Un antiandrogen con circa la stessa efficacia come cyproterone nei roditori e specie canine.
Farmaci che inibiscono o inimicarmi la biosintesi o azioni degli androgeni.
Le sostanze che interagiscono con recettori degli androgeni nei tessuti bersaglio per gli effetti simili a quelli di di testosterone in relazione ai tessuti, sara 'in effetti androgenici differenziazione sessuale; organi riproduttivi maschili, spermatogenesi; maschili secondari sesso PRODOTTO; LIBIDO; sviluppo della massa muscolare, forza e potere.
Gli organi riproduttivi maschili. Sono divisi in the external degli organi (PENE; scroto; e uretra) e gli organi interni (testicoli; epididimo; VAS deferente; vescicole seminali; eiaculatoria DUCTS; ghiandole BULBOURETHRAL PROSTATE; e).
Un potente steroide androgeni e prodotto principale ematiche secreto dalle cellule di Leydig dei testicoli. La produzione di ormone luteinizzante viene stimolata dalla ghiandola pituitaria ripensarci, con feedback testosterone esercita il controllo della secrezione ipofisaria di LH ed FSH in relazione ai tessuti, il testosterone può essere ulteriormente modificato diidrotestosterone o estradiolo.
Un potente metabolita androgeni di di testosterone, è prodotta dall ’ azione dell ’ enzima 3-OXO-5-ALPHA-STEROID 4-Dehydrogenase.
Composti che si legano e inibire l ’ attivazione dei recettori degli androgeni.
Proteine, generalmente trovata nel citoplasma, che si legano specificamente androgeni e da mediatore nella loro le azioni. Il complesso del recettore androgeni e migra alla cella nucleo in cui trascrizione induce specifici segmenti di DNA.
La rimozione chirurgica di uno o entrambi i testicoli.
Il periodo successivo estro durante il quale i fenomeni di estro passare in quegli animali in gravidanza o che non si verifica una pseudogravidanza.
Le aniline, o anilidi, sono composti organici aromatici derivati dall'anilina (ammina aromatica fenilica), caratterizzati da un gruppo funzionale -NH2 legato direttamente all'anello benzenico.
Un ormone sintetico usato per la terapia sostitutiva degli androgeni e un agente antineoplastico ormonale (AGENTS antineoplastici, CONTRACCETTIVI).
Categoria farmacoterapeutica: Farmaco antineoplastico che vengono usati per trattare i tumori. Hormone-sensitive Hormone-sensitive tumori possono essere ormonodipendente, hormone-responsive, o entrambi. Un tumore regredisce ormone-dipendente dopo la rimozione della stimolazione ormonale, chirurgia o proprietà isolato. Hormone-responsive tumori possono regredire con quantita 'di ormoni farmacologico sono somministrati indipendentemente dal fatto che precedenti sono stati osservati segni di sensibilità del Maggiore hormone-responsive includono carcinomi tumori della mammella, prostata, endometrio; alcuni linfomi e leucemie. (Dal AMA Drug Evaluations annuale 1994, p2079)
Una ghiandola nei maschi che circonda il collo della vescica urinaria e l'uretra. Secerne una sostanza che liquefa coagulato seme. Si trova nella cavità pelvica dietro la parte inferiore della sinfisi pubica, sopra il livello del profondo triangolare legamenti e si basa sull'retto.
Una famiglia di grandi carnivori terrestre possedendo le gambe lunghe, guardia peli e una coda, sara 'formata da iene e aardwolves.
I composti di tosile sono sale o esteri dell'acido tossico (cloruro di benzensolfonile), noti per essere irritanti per la pelle e le mucose.
Una condizione causata dalla eccessiva secrezione degli androgeni dal CORTEX surrenalica; il OVARIES; o i testicoli. Il significato clinico negli uomini è trascurabile. Nelle donne il comune manifestazioni sono irsutismo e virilismo come osservato nei pazienti con POLYCYSTIC ovaia SYNDROME e Iperfunzione Della Ghiandola Surrenale.
Un inibitore selettivo pre- e post- post-emergence erbicidi. (Dal Merck Index), l '11.
Tumori o tumore del PROSTATE.
Sottotipo del citocromo P450 enzima che ha specificità per relativamente piccole molecole heteroaromatic radiologica, come e 'ACETAMINOPHEN.
Un difetto in cui uno o entrambi i testicoli non sono scesi in alto nel suo addome e al fondo dello scroto. Discesa dei testicoli è essenziale per normale temperatura inferiore a spermatogenesi che richiede il corpo TEMPERATURE. Criptorchidismo puo 'essere subclassified dell' ubicazione del maldescended, Bex.
Lavora con informazioni articoli su argomenti in ogni campo della conoscenza, di solito organizzate in ordine alfabetico, o un lavoro simile limitata ad un particolare campo o soggetto. (Dal ALA glossary of Library and Information Science, 1983)

La flutamide è un farmaco utilizzato principalmente nel trattamento del cancro alla prostata in stadio avanzato. Agisce come un antagonista dei recettori degli androgeni, il che significa che blocca l'effetto degli ormoni maschili come il testosterone. Questo aiuta a rallentare la crescita delle cellule cancerose della prostata che hanno bisogno di androgeni per crescere e diffondersi.

