Abstract: Signatory countries of Kyoto Protocol are engaged in carrying out national inventories to quantify greenhouse gas emission and potentiality of C sinks. Forests represent the terrestrial ecosystem with the highest C sequestration capacity taking up CO2 from the atmosphere and fixing it in vegetal biomass through photosynthesis process; C stocks can be divided in aboveground and belowground ones. In inventorial processes, root biomass is empirically extrapolated from aboveground biomass using a 0.2 factor, which underestimate the real value. Some authors suggest that total underground C allocation can be assessed from the difference between annual respiration rate and litter fall. Belowground biomass can be divided in permanent biomass (structural roots) and temporary one (fine roots). Models allow a valuation of structural roots biomass from stand dendrometrical characteristics. Literature reveals that underground biomass, as fine roots than structural ones, highly varies with local conditions.
caldaia,caldaie,biomasse,biomassa,caldaia biomassa,caldaie a biomassa,caldaia a biomassa prezzi,caldaia a biomassa per appartamento
caldaia,caldaie,biomasse,biomassa,caldaia biomassa,caldaie a biomassa,caldaia a biomassa prezzi,caldaia a biomassa per appartamento
Presso il Centro di ricerca sulle biomasse, attivo presso lUniversità di Perugia, è possibile frequentare il dottorato di ricerca in Ingegneria Energetica. Caratteristica di questo importante percorso accademico è lanalisi e la ricerca di sempre più nuove tecniche e metodi legati allefficienza ed alluso razionale dellenergia, tramite la sostituzione delle fonti tradizionali, con quelle rinnovabili, anzi con una risorsa che rientra nel campo delle energie rinnovabili, ma che è ancora poco conosciuta rispetto ai notissimi eolico e fotovoltaico.. Stiamo parlando della biomassa, cioè gli scarti della produzione e lavorazione di prodotti agricoli , sia residui da allevamento, tipo i liquami, che da lavorazione vegetale. Da questi scarti, che andranno a formare la biomassa, sarà possibile ricavare energia pulita, cioè fonti che emettono zolfo e ossidi di azoto in misura di parecchio inferiore ai combustibili fossili. In realtà la biomassa, può essere ulteriormente classificata in biogas ...
Abstract: The main purpose of this research was to analyse the effects of stand structure on biomass allocation and on the accurancy of estimation models for volume and aboveground biomass of Italian stone pine (Pinus pinea L.). Although the species is widely distributed on Mediterranean coasts, few studies on forest biomass estimation have focused on pinewoods. The research was carried out in the Castelfusanos pinewood (Rome) and concerned the two most common structural types: (a) 50 years-old pinewood originated by broadcast seeding; and (b) 62 years-old pinewood originated by partial seeding alternating worked strips to firm strips. Some 83 sample trees were selected for stem volume estimation and a subset of 32 trees used to quantify the total epigeous biomass, the wooden biomass compartment, including stem and big branches (diameter | 3 cm) and the photosynthetic biomass, including thin branches (diameter | 3 cm) and needles. Collected data were used to elaborate allometric relations for stem
Ingegneria meccanica Co., srl di Jiangsu Liangyou International è uno dei principali produttori di raffreddamento biomassa Cina e fornitori, non esitare a biomassa a buon mercato allingrosso macchina più fresco, per raffreddamento, raffreddamento macchina, impianti di raffreddamento di biomassa, legno più fresco, biomassa biomassa mulino dalla nostra fabbrica di raffreddamento.
Si terrà domani, martedì 27 novembre, alla Sala Conferenze della Confindustria, a Perugia, il convegno "Lenergia da biomasse: i modelli scandinavi", organizzato dallIce in collaborazione con la Regione Umbria, il Ministero del Commercio internazionale e il "Crb" (Centro ricerche biomasse di Perugia). Obiettivi dellincontro: offrire gli strumenti necessari per lavvio e la gestione di modelli di produzione di energia da biomasse, funzionanti ed economicamente vantaggiosi, promuovendo lavvio di collaborazioni industriali e scambi tecnologici tra le industrie scandinave del settore e lItalia. La conferenza rappresenta la seconda fase del "Progetto Biomasse" realizzato dall"Ice" e segue una missione realizzata a maggio 2007 in Svezia e in Finlandia, che ha permesso a sette aziende umbre, accompagnate da una delegazione del "Centro di ricerca sulle biomasse" di Perugia, di conoscere le tecnologie ed i processi industriali, consolidati ormai da molti anni in questi Paesi. I promotori ...
