Periodo fisiologico, caratterizzata da endocrini, e quelle psichiche alterazioni somatiche, con la cessazione di funzione delle ovaie nelle femmine. Può anche con la normale diminuzione delle attivita 'sessuale nell'uomo.
Derivati di gas etilene, un semplice biologico di origine biologica con molti industriali e biologici dell ’ uso.
Una sensazione di calore improvvisa, temporanea prevalentemente manifestati da alcuni donne in menopausa. (Random House Unabridged Dictionary, secondo Ed)
La carne secca o frollata ovaie di una pianta, che racchiudono il seme o semi.
Il periodo di transizione prima che dopo la menopausa. In perimenopausa sintomi sono associati ai CICLO mestruali irregolari e ampiamente ha oscillato ormoni. Sembrano 6 anni prima della menopausa e regrediscono 2 a 5 anni dopo la menopausa.
Una specie di piante della famiglia ACTINIDIACEAE, ordine Theales.
Una pianta genere della famiglia RANUNCULACEAE che contiene triterpenoid saponine. Remifemin da C. racemosa utilizzato per sopprimere ripensarci luteinizzante. E 'riclassificati da alcuni ACTAEA. Il nome comune degli snakeroot nero viene utilizzato anche con ASARUM e SANICULA.
L'ultimo ciclo mestruale. (L ’ interruzione permanente del ciclo mestruale) rimane generalmente definita dopo 6 a 12 mesi di amenorrea in una donna più di 45 anni di età. Negli Stati Uniti, la menopausa si verifica nelle donne tra 48 e i 55 anni di età.
Pregneni con un legame doppio o più di tre doppi obbligazioni garantite che sono stati sottoposti a anello contrazioni o sono mancanti o carbon-18 carbon-19..
Una pianta genere della famiglia delle rosacee, ordine Rosales, tipologia Rosidae. E 'meglio conosciuto come una fonte di frutta commestibile come quella di albicocche, prugne, pesche, ciliegie e mandorla.
I ciclopropani sono composti organici con un anello a tre atomi di carbonio non saturo, presenti in alcuni farmaci e gas lacrimogeni, che possono causare effetti neurologici dannosi se assunti in grandi quantità.
Una classe di aminoacidi caratterizzata da un anello.
Uno qualsiasi degli ormoni prodotte naturalmente nei vegetali e attivo nel controllare la crescita e altre funzioni. Ci sono tre categorie: Auxins, cytokinins e gibberellins.
Una pianta genere della famiglia delle rosacee noto per la frutta commestibile.
Una specie di piante della famiglia Solanacee, nativo del Sud America, ampiamente coltivato per il cibo, in carne, di solito frutto rosso.
L ’ uso degli agenti con estrogeno-simile o altre attività in donne in post-menopausa estrogen-deficient per alleviare gli effetti di deficit di ormone quali sintomi vasomotori, dispareunia e sviluppo progressivo di l'osteoporosi. Potrebbe anche includere l ’ uso di agenti progestational in terapia di combinazione.
Fisiologico di menopausa, il periodo successivo alla sospensione permanente mestruale vita.
Una classe di enzimi in grado di catalizzare reazioni oxidation-reduction di amminoacidi.
Uno dei processi che nucleare, citoplasmatica o fattori di interregolazione cellulare influenza il differenziale il controllo di Gene azione nelle piante.
Soggettivo sensazioni cutanee (ad esempio, freddo, sensazione di calore, pressione, formicolio, ecc.) che si verificano spontaneamente in assenza di stimolazione.
Proteine trovate nelle piante (fiori, erba, cespugli, alberi, ecc.). Il concetto non comprende proteine trovate nell verdure per il quale VEGETABLE proteine è disponibile.
Sanguinamento dai vasi sanguigni nel UTERUS, a volte si è manifestata come sanguinamento vaginale.
Uso di piante o erbe per trattare malattie o per alleviare il dolore.
Una classe di enzimi in grado di catalizzare la segmentazione di C-C, monossido di carbonio e C-N, e altre obbligazioni in altri modi per idrolisi o di ossidazione. (Enzima nomenclatura, 1992) CE 4.
Le sostanze che interagiscono con i recettori degli estrogeni nei tessuti bersaglio per gli effetti simili a quelli di estradiolo. Gli estrogeni stimolano gli organi riproduttivi femminili, e lo sviluppo di sesso femminile secondaria PRODOTTO. Sostanze estrogene includono naturale, sintetico, o farmaci steroidei.