Viene assunto per via orale, spesso in combinazione con altri farmaci come la leuprolide o la goserelina, che riducono anche i livelli di testosterone nel corpo. Gli effetti collaterali possono includere problemi al fegato, stanchezza, debolezza, vertigini, nausea, vomito e cambiamenti nelle abitudini intime.

È importante notare che la flutamide non è raccomandata durante la gravidanza o l'allattamento, poiché può causare danni al feto. Inoltre, come per qualsiasi farmaco, dovrebbe essere utilizzato solo sotto la supervisione e la prescrizione di un medico qualificato, che terrà conto dei possibili benefici e rischi associati al suo utilizzo.

Gli antagonisti degli androgeni sono farmaci che bloccano l'azione degli ormoni androgeni, come il testosterone, impedendone il legame con i loro recettori. Questi farmaci vengono utilizzati nel trattamento di diversi disturbi, come il cancro alla prostata in stadio avanzato, dove gli androgeni promuovono la crescita delle cellule tumorali.

Gli antagonisti degli androgeni possono anche essere usati per trattare altri disturbi che sono influenzati dagli androgeni, come l'irsutismo e l'acne grave. Questi farmaci possono ridurre la produzione di sebo e la crescita dei peli corporei, alleviando così i sintomi di queste condizioni.

Esempi comuni di antagonisti degli androgeni includono la flutamide, il bicalutamide e l'enzalutamide. Questi farmaci possono essere assunti per via orale o applicati localmente sotto forma di creme o gel.

Come con qualsiasi farmaco, gli antagonisti degli androgeni possono causare effetti collaterali indesiderati, come la stanchezza, la nausea, i cambiamenti di umore e la diminuzione della libido. Inoltre, l'uso a lungo termine di questi farmaci può portare ad una riduzione della densità ossea e ad un aumentato rischio di fratture ossee. Pertanto, è importante che i pazienti siano strettamente monitorati durante il trattamento con antagonisti degli androgeni per minimizzare questi rischi.

Gli androgeni sono un gruppo di ormoni steroidei che giocano un ruolo cruciale nello sviluppo e nel mantenimento delle caratteristiche sessuali maschili. Il testosterone è l'androgeno più noto e importante. Gli androgeni vengono prodotti principalmente dalle gonadi (ovvero i testicoli negli uomini e i ovaie nelle donne, sebbene in quantità molto minori) e dalla corteccia surrenale.

Gli androgeni svolgono un ruolo fondamentale nello sviluppo degli organi riproduttivi maschili durante la fase fetale, nella differenziazione dei caratteri sessuali secondari durante la pubertà (come la crescita della barba, l'approfondimento della voce e lo sviluppo muscolare) e nel mantenimento di queste caratteristiche negli adulti.

Oltre a questi effetti, gli androgeni possono anche influenzare altri sistemi corporei, come il sistema scheletrico, il sistema cardiovascolare e il sistema nervoso centrale. Alte concentrazioni di androgeni sono state associate ad alcuni tumori, come il cancro alla prostata negli uomini.

In condizioni patologiche, un'eccessiva produzione di androgeni può causare irregolarità mestruali o infertilità nelle donne, mentre una carenza di androgeni può portare a disturbi come la disfunzione erettile o la diminuzione della massa muscolare negli uomini.

Gli organi genitali maschili sono una serie di strutture anatomiche che compongono il sistema riproduttivo maschile. Questi organi sono responsabili della produzione, dello stoccaggio e del trasporto degli spermatozoi, nonché della secrezione di ormoni sessuali maschili come il testosterone.

Gli organi genitali maschili esterni includono il pene e i testicoli, mentre quelli interni comprendono l'epididimo, i dotti deferenti, le vescicole seminali, la prostata e l'uretra.

I testicoli sono due ghiandole ovali situate nell'area scrotale che producono spermatozoi e ormoni maschili. L'epididimo è un tubulo contorto che si avvolge attorno a ciascun testicolo e serve come sito di maturazione e stoccaggio degli spermatozoi.

I dotti deferenti sono due tubi sottili che trasportano gli spermatozoi dai testicoli alla prostata. Le vescicole seminali sono due ghiandole che secernono un fluido alcalino che aiuta a nutrire e proteggere gli spermatozoi durante il loro viaggio verso l'utero femminile.

La prostata è una ghiandola situata sotto la vescica che produce un fluido che fa parte del liquido seminale, mentre l'uretra è un tubo che attraversa la prostata e serve come condotto per il trasporto dello sperma e dell'urina al di fuori del corpo.

