Parlo di scritture operaie, pertanto, limitandomi al dato materiale dellestrazione sociale degli autori e dei temi trattati. Parlo di scritture, al massimo di narrativa working class e non di letteratura operaia. E neanche di letteratura industriale, ossia di una corrente letteraria legata agli anni Sessanta, al boom economico, allindustrializzazione del paese, a intellettuali che descrivevano, guardando da fuori, la classe operaia. Roba lontana. Parlo di scritture operaie o scritture working class per non evocare lo spettro di una nuova wave letteraria. Non si tratta di stare dentro o fuori una scuola, di una congrega o di un gruppo di lavoro. Si tratta di stare dentro o fuori la nuova classe lavoratrice. Pertanto parlo di scritture working class per riferirmi a scritture sul mondo del lavoro con un punto di vista interno, in anni di deindustrializzazione, fatte 1) da operai o 2) da figli di operai, cresciuti e socializzati nella vecchia classe operaia, o 3) da membri della nuova classe ...
Murray Bookchin stato un prolifico autore ed un influente teorico anarchico. Recentemente il suo lavoro tornato alla ribalta. Se da un lato si possono apprezzare i suoi significativi contributi, dallaltro egli commise un grave errore nel rifiutare il ruolo della classe lavoratrice quale importante componente allinterno della rivoluzione anarchica. In questo articolo si mette a fuoco il percorso teorico di Bookchin al riguardo e -di converso- si dimostra come la classe lavoratrice debba essere considerata quale forza decisiva perch la rivoluzione anarchica abbia successo. LAnarchismo ha bisogno della rivoluzione della classe lavoratrice. Anarkismo.net is an anarchist publishing project composed of groups who agree with the Anarkismo statement Anarkismo.net is a international anarchist-communist news service
Murray Bookchin stato un prolifico autore ed un influente teorico anarchico. Recentemente il suo lavoro tornato alla ribalta. Se da un lato si possono apprezzare i suoi significativi contributi, dallaltro egli commise un grave errore nel rifiutare il ruolo della classe lavoratrice quale importante componente allinterno della rivoluzione anarchica. In questo articolo si mette a fuoco il percorso teorico di Bookchin al riguardo e -di converso- si dimostra come la classe lavoratrice debba essere considerata quale forza decisiva perch la rivoluzione anarchica abbia successo. LAnarchismo ha bisogno della rivoluzione della classe lavoratrice. Anarkismo.net is an anarchist publishing project composed of groups who agree with the Anarkismo statement Anarkismo.net is a international anarchist-communist news service
Come già abbiamo detto, il libro di Kautsky, se il titolo riflettesse fedelmente il contenuto, dovrebbe intitolarsi non La dittatura del proletariato ma Rimasticatura degli attacchi borghesi contro i bolscevichi. Il nostro teorico ci riscodella le antiche «teorie» dei menscevichi sul carattere borghese della rivoluzione russa, cioè la vecchia deformazione del marxismo (respinta da Kautsky nel 1905!) ad opera dei menscevichi. Dovremo soffermarci su questa questione, per quanto tedioso ciò possa essere per i marxisti russi. La rivoluzione russa è una rivoluzione borghese, dicevano tutti i marxisti russi prima del 1905. I menscevichi, sostituendo al marxismo il liberalismo, ne deducevano che il proletariato non doveva andare al di là di ciò che era accettabile alla borghesia e doveva fare una politica dintesa con la borghesia. I bolscevichi dicevano che questa era una teoria borghese liberale. La borghesia si sforza di procedere alla riorganizzazione dello Stato in modo borghese, ...
Come scriveva Trotsky, la piccola borghesia, questa polvere di umanità, (tanti individui non organizzati dentro i luoghi e le catene della produzione, ma in ultima analisi dipendenti dai rapporti sociali che essi esprimono), non ha né il ruolo, né la forza sociale e politica per esprimere un progetto alternativo a quello della classe dominante. Le classi sociali intermedie nello scontro tra le due classi fondamentali sono da sempre infine polarizzate da quella che si dimostra più forte in campo; oggi come ieri la borghesia può utilizzare settori di piccola borghesia e di disoccupati, come ha fatto il fascismo, come testa di turco contro la classe lavoratrice. E il rivoluzionario russo (siamo nella Germania degli anni 30) aggiungeva: A ogni svolta del processo storico, a ogni crisi sociale bisogna riesaminare il problema dei rapporti tra le tre classi dellattuale società: la grande borghesia che è diretta dal capitale finanziario, la piccola borghesia che oscilla tra i due campi ...