Il climaterio, noto anche come menopausa in senso lato, è la fase di transizione che attraversano le donne durante la quale i livelli degli ormoni sessuali femminili estrogeni e progesterone variano nel tempo, portando infine alla cessazione del ciclo mestruale. Questa fase può durare diversi anni e di solito inizia tra i 40 e i 50 anni. I sintomi comuni associati al climaterio includono vampate di calore, sudorazioni notturne, irregolarità mestruali, umore instabile, difficoltà di concentrazione, secchezza vaginale e ridotta libido. È importante che le donne che attraversano il climaterio ricevano un'adeguata assistenza sanitaria per gestire i sintomi e affrontare eventuali complicanze a lungo termine, come l'osteoporosi.

In termini medici, "etileni" non si riferisce a una condizione medica o a un trattamento specifico. Tuttavia, il termine "etilene" è utilizzato in ambito chimico e fisiologico. L'etilene è un gas incolore e altamente infiammabile con l'odore caratteristico di frutta matura o dolce.

In un contesto fisiologico, l'etilene svolge un ruolo importante come ormone fitormonale nelle piante. Promuove la maturazione e la senescenza delle piante, nonché la caduta delle foglie e dei frutti.

Non esiste una definizione medica specifica per "etileni". Se si sospetta un'esposizione o un'intossicazione da etilene, consultare immediatamente un operatore sanitario qualificato o le autorità locali per ottenere assistenza.

'Vampate di calore' è un termine utilizzato per descrivere una improvvisa e temporanea sensazione di calore, accompagnata spesso da arrossamento del volto e sudorazione, specialmente in donne in post-menopausa. Queste vampate possono variare in intensità e durata, e sono causate da fluttuazioni ormonali, particolarmente diminuzioni dei livelli di estrogeni.

Le vampate di calore non si limitano solo alle donne in menopausa, ma possono verificarsi anche in altre condizioni, come nel cancro al seno, a causa della terapia ormonale che alcuni pazienti devono seguire. Anche se le vampate di calore sono spesso associate alla menopausa, ci sono altri fattori che possono contribuire al loro verificarsi, come lo stress, l'ansia, l'obesità, il consumo di caffeina e alcool, il fumo e l'uso di determinati farmaci.

Le vampate di calore possono influenzare la qualità della vita delle persone che ne soffrono, ma ci sono trattamenti disponibili per alleviarne i sintomi. Tra questi, vi sono terapie a base di estrogeni, farmaci antidepressivi e farmaci per il controllo dell'ansia. Inoltre, stili di vita sani come l'esercizio fisico regolare, una dieta equilibrata e tecniche di rilassamento possono anche aiutare a gestire i sintomi delle vampate di calore.

In termini medici, il termine "frutto" non ha una definizione specifica o un uso tecnico. Di solito, ci si riferisce a un frutto come parte commestibile di una pianta che contiene semi e si sviluppa dal fiore della pianta. Tuttavia, questo non è un concetto medico specifico.

Nel linguaggio colloquiale, alcune persone possono usare il termine "frutto" per descrivere qualcosa che è il risultato o la conseguenza di un'azione o decisione precedente. Ad esempio, si può dire che "le cattive abitudini alimentari sono frutti di una dieta malsana". Tuttavia, anche questo non è un uso medico del termine.

La perimenopausa è la fase di transizione che conduce alla menopausa e può durare diversi anni. Durante questo periodo, le ovaie producono in modo irregolare gli ormoni estrogeni e progesterone. Questa fase è caratterizzata da un'ampia variazione dei cicli mestruali, che possono diventare più ravvicinati o più distanziati nel tempo. Alcuni sintomi comuni della perimenopausa includono vampate di calore, sudorazione notturna, irregolarità mestruali, umore instabile, difficoltà di concentrazione e secchezza vaginale. La menopausa viene diagnosticata retrospettivamente dopo un anno di assenza di mestruazioni. Pertanto, la perimenopausa è il periodo che precede la menopausa vera e propria.