Il testosterone è un ormone steroideo androgeno sintetizzato principalmente dalle cellule di Leydig nei testicoli dei maschi e in misura molto minore dalle ovaie e dalla corteccia surrenale nelle femmine. È considerato l'ormone sessuale maschile principale ed è essenziale per lo sviluppo e il mantenimento delle caratteristiche sessuali secondarie maschili, come la crescita dei peli corporei, la profondità della voce e la massa muscolare.

Nei maschi, il testosterone svolge un ruolo cruciale nello sviluppo fetale e nell'infanzia, inclusa la differenziazione dei genitali esterni maschili. Durante la pubertà, i livelli di testosterone aumentano notevolmente, promuovendo lo sviluppo di caratteristiche sessuali secondarie e il mantenimento della salute riproduttiva e scheletrica negli adulti.

Il testosterone ha anche effetti importanti sul sistema nervoso centrale, influenzando l'umore, la cognizione e la libido. È associato a una serie di processi fisiologici, tra cui l'aumento della massa muscolare e ossea, la riduzione del grasso corporeo, l'aumento della produzione di globuli rossi ed è anche un importante modulatore del sistema immunitario.

Le concentrazioni fisiologiche di testosterone negli uomini adulti sono generalmente comprese tra 300 e 1.000 nanogrammi per decilitro (ng/dL), sebbene possano variare considerevolmente durante il giorno e in risposta a fattori di stress, esercizio fisico ed altri stimoli ormonali.

In sintesi, il testosterone è un importante ormone steroideo che svolge un ruolo fondamentale nello sviluppo e nel mantenimento di molte funzioni corporee, tra cui la salute riproduttiva, la densità ossea, la massa muscolare, l'umore e la cognizione.

Il diidrotestosterone (DHT) è un ormone androgeno steroideo prodotto nel corpo umano principalmente dal testosterone, attraverso l'azione dell'enzima 5-alfa reduttasi. Il DHT svolge un ruolo cruciale nello sviluppo e mantenimento dei caratteri maschili secondari, come la crescita della barba, della voce profonda e della massa muscolare. Tuttavia, il DHT è anche associato a diversi effetti negativi sulla salute, tra cui l'irsutismo, l'alopecia androgenetica (calvizie maschile) e l'iperplasia prostatica benigna (IPB).

L'elevata attività androgenica del DHT è dovuta alla sua capacità di legarsi più fortemente ai recettori degli androgeni rispetto al testosterone, il che porta a una maggiore stimolazione delle cellule bersaglio. Il DHT viene metabolizzato principalmente nel fegato e nelle ghiandole surrenali ed è escreto nelle urine come metaboliti inattivi.

L'equilibrio ormonale del DHT può essere influenzato da vari fattori, tra cui l'età, le condizioni di salute e l'uso di farmaci. Alcuni farmaci, come i bloccanti dell'enzima 5-alfa reduttasi e gli inibitori della sintesi degli androgeni, possono essere utilizzati per trattare i disturbi associati al DHT, come l'IPB e l'irsutismo. Tuttavia, questi farmaci possono anche avere effetti collaterali indesiderati, come la diminuzione della libido e della massa muscolare.

Gli "Androgen Receptor Antagonists" sono farmaci che bloccano l'effetto degli androgeni, ormoni maschili come il testosterone e il diidrotestosterone (DHT), impedendo loro di legarsi ai rispettivi recettori negli organismi bersaglio. Questi farmaci sono spesso utilizzati nel trattamento del cancro alla prostata, poiché i tumori della prostata hanno bisogno degli androgeni per crescere e diffondersi.

Gli antagonisti del recettore degli androgeni possono essere suddivisi in due categorie principali:

1. Antagonisti competitivi: questi farmaci si legano al recettore degli androgeni, impedendo così agli androgeni di legarsi e attivare il recettore. Un esempio comune è la bicalutamide (Casodex).
2. Modulatori selettivi del recettore degli androgeni (SRMs): questi farmaci possono comportarsi come agonisti o antagonisti a seconda della situazione. Ad esempio, l'enzalutamide (Xtandi) e la proporciazina (Evasan) sono SRM che fungono da antagonisti del recettore degli androgeni nei tumori della prostata avanzati.

Gli antagonisti del recettore degli androgeni possono causare effetti collaterali, come vampate di calore, diminuzione della libido, ginecomastia (ingrossamento delle mammelle maschili), osteoporosi e affaticamento. Questi farmaci sono spesso utilizzati in combinazione con altri trattamenti per il cancro alla prostata, come la terapia ormonale e la chemioterapia.

I recettori delle sostanze androgene (AR, da "androgen receptor") sono proteine intracellulari che fungono da fattori di trascrizione e si legano a specifiche molecole note come androgeni, come il testosterone e il diidrotestosterone (DHT). Quando gli androgeni si legano al recettore delle sostanze androgene, questo complesso si lega al DNA e regola l'espressione genica, influenzando lo sviluppo e la funzione di diversi tessuti maschili, come i testicoli, la prostata e i peli corporei. Le mutazioni nei geni che codificano per il recettore delle sostanze androgene possono causare disturbi del sistema riproduttivo e della crescita, come l'ipospadia e l'alopecia androgenetica.

