La relazione della ricerca archeologica con lantropologia culturale (e fisica), ha dato origine a vari approcci, tra essi contraddittori o complementari, secondo i punti di vista dei vari studiosi che si sono succeduti e tuttora si succedono nel dibattito archeo-metodologico e teorico, animato (se non iniziato) a partire dagli anni 1960, per lesplicitazione di metodi e finalità della ricerca, e per migliorare la capacità dellarcheologia di spiegare e interpretare le società del passato (e del presente). Tra questi si contano larcheologia processuale, larcheologia post-processuale, larcheologia marxista, la Gender Archaeology, larcheologia neo-evoluzionista, larcheologia cognitiva. Negli anni sessanta si sviluppò, in particolare negli Stati Uniti la cosiddetta archeologia processuale o nuova archeologia (processual archaeology o new archaeology, soprattutto in ambito preistorico e protostorico), che ambiva a collocare larcheologia tra le scienze esatte attraverso lelaborazione ...
La relazione della ricerca archeologica con lantropologia culturale (e fisica), ha dato origine a vari approcci, tra essi contraddittori o complementari, secondo i punti di vista dei vari studiosi che si sono succeduti e tuttora si succedono nel dibattito archeo-metodologico e teorico, animato (se non iniziato) a partire dagli anni 1960, per lesplicitazione di metodi e finalità della ricerca, e per migliorare la capacità dellarcheologia di spiegare e interpretare le società del passato (e del presente). Tra questi si contano larcheologia processuale, larcheologia post-processuale, larcheologia marxista, la Gender Archaeology, larcheologia neo-evoluzionista, larcheologia cognitiva. Negli anni sessanta si sviluppò, in particolare negli Stati Uniti la cosiddetta archeologia processuale o nuova archeologia (processual archaeology o new archaeology, soprattutto in ambito preistorico e protostorico), che ambiva a collocare larcheologia tra le scienze esatte attraverso lelaborazione ...
eventi di archeologia, eventi di preistoria, attivit di laboratorio nei musei, laboratorio nei musei, laboratorio di archeologia nei musei, notti dellarcheologia, notti nei musei, manifestazioni parchi, laboratori elementari, laboratori medie, Laboratorio di archeologia, laboratorio di archeologia sperimentale, archeologia sperimentale, corsi di archeologia sperimentale, stage di archeologia sperimentale, lavorazione della selce, pietra levigata, archeologia sperimentale, paleolitico, paleolitica, mesolitico, neolitico, propulsore, arco primitivo, ossidiana, selce, diaspro, fusione del bronzo, preistoria, caccia primitiva, gite scolastiche, vacanze scuola, campi archeologici, cercare selce, cercare ocra, cercare ossidiana, preistoria
LUnità Organizzativa di Sede (UOS) del DiSCi a Ravenna promuove e coordina la ricerca e la didattica nei campi dellArcheologia e della Ricerca storica, favorendo approcci scientifici e didattici multidisciplinari. La ricerca condotta dalla UOS di Ravenna fa parte di un più generale programma condotto dal DiSCi che riguarda la cd. Archeologia della città antica, che comprende numerosi ambiti di indagine, sempre collegati allo scavo archeologico: lo studio dellurbanistica delle città antiche, lo studio della cultura materiale, lanalisi degli aspetti figurativi e molto altro ancora. La UOS possiede anche una Biblioteca dedicata, con circa 20.000 volumi e 480 periodici.. Alla UOS afferiscono 12 professori e ricercatori con competenze nei seguenti settori: Archeologia preistorica e protostorica, Etruscologia, Archeologia greca, Archeologia romana, Archeologia tardo antica, Archeologia Medievale, Metodologia della ricerca archeologica, Storia greca e Storia romana, Epigrafia greca e ...
Presentazione mercoledì 18 ottobre ore 16.00 presso il Museo Archeologico Regionale. Diciotto iniziative pensate per scuole dellinfanzia, primarie e secondarie, diffuse tra il Parco Archeologico della Valle dei Templi, il Museo Archeologico Regionale Pietro Griffo, il sito archeologico di Eraclea Minoa e la Casa natale di Luigi Pirandello.. Tra le proposte, giornate nei panni di archeologi professionisti, sessioni di orienteering tra i templi, camminate tra le vie delle antiche Akragas e Agrigentum e momenti di improvvisazione teatrale su uno dei palcoscenici più antichi al mondo, a cura di Cooperativa Archeologia.. Una giornata nei panni di archeologi professionisti, orienteering tra i templi e improvvisazione teatrale su uno dei palcoscenici più antichi al mondo. Sono queste alcune tra le iniziative didattiche per le scuole che verranno presentate da Cooperativa Archeologia mercoledì 18 ottobre alle 16.00 presso il Museo Archeologico Regionale Pietro Griffo di Agrigento (contrada San ...
Si svolgerà dal 3 al 10 luglio prossimi il Campus archeologico del Mediterraneo, un evento ideato dalla Scuola di Specializzazione in beni archeologici di Matera e dallo Studio Archeologico Chora.. Linteressante ed educativa manifestazione si rivolge ai ragazzi di età compresa tra i 6 ed i 16 anni, che potranno partecipare a scavi archeologici, escursioni, laboratori didattici di archeologia sperimentale sulla ceramica, decorazione dei vasi nella preistoria, lavorazione della pietra con tecniche antiche, lavorazione della selce per la realizzazione di strumenti preistorici. Liniziativa offre la possibilità di conoscere larcheologia, la paleobotanica, lantropologia, larcheometallurgia, la topografia, la possibilità di visitare i laboratori di archeologia dellUniversità del Salento, escursioni, spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche, serate musicali ed altre interessanti esperienze.. ...
Larcheologia misteriosa, nota anche come fantarcheologia, criptoarcheologia, archeologia alternativa o pseudoarcheologia (in inglese pseudoarchaeology), è una sorta di archeologia pseudoscientifica che dà una interpretazione non scientifica di reperti archeologici o di presunti tali. Tutto ciò che non si conforma al metodo scientifico usato in archeologia è considerato pseudoarcheologia. Archeologia misteriosa o pseudoarcheologia sono termini generici riferiti a tutte quelle attività legate alla scienza del passato che giungono a conclusioni rigettate dalla comunità scientifica internazionale. Questo termine viene spesso associato con linvestigazione di teorie ardite, spesso non suffragate da prove e di conseguenza non accettate dallambiente accademico, come le pretese scoperte dellArca di Noè sul monte Ararat o lesistenza di antiche civiltà scomparse sviluppatesi in continenti perduti come Atlantide o Mu, lidea di contatti diretti tra le antiche civiltà egiziana e maya o come ...