Dal 18 febbraio 2013 sono cominciate le lezioni del corso di Biomasse energetiche presso il Dipartimento D3A dellUniversità Politecnica delle Marche. Il corso, proposto nellambito della laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio, affronta una serie di aspetti relativi allutilizzo delle biomasse per la produzione di energia rinnovabile ...
No biomassa a Novaledo: è chiaro il messaggio scritto su delle lenzuola che hanno fatto la loro comparsa questa mattina su alcuni cavalcavia della statale 47 della vVlsugana, da Borgo a Pergine. Gli ignoti che li hanno appesi hanno voluto manifestare la propria contrarietà allimpianto di combustione a biomassa, la cui realizzazione è prevista entro il 2016. Limpianto servirà ad alimentare il locale stabilimento della ditta Menz&Gasser, che ha creato la società Novaledo Energia per la gestione della centrale a biomassa.. Si prevede che limpianto possa arrivare a bruciare 18mila tonnellate allanno di materia organica, il 70% circa costituito da cippati ed altri prodotti di scarto della vicina segheria, ed il restante 30% costituito da Herbal Corps, un particolare tipo di pianta, brevettato, specifico per questo tipo di impianti. la paura dei residenti è che larrivo di questo impianto, attivo praticamente tutti i giorni dellanno, possa peggiorare di molto la qualità dellaria già ...
La bioplastica ottenuta da biomasse cellulosiche, come la silvicoltura o la raccolta di rifiuti, offre un modo intelligente e alternativo di utilizzare la biomassa per essere trasformata in biocarburanti. Per ettaro di colture o per quantità di biomassa, la bioplastica cellulosica compenserebbe più petrolio ed emissioni di gas serra rispetto ai biocarburanti ottenuti dalla stessa biomassa. La maggior parte di questa prossima generazione bioplastica, si affida non più sugli amidi o sugli zuccheri facilmente estraibili come quelli trovati in mais o nella canna da zucchero, ma sarebbero costituiti da una interessante gamma di materie prime, ma la ricerca è ancora in una fase precoce. Tuttavia, gli ingegneri tedeschi del Fraunhofer Institute hanno già aggiunto una nuova materia prima per la bioplastica, mostrando il prodotto finale che già è pronto per il mercato: lArboform.
Ciao a tutti ed eccomi a commentare il secondo articolo apparso in "CARTA BIANCA news" a pag. 7 dal titolo: "Viaggio nelle biomasse prima puntata: Alla scoperta degli impianti di energie alternative".. Larticolo è scritto dal Sig. Nicola Vallese al quale devo solo fare qualche appunto:. Ma di quali biomasse sta parlando? Dallarticolo si evince che stia parlando delle biomasse che vogliamo anche noi ma che non sono quelle che si stanno insediando nel nostro territorio a nostra insaputa.. Infatti quando asserisce che, e trascrivo testuali parole:" La direttiva 28 del 2009 del Consiglio europeo indica le biomasse come"la funzione biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui di origine biologica provenienti dalla agricoltura (comprendente sostanze vegetali e animali), dalla silvicoltura e dalle industrie connesse, comprese la pesca e lacquacoltura, nonchè la parte biodegradabile dei rifiuti industriali e urbani". Generalmente si tratta quindi di scarti dellagricoltura, dellallevamento e ...