Orchiectomia è un termine medico che si riferisce all'asportazione chirurgica di uno o entrambi i testicoli. Questa procedura può essere eseguita per una varietà di motivi, tra cui il trattamento del cancro ai testicoli, la riduzione dell'eccitazione sessuale in individui con disfunzione mentale o comportamentale, la riassegnazione di genere nei pazienti transgender, o come misura profilattica per prevenire il rischio di contrarre il virus dell'immunodeficienza umana (HIV) in individui ad alto rischio.

L'orchiectomia può essere eseguita in due modi principali: orchiectomia inguinale e orchiectomia scrotale. Nell'orchiectomia inguinale, l'incisione viene fatta nell'inguine per accedere ai testicoli, mentre nell'orchiectomia scrotale, l'incisione viene fatta direttamente nello scroto.

Dopo l'intervento chirurgico, i pazienti possono sperimentare effetti collaterali come dolore, gonfiore e lividi nella zona operata. Possono anche avere cambiamenti nella funzione sessuale e nella produzione di ormoni maschili, a seconda del tipo di orchiectomia eseguita e della quantità di tessuto rimosso. I pazienti possono richiedere terapia ormonale sostitutiva per alleviare questi sintomi.

In realtà, il termine "metaestro" non è comunemente utilizzato nella medicina o fisiologia. Tuttavia, in endocrinologia, i termini "metafase" ed "estro" si riferiscono a due diversi stadi del ciclo mestruale e del ciclo ovarico.

Il termine "metafase" è utilizzato per descrivere una fase specifica della divisione cellulare (mitosi) durante la quale i cromosomi si allineano al centro della cellula prima di separarsi nelle due cellule figlie. Questa fase non ha un diretto collegamento con l'endocrinologia o il sistema riproduttivo, ma è importante da comprendere nel contesto del ciclo mestruale e del ciclo ovarico.

Il termine "estro" (o estrogeno) si riferisce a un gruppo di ormoni steroidei sessuali femminili prodotti principalmente dalle ovaie, ma anche in piccole quantità dal tessuto adiposo e dal surrene. Gli estrogeni giocano un ruolo cruciale nello sviluppo e nel mantenimento del sistema riproduttivo femminile, inclusa la crescita mammaria, lo sviluppo dell'utero e della vagina, la maturazione degli ovuli nelle ovaie e il mantenimento delle ossa.

Poiché "metaestro" non è un termine medico riconosciuto, non posso fornire una definizione diretta di questo termine nel contesto della medicina. Se si intende un altro concetto o termine correlato, vi prego di fornirmi maggiori dettagli per poter rispondere in modo più preciso.

In chimica, un'anilide è un composto organico derivato dall'anilina, sostituendo un atomo di idrogeno legato all'anello benzenico con un gruppo funzionale acilico. La struttura generale di un'anilide è R-C6H4-NHR', dove R e R' possono essere gruppi alchili, arili o altri sostituenti organici.

In medicina, il termine "anilidi" si riferisce a una classe di farmaci che hanno un gruppo anilide come parte della loro struttura chimica. Questi farmaci includono diversi tipi di farmaci, come analgesici (come l'acetaminofene o il paracetamolo), antinfiammatori non steroidei (come l'ibuprofene o il naprossene), e farmaci antimicotici (come la ketoconazolo o l'itraconazolo).

Le anilidi possono agire come analgesici e antipiretici, bloccando la sintesi delle prostaglandine e riducendo l'infiammazione. Tuttavia, alcune anilidi possono anche avere effetti collaterali indesiderati, come danni al fegato o al rene, se utilizzate in dosi elevate o per periodi di tempo prolungati.

In sintesi, le anilidi sono una classe di composti organici e farmaci che hanno un gruppo anilide nella loro struttura chimica. Questi farmaci possono avere effetti analgesici, antinfiammatori e antimicotici, ma devono essere utilizzati con cautela a causa del potenziale rischio di effetti collaterali indesiderati.

Il metiltestosterone è un farmaco steroideo androgeno sintetico che viene utilizzato principalmente nel trattamento dell'ipogonadismo maschile, una condizione in cui il corpo non produce abbastanza testosterone. Viene assunto per via orale e funziona aumentando i livelli di testosterone nel corpo.

Il metiltestosterone è un derivato del testosterone con l'aggiunta di un gruppo metile al carbonio-17α, il che gli conferisce una maggiore biodisponibilità quando assunto per via orale. Tuttavia, questo anche aumenta il rischio di effetti collaterali epatici.

Gli effetti androgenici del metiltestosterone possono essere utilizzati anche in alcuni casi per trattare il cancro al seno nelle donne, sebbene l'uso di questo farmaco sia limitato a causa dei suoi effetti collaterali significativi.