News di Arkeomania, rivista italiana di archeologia riguardante in particolare la Sicilia archeologica: beni culturali, siti archeologici, itinerari turistici, scavi, templi, teatri, archeologia subacquea, antichit classiche, siti archeologici, itinerari turistici, beni culturali, musei, mostre, libri di archeologia, archaeology, scavi, beni archeologici, ricerche a portata di click
Se cerchi una Laurea Magistrale che apra nuove porte alla professione di archeologo, allora Siena è la scelta giusta. Da noi troverai un Corso di Laurea in Archeologia che è stato appena rinnovato per bilanciare la formazione storica con le tecnologie, per offrire nuove prospettive sul metodo archeologico, per costruire visioni inedite e sperimentali del passato con la ricerca archeologica.. Allora ti aspettiamo a Siena. Da noi larcheologia si fa sul campo!. Classe: LM-2 - Classe delle lauree magistrali in Archeologia. Durata: 2 anni. Crediti formativi: 120. ...
Rinvio esami Archeologia cristiana e medievale 1, Archeologia cristiana e medievale 2 e Metodologie dello scavo archeologico - Facoltà di Studi Umanistici - Università di Cagliari
Linsegnamento prenderà in esame i principali contenuti, strumenti e metodi utili alla conoscenza dellarcheologia del mondo classico, con particolare riferimento alle nuove prospettive della ricerca archeologica e ai principali contesti noti. Il primo modulo, muovendo dalla storia dellarcheologia greco-romana e dalla tradizione della percezione dellantico nella cultura europea medievale, moderna e contemporanea, si affronteranno, con lopportuna attenzione al dibattito attuale, le linee guida e le periodizzazioni dello sviluppo dellarte classica. Alle più tradizionali metodologie in termini di ricerca filologica e storico-artistica si integreranno quelle legate allo scavo stratigrafico, allarcheologia dei materiali, alle nuove tecnologie applicate ai beni culturali, alla ricognizione di superficie, allarcheologia preventiva. Il secondo modulo prenderà in esame la costruzione dei modelli insediativi come coefficienti di identità e consenso nel mondo greco-romano, con particolare ...
Archeologia e storia dellarte del vicino oriente antico Anno Accademico:2019/2020Docente:Loreto RomoloSettore Disciplinare:L-OR/05 - Archeologia e storia dellarte del vicino oriente anticoDOCENTE: (Prof. Romolo LORETO)INSEGNAMENTO/ATTIVITÀ: Archeologia e storia dellarte del Vicino Oriente antico (corso triennale)SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: (L-OR/05)CFU: (8, 12)CORSO DI STUDIO: AO-AFPARTIZIONAMENTO:TEACHING/ACTIVITY: Archaeology and Art History of the Ancient Near East (under-graduate)PREREQUISITI: nessunoPROPEDEUTICITÀEventuali propedeuticità sono indicate…
Nei percorsi 1), 2) e a) sono previste discipline storiche, con conoscenze specifiche nel campo della storia antica e medievale (Storia del Vicino Oriente antico, Epigrafia latina, Storia del commercio e della navigazione nel medioevo), metodologiche e scientifiche di stretto ambito archeologico (Archeologia dei paesaggi, Archeozoologia, Archeometria) o geografico, ma funzionali alla ricerca archeologica (Geografia dei paesaggi, Applicazioni GIS ai Beni Culturali), archeologiche (Paletnologia, Protostoria europea, Preistoria e protostoria della Sardegna, Archeologia del Vicino Oriente Antico, Etruscologia e antichità italiche, Archeologia e storia dellarte greca e romana, Archeologia tardoantica e altomedievale, Archeologia medievale e postmedievale), con percorsi, corrispondenti ai curricula, indirizzati allapprofondimento di differenti ambiti cronologici (Preistoria e protostoria, Età classica, Età tardoantica, medievale e post-medievale). A queste discipline si aggiungono materie di ...
Questa mattina a Paestum ha aperto ufficialmente i battenti la 18esima edizione della BORSA MEDITERRANEA DEL TURISMO ARCHEOLOGICO, il grande evento che fino a domenica 1 novembre animerà la città dei Templi. La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico è lunico Salone espositivo al mondo sul patrimonio archeologico e di ArcheoVirtual, linnovativa mostra internazionale di tecnologie multimediali, interattive e virtuali; è luogo di approfondimento e divulgazione di temi dedicati al turismo culturale e al patrimonio; è occasione di incontro per gli addetti ai lavori, per gli operatori turistici e culturali, per i viaggiatori, per gli appassionati; è opportunità di business nella suggestiva location del Museo Archeologico con tanti workshop.. 100 espositori, 20 paesi esteri coinvolti, 300 relatori per circa 50 conferenza, 120 operatori dellofferta. Numeri da capogiro per la Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico.. Questa mattina linaugurazione alla presenza di prestigiosi ospiti ...
I sistemi informativi geografici non sono una novità in archeologia. La natura spaziale dei dati archeologici è stata riconosciuta da più di un secolo, e larcheologia stessa è stata definita una disciplina spaziale da più di trentanni. Lo slancio nellutilizzo dei Sistemi Informativi Geografici allinterno della comunità archeologica è avvenuto nellultimo decennio come risultato dellimpellente necessità di archiviare, processare, analizzare le qualità spaziali di grosse quantità di dati archeologici e presentare i risultati in modo veloce ed efficiente. Mentre è piuttosto evidente che la comunità di utenti sia notevolmente cresciuta negli anni recenti, è altrettanto vero osservare che i sistemi informativi geografici siano ampiamente utilizzati nellarcheologia quantitativa e computazionale.. Ciò nonostante i GIS non sono ancora diventati parte integrante della ricerca archeologica; la ragione può risiedere nel fatto che ci sono pochi libri e pubblicazioni che spiegano in modo ...