Dopo 11 anni dallo sciagurato intervento dellamministrazione di destra di Pontinia di interesse verso la centrale a biomasse di Mazzocchio, si torna a parlare del temuto inquinamento delle emissioni cancerogene della centrale da 20 MW. La stessa società proponente ha ammesso che la tecnologia nel frattempo è migliorata, così come che non ci sono le biomasse necessarie nel raggio di 70 km da Pontinia e che a loro conviene importare il legno dal Sud America con le navi. Anche il proliferare senza controllo di centrali inquinanti a biomasse e biogas che stanno cambiando la provincia e le campagne in modo irrimediabile imporrebbe un ripensamento del progetto. La provincia di Latina e la Regione Lazio hanno evidenziato il mancato rispetto del progetto alle norme in materia di tutela dellaria, dellacqua e del suolo. Ma la minaccia continua ad aleggiare per gli abitanti di Pontinia, Sonnino, Priverno e Terracina che potrebbero ricevere il peso delle emissioni cancerogene. La provincia di Latina ...
Allingrosso Impianto Elettrico Di Biomassa dalla Cina, bisogno di trovare economici Impianto Elettrico Di Biomassa come il prezzo basso, ma i principali produttori. Basta trovare marchi di alta qualità su Impianto Elettrico Di Biomassa prodotti della fabbrica, è possibile anche feedback su ciò che si vuole, inizia a risparmiare ed esplorare il nostro Impianto Elettrico Di Biomassa, cill vi risponderà in veloce ...
Casa piccola? Su DALANI MAGAZINE vi raccontiamo come rendere più ampio un ambiente di casa con 10 piccole idee. Colori, decorazioni e tanto design!
Per quanto riguarda luso delle colture agricole per la produzione di biocarburanti, si impone anche una riflessione sulla dimensione etica della cosa. È paradossale (finanche ridicolo) parlare di lotta alla fame nel mondo quando Europa e Usa destinano al macero enormi quantità della loro produzione agricola (negli Usa si bruciano il quaranta-cinquanta per cento del mais e il trenta-quaranta per cento della soia, nellUe si prevede di arrivare a usare il dodici per cento della terra agricola per la produzione di biocarburanti, oltre che aumentare la biomassa importata). Oltretutto quando tra Europa e Usa si contano un centinaio di milioni di persone che vivono in povertà e che non riescono ad alimentarsi adeguatamente.. Benché la biomassa sia usata da tempo immemore dalluomo quale vettore energetico, un conto è usare la legna reperita nei dintorni della casa per il fuoco domestico, tuttaltra cosa pensare di usare la biomassa per alimentare le nostre società industriali. Le nostre ...
Biomasse e biocarburantiValorizzazione delle biomasse per soddisfare la domanda crescente di energia in tutto il mondoLenergia da biomasse è prodotta ut...
Molteplici sono i motivi della nostra perplessità, anche e soprattutto per la location di tale nuova fonte di emissione: la Valsugana, zona già fortemente compromessa dalla presenza di siti inquinanti quali lacciaieria di Borgo, solo per citarne un esempio. La centrale a biomassa che lazienda vuole realizzare non è esente da emissioni tossiche e pericolose; con il concetto di biomassa si vuole far passare lidea che,bruciando residui del ciclo del legno come parrebbe nelle intenzioni dichiarate dallazienda stessa, limpatto ambientale sia praticamente nullo. Ebbene, ciò è assolutamente falso e fuorviante. Qualsiasi combustione produce diossine e residui di microparticelle che interagiscono con la qualità dellaria che TUTTI respiriamo. Il problema, poi, si pone anche sotto un altro aspetto, molto più sottile; qualora il combustibile definito "biomassa" sia di natura diversa da quello dichiarato finora, cioè di origini vegetali, si avrebbe un ulteriore decadimento della qualità ...