Gli effetti collaterali comuni del metiltestosterone includono acne, irsutismo (crescita eccessiva dei peli corporei), cambiamenti nel desiderio sessuale, alterazioni dell'umore, ginecomastia (ingrossamento delle mammelle maschili), ritenzione di liquidi, nausea, vomito e diarrea. Gli effetti collaterali più gravi possono includere danni al fegato, malattie cardiovascolari e alterazioni del conteggio ematico globulare.

Poiché il metiltestosterone può influenzare la crescita e lo sviluppo negli adolescenti, non dovrebbe essere utilizzato in questa popolazione se non sotto la stretta supervisione di un medico. Inoltre, poiché questo farmaco può causare danni al feto, non dovrebbe essere utilizzato durante la gravidanza o l'allattamento.

Gli agenti antineoplastici ormonali sono una classe di farmaci utilizzati nel trattamento del cancro che sfruttano l'azione degli ormoni per rallentare o arrestare la crescita delle cellule tumorali. Questi farmaci agiscono alterando il modo in cui il corpo produce o risponde agli ormoni, come gli estrogeni e il testosterone, che possono stimolare la crescita di alcuni tipi di tumori.

Gli antineoplastici ormonali sono spesso utilizzati nel trattamento del cancro al seno e alla prostata, poiché questi tumori sono spesso sensibili agli ormoni. Alcuni esempi di farmaci antineoplastici ormonali includono:

* Tamoxifene: un farmaco che blocca l'azione degli estrogeni sulle cellule tumorali del seno.
* Aromatasi inibitori: una classe di farmaci che impediscono la produzione di estrogeni nel corpo, utilizzati nel trattamento del cancro al seno in postmenopausa.
* Inibitori delle chinasi: una classe di farmaci che bloccano l'azione degli ormoni androgeni sulla crescita delle cellule tumorali della prostata.
* Agonisti dell'LHRH: una classe di farmaci che inibiscono la produzione di testosterone nel corpo, utilizzati nel trattamento del cancro alla prostata.

Gli antineoplastici ormonali possono essere utilizzati da soli o in combinazione con altri trattamenti come la chemioterapia, la radioterapia o la chirurgia. L'obiettivo del trattamento con questi farmaci è quello di ridurre la dimensione del tumore, prevenire la recidiva e migliorare i sintomi associati alla malattia. Tuttavia, come per tutti i farmaci antineoplastici, gli antineoplastici ormonali possono avere effetti collaterali che devono essere gestiti attentamente dal medico e dall'équipe di cura.

La prostata è una ghiandola parte dell'apparato genitourinario maschile. Ha forma e dimensioni simili a una castagna e si trova sotto la vescica, circondando l'uretra, il tubo che conduce l'urina fuori dalla vescica. La prostata produce parte del liquido seminale, un fluido che protegge e nutre gli spermatozoi. Il suo volume è di circa 20 ml in un uomo adulto sano.

La ghiandola è costituita da tre lobi (periuretrale, laterale e posteriore) ed è divisa in due zone: la zona periferica, che rappresenta il 70% del volume totale della prostata, e la zona centrale o transizionale. La prostata è riccamente vascolarizzata e innervata, con una notevole presenza di fibre nervose simpatiche e parasimpatiche che controllano la sua funzionalità.

La crescita e lo sviluppo della prostata sono influenzati dagli ormoni sessuali maschili, come il testosterone e il diidrotestosterone (DHT). L'aumento delle dimensioni della prostata con l'età, noto come iperplasia prostatica benigna (BPH), può causare disturbi urinari. Inoltre, la prostata è suscettibile allo sviluppo di patologie tumorali, tra cui il cancro alla prostata, che rappresenta una delle neoplasie più comuni nel sesso maschile.

In termini medici, "Ienidi" si riferisce a una famiglia di mammiferi carnivori noti come iene. Le iene sono strettamente imparentate con felini (gatti) e canidi (cani). Esistono quattro specie di iene: la iena striata, la iena bruna, la iena maculata e il lupo dorato africano.

Le iene sono note per le loro capacità di adattamento e possono sopravvivere in una varietà di habitat, dai deserti alle savane e persino alle foreste pluviali. Sono notturni e crepuscolari, diventando attivi al tramonto e all'alba.

Le iene sono famose per le loro powerful jaws e dentature, che usano per schiacciare le ossa e nutrirsi di carcasse. Sono anche abili cacciatori, soprattutto le iene maculate, che possono portare giù prede grandi come gnu e zebre.

Le iene sono anche conosciute per il loro comportamento sociale complesso. Vivono in gruppi chiamati clan, guidati da una femmina dominante. Le femmine di iena sono generalmente più grandi e aggressive dei maschi e mantengono il controllo del territorio e della gerarchia sociale.