Arkeomania, rivista italiana di archeologia riguardante la Sicilia e che tratta naturalmente della provincia di Trapani, provincia di Palermo, provincia di Agrigento, provincia di Siracusa, provincia di Ragusa, provincia di Enna, provincia di Catania, provincia di Messina, provincia di Caltanissetta oltre che di conservazione e valorizzazione beni culturali, scavi archeologici, storia romana, storia greca, itinerari turistici con guida, musei archeologici, universit archeologia, archeologia subacquea, turismo e vacanza in Sicilia, facolt di archeologia
Archeologia e storia dellarte dellIndia Anno Accademico:2019/2020Docente:Filigenzi AnnaSettore Disciplinare:L-OR/16 - ARCHEOLOGIA E STORIA DELLARTE DELLINDIA E DELLASIA CENTRALEDOCENTE: Prof.ssa Anna FILIGENZIINSEGNAMENTO/ATTIVITÀ: Archeologia e storia dellarte dellIndia (Corso triennale)SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE: L-OR/16CFU: 8, 12CORSO/I DI STUDIO: AO - AF - CPPARTIZIONAMENTO: Nessun partizionamentoTEACHING/ACTIVITY: Indian Art and Archaeology (under-graduate programme)PREREQUISITIIl corso non richiede conoscenze pregresse. Data la specifica…
Archeologia dellArchitettura, collezione dei volumi 1-10.. ARCHEOLOGIA DELLARCHITETTURA, fondata nel 1996 come supplemento di Archeologia Medievale, si è proposta come punto di rifermento delle differenti scuole di archeologia stratigrafica applicata alle architetture sviluppatesi presso alcuni dipartimenti universitari e centri di ricerca italiani, offrendo un tavolo di discussione per quanti, archeologi e restauratori, avevano adottato quel metodo allora innovativo. Gestita da un comitato di direzione e da una redazione interdisciplinare la rivista pubblica contributi innovativi negli aspetti teorico-metodologici e che offrano nuove prospettive di conoscenza sia per la storia dellarchitettura nelle sue varie declinazioni tecniche, economiche, sociali e ideologicoculturali, sia per le applicazioni della lettura archeologica degli edifici nel campo del restauro e della pianificazione urbanistica. La pubblicazione si articola in più sezioni: accanto ad una selezione di testi su un ...
Our online Archeologia tutors are here to help you. Search subject and level and find a great online Archeologia tutor today. Or perhaps you would like to offer Archeologia lessons online?
Archeologia e Beni Culturali Servizi e Lavori a Carbonara al Ticino | Trova su Virgilio gli indirizzi, i numeri di telefono ed informazioni di tutte le aziende e i professionisti per Archeologia e Beni Culturali Servizi e Lavori a Carbonara al Ticino. In questa pagina: Arche s.c. Beni Culturali | Als Agenzia Letteraria Santachiara s.a.s. di Roberto Santachiara | Gea Geologia Ecoambiente Archeologia | Kriterion Consulting s.a.s. di Negri Massimo & c. | Agorart Srl | Promuseum Italia Srl | Societa Lombarda di Archeologia S.r.l. | Ruggieri Antonello | Am Monteverdi | Nuova Choros S.n.c. | Infoarte Srl | Capitolo Metropolitano di Milano | Gb Style S.r.l. | Cooperativa Copat Human Inside | Dragotto Gabriele | Ghirardello Luciano | Gold Black Style | Tibet Art & Crafts di Choephel Tamding | Santoro Gerardo | Grimaldi Caterina
1) È necessario distinguere con cura da un lato larcheologo e dallaltro larcheologia e inoltre precisare che nessun archeologo ha il diritto di identificarsi con larcheologia. In realtà larcheologia non fa altro che registrare, incassare e mettere in cassaforte le dimostrazioni archeologiche, ma queste deve effettuarle solamente larcheologo. Ebbene, la mia tesi di fondo è che il nuraghe era un «edificio cerimoniale e polifunzionale di carattere e valore religioso ed insieme civico e sociale», entro e attorno al quale si svolgevano (in un clina di piena religiosità) tutte le funzioni comunitarie della tribù (nascite, pubertà, matrimoni, malattie, morti, paci o guerre, carestie, siccità, pestilenze degli uomini e del bestiame, sogni, aspettative future, in maniera particolare il rito della incubazione e quello connesso delloracolo. A mio giudizio dunque il nuraghe in pratica costituiva insieme la chiesa parrocchiale e la casa comunale della tribù. Ebbene su questa mia ...
Libri di Archeologia greca e romana classica. Acquista Libri di Archeologia greca e romana classica su Libreria Universitaria: oltre 8 milioni di libri a catalogo. Scopri Sconti e Spedizione con Corriere Gratuita! - Pagina 4
Libri di Archeologia greca e romana classica. Acquista Libri di Archeologia greca e romana classica su Libreria Universitaria: oltre 8 milioni di libri a catalogo. Scopri Sconti e Spedizione con Corriere Gratuita! - Pagina 30
Università degli Studi di Siena Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti Introduzione allo studio della ceramica in archeologia Siena 2007 A cura di: Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti,
Lauree Archeologia a Caserta. Scienze umane (altro). Scienze umane. Obiettivi formativi specifici I laureati nei corsi di laurea specialistica in Archeologia devono: possedere avanzate competenze scientifiche, teoriche, metodologiche ed operative relative al settore dellarcheologia e della storia dellarte antica e medievale; acquisire abilità nel
Larticolo presenta il progetto realizzato per il Museo Archeologico a Castel San Vincenzo (1999-2007), Isernia, ad opera di Susanna Ferrini ed Antonello Stella. Il progetto per il museo archeologico è risultato vincitore della gara di affidamento di incarico pubblico indetta dal Comune di Castel San Vincenzo ed è stato realizzato con fondi regionali e della Comunità Europea. Il Museo è dedicato allesposizione, allo studio e alla conservazione dei reperti archeologici provenienti dagli scavi dellAbbazia di San Vincenzo al Volturno, uno dei più importanti siti di archeologia medievale in Europa. Lidea progettuale è che lidea architettonica costituisca un tuttuno con lidea espositiva dello spazio interno, così stabilendo una forte continuità e corrispondenza tra lesterno e linterno delledificio. Nel livello inferiore , in parte incassato nel terreno, sono collocati i depositi e i laboratori di restauro visitabili, al piano superiore le sale espositive che si dispongono ad elica ...
Teatro, danza, letteratura, scienza, musica, fumetto, tecnologie, cinema. E altro ancora. Sono ben più di sette le muse che entreranno al Museo Archeologico di Napoli per il Festival MANN-Muse al Museo, progetto originale voluto dal direttore dellArcheologico Paolo Giulierini, con la direzione artistica di Andrea Laurenzi, in collaborazione con Luca Baldini e con la direzione tecnica e organizzativa di Officine della Cultura. Per sette giorni, dal 19 al 25 aprile, si alterneranno 50 ospiti, tra i quali Carmen Souza, Danilo Rea, Niccolò Fabi, Tosca, Erri De Luca, Ferzan Ozpetek, Giorgio Pasotti. Gli appuntamenti inizieranno la sera del 19 aprile, con il concerto di Ray Wilson nello splendido Salone della Meridiana. Ma gli incontri si svolgeranno lungo tutta la giornata, dalla mattina, dedicata alla letteratura, agli incontri con gli autori e agli spettacoli per ragazzi, fino alla sera, con i concerti di Peppe Servillo, Gino Paoli, Paolo Benvengù e Cristiano De André, che presenterà anche il ...
