispositivo di gestione del potere e parimenti di esercizio dellopposizione. Vampiri, fantasmi e zombie non costituiscono mere maschere di un escapismo pilotato, ma sono metafore potenti incorporate in teorie critiche e in pratiche antagoniste. Limmaginario non occupa soltanto uno spazio ristretto del pensare umano, ma riassume in sé in forma attiva/cosciente e passiva/indotta tutte le formulazioni dellattività intellettuale. Non è tanto limmaginario a essere politico, quanto il politico a essere immaginario. Luca Cangianti, Alessandra Daniele, Sandro Moiso, Franco Pezzini, Gioacchino Toni, Immaginari Alterati. Politico, fantastico e filosofia critica come territori dellimmaginario, Mimesis, Milano-Udine, 2018, pp. 160, € 16,00 Dalla Prefazione di Valerio Evangelisti La lotta per le altre otto ore Nel primo numero della rivista politico-letteraria Carmilla (1995), allora in forma Immaginari alterati. Politico, fantastico e filosofia critica come territori ...
La «Rivista di filosofia» fu fondata nel 1909 come organo della Società filosofica italiana e in continuazione della «Rivista filosofica» già di Carlo Cantoni, neocriticista, e della «Rivista di filosofia e scienze affini» di Giovanni Marchesini, di orientamento positivista, entrambe cessate nel 1908 e per così dire confluite nella nuova rivista. Il primo editore fu A.F. Formiggini a Modena. Nel comitato di redazione figuravano Adolfo Faggi, Erminio Juvalta, Giovanni Vailati, Alessandro Levi, Giovanni Marchesini, Luigi Valli, Bernardino Varisco. La prima annata uscì in tre fascicoli bimestrali e due trimestrali. Dal 1926 alla seconda guerra mondiale lispiratore principale, sebbene non ne fosse ufficialmente il direttore, fu Piero Martinetti. Vi collaboravano Cesare Goretti, Giulio Grasselli, Ennio Carando e soprattutto Gioele Solari, che vi introdusse i giovani neoilluministi Norberto Bobbio e Ludovico Geymonat. La direzione venne poi assunta nel 1952 da Nicola Abbagnano e Norberto ...
Comprare ★ Bracciale Kidult in Acciaio e PVD Dorato con Frase Collezione LIFE Philosophy Al Miglior Prezzo on - line gioielli-it.com. Vedere gli ultimi stili di Collezione|Philosophy gioielli.
Ho scritto questo libro perchè non si parlava molto di quello che è un problema fondamentale delleconomia italiana, quello della dimensione del debito pubblico, oppure se se ne parlava, si affermava che comunque era tutta colpa dellausterità, anzi addirittura si è sostenuto che lausterità sia stata lelemento che ha fatto aumentare il debito pubblico e che lausterità significhi minore crescita, minori entrate per lo stato e dunque più debito pubblico. Secondo me questo è tutto sbagliato.. Cottarelli, nellillustrare le ragioni che lo hanno portato a scrivere il libro, ha continuato:. Un secondo motivo è che fino a quando noi continuiamo a prendere a prestito, rimaniamo schiavi dei mercati finanziari. Io sono stufo, vivendo allestero, di sentir parlare male dellItalia, sono stufo di pensare che se qualcuno si sveglia a Francoforte o a Londra possa speculare contro i titoli di stato italiani, e lo possa fare non perchè è cattivo ma perchè con questa dimensione del debito noi ...
Il ministro portoghese delle Finanze Vitor Gaspar si è dimesso l1 luglio. Gaspar è stato fino ad oggi lincarnazione e il più fermo sostenitore della politica di austerità imposta dalla Troika e le sue dimissioni potrebbero porre la parola fine al rigore in Portogallo. «Lausterità non basta - ha dichiarato - il livello della disoccupazione generale [17,6% in maggio] e giovanile [42,1% in maggio] è troppo grave e necessita di una risposta efficace a livello locale e europeo». Il piano di salvataggio da 78 miliardi di euro in tre anni approvato nel maggio 2011, in cambio di misure di austerità, ha portato come mostra il grafico a una crescita del debito, del deficit e a un crollo della crescita. Ecco perché con le dimissioni di Gaspar il Portogallo potrebbe mettere in discussione anche la politica del rigore. E non solo, se è vero che il libro attualmente più venduto nel paese è quello delleconomista Joao Ferreira do Amaral intitolato «Perché dobbiamo uscire dalleuro ...