Ora mi chiedo, quando si va a valutare limpatto ambientale di un termovalorizzatore a biomasse si tiene conto adeguatamente dei punti su-descritti? E cioè se per far funzionare un impianto a biomasse occorre bruciare tonnellate e tonnellate di vegetali si devono valutare attentamente le possibili conseguenze. Appare subito chiaro che in parte le biomasse da bruciare saranno coltivate appositamente. Quindi intere zone potranno essere "messe" a pioppi (per fare un esempio) e questo che impatto ha? Sulle risorse idriche (bisogneranno di acqua per crescere! O no?), sulla fauna e microfauna, sulla flora, sul patrimonio agro-alimentare, sul paesaggio. Oppure dato che abbiamo sprecato così tanto territorio ora due pioppi ci fanno un baffo? Centinaia di ettari agricoli sono stati usati per i nuovi insediamenti urbani (LAquila 2), ora dobbiamo ancora pagare altri prezzi? Mi direte ma sono prezzi "verdi". E no!! Il nostro patrimonio agricolo, paesaggistico, rurale, selvaggio, non può ancora essere ...
Titoli di efficienza energetica per ottimizzare i consumi energetici,questa la proposta di Innovatec al settore della florovivaistica, del comparto ortofrutticolo e della serricoltura. Loperazione prevede listallazione e luso, in commodato gratuito per 5 anni, di caldaie a biomassa (pellet, cippato) per il riscaldamento del sistema serra, in sostituzione o come integrazione alle caldaie esistenti.. Il serricoltore dovrà provvedere al solo onere della biomassa. Per ripagarsi dellinvestimento infatti lazienda tratterrà i Titoli di Efficienza Energetica erogati per lintervento. Al termine dei 5 anni la caldaia sarà ceduta a titolo gratuito al proprietario della serra.. Con tale soluzione è stato valutato un risparmio di circa il 50% del costo dellenergia, diminuire le emissioni in atmosfera e, grazie alle nuove tecnologie impiegate, sarà possibile persino utilizzare la biomassa autoprodotta con certificazione di qualità, o in alternativa acquistare il nuovo combustibile dalla stessa ...
LArea della ricerca del Cnr di Montelibretti (Roma) ha ospitato il convegno Tecnologia Hyst: dalle biomasse alimenti ed energia sostenibile. Lincontro, introdotto dal responsabile dellarea Renzo Simonetti, è servito a presentare una tecnologia - attualmente commercializzata dalla società Biohyst - che promette di conciliare necessità alimentari ed energetiche a partire dalla trasformazione di molte biomasse, tra cui scarti e sottoprodotti agricoli. Hyst, acronimo per hypercritical separation technology, è basata su un processo di disgregazione delle strutture vegetali delle biomasse mediante urti reciproci delle parti allinterno di una corrente daria, con un impatto ambientale che i progettisti dichiarano nullo.. "Con Hyst potremmo produrre biometano a prezzi estremamente bassi, circa 0,6 euro a litro di benzina equivalente", ha spiegato Paolo DellOmo, del dipartimento di Ingegneria astronautica, elettrica ed energetica dellUniversità La Sapienza di Roma, tra i relatori del ...
Noi siamo in un contesto molto difficile: non abbiamo regole. È una situazione davvero ridicola quella in cui ci troviamo riguardo il tema delle energie ". Lo ha dichiarato il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola intervenendo al Convegno "Obiettivo Energia 2020: quali protagonisti" presso la Sala Alloro dello Spazio 10 della Fiera del Levante. " Io - ha proseguito Vendola - sono personalmente contro il ciclo delle biomasse quando si tratti di un grande ciclo industriale, perché il tema segnalato anche dalle Nazioni Unite è quello della spoliazione della vegetazione africana. Mentre, penso che le biomasse, attraverso centrali di piccolissima taglia, possano essere uno strumento utile per lauto-produzione e lauto-consumo di energia nelle campagne. Ma con chi discuto di questo? Qui in Puglia abbiamo fatto una normativa in cui è scritto che il 40% della materia prima per una centrale a biomasse deve essere reperita nel raggio di 70 km rispetto a dove è collocata la centrale, per ...