Per classe media intendo tutto quelle classi sociali che a livello economico-culturale stanno al di sopra della classe più povera, possono permettersi di soddisfare anche i bisogni non essenziali, ma non fanno neanche parte delloligarchia economico-culturale di un paese. Michele Ferrero NON è classe media, Armani NON è classe media, Berlusconi NON è classe media, Della Valle NON è classe media, loperaio Fiat NON è classe media, limpiegato da poco più di 1000 euro al mese NON è classe media ecc.... ecc... MENTRE IL MEDICO DELLA ASL (e tutte le professioni che richiedono una certa qualificazione e specializzazione, e permettono un reddito superiore ai 2000-2500 al mese, e diciamo inferiore al milione lanno) E CLASSE MEDIA ...
Il ceto medio si potrebbe identificare con quella classe o fascia sociale che occupi una posizione intermedia, per censo, prestigio, stile di vita e istruzione, rispetto agli altri gruppi sociali esaminati, quindi per esempio con lassieme di quelle persone che, nella catena produttiva, contribuiscono al contempo alla produzione e al consumo, senza detenere parti fondamentali della stessa catena (come accade invece per gli imprenditori), e senza esserne largamente esclusi (come accade per gli incapienti che si limitano al consumo per sussistenza).. In questa categoria si ritrova facilmente il lavoratore dipendente (o salariato), ma anche ad esempio un negoziante, nella misura in cui produce reddito per sé e pochi altri, laddove invece nel ceto alto ricade ad esempio lindustriale che produce reddito per sé e fornisce lavoro a molti altri, mentre nel ceto basso possiamo collocare chi fatica a produrre gli elementi di sussistenza per sé.. In sostanza il ceto medio rappresenta anche la parte ...
Lo scritto intende evidenziare le trasformazioni avvenute nelle classi sociali in Italiana a partire dagli anni settanta. In quegli anni, qui scelti come terminus a quo, erano già avvenuti alcuni grandi fenomeni di trasformazione della società italiana, con la drastica riduzione dei ceti contadini e bracciantili, il definitivo declino della borghesia terrierofondiaria nel blocco sociale dominante e lemergere della borghesia di Stato. Nei decenni successivi alcuni processi sono proseguiti nella stessa direzione ad esempio, la scomparsa dei contadini. Altri processi, riguardanti la classe operaia, hanno mostrato una vera e propria inversione, giacché allestensione dei lavoratori della grande fabbrica fino agli anni settanta è seguita, poi, una drastica riduzione della loro forza numerica e politica. Un processo di radicale modifica interna ha riguardato, infine, il ceto medio. Al suo consolidamento, per effetto della crescita della piccola borghesia impiegatizia, fino agli anni settanta, ...
E infatti la borghesia è stata storicamente una forza rivoluzionaria; nella sua lotta contro lorganizzazione feudale della società, nella quale è sorta e si è sviluppata «La borghesia non può esistere senza rivoluzionare continuamente gli strumenti di produzione, i rapporti di produzione, dunque tutti i rapporti sociali. Prima condizione di esistenza di tutte le classi…
La voce dei principali soggetti della nostra economia (le fondazioni bancarie, i banchieri di mercato e di sistema, i grandi gruppi industriali, le associazioni) e perfino della società civile è rimasta troppo a lungo prigioniera di un assordante silenzio. Occorre Prendere atto della chiusura di un intero ciclo storico, che ha riguardato tanto il centrodestra quanto il centrosinistra. Serve unopera di ricostruzione nazionale che coinvolga le forze migliori della nazione. Loperazione verità sullo stato della nazione dovrà finalmente tradursi in una nuova classe dirigente italiana, con uno sforzo enorme della borghesia italiana. Sono alcuni passi delleditoriale di apertura (lo firmano insieme Carlo Calenda e Andrea Romano) di Italia-Futura, lassociazione presieduta da Luca Cordero di Montezemolo. Il Corriere della Sera riferisce larticolo con il titol Finito un ciclo, la borghesia dia contributi. Che dire? Alla buonora! Finalmente! Ma ci si sta svegliando davvero? O è ...