Actinidia è un genere di piante appartenenti alla famiglia Actinidiaceae, che include circa 50 specie di arbusti e piccoli alberi originari dell'Asia orientale. Il più noto rappresentante del genere è l'actinidia chinensis, da cui proviene il kiwi, un frutto popolare consumato a livello globale per la sua dolcezza e ricchezza di vitamine e antiossidanti.

Le actinidie sono piante rampicanti che possono crescere fino a 9 metri di altezza, con foglie ovali o cuoriformi e fiori bianchi o gialli profumati. I frutti dell'actinidia chinensis hanno una buccia pelosa marrone scuro e una polpa verde o dorata, ricca di semi piccoli e duri. Altri membri del genere Actinidia producono frutti commestibili meno noti, come l'actinidia arguta (nota anche come kiwi di sorpresa o kiwi astringente), che produce frutti più piccoli e senza peluria.

Le actinidie sono coltivate in molte parti del mondo per i loro frutti, ma possono anche essere utilizzate come piante ornamentali per la bellezza dei loro fiori e foglie. Inoltre, alcune specie di actinidia hanno proprietà medicinali tradizionali in Cina e Giappone, dove vengono utilizzate per trattare una varietà di disturbi, tra cui tosse, asma, dissenteria e malattie della pelle. Tuttavia, è importante notare che la ricerca scientifica sull'efficacia e la sicurezza di queste applicazioni mediche è limitata.

"Cimicifuga" è un termine che si riferisce ad un genere di piante appartenenti alla famiglia Ranunculaceae, noto anche come "attrezzature atterranti". La specie più conosciuta è Cimicifuga racemosa, che in passato era ampiamente utilizzata in erboristeria per la preparazione di farmaci a base di erbe.

La menopausa è un evento fisiologico che si verifica nella vita di una donna, caratterizzato dall'interruzione permanente del ciclo mestruale a seguito della cessazione dell'attività ovarica. Di solito inizia intorno ai 45-55 anni, con un'età media di insorgenza di circa 51 anni. Viene diagnosticata quando una donna non ha più avuto mestruazioni per 12 mesi consecutivi.

La menopausa è causata dalla diminuzione del numero e della qualità dei follicoli ovarici, che porta a livelli progressivamente più bassi di estrogeni ed progesterone. Questa diminuzione ormonale può provocare sintomi come vampate di calore, sudorazione notturna, irritabilità, disturbi del sonno, cambiamenti d'umore, secchezza vaginale e difficoltà di concentrazione.

In alcuni casi, la menopausa può verificarsi precocemente (prima dei 40 anni) a causa di fattori genetici, chirurgici (come la rimozione delle ovaie) o dovuti a trattamenti medici come chemioterapia e radioterapia. La menopausa precoce può aumentare il rischio di osteoporosi e malattie cardiovascolari, pertanto è importante monitorare attentamente la salute delle donne interessate da questo evento.

La norpregnenolone è un neurosteroid endogeno prodotto nel cervello a partire dal colesterolo e dalla pregnenolona. Non è un ormone sessuale, ma ha proprietà di modulazione allosterica dei recettori GABA-A, il che significa che può influenzare l'attività del sistema nervoso centrale.

La norpregnenolone agisce come un potenziatore positivo dei recettori GABA-A, aumentando la frequenza e l'ampiezza dell'apertura del canale ionico legato al recettore, il che porta a una maggiore inibizione sinaptica. Questo effetto può influenzare la neurotrasmissione, la plasticità sinaptica e la modulazione dell'umore.

La norpregnenolone è stata studiata per i suoi potenziali effetti terapeutici nel trattamento di una varietà di condizioni neurologiche e psichiatriche, come l'ansia, la depressione e il disturbo bipolare. Tuttavia, sono necessari ulteriori studi per comprendere meglio i suoi effetti e la sua sicurezza prima che possa essere utilizzata come farmaco terapeutico.