Orbene, innanzitutto è bene sapere che Platone ha fatto della morale il tema, il leitmotiv di tutta la sua opera e di tutta la sua vita in quanto il suo massimo sforzo sociale è stato proprio cercare di portare la morale in politica. Senza dimenticare che prima di lui la filosofia non ha nome, per Platone non esiste filosofia se non è anche ethos, ovvero filosofia morale. Infatti, in quello che viene ritenuto il suo capolavoro, Il simposio, leroe è lEros, lamore come massima virtù morale e il suo premio è lAgaton, il Sommo Bene, il supremo valore etico. La filosofia per Platone è Amore della Sapienza e la Sapienza non è, come poi inteso e maturato da Aristotele, solo conoscenza, la Sapienza è in uno pensiero-amore, non luno senza laltro (logos e pathos). Il pathos è lemozione che regge il mondo e guida il pensiero: la lingua esegue quello che il cuore comanda (vedi anche il Libro dei Morti degli antichi Egizi).. Per comprendere che cosa sia lamore per Platone bisogna capire ...
Chiarito il rapporto che intercorre tra la scienza e la religione, Spencer si sofferma su quello riguardante la filosofia e la scienza: se la scienza può e deve spiegare lintera realtà secondo le leggi evoluzionistiche, a che serve la filosofia? In modo piuttosto originale, Spencer le attribuisce, contemporaneamente, il minimo e il massimo valore, sostenendo che la filosofia altro non è se non la scienza più importante, con la conseguente perdita di autonomia e di specificità. Egli è forse il positivista che più di tutti dà peso alla filosofia, ma che tende anche di più a ridurla a scienza: in definitiva, per Spencer, la filosofia è una specie di super-scienza. Ciascuno di noi, infatti, ha le sue esperienze quotidiane e tende a generalizzarle per trarne delle regole di comportamento (e la scienza fa la stessa cosa, in maniera sistematica, per quel che riguarda la natura), ma poi, al di là delle leggi relativamente generali, è possibile individuare leggi generalissime che non valgono ...
Nel mese di marzo durante la quaresima, di quelle serie, fatte di privazione di cibo e preghiera, il fanatismo religioso colpì senza remora le carni bianche e delicate di una donna colta e famosa, chiamata Ipazia. Siamo nel 415 d.C in una Alessandria cristiana, megalopoli dellEgitto tardoantico che, per statura culturale, politica ed economica dominava le città della valle del Nilo.. Ipazia era la figlia del filosofo Teone, che educando la sua erede come si conviene ad un maschio aristocratico colto seppe ottenerne in cambio successi nel campo letterario e scientifico, al punto che pur donna superò tutti gli altri filosofi del suo tempo. Filostorgio nella Storia ecclesiastica (Hist. eccl. VIII, 9) afferma che era somma, superiore addirittura al padre nellastronomia e Damascio per la geometria la contrappone al dotto Isidoro.. Neoplatonica per convinzione e professione si era abbeverata alla fonte culturale di Platone e Plotino e la loro filosofia spiegava ai filosofi, che da lontano ...
2) laffissione del Crocefisso va ritenuta non lesiva de! principio di libertà religiosa. [A cura di Alessandro Toniolo] [ Il Cristianesimo è la più grande rivoluzione dellumanità ]. Perché non possiamo non dirci cristiani del filosofo ateo Benedetto Croce. Secondo lautore, la nostra civiltà non può non definirsi cristiana senza rinnegare la propria identità. Benedetto Croce (Pescasseroli, 25 febbraio 1866 - Napoli, 20 novembre 1952) è stato un filosofo, storico, politico, critico letterario e scrittore italiano, principale ideologo del liberalismo novecentesco italiano; presentò il suo idealismo come storicismo assoluto, giacché «la filosofia non può essere altro che filosofia dello spirito [...] e la filosofia dello spirito non può essere altro che pensiero storico», ossia «pensiero che ha come contenuto la storia», che rifugge ogni metafisica, la quale è «filosofia di una realtà immutabile trascendente lo spirito»[...] Croce sostiene che: « Il cristianesimo è ...
