5-membered sostanze con un anello di quattro copie e l'ossigeno. Sono aromatico heterocycles. La forma è ridotta di tetraidrofurano.
Composti che contengono un anello di benzene furan fusa con un anello.
Idrocarburi clorata contenente heteroatoms presenti come contaminanti erbicidi, diossine sono cancerogeni, teratogeno e mutageno. Sono stato bandito da usare dalla FDA.
La furaldeide è una sostanza chimica utilizzata come disinfettante e decontaminante, nota per i suoi effetti dannosi sulla salute, tra cui irritazione agli occhi, alla pelle e alle vie respiratorie, mal di testa e nausea.
Reazioni organici sintetici che usano reazioni tra molecole per formare insaturo ciclico prodotti.
Cambiando un idrocarburo open-chain per un anello. (McGraw-Hill Dictionary of Voglia scientifico e tecnico, quinto Ed)
Un gruppo di composti che vengono derivati di methoxybenzene e contenere la formula generale R-C7H7O.
Composti contenenti un gruppo carbonile nella forma -CHO.
Nitrofurani sono un gruppo di antibiotici sintetici, attivi principalmente contro i batteri gram-positivi e gram-negativi che infettano l'apparato urinario.
Amidine sostituito da un gruppo di benzene. Benzamidine e dei suoi derivati siano peptidasi inibitori.
Prodotti industriali. E clorurata biphenyl Congeners isomeri. Questi composti sono altamente lipofilo e tendono ad accumularsi in riserve di grasso di animali. Molti di questi composti sono considerati tossica e potenziale inquinanti ambientali.
Derivati di benzene in cui uno o più atomi di idrogeno sull'anello di benzene sono sostituiti da bromo atomi.
Rodio. Un duro e metallo raro del gruppo di platino, numero atomico 45, il peso atomico 102.905, simbolo rh Dorland, Ed. (28)
Il fenomeno per cui composti le cui molecole hanno lo stesso numero e tipo di atomi e lo stesso accordo, ma atomica diverso tra la McGraw-Hill le relazioni spaziali. (Dal dizionario delle Voglia scientifico e tecnico, quinto Ed)
La posizione del atomi, gruppi o ioni rispetto l'uno all'altro in una molecola, nonché del numero, tipo e localizzazione di legami covalenti.
Un gruppo di DITERPENES cyclized in 2-rings con una catena laterale.
Un tumore benigno dei dotti biliari intraepatici.
Idrocarburi con almeno un triplo legame nel lineare parte della formula generale Cn-H2n-2.
Un prodotto chimico che nasce dal bruciore o incenerire clorurata prodotti chimici industriali e agli altri idrocarburi. Questo composto è considerata una tossina ambientale, e potrebbe generare riproduzione e anche altri rischi per la salute per gli animali e umani.
Lavora con informazioni articoli su argomenti in ogni campo della conoscenza, di solito organizzate in ordine alfabetico, o un lavoro simile limitata ad un particolare campo o soggetto. (Dal ALA glossary of Library and Information Science, 1983)
Attivi o energie, per esempio una fonte di calore o luce, che, se introdotto in aria, acqua, terra minacciare la vita o salute delle persone fisiche o ecosistemi.
Temperatura elevata distruzione dei rifiuti bruciando con conseguente riduzione alla cenere, o la conversione a una massa inerte.

I furani sono una classe di composti organici contenenti un anello eterociclico a sei membri costituito da cinque atomi di carbonio e uno di ossigeno. In chimica, il termine "furano" si riferisce specificamente al composto con la formula chimica C4H4O, che è il più semplice rappresentante di questa classe.

Tuttavia, in ambito medico, il termine "furani" viene spesso utilizzato per riferirsi a una particolare famiglia di farmaci derivati dal furano, noti come derivati del furano-cloruro di bensile. Questi composti sono stati ampiamente utilizzati in passato come antimicotici e antiinfiammatori, ma il loro uso è stato limitato a causa della loro tossicità.

L'esempio più noto di un farmaco derivato dal furano-cloruro di bensile è probabilmente il nitrofurantoina, un antibiotico utilizzato per trattare le infezioni del tratto urinario. Tuttavia, anche la nitrofurantoina può causare effetti collaterali indesiderati e tossicità, soprattutto se assunta a dosi elevate o per periodi prolungati.

In sintesi, i furani sono una classe di composti organici che possono essere utilizzati come base per la produzione di farmaci. Tuttavia, alcuni derivati del furano possono essere tossici e causare effetti collaterali indesiderati, quindi il loro uso deve essere strettamente monitorato e gestito da un operatore sanitario qualificato.

I benzofurani sono una classe di composti organici che consistono in un anello benzenico fuso con un anello furanico. In chimica, i benzofurani possono essere considerati derivati ​​del furano con un gruppo benzene sostituito sull'atomo di carbonio in posizione 2 del ciclo furanico.

In medicina, il termine "benzofurani" si riferisce spesso a una particolare sottoclasse di composti benzofuranici che hanno attività farmacologica. Alcuni benzofurani hanno mostrato proprietà psicoattive e sono stati utilizzati come droghe ricreative, mentre altri hanno attività farmacologiche utili in ambito medico.

Ad esempio, il diazepam, un farmaco benzodiazepinico comunemente usato per trattare l'ansia e l'insonnia, ha una struttura chimica che include un anello benzofuranico. Tuttavia, è importante notare che non tutti i composti benzofuranici hanno attività farmacologica o sono utilizzati in medicina.

Come per qualsiasi farmaco o sostanza chimica, l'uso di benzofurani può comportare rischi e effetti collaterali indesiderati. Pertanto, è importante che qualsiasi uso di queste sostanze sia fatto sotto la supervisione e la guida di un operatore sanitario qualificato.

Le diossine sono un gruppo di composti organici altamente tossici che comprendono policlorodibenzo-p-diossine (PCDD), policlorodibenzofurani (PCDF) e coplanari PCB. Si tratta di contaminanti ambientali persistenti che possono accumularsi nei tessuti adiposi degli animali e degli esseri umani. Le diossine vengono rilasciate nell'ambiente principalmente a seguito di attività industriali come la produzione di prodotti chimici, la lavorazione del legno, il trattamento dei rifiuti e gli incendi non controllati.