di Giancristiano Desiderio. (Sanniopress) - La borghesia di Benevento è una sottoborghesia. Non è uneccezione. E la regola. Ovunque è così. Anche a Sondrio e a Catanzaro. Ma cè un ma. A Benevento la sottoborghesia crede di essere la borghesia. Prima usciamo da questo equivoco e meglio è per tutti. La differenza tra la borghesia e la sottoborghesia è chiara: la borghesia è una classe dirigente che governa, crea e amministra lo Stato, la sottoborghesia è il prodotto della spesa pubblica di uno Stato abnorme che è stato munto come una mucca. Volgarmente si dice così: stare nel ventre della vacca. La sottoborghesia ha vissuto proprio lì. Ora, però, cè un problema: non cè più la vacca. Per cavarcela avremmo bisogno di una borghesia ma abbiamo la sottoborghesia. Questo è esattamente il nostro problema.. La sottoborghesia nasce dallincontro tra borghesi che si proletarizzano e proletariato che si imborghesisce. Ne viene fuori un ceto medio economico e sociale così grande da non ...
Ci sono anche punti di ristoro, come Burger King e Dominos per i fast food, Arsham per la cucina orientale e indiana seduta. Non molto lontano da questo affollato centro commerciale ce il famoso ristorante americano KFC, re incontrastato del mangiare in dieci minuti con New York nella testa. Ma per un pasto appena decente in questi locali esterofili occorrono almeno da Sh500 in su. Se pranzi qui per 20 giorni su 30, spendi come minimo - se ti tieni - diecimila solo per il lunch. Daltra parte, il pollo e gli ugali nel posto su strada che abbiamo visitato per primo costa sui Sh160, per un totale di Sh3,200 alla fine del mese. A ragionare senza troppi svolazzi, tutti e due questi generi di posti sono relativamente costosi per un membro della classe media impiegatizia annua, che porta a casa uno stipendio nominale oscillante tra Sh120.000 e Sh140.000. Insomma, per una rilevante crescita delle classi medie di questo paese, che attende fremente le elezioni dell8 Agosto, occorre ancora ...
Borghesia e Grande Brera. Il rapporto di collaborazione del mecenatismo colto e altoborghese per la riuscita del progetto, oltre 40 anni fa, dei soprintendenti Gisberto Martelli e Franco Russoli, che aveva visto limpegno di personaggi quali Anna Maria Brizio, Marco Valsecchi, Giulia Maria Crespi, Lamberto Vitali, Gianni Mattioli , Emilio e Maria Jesi, Giacomo Jucker, si è oggi interrotto ...
Sul nostro sussudiario non è molto chiaro il discorso delle classi sociali nella civiltà babilonese.. Io personalemente credo che le classi sociali fossero:. - quella dei liberi: sacerdoti, guerrieri, uomini politici, funzionari statali, commercianti, proprietari terrieri. - quella dei semiliberi: Pastori, pescatori, artigiani, contadini e soldati e anche coloro che pur provenendo da una classe sociale elevata avevano subito una diminuzione delle capacità economiche. - quella degli schiavi: il loro trattamento era abbastanza umano. Nella maggioranza dei casi erano considerati alla stregua di beni materiali che si potevano noleggiare. Comunque potevano sposare persone di condizione libera e potevano combinare affari. I figli degli schiavi nascevano schiavi. Nella condizione di schiavi si poteva arrivare a motivo di debiti contratti o perché presi come prigionieri di guerra. Venivano marchiati sul corpo o sul capo.. Le classi sociali in Babilonia erano aperte e pertanto ai propri membri era ...
Che cosè oggi il ceto medio italiano? Tre elementi ci colpiscono subito. In primo luogo lincessante crescita numerica. In base ai dati forniti da Paolo Sylos Labini, i ceti medi urbani italiani, in cui lautore raggruppa le principali categorie dei piccoli imprenditori, degli impiegati pubblici e privati, degli artigiani e dei commercianti rappresentavano nel 1881 il 23,4% della popolazione, mentre nel 1993 toccavano il 52%. Oggi secondo le stime si attestano attorno al 60% (continua…).. Saggio sulle classi sociali *, Laterza, 1974. Le classi sociali negli anni 80 *, Laterza, 1986. * Il caricamento del file può richiedere alcuni minuti, in alternativa, è consigliabile fare un clik con il tasto destro del mouse per salvare il documento con nome ...