Dalle ore 21.30 di giovedì 20 maggio alle ore 6 di venerdì 21 maggio. Per il completamento dei lavori di rifacimento della rete idrica nella zona di Via Machiavelli il quartiere di Via dei Filosofi resterà senza acqua per otto ore.. Ecco la mappa delle vie interessate:. Piaggia dei Filosofi, Via dei Filosofi, Via Seneca, Via Cesare Balbo, Via Pico della Mirandola, Via S. Bonaventura, Via Leonardo da Vinci, Via Antonio Labriola, Via Niccolò Machiavelli, Via Tommaso Campanella, Via Vincenzo Gioberti, Via Galileo Galilei, Via Bernardino Telesio, Via Giovanni Vailati, Via SantAnselmo DAosta, Via Gerolamo Savonarola, Via Terenzio Mamiani, Via della Pallotta. ...
Per ultimo restano da dire poche cose del modernista in quanto si pretende riformatore. Già le cose esposte finora provano abbondantemente da quale smania di innovazione siano presi questi uomini. e tale smania ha per oggetto quanto vi è nel cattolicesimo. Vogliono riformata la filosofia specialmente nei seminari: cosicché, relegata la filosofia scolastica alla storia della filosofia in combutta con gli altri sistemi ormai superati, si insegni ai giovani la filosofia moderna, unica, vera e rispondente ai nostri tempi. A riformare la teologia, vogliono che quella, che diciamo teologia razionale abbia per fondamento la moderna filosofia. Chiedono inoltre che la teologia positiva si basi principalmente sulla storia dei dogmi. Anche la storia chiedono che si scriva e si insegni con metodi loro e precetti nuovi. Dicono che i dogmi e la loro evoluzione debbano accordarsi colla scienza e la storia. Per il catechismo esigono che nei libri catechistici si inseriscano solo quei dogmi, che siano stati ...
Mentre approfondivo "Stromati, note di vera filosofia" un interessante testo di Clemente Alessandrino, noto teologo cristiano del III secolo fui colpito dalla stima e dalla riverenza che il grande Padre della Chiesa portava per la filosofia greca. Il platonismo e la filosofia ellenica in generale erano considerati come uno strumento positivo e valido per conoscere la verità. La S. Teologia e la filosofia erano considerate in modo allegorico come due personaggi della Genesi. Sara ed Agar (St. I/5,32). Sara, prima moglie legittima di Abramo, è il simbolo della Teologia e Agar, serva di Sara che unendosi con il Patriarca gli aveva dato una discendenza, è simbolo della filosofia
Un articolo pubblicato oggi su Il Corriere della Sera spiega in che modo le commissioni vi valutazione riescono ad aggirare le procedure e ad assumere candidati che sono già stati scelti. Ad esempio (cito dallarticolo):. Nel 2015 lUniversità di Roma 3 bandisce un concorso di II fascia (professore associato) nel settore di filosofia morale. La cosiddetta legge Gelmini sul reclutamento permette di specificare il profilo del docente esclusivamente tramite uno o più settori disciplinari. Se vuoi assumere un traduttore, non puoi cioè specificare «deve aver tradotto Guerra e pace» ma soltanto la lingua richiesta. Filosofia morale, dicevo. Allarticolo 1 del bando, però, spunta il «particolare riguardo» alla cittadinanza, al confine, allo spazio e perfino al potere della filosofia francese, tedesca e italiana contemporanea (sic). Luniversità è un microcosmo e i settori disciplinari sono dei quartieri in cui più o meno si conoscono tutti o è facile risalire ai residenti. Tra gli ...
Appunti per lesame di filosofia delle scienze sociali, professor Claudio Bonvecchio, cdl in scienze della comunicazione. Gli argomenti trattati sono la cavalleria il sacro e il graal - modello di
Dio dacqua. Incontri con Ogotemmêli è un libro di Marcel Griaule pubblicato da Bollati Boringhieri nella collana Saggi.Storia, filosofia e scienze sociali: acquista su IBS a 23.80€!
Anche rami della filosofia riguardanti letica, la società e la politica utilizzano la modellazione computazionale nel tentativo di trovare soluzioni relative ai loro quesiti. Un primo tentativo si ebbe quando Brian Skyrms, per rispondere a delle domande emerse studiando il programma TFT (programma strategico utilizzato nel torneo di computer sul gioco d ruolo Prisoners Dilemma, nel quale si dimostrò come miglior strategia vincente) utilizzò gli strumenti della modellazione computazionale, aggiungendo anche tecniche tratte da sistemi dinamici o della teoria del caos. Skyrms sostiene che con questi strumenti di dinamica evolutiva potremmo studiare gli aspetti del contratto sociale da una nuova prospettiva. Successivamente Peter Danielson combinò la teoria dei giochi e lintelligenza artificiale nel tentativo di mostrare che può essere razionale essere morale. Danielson utilizzò la modellazione computazionale per una versione del naturalismo etico in cui la moralità è semplicemente la ...