L'esposizione alle diossine può causare una varietà di effetti negativi sulla salute, tra cui danni al fegato, al sistema immunitario e al sistema riproduttivo. Possono anche interferire con il sistema endocrino e aumentare il rischio di cancro. I neonati e i bambini sono particolarmente suscettibili agli effetti delle diossine a causa della loro maggiore esposizione relativa e del loro sviluppo in corso.

Le diossine possono entrare nel corpo umano attraverso l'inalazione, il contatto con la pelle o l'ingestione di cibi contaminati. Una volta all'interno del corpo, le diossine possono rimanere per un lungo periodo di tempo a causa della loro lenta eliminazione.

La diagnosi di avvelenamento da diossine si basa solitamente su misurazioni delle concentrazioni di diossine nel sangue o nei tessuti adiposi, insieme alla valutazione dei sintomi e dell'esposizione ambientale del paziente. Il trattamento è sintomatico e supportivo, poiché non esiste un antidoto specifico per l'avvelenamento da diossine.

La formaldeide, chimicamente nota come metanale o metilene ossido, è un gas con un forte odore pungente. In medicina, la formaldeide viene spesso utilizzata come disinfettante e conservante per i tessuti. Viene anche utilizzato nel processo di imbalsamazione dei corpi.

Tuttavia, l'esposizione alla formaldeide può essere dannosa e persino cancerogena. L'inalazione di formaldeide può causare irritazione agli occhi, al naso, alla gola e ai polmoni, nonché reazioni allergiche della pelle come dermatiti da contatto.

L'esposizione a lungo termine alla formaldeide può aumentare il rischio di cancro al nasofaringe e al polmone. Pertanto, l'uso di formaldeide è regolamentato in molti paesi e le precauzioni devono essere prese durante la manipolazione del gas.

In chimica organica e bioorganica, la reazione di ciclizzazione o cicloaddizione è un tipo specifico di reazione chimica che coinvolge due o più molecole o parti di una singola molecola che condividono elettroni per formare un anello congiunto. Queste reazioni sono spesso catalizzate da luce, calore o sostanze chimiche chiamate catalizzatori.

Una particolare sottoclasse di reazioni di ciclizzazione è nota come "reazioni di cicloaddizione". In una reazione di cicloaddizione, due molecole o parti di una singola molecola si combinano per formare un anello congiunto attraverso la formazione di nuovi legami σ (sigma) tra gli atomi. Queste reazioni sono caratterizzate da un meccanismo stereospecifico e seguono le regole di selezione della simmetria di Woodward-Hoffmann, che prevedono il numero e il tipo di orbitali molecolari condivisi durante la reazione.

Una reazione di cicloaddizione comune è la "reazione di Diels-Alder", in cui un diene con due doppi legami consecutivi reagisce con un dienofilo contenente almeno un doppio legame per formare un prodotto a sei membri. Questa reazione è spesso catalizzata dalla luce o dal calore e può essere utilizzata per sintetizzare una varietà di composti organici complessi.

In sintesi, la "reazione di ciclizzazione" o "cicloaddizione" in chimica medica si riferisce a un tipo specifico di reazione chimica che comporta la formazione di un anello congiunto tra due molecole o parti di una singola molecola attraverso la formazione di nuovi legami σ (sigma). Queste reazioni sono caratterizzate da meccanismi stereospecifici e seguono le regole di selezione della simmetria, come la "reazione di Diels-Alder".

In medicina, la parola "ciclizzazione" si riferisce a un processo chimico in cui due molecole idrosolubili vengono collegate insieme per formare un anello, creando una nuova molecola chiamata farmaco ciclico. Questo processo può aumentare la lipofilia del farmaco, migliorandone l'assorbimento, la distribuzione e il metabolismo. La ciclizzazione è spesso utilizzata nella progettazione e sintesi di nuovi farmaci per migliorarne le proprietà farmacocinetiche e farmacodinamiche. Tuttavia, questo processo può anche aumentare la complessità della molecola del farmaco, il che può influenzare la sua sicurezza ed efficacia terapeutica.

La definizione medica di "anisi" si riferisce ad una coppia di composti organici aromatici che sono presenti in diverse piante, tra cui l'anice verde e il finocchio. Questi composti sono noti come anetolo e metil-levoglucoside, ed entrambi hanno un sapore e un odore simile all'anice.

L'anetolo è un liquido oleoso incolore con un forte aroma di anice e menta. È solubile in alcool ed etere ma insolubile in acqua. Viene utilizzato come aromatizzante in diversi prodotti alimentari, farmaceutici e cosmetici.

Il metil-levoglucoside, d'altra parte, è un solido bianco con un sapore dolce e un odore di anice. Viene utilizzato come dolcificante e aromatizzante in alcuni alimenti e bevande.

Entrambi i composti hanno proprietà medicinali e sono stati utilizzati nella medicina tradizionale per trattare una varietà di disturbi, tra cui problemi digestivi, tosse e raffreddore. Tuttavia, è importante notare che l'uso di questi composti dovrebbe essere sempre supervisionato da un operatore sanitario qualificato per evitare eventuali effetti avversi o interazioni con altri farmaci.

In chimica, un'aldeide è un composto organico che contiene un gruppo funzionale carbossilico (-CHO) all'estremità di una catena di carbonio. Il nome "aldeide" deriva dalla combinazione delle parole "alcol" e "acido", poiché l'aldeide è considerata un intermedio tra l'alcol e l'acido carbossilico nella ossidoriduzione della catena carboniosa.

Le aldeidi sono note per avere un caratteristico odore pungente e penetrante, che può essere descritto come dolciastro o acridulo. Alcune aldeidi naturali svolgono un ruolo importante nell'aroma di frutta, fiori e altri prodotti naturali. Ad esempio, la vanillina è l'aldeide che conferisce all'estratto di vaniglia il suo aroma distintivo.