In medicina, 'Prunus' non si riferisce a una condizione medica specifica, ma è in realtà un genere botanico che include diverse specie di alberi e arbusti da frutto. Tra queste, ci sono il ciliegio dolce (Prunus avium), il ciliegio acido (Prunus cerasus), il pesco (Prunus persica), l'albicocca (Prunus armeniaca) e l'amarena (Prunus cerasus var. acida).

I frutti di queste piante sono spesso consumati a scopo alimentare, ma possono anche avere applicazioni medicinali. Ad esempio, i ciliegi dolci e gli albicocchi contengono composti fenolici che possono avere proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie. Inoltre, alcuni estratti di ciliegia sono stati studiati per i loro potenziali effetti benefici sulla salute, come il sollievo dal dolore muscolare e articolare, la riduzione dell'infiammazione e l'aumento del sonno. Tuttavia, è importante notare che queste applicazioni medicinali sono ancora oggetto di ricerca e non sostituiscono le cure mediche convenzionali.

I ciclopropani sono una classe di composti organici caratterizzati da un anello a tre atomi di carbonio non sostituito. Questi composti hanno una struttura particolare in cui gli atomi di carbonio formano un angolo tetraedrico quasi planare di circa 60 gradi, che è insolitamente piccolo rispetto all'angolo di circa 109,5 gradi comunemente osservato negli altri composti organici.

In termini medici, i ciclopropani possono essere utilizzati come agenti alchilanti, il che significa che possono reagire con il DNA e altre molecole biologiche all'interno delle cellule. Questa proprietà è alla base del loro uso come farmaci antitumorali, poiché possono interferire con la divisione cellulare e la crescita dei tumori. Tuttavia, l'uso di agenti alchilanti come i ciclopropani può anche causare effetti collaterali indesiderati, come la soppressione del sistema immunitario e danni ai tessuti sani.

Esempi di farmaci che contengono un anello ciclopropano includono la nitrosourea (un agente alchilante utilizzato nel trattamento di alcuni tumori cerebrali) e il ciclofosfamide (un altro agente alchilante utilizzato nel trattamento di vari tipi di cancro).

Gli aminoacidi ciclici sono composti organici derivati dagli aminoacidi standard, che presentano un anello formato dalla catena laterale dell'aminoacido e dal gruppo carbossilico (-COOH) o amminico (-NH2). Questi composti vengono creati attraverso una reazione di ciclizzazione che avviene quando la catena laterale di un aminoacido reagisce con il gruppo carbossilico o amminico, formando un anello.

Gli aminoacidi ciclici sono diversi dagli aminoacidi standard, che contengono una catena lineare e aperta di atomi. Questi composti hanno proprietà chimiche e funzionali distinte rispetto agli aminoacidi standard e svolgono un ruolo importante in molte funzioni biologiche.

Alcuni esempi di aminoacidi ciclici includono la prolina, che è un aminoacido non essenziale presente nelle proteine, e l'omocisteina, che è un aminoacido solforato derivato dalla metionina. La prolina ha una struttura ciclica a sei termini formata dal suo gruppo laterale e dal gruppo carbossilico, mentre l'omocisteina ha una struttura ciclica a cinque termini formata dal suo gruppo laterale e dal gruppo amminico.

Gli aminoacidi ciclici sono importanti nella biochimica e nella farmacologia, poiché possono agire come neurotrasmettitori, ormoni o enzimi. Inoltre, alcuni aminoacidi ciclici hanno proprietà terapeutiche e vengono utilizzati in medicina per trattare varie condizioni di salute.

I regolatori della crescita delle piante (PGR, Plant Growth Regulators) sono sostanze chimiche naturali o sintetiche che influenzano il tasso, la durata e la direzione della crescita e sviluppo delle piante. Essi possono modificare processi fisiologici come la divisione cellulare, l'allungamento cellulare, la differenziazione dei tessuti, la fioritura, la fruttificazione e la senescenza. I PGR sono spesso utilizzati in agricoltura per migliorare la qualità e la resa delle colture, o per controllarne la crescita e la forma. Alcuni esempi di PGR includono auxine, gibberelline, citochinine, abscisici e etilene. È importante notare che un uso improprio o eccessivo di queste sostanze può avere effetti negativi sulla salute delle piante e dell'ambiente.