In sintesi, "Ienidi" è una famiglia di mammiferi carnivori noti per le loro powerful jaws, dentature e capacità di adattamento. Sono anche conosciuti per il loro comportamento sociale complesso e vivono in gruppi chiamati clan.

I composti di tossile sono una classe di composti organici che contengono un gruppo funzionale tosile, che è un gruppo etereo formato da un atomo di ossigeno e due gruppi metilici legati a un atomo di zolfo. Il nome "tosile" deriva dalla parola "tossolo", che a sua volta prende il nome dal solfuro di metile, noto come "olio di tossili".

Il gruppo funzionale tosile è comunemente usato in chimica organica come un gruppo uscente, il che significa che può essere facilmente sostituito con altri gruppi durante le reazioni chimiche. I composti di tossile sono spesso utilizzati come intermediari nella sintesi di altre molecole organiche.

Esempi di composti di tossile includono il cloruro di tossile (Cl-SC(CH3)2O-) e l'azide di tossile (N3-SC(CH3)2O-). Questi composti sono generalmente reattivi e devono essere maneggiati con cura per prevenire la loro decomposizione o reazione accidentale con altre sostanze.

L'iperandrogenismo è una condizione caratterizzata da livelli elevati di ormoni androgeni, come testosterone e androstenedione, nel corpo. Gli androgeni sono noti come ormoni maschili, ma sono presenti sia nelle femmine che nei maschi. Tuttavia, quando i livelli di androgeni diventano troppo alti nelle femmine, possono causare una serie di sintomi spiacevoli.

L'iperandrogenismo può essere causato da diversi fattori, tra cui disturbi delle ovaie o delle ghiandole surrenali, l'uso di farmaci che aumentano i livelli di androgeni e talvolta può anche essere idiopatico, il che significa che non c'è una causa nota.

I sintomi dell'iperandrogenismo possono includere irsutismo (crescita eccessiva di peli sul viso, petto, addome e altre parti del corpo), acne grave, perdita di capelli, voce più profonda e menstruazioni irregolari. In alcuni casi, l'iperandrogenismo può anche causare infertilità o difficoltà a concepire.

La diagnosi di iperandrogenismo si basa solitamente su una combinazione di sintomi, esami fisici e test di laboratorio per misurare i livelli di ormoni nel sangue. Il trattamento dell'iperandrogenismo dipende dalla causa sottostante e può includere farmaci che bloccano la produzione o l'azione degli androgeni, cambiamenti nello stile di vita come la perdita di peso e la riduzione dello stress, e talvolta anche interventi chirurgici.

Il linuron è un tipo di pesticida comunemente usato per controllare gli insetti e le erbe infestanti nelle colture agricole. Appartiene alla classe dei composti chimici noti come carbamati, che agiscono interrompendo il funzionamento del sistema nervoso degli organismi bersaglio.

Il linuron è un antagonista dell'acetilcolinesterasi, il che significa che inibisce l'attività di questo enzima essenziale per la trasmissione dei segnali nervosi. Ciò può portare a una paralisi e alla morte degli insetti o delle piante infestanti che entrano in contatto con il linuron.

Tuttavia, il linuron può anche avere effetti negativi sulla salute umana se esposto a dosi elevate o prolungate. I sintomi dell'avvelenamento da linuron possono includere nausea, vomito, crampi addominali, diarrea, sudorazione, tremori e convulsioni. In casi gravi, l'esposizione al linuron può anche causare difficoltà respiratorie, depressione del sistema nervoso centrale e persino la morte.

È importante notare che il linuron è stato classificato come probabile cancerogeno umano dalla International Agency for Research on Cancer (IARC) a causa di alcune prove che suggeriscono un aumentato rischio di cancro ai polmoni e al rene in animali esposti a dosi elevate del composto. Tuttavia, sono necessari ulteriori studi per confermare questo rischio negli esseri umani.

In generale, il linuron dovrebbe essere maneggiato con cura e solo da personale addestrato per ridurre al minimo l'esposizione a questo pesticida e minimizzare i potenziali rischi per la salute umana.

Le neoplasie della prostata si riferiscono a un gruppo eterogeneo di crescite cellulari anormali nella ghiandola prostatica, che possono essere benigne o maligne. La forma più comune di neoplasia maligna è il carcinoma prostatico adenocarcinoma.

L'adenocarcinoma della prostata origina dalle cellule ghiandolari presenti nella prostata e tende a crescere lentamente, anche se alcuni sottotipi possono essere più aggressivi e progressivi. Questa neoplasia può diffondersi localmente infiltrando i tessuti circostanti o attraverso la disseminazione ematica o linfatica a distanza, interessando altri organi come gli ossee, i polmoni e il fegato.

I fattori di rischio per lo sviluppo del carcinoma prostatico includono l'età avanzata, la familiarità positiva per la malattia, l'origine etnica (più comune negli uomini di origine africana) e l'esposizione a fattori ambientali come il fumo di sigaretta.