Le aldeidi possono essere sintetizzate in laboratorio attraverso diversi metodi, come l'ossidazione di alcol primari o la riduzione di chetoni. Sono anche presenti in molti prodotti industriali e commerciali, come solventi, plastificanti, farmaci e profumi.

Tuttavia, è importante notare che alcune aldeidi possono essere irritanti per la pelle e le mucose, e alcune sono state identificate come cancerogene potenziali. Pertanto, è necessario maneggiarle con cura ed evitare l'esposizione prolungata o a concentrazioni elevate.

I nitrofurani sono una classe di antibiotici sintetici che vengono utilizzati principalmente per il trattamento delle infezioni del tratto urinario non complicate. Questi farmaci agiscono interferendo con la replicazione del DNA batterico e sono efficaci contro un'ampia gamma di batteri gram-positivi e gram-negativi.

I nitrofurani sono caratterizzati dalla loro capacità di concentrarsi nel muco e nelle secrezioni delle vie urinarie, il che li rende particolarmente utili per il trattamento delle infezioni del tratto urinario. Tuttavia, non sono efficaci contro le infezioni sistemiche o quelle che interessano altri organi al di fuori del tratto urinario.

Gli antibiotici nitrofurani più comunemente utilizzati includono la furazidina, la nitrofurantoinamina e la nitrofural. Questi farmaci sono generalmente ben tollerati, ma possono causare effetti collaterali gastrointestinali come nausea, vomito e diarrea. In rari casi, possono anche causare danni ai polmoni o al fegato.

È importante notare che l'uso di nitrofurani è controindicato in pazienti con grave insufficienza renale, poiché i livelli plasmatici del farmaco possono rimanere elevati per un periodo prolungato, aumentando il rischio di effetti avversi. Inoltre, l'uso a lungo termine di nitrofurani può selezionare ceppi batterici resistenti al trattamento.

La benzamidina è una sostanza chimica con un'ampia gamma di usi, tra cui la ricerca scientifica e medica. Nella medicina, la benzamidina può essere utilizzata come farmaco antimicrobico per trattare infezioni batteriche.

Tuttavia, il termine "benzamidina" non si riferisce a una specifica condizione medica o patologia. Piuttosto, è un principio attivo che può essere utilizzato per trattare determinate condizioni di salute.

La benzamidina agisce bloccando l'azione di alcuni enzimi nel corpo, in particolare quelli che sono coinvolti nella produzione di sostanze chimiche chiamate proteasi. Le proteasi svolgono un ruolo importante nella replicazione dei batteri e nella loro capacità di causare malattie.

Bloccando l'azione delle proteasi, la benzamidina può aiutare a prevenire la crescita e la diffusione dei batteri, il che può essere particolarmente utile nel trattamento di infezioni resistenti ad altri farmaci.

Tuttavia, l'uso della benzamidina come farmaco è limitato dalla sua tossicità relativamente elevata e dal suo breve periodo di azione. Pertanto, la benzamidina viene spesso utilizzata solo in situazioni specifiche in cui altri trattamenti non sono stati efficaci o non possono essere utilizzati.

In sintesi, "benzamidina" è un principio attivo con proprietà antimicrobiche che può essere utilizzato per trattare alcune infezioni batteriche, ma non si riferisce a una specifica condizione medica o patologia.

I bifenili policlorinati (PCB) sono una classe di composti organici clorurati che sono stati ampiamente utilizzati in passato in una varietà di applicazioni, tra cui trasformatori elettrici, condensatori, lubrificanti, fluidi idraulici, plastificanti e vernici. Sono costituiti da due anelli benzenici uniti da un atomo di carbonio, con uno o più atomi di cloro sostituiti su ciascun anello.

I PCB sono persistenti nell'ambiente e possono accumularsi nei tessuti adiposi degli animali, compresi gli esseri umani. Sono noti per avere effetti negativi sulla salute umana, tra cui disturbi del sistema endocrino, del sistema immunitario e del sistema nervoso centrale. L'esposizione ai PCB è stata anche associata ad un aumentato rischio di cancro.

A causa dei loro effetti dannosi sulla salute umana e ambientale, l'uso dei PCB è stato vietato in molti paesi, compresi gli Stati Uniti, dal 1979. Tuttavia, a causa della loro persistenza nell'ambiente, i PCB possono ancora essere trovati in alcuni prodotti e luoghi, come nel suolo, nell'acqua e nelle falde acquifere. Pertanto, è importante prendere precauzioni per minimizzare l'esposizione a queste sostanze chimiche.

Il termine "bromobenzeni" si riferisce a una classe di composti organici che contengono un anello benzenico sostituito con uno o più atomi di bromo. Il benzene è un anello aromatico costituito da sei atomi di carbonio disposti in un sistema planare, e il bromo è un non metallo pesante che appartiene al gruppo dei halogeni nella tavola periodica.

I bromobenzeni possono essere utilizzati come intermediari nella sintesi di altri composti organici, come solventi o come agenti chimici in reazioni di sostituzione nucleofila aromatica. Tuttavia, è importante notare che alcuni bromobenzeni possono anche avere proprietà tossiche o cancerogene, quindi devono essere maneggiati con cura e solo da personale addestrato.

Esempi di bromobenzeni includono il monobromobenzene (C6H5Br), il dibromobenzene (C6H4Br2) e il tribromobenzene (C6H3Br3). Questi composti possono essere ottenuti mediante reazioni di bromurazione del benzene o di altri aromatici, utilizzando come catalizzatori metalli come il ferro o il rame.

In sintesi, i bromobenzeni sono una classe di composti organici costituiti da un anello benzenico sostituito con uno o più atomi di bromo. Questi composti possono avere applicazioni come intermediari nella sintesi di altri composti organici, solventi o agenti chimici, ma devono essere maneggiati con cura a causa delle loro proprietà tossiche o cancerogene.