Per alcuni paesi, come la Grecia, limpatto dellausterità è stato devastante. Le politiche di austerità persistono nonostante numerosi studi sostengano che siano state del tutto sbagliate, basate su di una scelta politica piuttosto che sulla logica economica. Ma il caso economico dellausterità è egualmente sbagliato: è basato su qualcosa che potremmo meglio chiamare economia delle favole.. Quali sarebbero quindi le giustificazioni per lausterità? La Gran Bretagna, per esempio, vive in regime di austerità dal 2010, quando il governo conservatore-liberal-democratico che si insediò ha cambiato le politiche sul lavoro a causa dellaumento del livello di spesa pubblica, in risposta alla crisi finanziaria del 2007-2008. La crisi aveva creato una tempesta perfetta: il salvataggio delle banche richiedeva alti livelli di spesa pubblica, mentre la contrazione economica riduceva il gettito fiscale. Il motivo dellausterità era che i contribuenti non potevano sostenere un livello più alto di ...
Aristotele considerato assieme a Platone e Socrate uno dei fondatori della filosofia classica e quindi, di riflesso, della filosofia occidentale. Nasce a Stagira nel 384 A.C. e muore a Calcide nel 322 A.C.. Aristotele frequenta lAccademia di Platone dove rimane fino alla morte del suo maestro. Molto importante è lesperienza di precettore di Alessandro Magno che Aristotele svolge presso la corte di Filippo II di Macedonia. Tornato ad Atene, intorno al 335 fonda la sua scuola chiamata Peripato.. In questa scuola le lezioni si svolgevano la mattina, mentre il pomeriggio e la sera Aristotele teneva delle conferenze aperte al pubblico, dove si parlava di retorica e politica ma anche di metafisica e logica. Nel 323, alla morte di Alessandro Magno, Aristotele è costretto a lasciare Atene in quanto viene accusato di empietà, così si rifugia con la sua famiglia a Calcide in Eubea , dove lanno dopo muore forse per una malattia allo stomaco. ...
La svolta epocale del magistero della Chiesa medioevale. Lingresso di Aristotele a Parigi nel sec. XIII. Nel sec. XIII allUniversità di Parigi i teologi domenicani, essendo venuti a conoscenza da parte dei filosofi musulmani spagnoli della filosofia di Aristotele, ottennero che il Magistero della Chiesa sostituisse nellinterpretazione della Scrittura Aristotele a Platone, fino ad allora utilizzato in ossequio allopera dei Santi Padri.. La Patrologia inizia in Grecia e passa poi a Roma. I Padri avevano a disposizione, per linterpretazione del dato rivelato, Platone ed Aristotele. Ma essi ritennero Platone più adatto di Aristotele. Ritennero che fosse uno spirito più religioso, più sensibile alla mistica ed alla carità, più rispettoso dellascetica, che fosse più nobile la sua concezione di Dio, delluomo e della conoscenza, mentre Aristotele lo vedevano come un rozzo empirista, che sosteneva leternità del mondo, negava limmortalità dellanima, considerava luomo come un animale e ...
Questo incontro è stato addirittura celebrato da alcuni giornali, come La Repubblica che ha definito un capolavoro politico: il fatto che Tsipras abbia ignorato lesisto del referendum del 2015 che lui stesso aveva fortemente voluto e quindi della volontà dei greci di rigettare le richieste di disumani e inutili sacrifici per rimanere nelleurozona. Nonostante i greci avessero votato con ampia maggioranza il no al programma di aiuti da parte delle Trojka, Tsipras decise di fare lopposto, di cedere sacrificando sullaltare delleuro una massiccia svendita di asset statali strategici, a favore soprattutto delle grandi aziende tedesche, assumendosi impegni gravosi ancora per i prossimi trentanni. Lausterità di cui sembra pentirsi Juncker ha rimandata indietro la Grecia di decenni in tema di sviluppo e di riforme sociali, ha allargato il suo debito pubblico e lha consegnata nelle mani di mercati, finanza e speculazione.. In Italia il processo di austerità è iniziato come auto ...