Contiene le relazioni presentate al Congresso sui sei temi proposti (Teoria e metodi dellarcheologia medievale; Città; Campagna; Luoghi di culto e sepolture; Produzione, commercio e consumo; Archeologia delle architetture), sintetiche schede relative ai poster e un saggio introduttivo di Riccardo Francovich sulle politiche di conservazione e valorizzazione del patrimonio archeologico.. ...
archeologia subacquea (153) speleologia subacquea (62) convegno (58) cavità artificiali (55) archeologia (43) conferenza (33) mostra (27) speleologia (24) speleologia urbana (21) relitti (18) video (16) libro (15) evento (14) museo (13) subacquea (13) albania (10) corso (10) intervista (9) sotterranei (9) corsi (8) documentario (8) editoria (7) proiezione (7) incontro (6) associazioni (4) droni (4) emissario albano (4) fotografia (4) underwater archaeology (4) acque interne (3) hypogea2015 (3) leggi (3) rivista (3) acquedotti (2) avventura (2) biologia marina (2) circeo (2) civitavecchia (2) emissario (2) mareintimità (2) normativa (2) premio (2) underwater relics (2) beni culturali (1) comunicato stampa (1) faragola (1) formazione (1) giornata mondiale acqua (1) hypogea2019 (1) liburna (1) maps (1) mar nero (1) organizzazione (1) porti (1) rebreather (1) restauro (1) sanctum (1) santa severa (1) seminario (1) tv (1) vignetta (1) ...
Lo specchio di Celestino. Archeologia etrusca a Modena nella prima metà dellOttocento, Galleria Estense Modena, la mostra darte dellartista nella città di Modena. Gli orari di apertura, il costo dei biglietti, le foto e il comunicato stampa della mostra darte Lo specchio di Celestino. Archeologia etrusca a Modena nella prima metà dellOttocento. Calcola il percorso per arrivare alla mostra darte Lo specchio di Celestino. Archeologia etrusca a Modena nella prima metà dellOttocento dellartista nella città di Modena
The Archaeology of Time è un libro di Gavin LucasTaylor & Francis Ltd nella collana Themes in Archaeology Series: acquista su IBS a 93.93€!
Il Museo della Marineria di Cesenatico, LIstituto Italiano di Archeologia ed Etnologia Navale di Venezia e Geoturist Cesenatico S.p.A., con il patrocinio della Soprintendenza Archeologia dellEmilia-Romagna, organizzano al Museo della Marineria di Cesenatico, dal 13 al 14 aprile 2012, il II Convegno Nazionale di Archeologia, Storia, Etnologia Navale dedicato a Per la salvezza del patrimonio marittimo italiano. Museo della ...
archeologia subacquea (153) speleologia subacquea (62) convegno (58) cavità artificiali (55) archeologia (43) conferenza (33) mostra (27) speleologia (24) speleologia urbana (21) relitti (18) video (16) libro (15) evento (14) museo (13) subacquea (13) albania (10) corso (10) intervista (9) sotterranei (9) corsi (8) documentario (8) editoria (7) proiezione (7) incontro (6) associazioni (4) droni (4) emissario albano (4) fotografia (4) underwater archaeology (4) acque interne (3) hypogea2015 (3) leggi (3) rivista (3) acquedotti (2) avventura (2) biologia marina (2) circeo (2) civitavecchia (2) emissario (2) mareintimità (2) normativa (2) premio (2) underwater relics (2) beni culturali (1) comunicato stampa (1) faragola (1) formazione (1) giornata mondiale acqua (1) hypogea2019 (1) liburna (1) maps (1) mar nero (1) organizzazione (1) porti (1) rebreather (1) restauro (1) sanctum (1) santa severa (1) seminario (1) tv (1) vignetta (1) ...
Archeologia Viva, una delle maggiori riviste italiane di Archeologia, ha organizzato una intera giornata di studio e visita a Cortona per sabato 19 luglio.. La giornata, organizzata in accordo con il MAEC, prende spunto dalla mostra Seduzione Etrusca. Dai segreti di Holkham Hall alle meraviglie del British Museum in svolgimento fino al 30 settembre nel museo MAEC e che sta superato i 30mila visitatori.. Saranno tantissimi gli appassionati di archeologia che si ritroveranno a Cortona fin dalla mattina presso il Teatro Signorelli.. Dopo i saluti di benvenuto ed una conferenza Seduzione etrusca di Paolo Bruschetti e Paolo Giulierini, curatori della mostra e conservatori del museo, è prevista una visita guidata alla mostra Seduzione etrusca. Dai segreti di Holkham Hall alle meraviglie del British Museum.. Nel pomeriggio ancora una occasione originale di visita guidata ai reperti del mondo dellalimentazione allinterno del MAEC in abbinamento ad un Cooking show con dimostrazione pratica di ...
Indice. Luso del metal detector in Archeologia - A. Salvini scavi Chiesa S. Maria di Lugo.mpg. Lineablu 2008 - Le origini di venezia. Lineablu 1999 - Immersione nella laguna di Venezia (Immersione nella laguna di Venezia assieme al Gruppo Ricerche Subacquee ARGO e Cam Idrografica). Lineablu 1999 - Venezia Immersione sul ct. Quintino Sella Lineablu 1997 - Immersione assieme al Gruppo ARGO. Liburna Project: archeologia subacquea in Albania. Liburnia Project 2 of 2 (Documentary): Albanian Archaeology. Venezia 1929: la laguna ghiacciata Fu un gran freddo quello del 29: raccontava mio nonno che si poteva andare a Murano camminando sul ghiaccio!!. La Venezia che fu... ...
Comunicato stampa: Le notti dellarcheologia in Toscana. Luglio 2012 allinsegna dellarcheologia in tutta la Toscana, con la rassegna Notti dellarcheologia. Eventi e visite guidate si susseguiranno in tutto il territorio, da Arezzo, Firenze, Lucca, Grosseto, Massa Carrara, Pisa, Pistoia, Siena e Prato. Fra i territori più coinvolti Orbetello e lArgentario, che si arricchiscono di unattrazione turistica di particolare interesse nella già richiestissima meta della Laguna.
Looking for an online Università / Alta formazione Archeologia teacher? Or perhaps you would like to tutor Università / Alta formazione Archeologia online? Register with us and connect with online Università / Alta formazione Archeologia tutors!