Il rodio è un elemento chimico (simbolo Rh) che appartiene al gruppo del platino. Nella medicina, il composto di rodio più comunemente usato è il radioisotopo Rodio-105, che viene utilizzato in imaging medico come radiotracciante nelle procedure di medicina nucleare. Il Rodio-105 viene legato a specifiche molecole che vengono poi introdotte nel corpo del paziente per studiare la distribuzione e il comportamento di tali molecole all'interno dell'organismo, fornendo informazioni utili per la diagnosi e il monitoraggio di varie condizioni mediche. Tuttavia, l'uso del rodio in medicina è relativamente limitato rispetto ad altri radioisotopi più comunemente usati, come il tecnezio-99m o il fluoruro-18.

In chimica e farmacologia, la stereoisomeria è un tipo specifico di isomeria, una proprietà strutturale che due o più molecole possono avere quando hanno gli stessi tipi e numeri di atomi, ma differiscono nella loro disposizione nello spazio. Più precisamente, la stereoisomeria si verifica quando le molecole contengono atomi carbono chirali che sono legati ad altri quattro atomi o gruppi diversi in modo tale che non possono essere superponibili l'una all'altra attraverso rotazione o traslazione.

Esistono due tipi principali di stereoisomeria: enantiomeri e diastereoisomeri. Gli enantiomeri sono coppie di molecole che sono immagini speculari l'una dell'altra, proprio come le mani destra e sinistra. Possono essere distinte solo quando vengono osservate la loro interazione con altri composti chirali, come ad esempio il modo in cui ruotano il piano della luce polarizzata. I diastereoisomeri, d'altra parte, non sono immagini speculari l'una dell'altra e possono essere distinte anche quando vengono osservate indipendentemente dalla loro interazione con altri composti chirali.

La stereoisomeria è importante in medicina perché gli enantiomeri di un farmaco possono avere effetti diversi sul corpo umano, anche se hanno una struttura chimica molto simile. Ad esempio, uno dei due enantiomeri può essere attivo come farmaco, mentre l'altro è inattivo o persino tossico. Pertanto, la produzione e l'uso di farmaci stereoisomericamente puri possono migliorare la sicurezza ed efficacia del trattamento.

In termini medici, la "struttura molecolare" si riferisce alla disposizione spaziale e all'organizzazione dei diversi atomi che compongono una molecola. Essa descrive come gli atomi sono legati tra loro e la distanza che li separa, fornendo informazioni sui loro angoli di legame, orientamento nello spazio e altre proprietà geometriche. La struttura molecolare è fondamentale per comprendere le caratteristiche chimiche e fisiche di una sostanza, poiché influenza le sue proprietà reattive, la sua stabilità termodinamica e altri aspetti cruciali della sua funzione biologica.

La determinazione della struttura molecolare può essere effettuata sperimentalmente attraverso tecniche come la diffrazione dei raggi X o la spettroscopia, oppure può essere prevista mediante calcoli teorici utilizzando metodi di chimica quantistica. Questa conoscenza è particolarmente importante in campo medico, dove la comprensione della struttura molecolare dei farmaci e delle loro interazioni con le molecole bersaglio può guidare lo sviluppo di terapie più efficaci ed efficienti.

I diterpeni clerodani sono un particolare sottogruppo di composti diterpenici che presentano una struttura carboniosa caratteristica con un anello biciclico formato da due unità di ciclopentanoperidrofenantrene. Questa classe di diterpeni prende il nome dalla pianta Clerodendron, dalla quale sono stati inizialmente isolati e identificati.

I clerodani possiedono una vasta gamma di attività biologiche, tra cui proprietà antinfiammatorie, antivirali, antibatteriche, antimalariche e citotossiche. Alcuni esempi ben noti di clerodani sono la cleroda-3,13(14)-diene-15,16-diolo, il tigliane e l'ingolone.

La loro attività biologica è dovuta alla capacità di interagire con specifici bersagli molecolari all'interno delle cellule, come enzimi o recettori proteici. Ad esempio, alcuni clerodani sono in grado di inibire l'enzima 5-lipossigenasi, che svolge un ruolo chiave nella risposta infiammatoria dell'organismo. Altri clerodani possono interagire con recettori nucleari come il fattore di trascrizione NF-kB, modulando l'espressione genica e influenzando processi cellulari quali la proliferazione e l'apoptosi.

L'interesse scientifico nei confronti dei clerodani è cresciuto negli ultimi anni grazie al loro potenziale terapeutico in diverse aree della medicina, tra cui l'oncologia, la virologia e l'immunologia. Tuttavia, è necessario condurre ulteriori ricerche per comprendere appieno il loro meccanismo d'azione e per valutare la sicurezza e l'efficacia dei composti a base di clerodani come farmaci terapeutici.

Un adenoma del dotto biliare è un tipo raro di tumore benigno che si sviluppa nelle cellule che rivestono i dotti biliari all'interno del fegato. I dotti biliari sono piccoli tubi che trasportano la bile, un fluido digestivo prodotto dal fegato, dall'albero biliare intraepatico al dotto biliare comune e poi nel duodeno dell'intestino tenue.

Un adenoma del dotto biliare si verifica quando le cellule che rivestono il dotto biliare iniziano a crescere in modo anomalo, formando una massa tumorale benigna. Questi tumori di solito non causano sintomi e vengono spesso scoperti accidentalmente durante esami radiologici o procedure chirurgiche per altre condizioni. Tuttavia, in alcuni casi, un adenoma del dotto biliare può crescere abbastanza grande da bloccare il flusso della bile, causando ittero (ingiallimento della pelle e del bianco degli occhi), dolore addominale, nausea e vomito.

Il trattamento di un adenoma del dotto biliare dipende dalle dimensioni del tumore e dai sintomi che causa. Se il tumore è piccolo e non causa sintomi, può essere monitorato nel tempo con esami radiologici regolari per assicurarsi che non stia crescendo o causando complicazioni. Se il tumore sta causando sintomi o se è grande a sufficienza da bloccare il flusso della bile, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per rimuoverlo. In alcuni casi, può anche essere possibile rimuovere il tumore utilizzando tecniche endoscopiche meno invasive.