Come medico, non sono in grado di fornirti una definizione medica specifica per "Pyrus" poiché questo termine non è comunemente utilizzato nella medicina o nella patologia. Tuttavia, "Pyrus" è il nome botanico del genere che include le mele e i peri. Pertanto, in un contesto diverso, potrebbe riferirsi a una condizione o a una malattia che colpisce questi alberi da frutto. Ti consiglio di fare riferimento a fonti botaniche o agrarie per informazioni più specifiche sull'uso di questo termine nel loro campo.

"Lycopersicon esculentum" è il nome botanico della pianta nota comunemente come pomodoro. Il pomodoro è originario dell'America centrale e meridionale e ora viene coltivato in tutto il mondo come importante alimento e pianta ornamentale. I pomodori sono frutti rossi, rotondi o allungati, che crescono su piante erbacee annuali della famiglia Solanaceae.

I pomodori hanno una vasta gamma di usi in cucina e sono utilizzati in salse, zuppe, insalate e piatti principali. Sono anche una fonte ricca di licopene, un antiossidante che è stato studiato per i suoi potenziali benefici per la salute, tra cui la prevenzione del cancro. Tuttavia, è importante notare che il consumo di pomodori o prodotti a base di pomodoro non garantisce alcun beneficio per la salute e ulteriori ricerche sono necessarie per confermare qualsiasi effetto sulla salute umana.

La Terapia Sostitutiva con Estrogeni (TSE) è un trattamento ormonale che prevede l'assunzione di estrogeni, solitamente combinati con progestinici in alcune donne, allo scopo di compensare la carenza degli ormoni sessuali femminili (estrogeni e progesterone) che si verifica durante la menopausa.

La TSE è utilizzata per alleviare i sintomi della menopausa, come le vampate di calore, l'irritabilità, l'insonnia e l'atrofia vaginale. Inoltre, può prevenire l'osteoporosi postmenopausale riducendo la perdita ossea e il rischio di fratture.

Tuttavia, l'uso della TSE non è privo di rischi e deve essere personalizzato per ogni donna in base alla sua età, al suo stato di salute generale, ai fattori di rischio individuali e alle preferenze personali. Il trattamento con TSE dovrebbe essere prescritto solo dopo aver valutato attentamente i potenziali benefici e rischi, e dovrebbe essere utilizzato alla dose più bassa efficace per il minor tempo possibile.

È importante sottolineare che l'uso della TSE è associato a un aumento del rischio di sviluppare alcuni tumori, come quello dell'endometrio e del seno, pertanto deve essere utilizzata con cautela nelle donne con fattori di rischio per queste malattie.

La postmenopausa è la fase della vita di una donna che segue la menopausa, definita come l'assenza di mestruazioni per 12 mesi consecutivi. Durante questo periodo, i livelli degli ormoni estrogeni e progesterone prodotto dalle ovaie diminuiscono drasticamente, il che può portare a una serie di sintomi e cambiamenti nel corpo.

I sintomi comuni della postmenopausa includono vampate di calore, sudorazione notturna, irritabilità, umore instabile, secchezza vaginale, dolore durante i rapporti sessuali, difficoltà a dormire e cambiamenti nella memoria o nel pensiero.

La postmenopausa è anche associata ad un aumentato rischio di alcune condizioni di salute, come l'osteoporosi, le malattie cardiovascolari e le infezioni del tratto urinario. Questo è dovuto ai cambiamenti ormonali e all'invecchiamento associati alla postmenopausa.

Le donne che sono in postmenopausa dovrebbero prendersi cura della loro salute andando regolarmente dal medico, mantenendo una dieta sana ed equilibrata, facendo esercizio fisico regolarmente e prendendo misure per prevenire l'osteoporosi e altre condizioni di salute correlate alla postmenopausa.

Le ossidoriduttasi degli aminoacidi sono enzimi che catalizzano il trasferimento di elettroni da un substrato organico (solitamente un aminoacido) a un accettore di elettroni, più comunemente una molecola di ossigeno. Questi enzimi svolgono un ruolo cruciale nel metabolismo degli aminoacidi, aiutando a ossidarli per produrre energia o a ridurli per sintetizzare altri composti importanti per l'organismo.