Presentiamo un interessante iniziativa che si è tenuta qualche giorno fa presso lazienda agricola Carlo Mastronardi di Gavignano (Roma), la dimostrazione del primo taglio di pioppo SRF (Short Rotation Forestry). Liniziativa -dopo linterdizione alle coltivazioni tradizionali lungo il fiume Sacco- vuole rilanciare forme alternative di coltivazioni agricole destinate alla produzione di energia pulita, sia elettrica che termica.
A meno di un anno dalla sua nascita, il Comitato Energia da Biomasse Solide - costituitosi per far fronte alla contingenza del nuovo Decreto Fonti Energetiche Rinnovabili (FER), che avrebbe penalizzato fortemente il settore, e ancora in attesa di pubblicazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico - consolida il suo percorso e diventa Associazione. La sigla del nuovo statuto è avvenuta alla presenza dei soci fondatori: Biolevano, Biomasse Italia, Biomasse Crotone, Bonollo Energia, C&T, Fusine Energia, San Marco Bioenergie, Serravalle Energy, Sardinia Bio Energy e Zignago Power.. Simone Tonon, già portavoce del Comitato, è stato eletto allunanimità Presidente dellAssociazione EBS. Con lui faranno parte del Consiglio direttivo anche Bruno Fisi, eletto Vice Presidente, Andrea Bigai, Segretario e Tesoriere, Luigi Galloppa e Antonio Di Cosimo. Scopo dellAssociazione EBS è rappresentare, in maniera ancora più incisiva, un vero e proprio settore industriale che genera molteplici ...
La Francia sta delineando una strategia nazionale in tema di biomasse.Il Ministero dellAmbiente, come riporta il sito Environnement-magazine ha organizzato una consultazione pubblica, aperta fino al 23 di maggio, relativa a un progetto di decreto che affronta la questione della strategia nazionale di mobilizzazione delle biomasse (SNMB) e dei programmi regionali relativi a questa fonte di energia (SRB). Il tema dello sviluppo delle biomasse, in Francia seconde solo allenergia idroelettrica, e dellattuazione di strategie specifiche per regolare limpiego di questa fonte energetica erano già citate nella legge del 17 agosto del 2015. Nel testo veniva inoltre fatto riferimento alla fornitura di attrezzature da impiegare nella produzione di energia (di riscaldamento domestico a legna, industriale e dei servizi della caldaia collettivo e unità di cogenerazione). In generale quando si parla di biomasse si fa riferimento a un settore articolato e complesso, come sottolinea il Ministero ...
Biomasse, punto centrale per lo sviluppo delle rinnovabili, pone domande sulla sostenibilità della produzione di tale risorsa. Progetti per la produzione di energia da biomassa partirebbero dallanalisi di quanto e quale biomassa si può produrre in loco
La soluzione a norma di legge per impedire la costruzione di centrali termoelettriche (biomasse incluse) esiste ed è stata praticata in altre città. La offriamo al Sindaci coraggiosi su un piatto dargento.. Le Centrali Termoelettriche (anche quelle a biomassa!) sono classificate INDUSTRIE INSALUBRI di prima classe (dannose per la salute pubblica) che devono essere localizzate lontano dalle abitazioni (D.M. 05/09/94, elenco di cui allart. 216 del Testo unico delle leggi sanitarie n.1265/34.). La costruzione di un impianto a biomassa implica necessariamente un peggioramento della qualità dellaria, in contrasto quindi con la normativa europea sul "Mantenimento o miglioramento della qualità dellaria" (Decreto Legislativo 155/2010 - 2008/50/CE). Il Sindaco per legge ha il dovere di disporre un Regolamento di Igiene del Comune, (art. 216 e 217 del R.D. 27 luglio 1934 n.1265) e per legge ha la possibilità e la responsabilità di rivedere e aggiornare il Regolamento di Igiene e Sanità pubblica ...