È importante notare che sebbene la maggior parte degli adenomi del dotto biliare siano benigni, ci sono casi in cui possono diventare cancerosi nel tempo. Pertanto, è importante monitorare attentamente questi tumori e discutere con il proprio medico le opzioni di trattamento appropriate.

La parola "alchini" non sembra far riferimento a una definizione medica specifica o ad un termine comunemente utilizzato nel campo della medicina. Tuttavia, il termine "alchino" è utilizzato in chimica per descrivere un idrocarburo insaturo contenente almeno una tripla legame carbonio-carbonio nella sua struttura molecolare.

Gli alchini sono composti organici che appartengono alla classe degli idrocarburi, che contengono solo atomi di carbonio e idrogeno. Questi composti possono essere trovati in natura o sintetizzati in laboratorio. Un esempio comune di alchino è l'acetilene (C2H2), che viene utilizzato come combustibile industriale e in alcune applicazioni mediche, come la chirurgia laser.

Tuttavia, se si sta cercando una definizione medica specifica, potrebbe essere necessario fornire più informazioni o chiarire la domanda per ottenere una risposta più precisa.

La tetraclorodibenzodiossina (TCDD) è un composto organico appartenente alla classe delle diossine. Si tratta di un contaminante ambientale altamente tossico e cancerogeno, noto per i suoi effetti negativi sull'ambiente e sulla salute umana.

La TCDD è il più stabile e persistente dei congeneri della diossina ed è il risultato dell'incenerimento incontrollato di rifiuti, di processi industriali che prevedono la produzione o l'uso di cloro, come ad esempio la produzione di pesticidi e di alcuni erbicidi.

L'esposizione alla TCDD può avvenire attraverso l'ingestione di cibi contaminati, in particolare carne, pesce e prodotti lattiero-caseari, o attraverso l'inalazione di aria contaminata. I sintomi dell'avvelenamento da TCDD possono includere danni al fegato, ai reni, al sistema immunitario e al sistema riproduttivo, nonché un aumentato rischio di cancro.

La TCDD è stata classificata come cancerogeno certo per l'uomo dall'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC) ed è regolamentata a livello globale dalla Convenzione di Stoccolma sulla persistenza organica dei contaminanti ambientali.

"Encyclopedias as Topic" non è una definizione medica. È in realtà una categoria o un argomento utilizzato nella classificazione dei termini medici all'interno della Medical Subject Headings (MeSH), una biblioteca di controllo dell'vocabolario controllato utilizzata per l'indicizzazione dei documenti biomedici.

La categoria "Encyclopedias as Topic" include tutte le enciclopedie e i lavori simili che trattano argomenti medici o sanitari. Questa categoria può contenere voci come enciclopedie mediche generali, enciclopedie di specialità mediche specifiche, enciclopedie di farmacologia, enciclopedie di patologie e così via.

In sintesi, "Encyclopedias as Topic" è una categoria che raccoglie diverse opere di consultazione che forniscono informazioni complete e generali su argomenti medici o sanitari.

Gli inquinanti ambientali sono agenti fisici, chimici o biologici presenti nell'ambiente che possono avere effetti dannosi sulla salute delle persone e degli altri organismi viventi. Questi inquinanti possono essere presenti naturalmente nell'ambiente, ma spesso derivano dalle attività umane come l'industria, il trasporto, l'agricoltura e la produzione di energia.

Gli esempi di inquinanti ambientali includono:

1. Particolato atmosferico (PM): particelle solide o liquide sospese nell'aria che possono causare problemi respiratori e cardiovascolari.
2. Ozono (O3): gas presente naturalmente nella stratosfera, ma anche prodotto da fonti antropogeniche come i gas di scarico dei veicoli, che può causare infiammazione delle vie respiratorie.
3. Biossido di azoto (NO2): gas prodotto principalmente dai veicoli a motore e dalle centrali elettriche a combustibili fossili, che può causare problemi respiratori e cardiovascolari.
4. Piombo (Pb): metallo pesante presente in alcuni combustibili e vernici, che può causare danni al sistema nervoso centrale e disturbi del comportamento.
5. Diossine: composti organici clorurati tossici che possono causare problemi riproduttivi, immunitari e cancerogeni.
6. Mercurio (Hg): metallo pesante presente in alcuni prodotti industriali e domestici, che può causare danni al sistema nervoso centrale e ai reni.
7. Radiazioni ionizzanti: emissioni di radiazioni da fonti naturali o artificiali, come le centrali nucleari e i raggi X, che possono causare danni al DNA e aumentare il rischio di cancro.
8. Agenti patogeni: batteri, virus e altri microrganismi presenti nell'acqua, nel cibo e nell'aria, che possono causare malattie infettive.

L'esposizione a queste sostanze può avvenire attraverso l'inalazione, il contatto con la pelle o l'ingestione, e può causare effetti acuti o cronici sulla salute umana, a seconda della durata e dell'intensità dell'esposizione. Pertanto, è importante adottare misure preventive per ridurre l'esposizione a queste sostanze nocive e proteggere la salute pubblica.

L'incenerimento è un processo di smaltimento dei rifiuti attraverso la combustione ad alte temperature, che converte i rifiuti organici e inorganici in cenere, gas di scarico e calore. Nella medicina ambientale e sanitaria pubblica, l'incenerimento è un argomento di interesse a causa dei potenziali effetti avversi sulla salute umana associati alle emissioni di sostanze inquinanti prodotte durante il processo. Le emissioni possono contenere una varietà di sostanze chimiche tossiche, tra cui ossidi di azoto, biossido di zolfo, metalli pesanti e composti organici volatili, che possono avere effetti negativi sulla qualità dell'aria e sull'ambiente circostante. Inoltre, la cenere prodotta dall'incenerimento può contenere residui di sostanze tossiche, come diossine e furani, che possono contaminare il suolo e le falde acquifere locali se non gestiti correttamente. Pertanto, l'incenerimento deve essere regolamentato strettamente per minimizzare i rischi per la salute umana e l'ambiente.