The existing historiography of Ottoman archaeology lacks a comprehensive assessment of the historical and cultural contexts, in which archaeology developed as a transnational discipline in the late Ottoman Empire. The field is in need of more scholarly attention particularly from archaeologists and art historians, who can offer new perspectives by integrating alternative sources with traditional methods to the practice and conceptualization of archaeology in the Ottoman Empire. This talk attempts a more nuanced explication of the Ottoman endeavors in archaeology by contesting both the Eurocentric paradigms of the Western accounts and the nationalist discourses of Turkish historians dominating the current historiography at the expense of more entangled aspects of history. To this aim, it illustrates two excavation campaigns undertaken in Raqqa by the Ottoman Imperial Museum in the first decade of the twentieth century and their finds collection housed in the Museum of Turkish and Islamic Arts in ...
HelpLavoro.it Formazione - LIVING BUSINESS FORMAZIONE CORSO INTENSIVO IN ARCHEOLOGIA E ANTROPOLOGIA FORENSE : corso intensivo archeologia antropologia forense calabria puglia campania lazio emilia romagna formazione lettere storia tirocinio borse studio dallo scavo necropoli alla ricostruzione delle caratteristiche antropologiche bioculturali corsi inpef sono redicontabili con carta docente 107 2015 rientrano nella obbligatoria docenti direttiva 170 2016 scarica modulo iscrizione presentazione intende illustrare insieme tecniche competenze specifiche utilizzate nell ambito attivita archeologica durante archeologico fase interpretazione dei dati nei procedimenti conservazione campioni prelevati contesti archeologici avvale ormai tempo del supporto diverse discipline quali bioarcheologia funeraria paleopatologia tafonomia fine ottenere maggior numero informazioni sui resti umani rinvenuti interesse far luce sulle cause della morte sullo stato deposizione soprattutto casi cui rinvenimento verifica fuori
Museo Naturalistico Archelogico di Vicenza e Museo Nazionale di Este conservano entrambi nelle proprie sale un tesoro raro: preziose lamine votive, testimonianze dei santuari dei Veneti antichi, delle pratiche religiose che vi si svolgevano e della nascita delle città, di cui i santuari sono una delle espressioni più significative. Le lamine votive di Vicenza e di Este sono oggetto di una nuova proposta didattica per le scuole dal titolo: Le lamine votive dei musei di Este e Vicenza raccontano i Veneti antichi, che verrà presentata venerdi 18 gennaio alle ore 17.30 presso il Museo Naturalistico Archeologico di Vicenza. Si tratta di un vero e proprio gemellaggio didattico tra il Museo Naturalistico Archeologico della nostra città e il Museo Nazionale Atestino. Il nuovo allestimento delle lamine votive, ritrovate agli inizi degli anni 60 durante gli scavi sotto piazzetta San Giacomo e conservate al Museo Naturalistico Archeologico di Vicenza, diventa occasione per valorizzare uno degli ...
Terrasanta.net | Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia - Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Terrasanta.net | Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia - Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Da oggi nella biglietteria del Museo Naturalistico Archeologico, in contra Santa Corona 4, si potranno acquistare non solo i biglietti di ingresso per il museo e per la vicina chiesa di Santa Corona ma anche tutte le altre tipologie di biglietti come avviene allo IAT in piazza Matteotti.. Pertanto i turisti potranno recarsi anche nella biglietteria di recente istituzione per acquistare gli ingressi ai musei cittadini senza necessariamente raggiungere piazza Matteotti. La biglietteria del Museo Naturalistico Archeologico sarà aperta dalle 9 alle 12.30 e dalle 13 alle 16.45 dal martedì alla domenica. Chiuso il lunedì, il 25 dicembre, l1 gennaio.. Informazioni: http://www.museicivicivicenza.it/it/. Scheda Musei civici ...
Di Bruno Mulas. Nellarcheologia sarda limportanza maggiore è stata da sempre data allo studio della Civiltà Nuragica tanto da relegare, per. Di Bruno Mulas. Nellarcheologia sarda limportanza maggiore è stata da sempre data allo studio della Civiltà Nuragica tanto da relegare, per. Di Bruno Mulas. Nellarcheologia sarda limportanza maggiore è stata da sempre data allo studio della Civiltà Nuragica tanto da relegare, per. Di Bruno Mulas. Nellarcheologia sarda limportanza maggiore è stata da sempre data allo studio della Civiltà Nuragica tanto da relegare, per. Di Bruno Mulas. Nellarcheologia sarda limportanza maggiore è stata da sempre data allo studio della Civiltà Nuragica tanto da relegare, per. ...
Laureato in Lettere classiche (ind. archeologico), specialista in Archeologia greca e romana e dottore di ricerca in Archeologia e storia dellarte greca e romana. Dal 2001 è Ricercatore presso il C.N.R., Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali, Catania. Dal 16 novembre 2011 è Direttore dellIBAM. Insegna dal 2008 Metodologie, cultura materiale e produzioni artigianali nel mondo classico presso il corso di laurea magistrale in Archeologia dellUniversità di Catania. E stato Visiting professor presso lInstitute of Archaeology dellUniversità di Oxford e Membro ordinario del Progetto internazionale Roman Craft and Trade, presso lUniversità Cattolica di Leuven (Belgio). Dal 2001 in poi ha la responsabilità e il coordinamento di unità di ricerca internazionali (Regionalism and Internationality in Roman Sicily; dal 2007 Roman Sicily Project: Ceramics and Trade; dal 2012 Progetto internazionale di ricerca CNR e CNRS Centre Camille Jullian della MMSH di Aix en Provence) e di ...
Dal 25 al 28 gennaio la Soprintendenza archeologica della Calabria - ufficio Sabat - Cosenza, avvierà le prime immersioni di ricognizione subacquea che riguardano il tratto di mare antistante Melissa, con lausilio scientifico dellarcheologo subacqueo Fancesco Laratta supportato a sua volta da una equipe di subacquei di comprovata esperienza. Le operazioni hanno la duplice finalità di censimento scientifico, partendo dalle evidenze già note in banca dati del progetto Archeomar, ma ancora di più lo studio per una possibile, immediata, fruizione turistica degli stessi con gli adeguati mezzi e guide che caratterizzano le attività subacquee ricreative. Il necessario supporto logistico e organizzativo è stato garantito dal neonato Cssa (Centro studi scientifici per larcheologia) e il supporto economico dellAmministrazione comunale di Melissa. Ulteriori particolari saranno illustrati nella conferenza stampa di presentazione che si terrà sabato 27 gennaio alle ore 11:30 presso la torre ...