Con lOperazione del 19 Ottobre lo Stato della borghesia imperialista mira a fare terra bruciata attorno alla Commissione Preparatoria del congresso di fondazione del (nuovo)Partito Comunista Italiano. Non in grado di colpire la CP perch clandestina e i suoi membri irreperibili. Quindi ha colpito in primo luogo i CARC, finora lunica FSRS che ha dichiarato pubblicamente simpatia per lobiettivo della CP. La borghesia imperialista vuole costringere i CARC a rinnegare la loro dichiarazione. In secondo luogo ha colpito larea delle altre FSRS e dei lavoratori avanzati che sono il terreno su cui si sta combattendo nellimmediato la battaglia per la costituzione del partito. La borghesia imperialista vuole costringere questarea a isolare i CARC e la CP. Tutta loperazione rientra nellambito della lotta della borghesia imperialista per impedire che la classe operaia abbia nuovamente il suo partito comunista. Il centro dello scontro tra borghesia imperialista e classe operaia in questa fase infatti ...
Le date dei concerti punk: Ore 21 presentazione dellopuscolo di autodifesa contro la repressione Dalle 22 concerti in acustico con: -Working Class Ballads e riportare la canzone
http://i39.tinypic.com/o8sxsx.jpg Volevo consigliarvi il sito di una trasmissione di cucina di unemittente americana (Hungry Nation). Il programma si chiama Working Class Foodies e documenta ricette e idee per spendere pochissimo, mangiando divinamente. Un capolavoro assoluto di televisione, oltre che di regia e
As soon as youre born, they make you feel small; by giving you no time instead of it all. Le prime due frasi dellinno di John Lennon, Working Class Hero, riecheggiano nella mente di ogni persona. Il Beatle ha scelto il primo trauma dellessere umano, la nascita, come punto di partenza della propria critica alla società in cui viveva. Società che riteneva classista e impari, contro la quale si è sempre opposto, in musica e nella vita quotidiana. Superfluo ricordare le ormai famosissime lotte di John and Yoko, coppia simbolo degli anni Settanta, con bed-in, sit-in e manifestazioni di ogni genere. La pacifica guerriglia per la pace, condensata in capelli lunghi e occhiali rotondi, era accompagnata dal suono di una chitarra acustica e da una voce tagliente e veritiera.. Till youre so f***ing crazy you cant follow their rules. Le battaglie di Lennon colpiscono proprio il centro del bersaglio immaginario che il musicista britannico si era prefissato e segnano il punto per i piccoli, gli ...
Il gruppo Fedon, che ha un fatturato superiore ai 56 milioni, conta così di crescere nel segmento working class. È proprio a questa clientela che lazienda italiana, quotata alla Borsa di Parigi, ha dedicato anche la collezione estiva Giorgio Fedon 1919. ...
Acquista online il libro Restare di ceto medio. Il passaggio alla vita adulta nella società che cambia di in offerta a prezzi imbattibili su Mondadori Store.
Riunita Roma allitalia, ebbe fine il periodo eroico del Risorgimento e la conseguente crisi psicologica non poco contribuì alla cosiddetta rivoluzione parlamentare del 18 marzo 1876 (caduta della destra e insediamento al potere della sinistra). Quali cause portarono alla caduta della Destra? La dura politica fiscale la gestione elitaria del potere avevano suscitato nel paese una vasta opposizione,che non si limitava ai ceti popolari,ma saliva anche tra le file della borghesia industriale,ostile alla politica liberista dei governi della destra. Lavvento della sinistra non significò però una rivoluzione nella struttura sociale e politica dello Stato italiano, che sotto Agostino Depretis prima, Benedetto Cairoli poi e, infine, ancora Depretis, continuò a poggiare su basi borghesi e fu governato col sistema del trasformismo. Si fece portavoce degli interessi complessivi della borghesia italiana. In politica interna, la sinistra fece sancire lobbligo dell istruzione elementare (legge Coppino ...