La media di emissione annuale di diossine e furani, nello stabilimento Ilva di Taranto, è stata nel 2011 pari a 0,0389 (ngTEQ/ ... Si sono rilevati congiuntamente alti livelli di pentaclorofenolo e di furani. Lo stesso argomento in dettaglio: Crisi dei ... furani, diossani e PCB complanari compresi. Anche in questa voce il termine "diossina", a partire dal presente paragrafo, è da ... come avviene in diossine e furani, e limita la rotazione sull'asse del legame centrale Ar-Ar. Questa struttura è coinvolta nei ...
G. Furani, Forlì, Nardini Editore, 2002, pp. 34-38, 52-55. ^ Fonte: Le riviste di architettura in Italia anni Venti-Trenta, I ...
Limpricht fu allievo di Friedrich Wöhler; lavorò sulla chimica dei furani e dei pirroli, scoprendo il furano nel 1870. Nel 1852 ...
Le diossine ed i furani sono tossici, cancerogeni e mutageni per l'organismo umano. Sono poco volatili per via del loro elevato ... Le emissioni di sostanze tossiche persistenti (in particolare diossine, furani) seppur entro i limiti di legge, sono da ...
La sua quarta moglie fu Rani Veerbai Jhaala figlia di Rana Jaith Singh di Kherwa. Nel 1562, diede rifugio a Baz Bahadur di ...
Non contengono furani, sostanze tipiche delle parti inferiori delle piante, ma diversi diterpenoidi e sesquiterpeni lattonici. ...
Le diossine, i furani e altri inquinanti correlati, in queste condizioni subiscono scissione in composti non nocivi. Rispetto a ... furani o ceneri. Per questo un reattore al plasma può trattare pneumatici, PVC, rifiuti ospedalieri e altri rifiuti industriali ... la concentrazione di diossine e furani è inferiore ai livelli misurabili: la cinetica di reazione che negli inceneritori porta ...
... ng/anno per le diossine e i furani); A è l'indicatore dell'attività (ad es. quantità prodotta, consumo di combustibile, numero ...
... terpeni e furani. Gli alcoli di ordine maggiore hanno un forte aroma e la quantità presente in ogni tequila dipende dal ... e durante la degradazione termica dello zucchero vengono prodotti furani. I componenti furanici prevalenti comprendono 2- ...
La contaminazione di PCB, diossine e furani ha raggiunto valori nel terreno migliaia di volte superiori ai limiti di legge. La ...
... vennero denunciati come rischio ambientale e sanitario a causa della produzione di sostanze quali diossine e furani, che sono ...
Il rilascio dà origine a diossine, furani e, in particolare, a policloro-dibenzo-diossine o PCDD, dibenzofurani e ...
Nei eterocalixareni l'unità fenoliche sono rimpiazzate da eterocicli, per esempio da furani nei calix[n]furani e da piridine ...
... diossine-furani e idrocarburi policiclici aromatici. Il più antico caso di cremazione risale ad almeno 17 000 anni fa; i resti ...
... diossina e furani si possono formare quando il materiale è decomposto termicamente, ma non si formano quando il PVC brucia per ...
... per ridurre la formazione di diossine e furani. Ammonium thiosulfate Archiviato il 30 dicembre 2013 in Internet Archive. - ...
Molecole altamente lipofile vengono accumulate (deposito) a livello dei tessuti grassi (i.e. pesticidi, PCB, furani…) Barriere ...
... ora in uno dei due attivi sono stati riscontrati gravi mancanze dopo un grande sforamento del limite di diossina e furani è ...
La media di emissione annuale di diossine e furani, nello stabilimento Ilva di Taranto, è stata nel 2011 pari a 0,0389 ngTEQ/ ...
... diossine e furani sufficienti a classificarle come rifiuti tossico-nocivi. A ciò si aggiungono 4800 tonnellate di ceneri ...
Furani, Composti eterociclici a tre anelli). ...
Furani, Medicinali essenziali secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità). ...
Policloro-dibenzo-furani (PCFD) ^ (EN) [1] Archiviato il 28 gennaio 2012 in Internet Archive., Guerranti, C., Palmieri, M., ...
... furani, pirroli, tiofeni) Idroarilazione: fondamentalmente una reazione di Friedel-Crafts che utilizza complessi metallo- ...
... è stata segnalata dalla Commissione europea per la sicurezza alimentare una contaminazione da diossina clorofenoli e furani ...
... come i furani). Anche i limiti di legge moderni relativi alle emissioni di queste sostanze legate ad attività antropica ...
... furani, benzeni…) con un'efficienza elevata Immobilizzazione totale dei metalli pesanti e di eventuali elementi radioattivi in ...
La media di emissione annuale di diossine e furani, nello stabilimento Ilva di Taranto, è stata nel 2011 pari a 0,0389 (ngTEQ/ ... Si sono rilevati congiuntamente alti livelli di pentaclorofenolo e di furani. Lo stesso argomento in dettaglio: Crisi dei ... furani, diossani e PCB complanari compresi. Anche in questa voce il termine "diossina", a partire dal presente paragrafo, è da ... come avviene in diossine e furani, e limita la rotazione sullasse del legame centrale Ar-Ar. Questa struttura è coinvolta nei ...
Nella foto cè il formaggio contaminato da diossine, furani e PCB oltre i limiti di legge. La somma di diossine e PCB supera di ... Si dice diossina o "diossine"? E cosa sono i furani? La diossina è una "famiglia". Il termine «diossine» indica un gruppo di 75 ... Parole chiave: ambiente, ecologia, furani, pcb, diossina, diossine, ilva. Allegati. *. Certificato di analisi delle diossine ... Nella foto cè il formaggio contaminato da diossine, furani e PCB oltre i limiti di legge. La somma di diossine e PCB supera di ...