Esistono diversi tipi di ossidoriduttasi degli aminoacidi, ciascuna delle quali catalizza una specifica reazione chimica. Alcuni esempi includono la L-amminoacido ossidasi, che catalizza l'ossidazione dell'ammina laterale degli aminoacidi aromatici e ramificati, e la D-amminoacido deidrogenasi, che catalizza la riduzione di D-amminoacidi in α-cheto acidi.

Le ossidoriduttasi degli aminoacidi sono presenti in molti organismi viventi, dai batteri ai mammiferi, e svolgono un ruolo fondamentale nel mantenere l'equilibrio metabolico dell'organismo. Tuttavia, un'eccessiva attività di questi enzimi può portare a una serie di patologie, come ad esempio la fenilchetonuria, una malattia genetica causata da una mutazione nel gene che codifica per la fenilalanina idrossilasi, un enzima che normalmente converte l'aminoacido fenilalanina in tirosina. In assenza di questo enzima, i livelli di fenilalanina nell'organismo aumentano, causando danni neurologici e altri sintomi gravi.

La regolazione dell'espressione genica nelle piante si riferisce al processo complesso e altamente regolato che controlla l'attività dei geni nelle cellule vegetali. Questo processo determina quali geni vengono attivati o disattivati, e in quale misura, determinando così la produzione di specifiche proteine che svolgono una varietà di funzioni cellulari e sviluppo della pianta.

La regolazione dell'espressione genica nelle piante è influenzata da diversi fattori, tra cui il tipo di cellula, lo stadio di sviluppo della pianta, le condizioni ambientali e l'interazione con altri organismi. Il processo può essere controllato a livello di trascrizione genica, quando il DNA viene copiato in RNA, o a livello di traduzione, quando l'RNA viene convertito in proteine.

La regolazione dell'espressione genica è essenziale per la crescita, lo sviluppo e la risposta delle piante agli stimoli ambientali. Le mutazioni nei geni che controllano questo processo possono portare a difetti di sviluppo o malattie nelle piante. Pertanto, la comprensione dei meccanismi molecolari che regolano l'espressione genica nelle piante è un'area attiva di ricerca con importanti implicazioni per l'agricoltura e la biotecnologia.

La parestesia è un termine medico che descrive un'alterazione della sensibilità cutanea, spesso descritta come formicolio, intorpidimento, bruciore o "pelle d'oca" sulla pelle. Questa condizione si verifica quando i nervi subiscono una pressione, sono danneggiati o lesionati, interrompendo la normale trasmissione degli impulsi nervosi.

La parestesia può verificarsi in qualsiasi parte del corpo, ma è più comunemente avvertita nelle mani, nei piedi, nelle braccia e nelle gambe. Di solito, è un sintomo temporaneo che si risolve da solo quando la causa sottostante viene trattata o si attenua. Tuttavia, se persiste per un lungo periodo o è accompagnata da altri sintomi neurologici, potrebbe essere il segno di una condizione medica più grave, come una neuropatia periferica, una lesione del midollo spinale o una malattia sistemica che colpisce il sistema nervoso.

Le cause comuni della parestesia includono la permanenza in posizioni scomode per periodi prolungati, l'uso di determinati farmaci, le punture di insetti, l'esposizione al freddo o al calore estremo e le lesioni ai nervi. In alcuni casi, la parestesia può essere idiopatica, il che significa che non è possibile identificare una causa specifica.

Le proteine delle piante, notoriamente conosciute come proteine vegetali, sono le proteine sintetizzate dalle piante. Sono costituite da aminoacidi e svolgono un ruolo cruciale nel sostegno della crescita, della riparazione e del mantenimento delle cellule vegetali. Si trovano in una vasta gamma di alimenti vegetali come cereali, frutta, verdura, legumi e noci.

Le proteine delle piante sono classificate in due tipi principali: proteine fibrose e proteine globulari. Le proteine fibrose, come le proteine strutturali, costituiscono la parete cellulare delle piante e forniscono supporto e resistenza meccanica. Le proteine globulari, d'altra parte, svolgono una varietà di funzioni enzimatiche e regolatorie all'interno della cellula vegetale.