Caro direttore, quando mi è possibile seguo con molto interesse i suoi commenti, ma in questo ultimo periodo ho la sensazione che non si stia tanto interessando alle famiglie «di ceto medio» al quale anch io pensavo di appartenere in quanto fortunato pensionato Enel, 28.000 euro annui lordi, un mutuo della casa ancora da finire, un figlio laureato in ingegneria elettronica alluniversità di Messina, che lavora da qualche anno a Milano con circa 1.300 euro al mese, e una figlia con lavoro part time da un dentista, a 750 euro al mese.
See on Scoop.it - ACLI Ascoli Satriano Don Tonino BelloLa crisi colpisce il ceto medio. Lo confermano i dati del primo rapporto sui redditi degli utenti dei Caf Acli, che certificano come ci sia un costante calo dei redditi e un progressivo impoverimento delle famiglie. Come ci conferma, Gianni Bottalico, presidente dellAssociazione cristiana dei lavoratori. See…
*Ceto medio, perchè e come occuparsene : una ricerca del Consiglio italiano per le scienze sociali / a cura di Arnaldo Bagnasco. - Bologna : Il Mulino, [2008!. - 376 p. ; 21 cm. - portale di servizi e catalogo online della biblioteca
La piccola borghesia francese, in un quartiere parigino molto modesto, al n. 29 di Rue des Oursins. Loccasione per incontrarne vari rappresentanti, taluni di s...
Se lItalia esce dalla crisi malconcia, si studia una manovra da oltre 40 miliardi di euro che inciderà in minima parte sui privilegi e molto su chi, fino ad oggi, ha sempre pagato per ogni crisi e per ogni cattiva gestione del pubblico. Nel nostro Paese chi ha sicuramente sempre pagato è la classe media. Si richiederà la diminuzione degli stipendi pubblici, laumento delle tariffe del gas, dellenergia, dellacqua; si aumenteranno i prezzi della benzina e, magari, delle tasse scolastiche, così da incentivare i giovani allo studio, tanto con istruzione non si mangia, come disse il nostro ministro Tremonti; si taglieranno gli investimenti alla ricerca e allo sviluppo e alle università, prioritarie per un sviluppo delle nostre Pmi, così da renderle più adeguate ad un mercato sempre più competitivo e dove la qualità può fare la differenza. Il tutto, naturalmente, con un piccolo preambolo in cui si fa notare che dovranno essere rivisti i compensi di chi occupa funzioni pubbliche, come ...
Farage, Trump, Grillo: la rabbia sociale, prodotta dalla lunga crisi, si è fatta partito. Questo è in sintesi: lurlo tellurico del ceto medio impoverito dalla globalizzazione. Stanotte, sulla Bbc, mi ha colpito lanalisi affranta di un analista finanziario che si adombrava dellesito del voto nonostante
Pochi parametri fondamentali dicono che la middle class americana non ha retto il colpo della recessione. E nemmeno quella europea sta messa bene.
Massimiliano Scafida RomaTasse, tasse e ancora tasse. «Sono dei vampiri - tuona Roberto Calderoli - aspettano solo il referendum prima di affondare i canini». «Sono dei demagoghi - incalza Fabrizio Cicchitto - dicono di voler colpire la grande rendita di capitale, ma in realtà tartasseranno specialmente il ceto medio». La Cdl riparte alla guerra del fisco: l unica strada che l Unione batterà per riportare in ordine i conti pubblici, sostiene il centrodestra, sarà quella dei prelievi. Altro che rigore.
A Pietroburgo ci sono ufficiali che costituiscono per così dire il ceto medio. Troverete sempre uno di loro a pranzo o a cena con un consigliere di Stato o un consigliere effettivo che si è meritato questo grado dopo quarantanni di fatiche. Alcune figlie smunte, assolutamente incolori come lo è Pietroburgo, alcune già troppo mature,…
La grande borghesia, si sa, controlla anche i mezzi di comunicazione: e non a caso in Italia tutta la stampa borghese e tutte le trasmissioni radio-televisive (intervallate da pubblicità che ci invitavano a comprare come se la vita fosse tornata allassoluta normalità) hanno offerto un non trascurabile sostegno al discorso negazionista. Per mesi hanno occultato o minimizzato i dati sul Covid, lasciando intendere che lemergenza fosse finita. In Italia lenorme spazio mediatico che hanno avuto personaggi da baraccone come Zangrillo, ospiti spesso di trasmissioni di orientamento opposto a quello del gaglioffo berlusconiano (pensiamo allAnnunziata o alla Gruber, entrambe fedelissime alla linea del Pd), non è stato casuale: creava confusione nelle coscienze delle masse sempre più povere e desiderose di tornare alla «normalità». «Il virus è clinicamente morto», «No, non è morto ma si è indebolito», «Zangrillo esagera però effettivamente col caldo le cose vanno meglio», «il virus ...