In archeologia la località di Remedello ha dato il nome ad un importante cultura preistorica del periodo Eneolitico perchè vi furono scoperte, nel 1895, 124 sepolture preistoriche contenenti dei notevoli corredi funerari: vi erano grandi lame di pugnali e punte di freccia in selce, asce di pietra levigata, e pugnali ed asce in rame, ornamenti ricavati da piatra, conchiglie marine, rame ed argento.. Dagli studi scientifici che furono fatti nacque il termine di Cultura di Remedello.. Per esempio, luomo preistorico trovato mummificato e ben conservato sul ghiacciaio del Similaun in Austria aveva nel proprio corredo un ascia di tipo remedelliano.. I reperti sono oggi conservati principalmente nel Museo di Reggio Emilia, mentre due sepolture sono conservate nel Museo di Storia naturale di Brescia ed una al Museo Pigorini di Roma.. La sede del Museo: lex Chiesa dei Disciplini. ...
LAmbasciatore Mario Sammartino, accompagnato dalla consorte Federica, si erecato sul complesso archeologico di Tas-Silg al sud di Malta.. LItalia, grazie a contributi governativi e allimpegno di svariate univesita (del Salento, di Foggia, di Milano/Cattolica) assicura fin dal 1963 attivita di scavo e ricerca.. La direttrice della missione, la Prof.ssa Grazia Semeraro - insieme alle colleghe Giulia Recchia e Francesca Bonzano e allamministratore delegato di Heritage Malta, Kenneth Gambin - hanno valorizzato limportanza pressoche unica del sito, parte del quale e stato luogo di culto conosciuto in gran parte del mediterraneo per migliaia di anni, dallepoca preistorica fino alleta repubblicana di Roma.. LAmbasciatore Sammartino ha ringraziato la delegazione per il costante impegno della missione archeologica, sottolineando limportanza che Italia e Malta possano valorizzare anche a beneficio del grande pubblico leccezionalita delle scoperte dei nostri archeologi ...
Il museo espone la più ampia rassegna di archeologia ligure: preistoria e protostoria della Liguria; le sepolture paleolitiche dalla grotta della Arene Candide, i ricchissimi corredi della necropoli preromana di Genova; gli scavi delle città della Liguria romana; la collezione di antichità greche e romane del Principe Odone di Savoia; due sale dedicate alla collezione egizia e ai marmi romani. ...
Sabato 17 novembre 2012 alle ore 16.00, nella Sala Conferenze Emilio Azaretti del Museo Civico Archeologico G. Rossi, appuntamento con Daniela Gandolfi, Conservatore del Museo e direttrice degli scavi delle mura settentrionali della città romana, che interverrà su Collezionisti e collezioni attorno ai primi scavi di Albintimilium, ultima conferenza del XIX ciclo Ventimiglia e il suo territorio dalle origini ai giorni nostri, organizzato dal MAR in collaborazione con la Sezione Intemelia dellIISL e il patrocinio dellUfficio Cultura del Comune di Ventimiglia. Appuntamento particolarmente importante, non solo perché verranno revocate le fasi salienti della scoperta e della nascita delle ricerche archeologiche nella città romana di Ventimiglia, ma anche perché verrà ricostruita la formazione delle raccolte archeologiche che si crearono in quegli anni e che costituiscono il nucleo principale del Museo Rossi, nonché i principali protagonisti che si muovevano attorno ai primi scavi: da ...
La Centrale Montemartini è un museo archeologico ricavato nella ex Centrale termoelettrica Giovanni Montemartini, ed è uno straordinario esempio di archeologia industriale riconvertito in sede museale nel 1997. Negli ambienti ristrutturati della prima centrale elettrica pubblica romana sono stati accostati due mondi diametralmente opposti come larcheologia classica e larcheologia industriale. In un suggestivo gioco di contrasti accanto ai vecchi macchinari produttivi della centrale ci imbatteremo in capolavori della scultura antica e preziosi manufatti rinvenuti negli scavi della fine dellOttocento e degli anni Trenta del 1900, con la ricostruzione di grandi complessi monumentali e lillustrazione dello sviluppo della città antica dalletà repubblicana fino alla tarda età imperiale. Inoltre sarà possibile ammirare il nuovo allestimento recentemente inaugurato che prevede lesposizione delle carrozze del treno di papa Pio IX, realizzato nel 1858. I tre vagoni, realizzati in Francia, sono ...
Il museo sorge in unarea significativa per la storia dellarcheologia in valle di Non, dove negli anni Venti e Cinquanta del secolo scorso sono...
Chiamato anche Museo di Spina, ha sede presso il Palazzo Costabili (detto anche di Palazzo di Ludovico il Moro). Il Museo Archeologico di Ferrara, viene inaugurato nel 1935 dopo che Corrado Ricci (Direttore Generale alle Antichità e Belle Arti), nel 1920, ne definisce lesproprio e viene acquistato dal Demanio per restaurarlo e riportarlo a giusta vita. Coordinate. Il Museo archeologico nazionale di Ferrara è ospitato presso palazzo Costabili.Nella struttura sono esposti diversi manufatti provenienti dagli scavi della città etrusca di Spina, fiorita tra il VI e il III secolo a.C. . La città di Spina, abbandonata durante il II secolo a.C., venne scavata in seguito alla riscoperta legata alle opere di prosciugamento delle Valli di Comacchio.. ...
TARANTO - Il programma di maggio dei Mercoledì del MArTA del Museo Archeologico Nazionale di Taranto sarà allinsegna del teatro, con appuntamenti di approfondimento e conoscenza, e con la prima edizione del Festival della Cultura Classica, realizzato dal Museo Archeologico Nazionale di Taranto insieme allAssociazione Italiana di Cultura Classica (AICC) delegazione di Taranto Adolfo Mele.. Sono gli appuntamenti dei Mercoledì del MArTA ad aprire il 5 maggio il calendario di maggio, con un focus intero dedicato a Il Teatro romano di Lecce tra vecchi scavi e nuove ricerche.. Partiamo dal teatro di Lecce, oggetto di nuovi interessanti studi, - spiega Eva DeglInnocenti, direttrice del MArTA -per proseguire con il I Festival della Cultura Classica, con il mito e la favola di Amore e Psiche, e successivamente con le visioni del teatro a Taras, per concludere con il teatro greco come avanguardia.. Questo il programma nel dettaglio:. MERCOLEDI 5 MAGGIO - ORE 18.00. IL TEATRO ROMANO DI LECCE ...
Ebook Archeologia funeraria. Architettura riti e liturgie nella Sicilia sudorientale del Bronzo medio (1450-1250 a.C.) di Carlo Veca, edizione Youcanprint. Acquista e scarica subito con BookRepublic!