DIOSSINE, FURANI E PCB DL. Prova: DIOSSINE, FURANI E PCB DL Gruppo prova: PROVA CHIMICA Metodo di prova: MP 02/195 Tecnica: ... DIOSSINE (PCDD) E FURANI (PCDF). Prova: DIOSSINE (PCDD) E FURANI (PCDF) Gruppo prova: PROVA CHIMICA Metodo di prova: MP 02/195 ... DIOSSINE, FURANI E PCB. Prova: DIOSSINE, FURANI E PCB Gruppo prova: PROVA CHIMICA Metodo di prova: MP 02/195 Tecnica: Multipla ...
Contaminate da Pcb, diossina e furani: vietato il consumo di uova domestiche nella regione di Parigi. ...
E stato chiuso perchè lArpam ha rilevato il superamento dei limiti di emissioni di diossina e furani" ... aveva rilevato il superamento dei limiti di emissioni di diossina e furani.. Daltronde, la linea del centro sinistra locale di ...
Next articleForlì ricorda larchitetto Gabrio Furani ad un anno dalla scomparsa ...
... fissa alle emissioni di diossine e furani, che non sono trattate nelle Bat, limiti 10 mila volte più bassi di quelli previsti ...
Sommatoria Diossine e Furani, Ipcb, Idrocarburi pesanti» con gravi sforamenti dei parametri di zinco e sommatoria diossine e ... furani, e per un campione di terreno di riporto indicato come «C9» lo registrò come «fonte di contaminazione per le acque ...
... delle diossine e furani, delle polveri sottili, di drastica riduzione di tutte le altre emissioni, di trasformazione delle ...
... specialistico provvederà ad installare il sistema di campionamento ad alto volume per la determinazione di diossine e furani ed ...
elevata qualità (certificazione ISO 9001, IEC 17025, accreditamento Accredia per le prove di gas (DGA), furani , PCB, PCT, PCBT ...
Inoltre a fronte di emissioni cancerogene identificate da tempo dai ricercatori (diossine, furani, metalli pesanti) gli ...
Incendio Pianodardine, diossine e furani nella norma 21 Ottobre 2023 Valentina Ripa ...
La reazione di Maillard è un processo di imbrunimento non enzimatico che coinvolge una complessa serie di reazioni tra amminoacidi e zuccheri riducenti
... diossina e furani, facendoli scomparire alla nostra vista ma introducendoli dentro il nostro corpo attraverso linquinamento ...
diossine e furani: le concentrazioni al suolo sono inferiori ai limiti di legge di 4 ordini di grandezza; ... Diossine e Furani (PCDD/PCDF), Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA), Acido fluoridrico (HF) ed Ammoniaca (NH3). Tutti i ...
diossine e furani).. Per le attività che la necessitano, dovrà inoltre richiedere, sia per le emissioni convogliate sia per le ...
furani per ogni tonnellata di rifiuti trattati). La quantità di diossine che linceneritore di. Brescia emette giornalmente, ... cancerogeni come le diossine (PCDD), i Furani (PCDF) e metalli pesanti.. Associazione Medici per lAmbiente - ISDE Italia. Io ... e furani) è rappresentata dalla dieta alimentare (90-95 % dellesposizione) in quanto la. bassissima degradabilità ambientale ... Alcuni clororganici come, ad esempio, le diossine, i furani e i PCB possono distruggere il. sistema immunitario e inoltre sono ...
Diossine e Furani. Gli esiti analitici, relativi al campionamento effettuato dal giorno 30/12 al giorno 31/12, evidenziano un ... furani, idrocarburi policiclici aromatici ed altri elementi chimici) sono tutti risultati entro i limiti previsti dalla legge. ... aromatici e metalli effettuati dal 27 al 29 e dal 29 al 30 dicembre e ai campionamenti per la ricerca di diossine e furani ...
APAT - Diossine Furani e PCB. RTV-Stoccaggio-e-rifiutiDownload. Autore: TEAM FSENG. Antincendio milano,codice di prevenzione ...
Il10 giugno 2023 è entrato in vigore il Regolamento UE 2022/2400 rivedendo i limiti di classificazione degli inquinanti organici persistenti (POPs).
... è stato installato un campionatore ad alto volume per la ricerca di diossine/furani".. ...
Concentrazioni di tossicità equivalente (TEQ) in ambiente urbano di diossine e furani sono stimati (dati World Health ... furani, PCB, IPA - benzene), composti pericolosi per lambiente e la salute che possono essersi generati a seguito della ...
I Laboratori Mobili LAV sono automezzi equipaggiati al loro interno con strumentazione analitica di laboratorio, sofisticate attrezzature scientifiche e apparecchiature necessarie alla gestione dei campioni, progettati per lesecuzione di analisi chimiche "on-site". I laboratori mobili sono in grado di fornire rapidamente le risposte necessarie alle imprese impegnate in opere di bonifica, classificazione dei terreni, verifiche dello stato di contaminazione del suolo o interventi di emergenza ambientale, permettendo di prendere le giuste decisioni con notevole risparmio di tempo e di risorse finanziarie ...
Come SOLVAir® aiuta linceneritore per legno e rifiuti HHKW di Kempten ad abbattere le emissioni. Scopritelo in questo case study.
Zeeco Inceneritori/Ossidatori termici: Il trattamento termico dei rifiuti è il metodo principale di smaltimento dei rifiuti pericolosi e non pericolosi in tutto il mondo.
Furani M, Galassi G., Pulelli G., "Messa a punto di una tecnica già nota nelle indagini offshore - sismica streamer- per le ... Furani M, Galassi G., Pulelli G., "Indagini sismiche tomografiche in ambiti montani" in Atti del Workshop in geofisica"- La ... Furani M. . "Indagini sismiche applicate allo studio di dighe ed invasi idrici". Atti del 4° Convegno su impianti di produzione ... Furani M, Galassi G., Pulelli G., "Ottimizzazione delle misure geofisiche tramite indagini su modelli ridotti ed aree test" in ...
  • In uscita dal circuito della caldaia, arrivano a un sistema di depurazione e filtrazione, che trattiene i microinquinanti, tra cui metalli pesanti, diossine e furani. (agi.it)