Energie alternative: Biomasse, scopri cosa sono e quali sono i vantaggi dell energia ricavata dalle biomasse. Climart Civitanova Marche
Obiettivi Rivedere le basi dei sistemi di riscaldamento a biomassa Illustrare gli aspetti chiave per lanalisi di progetti di riscaldamento a biomassa Presentare il modello RETScreen® per lanalisi di progetti di riscaldamento a biomassa
Nel documento si legge che la penetrazione delle biomasse sul mercato energetico procede con lentezza e che difficilmente sarà raggiunto lobiettivo che lEuropa stessa si è posta per il 2012.La causa di ciò è da ricercarsi nelleccessiva frammentazione del mercato legato alle biomasse.
Le 500 centrali, secondo ammissioni ufficiali di Arpa Lombardia, non rispettano i limiti di legge delle emissioni in atmosfera di inquinanti (NOx e CO). Si susseguono episodi di inquinamento delle acque superficiali attribuibili a centrali a biogas e si teme che esse, con lo spargimento selvaggio di enormi quantità di digestati ricchissimi di ammoniana, inquinino pesantemente anche le falde. Sono molti i motivi che spingono i comitati no biogas (e no biomasse in genere) a recarsi ad Assisi domenica 18 maggio per unire la loro voce a quella dei comitati delle altre regioni. Tra questi - continua la nota - la mai chiarita operazione "aflatossine" con la quale la Regione Lombardia favorì lo smaltimento del mais contaminato da aflatossine cancerogene della campagna 2012. I comitati sono decisi ad andare a fondo su questa vicenda che getta una luce inquietante sul ruolo dei 500 biodigestori quali ricettacoli di ogni rifiuto (anche tossico) e hanno pronte delle iniziative legali che verranno ad ...
La produzione di energia elettrica attraverso limpiego di reflui, biomasse agricole e sottoprodotti ha rappresentato per le aziende agricole, soprattutto a vocazione zootecnica, lopportunità di diversificare lattività produttiva, creando reddito e nuovi posti di lavoro, valorizzando in questo modo i residui di lavorazione a fini energetici. Biogas per presidiare il territorio significa secondo la filosofia FIPER impianti realizzati in base alla disponibilità di biomasse presenti in azienda (reflui zootecnici, sottoprodotti, granella, ect) e di terreni per la valorizzazione agronomica del digestato. ...
Un impianto a biomasse è una centrale che produce energia ricavabile dalle biomasse, convertendola e in metano, attraverso un processo di digestione anaerobica.. La digestione anaerobica (o fermentazione metanica) è un processo biologico attraverso il quale la degradazione della sostanza agricola, avviene attraverso colture batteriche naturali e spontanee che operano in assenza di ossigeno.. Il risultato di questo processo è la formazione di una miscela di gas, denominata Biogas, costituita principalmente da metano e anidride carbonica in percentuale variabile, ma tale da permettere il suo utilizzo come propellente per un motore che genera energia elettrica in continuo. Alla creazione di energia elettrica si affiancano la produzione di energia termica e di digestato, ovvero il prodotto esausto al termine del processo, che è utilizzato in agricoltura come ammendante.. ...
Le biomasse di scarto derivanti dai processi produttivi agro-alimentari, rappresentano spesso un problema in termini di costi e metodologie di smaltimento, data anche la quantità che ne viene prodotta annualmente da tutte le filiere alimentari (vinificazione, lavorazione pomodori, semi oleaginosi, ecc…). Questi sottoprodotti, dopo i trattamenti subiti, sono tuttavia ancora ricchi di sostanze di interesse, dallelevato valore aggiunto, quali polifenoli (PF) e altre sostanze derivanti dal metabolismo delle piante, non estratte o degradate nella fase produttiva. Tra queste biomasse è certamente significativa la vinaccia duva (residuo della vinificazione costituito da semi, polpa e bucce), considerando che lItalia risulta tra i primi produttori mondiali di vino. Secondo dati di letteratura viene prodotto 1 kg di vinaccia ogni 6 L di vino, sottolineando la rilevanza che lo scarto assume. I PF sono sostanze antiossidanti presenti in grande quantità e varietà nel mondo vegetale (esistono circa ...