La diagnosi si basa sull'esame fisico, i livelli sierici del PSA (antigene prostatico specifico), l'ecografia transrettale e la biopsia prostatica guidata dall'ecografia. Il trattamento dipende dalla stadiazione della malattia, dall'età del paziente, dalle comorbidità e dalle preferenze personali. Le opzioni terapeutiche includono la sorveglianza attiva, la prostatectomia radicale, la radioterapia esterna o interna (brachiterapia), l'ormonoterapia e la chemioterapia.

Il citocromo P-450 CYP1A2 è un enzima appartenente alla famiglia del citocromo P450, che si trova nel reticolo endoplasmatico della cellula. Questo enzima è particolarmente significativo per il suo ruolo nel metabolismo di farmaci e xenobiotici (composti estranei all'organismo).

CYP1A2 è responsabile del metabolismo di circa il 5-10% dei farmaci comunemente prescritti, tra cui alcuni antidepressivi, antiaritmici, e agenti chemioterapici. Oltre al suo ruolo nel metabolismo dei farmaci, CYP1A2 è anche importante per il metabolismo di sostanze chimiche presenti nell'ambiente, come le amine aromatiche policicliche e i derivati dell'idrocarburo aromatico policiclico (HAP), che possono essere presenti nel fumo di sigaretta o in alcuni alimenti.

La variazione genetica può influenzare l'attività di CYP1A2, con alcune persone che hanno una forma dell'enzima più attiva (individui veloci metabolizzatori) e altre con una forma meno attiva (lenti metabolizzatori). Questa differenza può avere implicazioni per la risposta individuale ai farmaci, poiché i lenti metabolizzatori possono essere più suscettibili agli effetti avversi dei farmaci che sono metabolizzati da CYP1A2.

Il criptorchidismo è un termine medico che descrive una condizione in cui uno o entrambi i testicoli di un maschio in via di sviluppo non scendono nel sacco scrotale entro il primo anno di vita. Normalmente, i testicoli si formano nell'addome fetale e scendono nello scroto prima della nascita o durante i primi mesi dopo la nascita. Quando questo non accade, si parla di criptorchidismo.

La causa esatta del criptorchidismo non è sempre nota, ma si pensa che possa essere dovuta a fattori genetici, ambientali o ormonali. I bambini nati prematuri hanno maggiori probabilità di avere questa condizione.

Il criptorchidismo non trattato può aumentare il rischio di problemi di fertilità e di sviluppo di un tumore del testicolo nel corso della vita. Il trattamento prevede solitamente la somministrazione di ormoni o un intervento chirurgico per spostare il testicolo nello scroto. È importante che venga diagnosticato e trattato il prima possibile per ridurre al minimo questi rischi.

"Encyclopedias as Topic" non è una definizione medica. È in realtà una categoria o un argomento utilizzato nella classificazione dei termini medici all'interno della Medical Subject Headings (MeSH), una biblioteca di controllo dell'vocabolario controllato utilizzata per l'indicizzazione dei documenti biomedici.

La categoria "Encyclopedias as Topic" include tutte le enciclopedie e i lavori simili che trattano argomenti medici o sanitari. Questa categoria può contenere voci come enciclopedie mediche generali, enciclopedie di specialità mediche specifiche, enciclopedie di farmacologia, enciclopedie di patologie e così via.

In sintesi, "Encyclopedias as Topic" è una categoria che raccoglie diverse opere di consultazione che forniscono informazioni complete e generali su argomenti medici o sanitari.