Istat, la crisi spazza via piccola borghesia e classe operaia su LaPresse. Leggi le ultime notizie su LaPresse aggiornate in tempo reale complete di foto e video.
BMW F900R conversione di Hornig Il perfetto roadster di classe media | La BMW F900R è la motocicletta perfetta per tutti quelli che amano le strade tortuose. Grazie alla nostra conversione, la tua BMW F900R non solo sarà più bel
La classe media svizzera era al centro del dibattitto sulla Riforma III dellimposizione delle imprese, respinta a sorpresa dal 59,1% dei votanti.
Working Class Hero! Ci fu un tempo in cui la lotta di classe passò attraverso una rivoluzione inattesa che vide protagonisti i giovani londinesi. Erano i favolosi anni 60, quando la capitale inglese divenne centro di irradiazione di un movimento culturale destinato a incidere, ben oltre il decennio, sulla cultura occidentale e, dopo il disgelo tra i blocchi, di attraversare lAsia e raggiungere il Far East. Fu battezzato Swinging London e raccoglieva certe suggestioni della Beat Generation per portare nelle strade unidea di libertà senza compromessi, impensabile solo qualche anno prima. Musicisti, stilisti, fotografi, artisti figurativi, poeti, attori, impattarono sullestablishment con la potenza delle avanguardie negli anni 10 e 20. Molti di questi, come lattore Michael Caine, arrivavano da famiglie di lavoratori, la working class discriminata dagli aristocratici conservatori e pure dalla middle class. Non si trattò solo di una trasformazione dei costumi che contagiò mezzo mondo, ma ...
Identità e classi sociali è un libro di Botta Paolo pubblicato da Armando Editore nella collana Sociologia, con argomento Classi sociali - ISBN: 9788871445489
Il Rapporto Annuale Istat ricostruisce le classi sociali: disgregate le vecchie classi sociali, le differenze sono acuite da una distribuzione dei redditi che penalizza gli stranieri e le famiglie con figli. Pesa anche la scomparsa delle professioni intermedie, cresce soprattutto loccupazione a bassa qualificazione.
The worlds second biggest economy is set to create 260 million more middle class consumers by 2020, this means 260 million new customers for luxury goods. City dwellers account for the majority of the population.. At a press conference in Shanghai this week, LOreals Chairman & CEO Jean-Paul Agon, highlighted this enormous opportunity to add to its customer base.. There has been some debate whether this new group of middle class consumers has enough purchasing power to afford luxury goods. However, just considering the possibility of the rise of affluent Chinese would tantalize any luxury goods company.. The two charts presented by LOreal on the rise of affluent Chinese by 2020 are impressive. The upper affluent with household income greater than 240K will increase to 36 million from 3 million while those with household annual income between 120-240K will soar to 161 million from 39 million. The middle class…. ...
Middle-class households feel left behind and have questioned the benefits of economic globalisation. In many OECD countries, middle incomes have grown less than the average and in some they have not grown at all. Technology has automated several middle-skilled jobs that used to be carried out by middle-class workers a few decades ago. The costs of some goods and services such as housing, which are essential for a middle-class lifestyle, have risen faster than earnings and overall inflation. Faced with this, middle classes have reduced their ability to save and in some cases have fallen into debt. This report sheds light on the multiple pressures on the middle class. It analyses the trends of middle-income households through dimensions such as labour occupation, consumption, wealth and debt, as well as perceptions and social attitudes. It also discusses policy initiatives to address the concerns raised by the middle class, by protecting middle-class living standards and financial security in the ...