Nel rapporto "Gli impatti energetici e ambientali dei combustibili nel settore residenziale", lAgenzia nazionale per le nuove tecnologie, lenergia e lo sviluppo economico sostenibile ipotizzando vari scenari energetici al 2030 - quello a legislazione vigente, quello a "biomassa costante" (consumo non superiore alle stime Istat 2014) e quello "decarbonizzazione" - ha sottolineato che in tutti i casi i miglioramenti tecnologici riducono le emissioni di inquinanti come il particolato ma le riduzioni sono minori quando aumenta luso di biomassa legnosa nel settore residenziale.. ...
La grande discriminante è nella finalità delle centrali a biomasse: se, come ad esempio in Alto Adige, sono indirizzate alla produzione di calore per alimentare il teleriscaldamento, allora anche gli esperti del comitato le ritengono «virtuose. Ma in quel territorio sono quasi tutte sorte per iniziativa e sotto controllo degli enti pubblici, che non si pongono lobiettivo del business economico. Per fare affari, invece, bisogna produrre energia elettrica. E, per farlo, occorre bruciare il cippato a temperature molto più alte: «Emettendo, in questo caso, polveri più sottili e decisamente più pericolose per la salute», ha sintetizzato il medico Tullio Guazzotti: «Malgrado le centrali a biomasse abbiano un sistema di doppio filtraggio - meccanico ed elettrostatico - esso non può trattenere le parti solide più fini. E le conseguenze, vista anche la conformazione della valle, si rifletterebbero sulla qualità dellaria dellintera zona»UN PROBLEMA DI VALLE - Secondo il comitato, dunque, ...
Parma, 20 feb. - Contro le centrali a biomasse di grossa taglia, come quelle che si vogliono installare a Trecasali, San Secondo e a Paradigna, perché bruciare cippato di legna, sorgo erbaceo o scarti di macellazioni animali è gravemente inquinante; e contro le piccole centrali a cippato, inquinanti e antieconomiche. E la posizione della Rete Ambiente Parma, che raccoglie comitati e associazioni del territorio, contraria a tutte le centrali a biomasse che inceneriscono, a tutela della salute e dei prodotti dellagroalimentare che hanno reso la provincia di Parma, la cosiddetta "Food Valley", famosa in tutto il mondo.. Per Giuliano Serioli della Rete, è "grave che ci sia la possibilità che il digestato, sia che esso sia derivato da insilato di mais, col pericolo che contenga clostridi, o derivato da deiezioni animali ad elevato contenuto di ammoniaca, sia soggetto a spandimento in quantita industriali nei campi, con effetti pregiudizievoli per i coltivi e la Dop del Parmigiano ...
Una nota dellassociazione Sos Democrazia di Ribera.. Mercoledì 27 ottobre scorso il Consiglio Comunale di Ribera ha discusso una mozione presentata dal consigliere comunale Giovanni Di Caro in cui si chiedeva di esprimere pubblicamente e solennemente la propria contrarietà alla costruzione della Centrale a Biomassa liquida in contrada Castellana a Ribera.. La mozione è stata alla fine approvata con 15 voti favorevoli, 3 contrari (Ragusa, Oliveri e Dinghile tutti dellMPA) e 2 consiglieri assenti (Brisciana e Catanzaro).. Segue la mozione proposta dal Consigliere Comunale Giovanni Di Caro.. «Premesso che con Decreto della Regione Sicilia è stata autorizzata la costruzione di un impianto per la produzione di energia elettrica e delle opere connesse,della potenza di 18,118 mwt e della potenza elettrica di 8,794mwe, alimentato da biomassa (olio vegetale);che lintero iter procedimentale,che ha portato allemissione del suddetto decreto, si è svolto senza che la comunità cittadina ne abbia ...