... può anche essere usato per trattare livelli di androgeni troppo elevati nelle donne. È commercializzato da Schering- ... Flutamide è un farmaco orale antiandrogeno non steroideo utilizzato principalmente per trattare il cancro alla prostata. Si ... contrappone con il testosterone e dal suo potente metabolita, il diidrotestosterone (DHT). Flutamide è stato ampiamente ... Cure palliative Prostata Altri progetti Wikimedia Commons Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su Flutamide Portale ...
Spironolattone Ciproterone acetato Flutamide Ketoconazolo Finasteride Bexlosteride Izonsteride Turosteride ^ Vedi Trattamento ...
Analogo alla castrazione chimica è il ricorso agli agonisti-GnRH (la Flutamide, il Casodex, la Nilutamide). Qualora il disturbo ...
... flutamide, and finasteride efficacy in the treatment of hirsutism: a randomized, double blind, placebo-controlled trial., in J ...
... il flutamide e il ciproterone acetato. Rientrano tra i possibili presidi terapeutici per una terapia ormonale anche i ...
Gli antiandrogeni sono farmaci come la flutamide, bicalutamide, nilutamide, e il ciproterone acetato che bloccano direttamente ...
Aiutaci a scriverla! L02BA01 Tamoxifene L02BA02 Toremifene L02BA03 Fulvestrant L02BB01 Flutamide L02BB02 Nilutamide L02BB03 ...
OTC Flutamide (1%) Peeling chimici Da microdermoabrasione a dermoabrasione (da leggera a profonda) Trattamenti facciali ...
Bicalutamide Ciproterone Dienogest Flutamide Nilutamide Spironolattone Abiraterone TOK-001 Altri progetti Wikimedia Commons ...
... ad esempio la flutamide) e l'attrattiva e l'idoneità biologica del proprio partner, e vari altri fattori legati allo stile di ...
... flutamide, idarubicina, ifosfamide, irinotecan, ixabepilone, letrozolo, lomustina, megestrolo, mitomicina, mitoxantrone, ...
... flutamide). La soppressione del testosterone viene mantenuta nel lungo termine (oltre 5,5 anni di terapia). Il farmaco ha ...
Flutamide può anche essere usato per trattare livelli di androgeni troppo elevati nelle donne. È commercializzato da Schering- ... Flutamide è un farmaco orale antiandrogeno non steroideo utilizzato principalmente per trattare il cancro alla prostata. Si ... contrappone con il testosterone e dal suo potente metabolita, il diidrotestosterone (DHT). Flutamide è stato ampiamente ... Cure palliative Prostata Altri progetti Wikimedia Commons Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su Flutamide Portale ...
Nomi dei farmaci: generici e commerciali - Informazioni su cause, sintomi, diagnosi e trattamento disponibili su Manuali MSD, versione per i pazienti.
Luso di flutamide è indicato solo nei pazienti di sesso maschile. Nessuno studio è stato condotto in donne nel corso di ... Flutamide non svolge alcun effetto teratogeno nel ratto e nel coniglio anche a dosi fino a 20 volte superiori alla dose ... Flutamide non dimostrava potenziale mutageno nel test di Ames, nel DNA repair test, nello studio "in vivo" dello scambio tra ... Poiché la flutamide presenta un elevato legame proteico, la dialisi non può essere di alcuna utilità nel trattamento ...
Gli esempi includono il bicalutamide e il flutamide.. - Agonisti del recettore degli androgeni: questi farmaci riducono la ...
Alcuni ormoni come la flutamide e la bicalutamide possono causare ingrossamento e un senso di tensione, a volte dolorosa, delle ... I più usati sono: bicalutamide (Casodex®) e flutamide (Drogenil®, Eulexin®).. *abiraterone: (Zytiga®) blocca la crescita ...
... flutamide, spironolattone, estrogeni e altri ancora. ...
Appartengono a questa classe flutamide e bicalutamide. ...
In un biotest, la potenza topica del farmaco era maggiore di quella del progesterone, del flutamide e del finasteride ed era ...
... flutamide) in combinazione con ADT, dimostrando una riduzione del rischio di morte del 33% e una riduzione del rischio di ...
... la flutamide e lo spironolattone (per la donna). ...
Il Centro Medico Matteotti Medical Group è specializzato nellesame WASH TEST. Visita ➤ il nostro sito e richiedi ☎ informazioni.Esperienza e professionalità al servizio del tuo corpo!
Flutamide (Flutamide generico) ...
Flutamide - Fobie - Formazione medica - Fotoaging - Fumo / Danni del fumo - Furto / Ladrocinio ...
Flutamide - Fobie - Formazione medica - Fotoaging - Fumo / Danni del fumo - Funzioni cognitive / Disturbi cognitivi - Furto / ...
kopen flutamide Europa, flutamide online goedKopen Bestel flutamide s nachts verzend allenabadey ...
  • In un biotest, la potenza topica del farmaco era maggiore di quella del progesterone , del flutamide e del finasteride ed era equivalente a quella del ciproterone acetato. (stefanorogora.it)
  • Oggi, per contrastare l'azione sfavorevole del diidrotestosterone su alopecia e capelli grassi, sono stati messi a punto farmaci più efficaci, primo tra tutti la finasteride (per gli uomini), e gli inibitori recettoriali degli androgeni come il ciproterone acetato , la flutamide e lo spironolattone (per la donna). (my-personaltrainer.it)
  • Flutamide è stato ampiamente sostituito da un farmaco più recente appartenente a questa classe, il bicalutamide, a causa di un migliore profilo per quanto riguardano gli effetti collaterali. (wikipedia.org)
  • Nel corso della terapia combinata flutamide/LHRH-agonista, devono essere tenuti presenti i possibili effetti collaterali di ciascun prodotto. (carloanibaldi.com)
  • Gli esempi includono il bicalutamide e il flutamide. (4lhddutilityconstruction.com)
  • Alcuni ormoni come la flutamide e la bicalutamide possono causare ingrossamento e un senso di tensione, a volte dolorosa, delle mammelle. (europauomo.it)
  • Flutamide è un farmaco orale antiandrogeno non steroideo utilizzato principalmente per trattare il cancro alla prostata. (wikipedia.org)
  • Flutamide non influenza la capacità di guida, né l'uso di macchine. (carloanibaldi.com)