  • Tali circostanze appaiono decisamente irrealistiche dato che l'articolo 35 aumenta la quantità di rifiuti inceneriti da 6,2 Milioni/tonn/anno attuali ai circa 9,0 Milioni/tonn/anno, con il conseguente aumento del 50% di emissioni di polveri sottili e composti tossici come diossine-furani-metalli pesanti. (isde.it)
  • Già dalla produzione i pannolini usa e getta cominciano ad inquinare: si consumano molte risorse naturali, si usano solventi, metalli pesanti, polimeri, diossine e furani, che inquinano le acque e l'ambiente. (nonsprecare.it)
  • Purtroppo per quanto riguarda le emissioni di un camino, ove spesso si ha una ricaduta sul suolo di metalli pesanti, diossina, furani, PM10, Idrocarburi policiclici aromatici, con effetti a medio lungo termine devastanti per l'agricoltura e la biodiversità tutta, il 152/2006 prevede l'autocontrollo ogni 4 mesi e due controlli all'anno da parte dell'Arpa. (myblog.it)
  • Tuttavia, per una compiuta valutazione delle conseguenze dell'evento in ordine alla qualità dell'aria nella zona interessata, occorre attendere i risultati analitici del monitoraggio - già attivato ed ancora in corso - di diossine e furani, metalli pesanti, idrocarburi policiclici aromatici, polveri sottili, effettuato con strumentazione posizionata nei pressi del sito dell'incendio. (lostrillone.tv)
  • Nella tabella sono riportati i risultati dei controlli alle emissioni dell'inceneritore di Baciacavallo (Prato), per il parametro PCDD-PCDF (diossine-furani), effettuati da ARPAT fra il 2002 ed il 2013. (toscana.it)
  • Nel campionamento, effettuato sottovento e nella fase più intensa dell'evento, è stata riscontrata una concentrazione di diossine/furani (Pcdd/Pdcf) pari a 0,017 pg/m 3 I-TEQ (tossicità equivalente, concentrazione parametrata alle diverse tossicità delle diossine). (arpae.it)
  • Gli acidi grassi essenziali e gli oli di pesce/krill sono analizzati per verificare l'assenza di diossine, furani, PCB e altri agenti. (pureencapsulations.it)
  • Arpac sta inoltre procedendo a installare un campionatore ad alto flusso per la determinazione della concentrazione di diossine e furani aerodispersi. (vesuviolive.it)
  • Questo strumento, che è entrato in funzione alle 14.30 del 17 ottobre, è stato posizionato per misurare la concentrazione di diossine e furani in atmosfera a distanza dal luogo dell'evento. (snpambiente.it)
  • Questo strumento, che è entrato in funzione alle 14.30 del 17 ottobre, è stato posizionato per misurare la concentrazione di diossine e furani in atmosfera a distanza dal luogo dell'evento: i risultati saranno resi noti appena disponibili, compatibilmente con i tempi tecnici necessari per l'elaborazione dei dati. (snpambiente.it)
  • Nell'ambiente urbano la concentrazione in aria di Diossine e Furani in termini di TE è stimata in circa 100 TE (fg/m3). (mobilita.org)
  • Da stamattina sono attivi, presso il luogo dell'incendio, due dispositivi per la ricerca degli eventuali inquinanti dispersi in atmosfera, con cui verranno determinate le concentrazioni, in aria ambiente, di diossine e furani, idrocarburi policiclici aromatici (Ipa), polveri sottili PM10 e, a partire da domani, di metalli pesanti. (puntomagazine.it)
  • Ulteriori risultati su diossine e furani, PM10 e IPA saranno diffusi non appena disponibili, così come quelli relativi ai campionamenti dei suoli. (telespazio1.it)
  • In genere, quando si parla di "diossina" in senso non chimicamente rigoroso, ma tossicologico, si intende l'intera classe delle diossine e diossino-simili, furani, diossani e PCB complanari compresi. (wikipedia.org)
  • Se ne conoscono circa 200 e in genere però ci riferiamo a furani, diossani e PCB, sono composti cancerogeni e altamente solubili nei grassi. (ecoblog.it)
  • Sul sito istituzionale Arpac è stato pubblicato il rapporto di prova, emesso dal Laboratorio diossine della UOC Siti contaminati e bonifiche, inerente la determinazione di diossine e furani (PCDD-PCDF) in aria campionata nei giorni 18 e 19 ottobre tramite campionatore ad alto volume, ubicato all'interno del perimetro dello stabilimento colpito dall'incendio. (snpambiente.it)
  • Per quanto riguarda la determinazione delle concentrazioni di diossine e furani, occorre premettere che diossine e furani vengono di norma determinati in aria ambiente in caso di eventi incidentali, specialmente in concomitanza di incendi che interessano attività produttive, a cui è assimilabile il caso in esame. (snpambiente.it)
  • L'inceritore di Augusta nel 2008 da un controllo a sorpresa da parte dell'Arpa abbiamo scoperto che emetteva diossina e furani (cancerogeni e mutageni) 1000 volte oltre il limite tabellare. (myblog.it)
  • Verbale di gara seduta del 06/11/2023 - Fornitura a somministrazione di standard impiegati nell'esecuzione di prove analitiche accreditate, per la ricerca di Diossine e Furani su matrici ambientali, presso le UUOOCC dei laboratori di ARPA SICILIA - Procedura da esperirsi ai sensi dell'articolo 50 comma 1 lett. (sicilia.it)
  • I risultati si commentano da soli: abbiamo il 74,8% delle diossine e furani quando il vento va dall'Ilva alla masseria, contro il 25,2% quando il vento da in direzione opposta. (peacelink.it)
  • MAURIZIO FURANI, GIUSEPPE GALASSI & GABRIELE PULELLI - Movimenti gravitativi profondi. (fondazionemcr.it)
  • Gli aspetti di sicurezza riguardano il monitoraggio di contaminanti di processo (acrilamide, furani ecc. (unito.it)