Una sfida alla dura politica di austerità imposta da Bruxelles. I tempi sono maturi: alle elezioni europee del 2014 i partiti antieuropeisti hanno avuto un exploit impressionante. Ma solo in Grecia la via della protesta e dellalternativa si è indirizzata verso un piccolo partito della sinistra radicale, che da anni viveva ai margini della vita politica. È questa la stupefacente storia di Alexis Tsipras, trasformato in pochi anni da giovane contestatore nel primo leader della sinistra europea ad assumere responsabilità di governo. Una risposta rivoluzionaria alla profondissima crisi che ha colpito la Grecia e alla feroce ricetta di austerità imposta per quattro interminabili anni alla Grecia dallEuropa e dal Fondo Monetario Internazionale. Una ricetta da incubo: una recessione da tempo di guerra, milioni di disoccupati, famiglie impoverite, bambini denutriti, classe media distrutta, fabbriche chiuse, negozi deserti e immobili deprezzati in svendita. Dallaltra parte, unoligarchia non ...
Dalla crisi economica la Grecia passa alla crisi dellausterity, ovvero lo shock causato dalle misure imposte.. In Grecia il primo pacchetto di misure di austerity imposto dal Fondo Monetario Internazionale è entrato in vigore nel maggio del 2010, senza essere sottoposto ad alcuna votazione.. Lobiettivo del piano era mantenere la spesa per la sanità pubblica al di sotto del 6% del Pil, prestando attenzione al controllo dei costi. Si tratta di un valore decisamente basso per poter garantire la qualità della sanità pubblica: per fare una comparazione, il governo tedesco spende oltre il 10% del Pil. I primi a pagarne le spese sono stati ovviamente gli anziani.. Nel solo 2011 i fondi per la prevenzione e la promozione della salute sono passati da 29,6 a 5,9 milioni di euro e quelli destinati alla ricerca e al monitoraggio da 91,9 alle diciotto18,4 milioni di euro.[1]. A seguito di tali misure nel 2011 in Grecia il virus dellHIV è aumentato del 52% e si è assistito a unepidemia di malaria ...
ALL MUSIC NEWS. Riccardo Accordino esce con il nuovo singolo Austerity (feat. Silvia De Luca). Riccardo Accordino presenta Austerity (Feat. Silvia De Luca), il secondo singolo estratto dal nuovo EP Mi guardi (Etichetta: SanLucaSound). Attraverso i sapienti arrangiamenti di Renato Droghetti, Riccardo Accordino racconta le sue storie, tutte diverse, con tagli ironici, romantici o drammatici, mostrandosi poliedrico nelle sue scelte musicali. Il singolo mi guardi racconta per immagini una storia damore semplice, come tutte dovrebbero essere, fatta di gesti di intesa e momenti di complicità. Negli altri brani troviamo storie diverse fra loro, legate in parte al momento storico difficile e alla vita stessa ...
Brasile, in migliaia in piazza contro austerità e riforma pensioni - Decine di migliaia di persone sono scese in piazza in diverse città del Brasile per una giornata di mobilitazione nazionale che vuole protestare contro le misure di austerità decise dal governo, contro la riforma della legge sul lavoro e contro un...
Qualità e sanità: un dialogo per lumanizzazione. Filosofia, pedagogia, medicina e psicologia è un libro pubblicato da Franco Angeli nella collana Psicologia sociale: acquista su IBS a 25.50€!
Professoressa ordinaria dal 1994; Research Associate del Centre for Philosophy of the Natural and Social Sciences (CPNSS) della London School of Economics; Life Member del Center for the Philosophy of Science della University of Pittsburgh; Life Member del Clare Hall College di Cambridge; Membro della Leopoldina Nationale Akademie der Wissenschaften e Socia dellAccademia Nazionale di Scienze, lettere e arti di Modena. La sua ricerca si concentra sui fondamenti della probabilità, nonché sulla nozione di spiegazione scientifica e dei suoi rapporti con la previsione e la causalità. É autrice di circa 180 pubblicazioni, fra cui si segnala il volume Philosophical Introduction to Probability (Stanford, 2005). Ha pubblicato su riviste prestigiose come il British Journal for the Philosophy of Science, Erkenntnis, Synthèse e International Studies in the Philosophy of Science. Vai al Curriculum ...