*Indios del Brasile: culture che scompaiono : scritti di antropologia e archeologia. - Roma : Ministero per i beni culturali e ambientali, stampa 1983. - 121 p. : ill. ; 24 cm. ((In testa al front.: Soprintendenza speciale al Museo preistorico ed etnografico Luigi Pigorini. - Mostra tenuta a Roma nel 1983. - BinP è il Portale delle biblioteche che aderiscono al Polo regionale del Veneto.
Un articolo di paleontologia, uno di botanica e uno di carattere storico collezionistico, oltre ad alcune decine di nuove segnalazioni floristiche: sono i nuovi contenuti scientifici che vengono proposti nellultimo numero - il 20 - di Natura Vicentina, la pubblicazione del Museo naturalistico archeologico di Vicenza scaricabile gratuitamente online dal sito dei Musei Civici di Vicenza.. Il primo contributo, a cura di Antonio De Angeli e Loris Ceccon, presenta uno studio che analizza 106 campioni di granchi fossili della collezione paleontologica del Museo Civico D. Dal Lago di Valdagno (Vicenza). I campioni esaminati sono stati trovati, in associazione ad alghe e coralli fossili, nei calcari dellEocene inferiore dei Monti Lessini orientali: Monte Magrè, Valdagno e Bolca. Il numero di reperti presi in esame fornisce una chiara immagine della complessità e vastità del lavoro svolto, e conferma limportanza e la ricchezza del patrimonio paleontologico proveniente dal vicentino conservato ...
14) Lubicazione delle iww wṯ ntyw non è chiaramente definita (Vercoutter, 1956 pp. 10-11, nota 7 di p.10 e note 1-3 di pp. 11-12), ma nellelenco di nomi geografici che compongono luniverso di Tuthmosis III, le iuu utjantiu risultano menzionate dopo le iww ḥryw ib nw wɜḏ wr, Isole che stanno in mezzo al Verde Grande, e dopo la regione nordafricana del Tehenu, confinante con lEgitto (Gardiner, 1947 Thnw n. 239, p. 116; 1971 p. 357, s). Ora, le iw wṯ ntyw, come le Isole che stanno in mezzo al Verde Grande, patria degli Shardana e di altri Popoli del Mare (Ugas, 1991p. 616, Ugas, 2008 p. 154), e il Tehenu appartengono allemiciclo settentrionale rispetto allEgitto e poiché il termine iww isole identifica un complesso di regioni affacciate sul mare, ne deriva che le Isole di Utantiu erano ubicate nellAfrica settentrionale. Peraltro, nty (Anty o Antiu), un dio venerato in alcuni distretti (X, XII e XVIII) dellEgitto, talora proposto nella forma ɜntywy, cioè Antiuy, è ...
Per far conoscere il nostro patrimonio archeologico e quindi i nostri musei - grandi e piccoli - a chi approdera in Puglia nei prossimi dodici mesi, abbiamo deciso di allestire una grande mostra immersiva in uno spazio espositivo insolito, che pero e il luogo di accoglienza per eccellenza: lAeroporto di Brindisi. Per farlo, come di consueto, abbiamo messo insieme un team straordinario di studiosi di grande respiro, che insieme al personale dei nostri musei ha concepito un percorso espositivo assolutamente sorprendente. Chi atterrera a Brindisi dal 5 luglio potra, infatti, conoscere la straordinaria bellezza dellarcheologia subacquea custodita nei nostri musei, dove proseguira il percorso di mostra. Il Salento e adesso al centro di un ambizioso percorso narrativo ed espositivo, analitico e insieme divulgativo. Perche e cosi che intendiamo valorizzare la nostra storia, lavorando con processi inclusivi, innovativi e visionari, che ci faranno riscoprire il fondamentale ruolo del Salento ...
Il Museo Archeologico della Città conserva le più antiche testimonianze della presenza delluomo nel territorio, dal periodo proto-storico, allepoca nuragica, al periodo fenicio e romano. Un percorso espositivo che si articola intorno a tre temi particolarmente significativi per Alghero ed il suo territorio: il mare, i modi dellabitare, il mondo del sacro. Il museo sorge su via Carlo Alberto, nel cuore della città antica. È ospitato in un edificio recentemente ristrutturato, un tempo sede di un complesso monastico annesso alla Chiesa di San Michele.. ...
Di Eduardo Cagnazzi. Cinque secoli di storia, 250mila oggetti ed opere, tra cui 700 statue e 7mila suppellettili in mostra al pubblico da più di 200 anni, oltre 700 opere prestate nel 2015 a musei italiani e stranieri, 360mila ingressi paganti lanno scorso. E 230mila reperti ancora rinchiusi nei depositi. Numeri che fanno del Museo archeologico di Napoli (Mann) tra i più antichi ed importanti al mondo per ricchezza e unicità del patrimonio culturale; un museo voluto da Carlo di Borbone sul trono del Regno di Napoli dal 1734 e al suo gift legame criminal la cultura, iniziato criminal lesplorazione delle città vesuviane sepolte dalleruzione del 79 d.C. e proseguita criminal la realizzazione di un museo Farnesiano a Napoli criminal il trasferimento dalle residenze di Roma e Parma parte della ricca collezione ereditata dalla madre Elisabetta Farnese.. E adesso, criminal la realizzazione del Piano strategico 2016-2019, il primo avviato in Italia criminal la normativa vigente per i nuovi musei ...
Sul lungomare, in prossimità di Capo Boeo, sorge il Baglio Anselmi, ex stabilimento vinicolo risalente agli inizi del XIX secolo, nel quale dal 31 maggio 1985 ha sede il Museo archeologico. Il baglio è costituito da corpi di fabbrica aperti [...]
POMPEI. Il sindaco di Pompei, Pietro Amitrano e lassessore alla Cultura, Pio Manzo, hanno accolto presso la Casa Comunale a Palazzo de Fusco la delegazione governativa della Repubblica Popolare Cinese di 23 personalità afferenti al mondo della cultura e dei beni culturali, coordinata da Icomos China, ospite della XXII Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum per la conferenza Cina 2020: insieme per la valorizzazione del Patrimonio Culturale.. Per loccasione, la delegazione ha incontrato lo scorso 13 novembre, lamministrazione comunale della Città di Pompei per uno scambio culturale sui temi infrastrutturali ed urbanistici che riguardano i territori interessati da siti Unesco, oltre che nellambito della ricerca archeologica e della gestione del territorio, che sono stati affrontati anche durante la visita agli scavi archeologici. La delegazione, accompagnata dal presidente emerito di Icomos Italia, Maurizio Di Stefano, rappresenta per le autorità locali e quelle cinesi un ...