La borghesia si sente minacciata da un immenso pericolo, per questo oppone contro di noi un immenso fronte, formato dal suo Stato, dalla sua burocrazia, dai suoi intellettuali, dalla piccola borghesia, dai diversi strati contadini, con tutte le sue organizzazioni, di fronte alle quali il proletariato è solo. La borghesia francese sa che londa della crisi, con la disoccupazione e i fallimenti, presto la colpirà, tanto più brutalmente quanto più fino a oggi ne è stata risparmiata. Sa che si troverà fra i piedi milioni e milioni di disoccupati, che non potrà né mantenere né sterminare, come si fa in Australia con i conigli. Per questo, organizza in tempo la razionalizzazione della miseria; gestisce la transizione, cominciando ad affamare a poco a poco i lavoratori, cerca di aumentare il proprio margine di profitto, per poter tenere sul proprio carro laristocrazia operaia con qualche briciola e per poter trasformare i disoccupati in poliziotti o in squadristi prezzolati, inquadrandoli nei ...
Da una parte, Giolitti, su sfondo azzurro, ben vestito e con bombetta, si rivolge alla ricca borghesia; dallaltra parte, su sfondo rosso e con abito più consono alla folla, si rivolge al pubblico proletario. Giolitti era un abile doppiogiochista che sperava nella collaborazione fra liberali e socialisti, e dunque fra movimento operaio e borghesia. Come risultato egli spaccò solamente il partito socialista tra i riformisti e i massimalisti .. Ed allora, se Giolittihollande da un lato ha innalzato le tasse in modo considerevole, onde redistribuire la ricchezza dalle classi benestanti a quelle pi abbienti, per dialogare con la Borghesia ha studiato un piano per la crescita e la competitività. Egli ha istituito un credito di imposta di 20 miliardi (1% del PIL) per ridurre il cuneo fiscale e ha introdotto la seguente riforma del mercato del lavoro: flessibilizzazione della forza lavoro nelle fasi congiunturali sfavorevoli delle imprese.. In pratica, tutte misure tipiche della Sinistra, tutte ...
Se teniamo liniziativa in mano, sono le istituzioni della borghesia imperialista che devono rincorrere le iniziative delle masse popolari, devono stare sulla difensiva.. Se lasciamo liniziativa alle istituzioni della borghesia imperialista, sono le masse popolari che devono rincorrere le manovre della borghesia imperialista, sono loro sulla difensiva.. Questo vale in ogni campo della vita sociale. I risultati delle elezioni amministrative non solo rendono più difficile per i vertici della Repubblica Pontificia governare il paese (ingovernabilità dallalto), ma hanno creato anche un terreno più favorevole alla costruzione di un nuovo sistema di governo dal basso (ingovernabilità dal basso).. Quali sono i principali risultati che i comunisti e quanti sono decisi a farla finita con il disastro in cui i Renzi, i Bergoglio, i Marchionne trascinano il nostro paese possono e devono valorizzare, estendere, rafforzare?. Gli astenuti sono schizzati alle stelle raggiungendo percentuali statunitensi ...
Labbinamento tra perdita del ceto medio e perdita dei partiti, viste come una sorta di fisiologica coincidenza, potrebbe anche starci se non fosse che manca la contemporaneità, e ciò non è un caso, almeno a mio avviso, perché a me sembra che il declino della classe media produttiva, quella che io ricordo come artefice del miracolo economico italiano, sia iniziato successivamente alla scomparsa dei partiti identitari, o meglio di una parte dei medesimi, ossia quelli che, sempre dai miei ricordi, avevano tradizionalmente compreso limportanza di detta categoria sociale, cercando dunque di salvaguardarne la presenza e il ruolo.. Invece, i partiti di un tempo che scamparono a quel tracollo avevano verosimilmente altra cultura politica, e una volta arrivati alla guida del Paese possono aver visto con occhi ben diversi la funzione del ceto medio e, salvo smentita, collocherei appunto in quegli anni linizio del suo declino, che più duno attribuisce al troppo carico ed inasprimento fiscale, ...
di Giancristiano Desiderio. Qualche tempo fa Umberto Del Basso De Caro rilasciò unintervista al Corriere del Mezzogiorno nella quale diceva di non aver alcuna fiducia nella borghesia meridionale. Lì per lì non capii il riferimento che ora, invece - ammesso e non concesso che esista ancora una cosa chiamata borghesia - dopo aver letto mio malgrado le ormai famose intercettazioni pubblicate da Il Fatto e da Il Mattino, mi appare più chiaro. Umberto - mi sia concesso con amicizia solo luso del nome - in quanto borghese e meridionale conosce dal di dentro la disprezzata borghesia meridionale e, magari, quando si guarda allo specchio la vede, la riconosce e istintivamente ne diffida. Sarà accaduto anche a voi, forse, di leggere i dialoghi telefonici del sottosegretario del governo Renzi e di vedere allopera un importante esponente della nostra classe dirigente e, istintivamente, di diffidarne. Umberto, non senza ragione, anzi, precisa che quei dialoghi non hanno rilievo penale e definisce una ...