Le proteine delle piante sono spesso considerate una fonte nutrizionale completa di proteine, poiché contengono tutti gli aminoacidi essenziali necessari per il sostegno della crescita e del mantenimento del corpo umano. Tuttavia, le fonti vegetali di proteine spesso mancano di alcuni aminoacidi essenziali in quantità sufficienti, quindi una dieta equilibrata che combini diverse fonti di proteine vegetali è raccomandata per garantire un apporto adeguato di tutti gli aminoacidi essenziali.

L'emorragia uterina è una condizione caratterizzata da un flusso mestruale insolitamente abbondante, prolungato o irregolare. Può verificarsi per varie ragioni, come ad esempio disfunzioni ormonali, disturbi della coagulazione del sangue, tumori benigni o maligni dell'utero, lesioni o infiammazioni. In alcuni casi, l'emorragia uterina può essere causata da interruzioni farmacologiche o chirurgiche dell'endometrio (il tessuto che riveste internamente la cavità uterina).

L'emorragia uterina può portare a anemia grave a causa della perdita eccessiva di sangue. I sintomi possono includere dolore pelvico, affaticamento, vertigini, aumento del battito cardiaco e pelle pallida. Il trattamento dipende dalla causa sottostante e può variare da farmaci per controllare il sanguinamento o regolare il ciclo mestruale, alla chirurgia per rimuovere polipi, fibromi o tumori, fino ad arrivare all'isterectomia (rimozione dell'utero) in casi più gravi.

E' importante consultare un medico se si sospetta un'emorragia uterina, soprattutto se i sanguinamenti sono abbondanti o prolungati, al fine di diagnosticare e trattare tempestivamente la causa sottostante.

La fitoterapia è un ramo della medicina che si occupa dell'uso di estratti di piante, parti di piante o piante intere per il trattamento e la prevenzione delle malattie. Essa combina la conoscenza delle proprietà farmacologiche delle piante con le pratiche tradizionali e le tecnologie moderne per creare rimedi efficaci e sicuri.

Gli estratti vegetali possono essere utilizzati in varie forme, come tè, infusi, decotti, capsule, tinture, unguenti o pomate. I principi attivi presenti nelle piante possono avere effetti diversi sul corpo umano, come anti-infiammatori, analgesici, antimicrobici, antivirali, immunostimolanti, espettoranti, sedativi o tonificanti.

La fitoterapia è spesso utilizzata come terapia complementare o alternativa alle cure mediche tradizionali, ma può anche essere integrata con esse. Tuttavia, è importante sottolineare che l'uso di rimedi a base di erbe dovrebbe sempre essere fatto sotto la guida e la supervisione di un operatore sanitario qualificato, poiché le piante possono anche avere effetti collaterali indesiderati o interagire con altri farmaci che si stanno assumendo.

In medicina, la liasi è un tipo di enzima che catalizza la rottura di legami chimici eterolitici tra due molecole unite da un legame covalente con la formazione di due o più molecole più piccole. Questo processo è noto come lisi. Le liasi sono importanti per molte reazioni biochimiche, compresi i processi metabolici che scompongono le biomolecole in substrati più semplici. Un esempio comune di liasi è la glucosidasi, un enzima che rompe il legame glicosidico nelle molecole di zucchero per produrre glucosio e altre sostanze. Le liasi sono classificate come enzimi di livello 6 nella classificazione EC (Enzyme Commission) delle attività enzimatiche.

Gli estrogeni sono un gruppo di ormoni steroidei sessuali femminili che giocano un ruolo cruciale nello sviluppo e nel mantenimento delle caratteristiche sessuali secondarie femminili. Sono prodotti principalmente dalle ovaie, ma possono anche essere sintetizzati in piccole quantità dal corpo adiposo e dal midollo osseo. Gli estrogeni svolgono un ruolo vitale nello sviluppo dei caratteri sessuali femminili primari durante la pubertà, come lo sviluppo delle mammelle e il deposito di grasso in determinate aree del corpo. Inoltre, gli estrogeni influenzano anche il ciclo mestruale, la gravidanza e la salute delle ossa.