Paestum, 4 gennaio - Comincia con una marcia in più il nuovo anno per il Parco Archeologico di Paestum che il primo gennaio, in occasione della prima domenica del mese con ingresso gratuito, voluta dal Ministro Dario Franceschini, ha registrato ben 2806 visitatori che hanno scelto di trascorrere linizio del 2017 nel Museo e nellarea archeologica di Paestum.. Per la conclusione delle festività, il giorno dellEpifania, il Museo di Paestum propone, alle 17,30, lo spettacolo teatrale Natale in casa di donne, a cura dellAccademia Magna Graecia, liberamente tratto da Natale in casa Cupiello, celebre commedia tragicomica scritta da Eduardo De Filippo nel 1931. In Natale in casa di donne, che Sarah Falanga ha adattato e diretto, saranno tutte donne ad interpretare i personaggi della celebre piece di Eduardo.. E perché non mettere nella calza della Befana anche labbonamento Paestum Mia per il 2017? Con lAbbonamento Paestum Mia al costo di soli 15 euro / ridotto 7,50 euro garantisci a te, ...
IlMezzogiorno) Domenica 9 ottobre 2016 GIORNATA NAZIONALE DELLE FAMIGLIE AL MUSEO La Soprintendenza di Salerno e Avellino organizza eventi per le famiglie. Dopo il successo delle passate edizioni, il prossimo 9 ottobre torna la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo ([email protected]), occasione in cui musei, aree archeologiche e tanti luoghi della cultura in tutta Italia aprono le porte alle famiglie, offrendo la possibilità di partecipare ad attività didattiche, giochi a tema e tante iniziative ideate proprio per questa giornata speciale. Ogni anno liniziativa ha un filo conduttore diverso: questanno il tema è Giochi e Gare al Museo. Anche la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, diretta da Francesca Casule, aderisce alliniziativa nazionale con un cartellone ricco di attività dedicate al pubblico dei grandi e dei piccoli. Al Parco Archeologico di Velia tutti i visitatori, adulti e bambini, vivranno un vero e proprio viaggio nel passato, con ...
Brutta avventura culturale per una coppia italo-australiana che voleva visitare il museo archeologico di Aidone. Assunta e Salvatore da 65 anni residenti in Australia, a Melbourne , si trovano attualmente in provincia di Enna per un periodo di ferie e in questi giorni hanno voluto rivedere quello che la provincia di Enna offre sul piano culturale. Hanno visitato, accompagnati da Elvira ed Enzo Barbagallo (in passato ottimo fotografo), il Castello di Lombardia, la Torre di Federico, il lago di Pergusa, la villa Romana del Casale e per ultimo si sono presentati ad Aidone per visitare la zona archeologica ed il museo. Allingresso è stato spiegato, che nonostante fossero ultrasettantenni, dovevano pagare il biglietto (6 euro) e richiedendo il depliant illustrativo si sono sentiti rispondere che erano sprovvisti, anzi ce nera uno soltanto in inglese, che Assunta e Salvatore hanno preso temporaneamente perché laddetta agli ingressi ha precisato che il depliant doveva essere restituito ...
Il Comune di Rio nellElba ha attivato un protocollo dintesa con lUniversità degli Studi di Firenze, e in particolare con il Museo di Storia Naturale (MSN) e il Dipartimento di Scienze della Terra (DST), per la valorizzazione del Museo civico archeologico del Distretto minerario e del territorio. Tale accordo - come si legge nel documento- stabilisce…
Straordinario esempio di riconversione in sede museale di un edificio di archeologia industriale, il primo impianto pubblico per la produzione di energia elettrica, intitolato a Giovanni Montemartini, è oggi il secondo polo espositivo dei Musei Capitolini.
Nellambito della XIV Settimana della Cultura, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dalla Soprintendenza Archeologica di Napoli e Pompei, sabato 21 aprile 2012 è programmata, a Villa Imperiale Pausilypon e al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, unimportante anteprima teatrale dedicata ai grandi temi classici e del Mediterraneo, a ingresso gratuito: Studio per Ecuba da Euripide, interpretato da Cinzia Maccagnano e Luna Marongiu.. Grazie alla collaborazione e il sostegno di Capuantica Festival, il Palapartenope e MDA Produzioni Danza, organismi da anni impegnati nella valorizzazione del grande patrimonio archeologico e monumentale attraverso la rete dei Teatri di Pietra, lArea dei Teatri della Villa Imperiale di Pausilypon e i Saloni della Collezione Farnese del Museo Archeologico Nazionale diverranno lo scenario naturale per due performance accomunate dalloriginalità della riscrittura, in chiave contemporanea, dei personaggi del Mito.. Un appuntamento doveroso, ...
Pronta a partire per le tue vacanze in Sicilia? Scopri le mete migliori tra mare e archeologia per una vacanza tra relax e cultura.
Mummie. Viaggio verso limmortalità è la mostra in corso al Museo Archeologico nazionale di Firenze nellinverno 2019/2020. A partire da reperti già esposti nel Museo Egizio di Firenze - che ha sede nel Palazzo della Crocetta ed è parte integrante del Museo Archeologico Nazionale - e da reperti conservati nei depositi del Museo Egizio, la…
Con linizio del nuovo anno scolastico ritornano le attività didattiche organizzate dal Museo Archeologico Nazionale di Venezia. Si tratta di una serie di percorsi didattici pensati per gli alunni delle scuole elementari e medie curati dagli Assistenti alla Vigilanza e Accoglienza del Museo Archeologico Francesca Crema, Marcella De Paoli, Ilaria Fidone, Angelo Stuto che per…
Il Museo di Archeologia dellUniversità di Pavia partecipa alliniziativa Pavia in poesia, giunta alla sua 4^ edizione, che nel 2017 si declina in PAVIA A MEMORIA. Lappuntamento lunedì 20 marzo 2017, alle ore 14.00, in Museo (Sede Centrale Università di Pavia, Corso Strada Nuova, 65, nel passaggio tra il Cortile delle Magnolie e il Cortile Sforzesco), saranno distribuiti ai visitatori frammenti di poesie della letteratura classica con tematiche inerenti ai reperti esposti.. Pavia in poesia è uniniziativa promossa da Leggere.Pavia, con il patrocinio del Comune di Pavia, in collaborazione con la Compagnia della Corte che, a partire dalle scuole, coinvolgerà lintera città.. Informazioni:. www.leggere.pavia. ...
B&B Museo Archeologico Elenco dei bed and breakfast Museo Archeologico Potrai Scegliere tra i migliori B&B di Museo Archeologico con schede dettagliate e prezzi, numero di telefono per contattare direttamente il proprietario e no commissione
Parliamo di archeologia digitale, quella che serve per recuperare dati non irrimediabilmente perduti e quella che potrebbe far rivivere i mammut.