Questi processi si innestano su una decolonizzazione puramente di facciata, che ha creato artificiosamente Stati privi di qualsiasi radice nazionale reale, disegnati a tavolino dalla potenza coloniale in base ai propri interessi di divide et impera, mettendo insieme in ununica entità statuale etnie e tribù tradizionalmente rivali, con il collante di borghesie autoctone assolutamente fragili sotto il profilo culturale ed economico, cresciute allombra del padrone coloniale con mere funzioni di amministrazione spicciola (e subordinata) della colonia, e di attività interstiziali di piccolo commercio/intermediazione. La natura della borghesia postcoloniale che viene installata al potere da parte delle potenze coloniali è ben illustrata da F. Fanon, nella sua opera I Dannati della Terra: allinterno di questa borghesia nazionale non troviamo né industriali né finanzieri. La borghesia nazionale dei Paesi sottosviluppati non è orientata alla produzione, linvenzione, la costruzione, il ...
Perchè mi sembra che a sinistra sappiano che cè ceto medio e ceto medio...cè il ceto medio dipendendente che fatica ad arrivare alla fine del mese e quello che invece grazie alla speculazione non controllata ha visto migliorare le proprie condizioni di vita...il centro destra sembra guardare a questa seconda fascia e il centro sinistra la prima...e ritengo che sia più equa la seconda ...
Roma, 29 aprile ‒ La paura del capitombolo sociale. Il 67,2% degli italiani è convinto che oggi sia facile cadere in basso da una classe sociale allaltra. In particolare, il capitombolo sociale è ritenuto facile dal 69,3% dei millennials, dal 67,6% dei baby boomers e dal 63,4% degli anziani. Il 65,4% delle persone che si autodefiniscono ceto medio considera la caduta in basso facile, così come il 67,5% della classe lavoratrice, ma anche il 62,1% dei benestanti.. Ascesa sociale, missione impossibile. L84,7% degli italiani ritiene che oggi sia difficile salire nella scala sociale (per il 52,2% è «molto» difficile). In particolare, è difficile per l87,3% dei giovani (per il 52,5% è «molto» difficile), per l85,7% dei baby boomers (per il 53,2% è «molto» difficile), per il 78,8% dei longevi (per il 49,5% è «molto» difficile). Siamo una società di persone convinte di avere sulla testa tetti insuperabili e sotto i piedi pavimenti friabili. Ritengono molto facile salire nella ...
Basso Medioevo dallanno Mille al 1350 circa: società post-feudale, comunale e urbana, costituzione di Stati nazionali (Francia, Inghilterra, Spagna) costituzione di Stati-signorie (Italia), nasce lo spirito borghese individualistico, produttivo, autonomistico, la nascita della borghesia implica una rivoluzione culturale ed economica, la borghesia è una classe sociale attenta alla produzione dei beni e allincremento della ricchezza,…
www.democraziacercasi.blogspot.it Possiamo ancora parlare di democrazia in Italia? Mutamenti imponenti hanno svuotato gli strumenti della partecipazione popolare, favorendo una forma neobonapartistica e ipermediatica di potere carismatico e spingendo molti cittadini nel limbo dellastensionismo o nellimbuto di una protesta rabbiosa e inefficace. Al tempo stesso, in nome dellemergenza economica permanente e della governabilità, gli spazi di riflessione pubblica e confronto sono stati sacrificati al primato di un decisionismo improvvisato. Dietro questi cambiamenti cè però un più corposo processo materiale che dalla fine degli anni Settanta ha minato le fondamenta stesse della democrazia: il riequilibrio dei rapporti di forza tra le classi sociali, che nel dopoguerra aveva consentito la costruzione del Welfare, ha lasciato il campo ad una riscossa dei ceti proprietari che nel nostro paese come in tutto lOccidente ha portato ad una redistribuzione verso lalto della ricchezza nazionale, ...