Lenergia contenuta nelle biomasse può essere convertita adottando processi termochimica, biologici o fisici. La pirolisi è un processo, pur ancora in fase sperimentale, che consente di ricavare dalla biomassa iniziale, sottoposta ad elevate temperature (500 - 700 gradi centigradi) e in assenza di ossigeno un mix di gas, olio combustibile e carbone in percentuali dipendenti…
Sono disponibili più tecnologie per utilizzare le biomasse a fini energetici; la più semplice è la combustione diretta. Biomasse possono essere convertite anche tramite processi biochimici (
Per tranquillizzare i contrari e gli ambientalisti, continua dicendo di utilizzare biomasse legnose di natura vergine provenienti dalla manutenzione del verde e dalle isole ecologiche nel nostro territorio. Questo materiale viene vagliato e una parte viene avviata al compostaggio, mentre ceppaie, radici e la parte più legnosa è destinata a fare da biomassa.. Naturalmente il Comitato contro la Centrale non ha reagito molto bene, soprattutto in seguito allapertura in anticipo, accusa lazienda di non aver aspettato i risultati dei controlli fatti dallArpa sullaria, controlli che hanno implicato anche il lavoro della Polizia locale, avvertita da alcuni cittadini di cappe di cattivi odori in zona Moie e Outlet ...
Le biomasse sono ecologiche? Dopo mesi di tentennamenti, lEuropa ha imboccato la facile scorciatoia: i criteri di sostenibilità per le biomasse solide e gassose nella produzione di energia saranno delegati agli Stati membri, cui sarà affidato il compito di adottare standard volontari. Questa decisione avrà un forte impatto sullItalia, il più grande importatore mondiale…
Boldrin Group BIOMASSA O GAS? DOMANDA ALLA QUALE POTREMMO TROVARCI DI FRONTE. LA BIOMASSA, OLTRE A FARE MENO MALE AL CLIMA, POTREBBE RIVELARSI ANCHE UNA SCELTA ECONOMICAMENTE
Trova fabbricanti e fornitori professionali di bruciatori a biomassa ambientale per essiccatore, in termini ambientali, risparmio energetico, risparmio, non inquinamento e alta efficienza. È disponibile anche un bruciatore di biomassa ambientale personalizzato per essiccatore.
Il Laboratorio Biomasse sarà presente giovedì 8 novembre ad EIMA International 2012, presso la fiera di Bologna, partecipado al seminario "Pellet da biomasse agro-forestali (Agripellet ...
Certificazioni di qualità delle Biomasse. Supporto tecnico e amministrativo alla vendita e allacquisto delle biomasse legnose e cippato.
La CEA, insieme ad ATENA Scarl, ha presentato un progetto dal titolo "Sistemi innovativi e tecnologie ad alta efficienza per la poligenerazione FCLab" che è stato oggetto, nel 2014, di un finanziamento da parte del MIUR. Nellambito del progetto, la CEA sta lavorando allo "Sviluppo di Bio-tecnologie di conversione per la valorizzazione delle biomasse basate su MFC". Uno degli aspetti più interessanti della ricerca è la possibilità, tramite digestione anaerobica delle biomasse, di produrre energia da celle a combustibile microbiche (MFC) che permettono tramite lausilio di determinati microrganismi, di convertire lenergia chimica del substrato in energia elettrica a basso costo e rinnovabile. Da un punto di vista elettrochimico, queste funzionano come una "batteria" ai cui poli sono disposti anodo e catodo, avvolti da biofilm microbico elettroattivo, in grado di catalizzare il passaggio di elettroni da una parte allaltra della cella. Attualmente le MFC sono soluzioni da laboratorio, con ...
Firmato il decreto che inserisce taluni grassi di origine animale nellelenco delle biomasse a uso combustibile. In particolare, il testo prevede che...
La casa ecologica prefabbricata: le informazioni di base, le caratteristiche principali e i consigli pratici per non fare i soliti errori
Via libera per i prossimi 15 anni espresso, per competenza, dalla Citt metropolitana che si fatta beffe del parere negativo espresso dal Comune di Rivarolo
Tutti le notizie e gli ultimi aggiornamenti su disegno di legge C. 337 Disposizioni per incentivare la produzione e limpiego di biocarburanti derivanti da biomasse