Esistono tre principali tipi di estrogeni: estradiolo, estriolo ed estrone. L'estradiolo è l'estrogeno più potente e predominante nel corpo femminile, mentre l'estriolo è il meno potente dei tre. Durante la menopausa, i livelli di estrogeni diminuiscono drasticamente, portando a sintomi come vampate di calore, secchezza vaginale e osteoporosi. Gli estrogeni vengono talvolta utilizzati anche nel trattamento ormonale sostitutivo per alleviare i sintomi della menopausa. Tuttavia, l'uso di estrogeni è associato a un aumentato rischio di alcuni tipi di cancro, come il cancro al seno e all'endometrio, pertanto dovrebbe essere utilizzato con cautela e sotto la supervisione medica.

Per climaterio in campo medico si intende il periodo che precede e segue la menopausa o negli uomini lo stesso periodo che ... Il climaterio porta cambiamenti ormonali pesanti nell'individuo. Grande Dizionario Enciclopedico Curcio, Curcio editore Roma ... climaterio» Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina (Voci con disclaimer medico, Voci con ...
Bottiglioni F, De Aloysio D, Altieri P, Considerazioni fisiopatologiche nel climaterio femminile Osteoporosi. Il punto di vista ... 2006; 46(4): 197-213 Massobrio M., Ardizzoja M., Carmazzi C.M.: Fisiopatologia clinica e trattamento del climaterio femminile; ... coincidente con il periodo del climaterio femminile. La caratteristica principale della menopausa è la perdita permanente della ... in Terapia ormonale in climaterio rischi e benefici, 1986. ^ JP. Basly, MC. Lavier, Dietary phytoestrogens: potential selective ...
Notizie e ipotesi sul climaterio d'Italia, Collana Nuova Cultura, Bollati Boringhieri, Torino, 2008, ISBN 978-88-33-91941-6, pp ...
G. Lo Dico, P. Di Maria, M.P. Marino, Sintomi neurovegetativi e psicoaffettivi in climaterio, su unipa.it, Università di ... dei più diversi disordini nevrotici e psicosomatici che spesso si esprimono nei sintomi cosiddetti fisiologici del climaterio. ...
... ad esempio nel climaterio) o da superinfezioni batteriche. Viene impiegato anche nei ritardi di cicatrizzazione post-partum o ...
05 Climaterio - 4:26 Non hai esterno - 6:02 Presso un guaritore di campagna - 3:03 P2 - 4:35 Filippo Bordignon - voce e ...
Climaterio, regia di Paola Simonetto con interpreti Francesco Spinelli e Paola Sebellin, tratto da Un giorno il mio principe ...
Per climaterio in campo medico si intende il periodo che precede e segue la menopausa o negli uomini lo stesso periodo che ... Il climaterio porta cambiamenti ormonali pesanti nellindividuo. Grande Dizionario Enciclopedico Curcio, Curcio editore Roma ... climaterio» Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina (Voci con disclaimer medico, Voci con ...
... contribuiscono a contrastare disturbi tipici del climaterio e della menopausa. ...
Andropausa o Climaterio Maschile: ecco cosè, a che età inizia, sintomi, cosa provoca e come affrontarla con i rimedi naturali. ... Stiamo parlando dellandropausa o climaterio maschile. Ecco che cosa è, come riconoscere questa fase, cosa provoca, in media a ...
55 anni la possibilità di partecipare gratuitamente al corso di Psicoprofilassi al Climaterio per la preparazione alla ...
Il climaterio è annunciato da una serie di avvisaglie. Tra le prime ci sono le alterazioni del ciclo, che può diventare ... A risentire del climaterio non è solo il corpo ma anche la sfera psico-emotiva. E non si può generalizzare perché le ... Il climaterio è come un viaggio in formula roulette: potresti non avere alcun disturbo, pochi fastidi, dei disagi oppure tutti ... Il climaterio è una fase fisiologica, non una malattia, e questa fase ti porterà ad "attraversare" la menopausa, dal tuo ultimo ...
... ... in metodo analogo ad altre condizioni croniche ancora note quando gli gente sintomi tipici della climaterio, che le vampate di ...
26 ottobre 2017: Approccio integrato al climaterio. Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Forlì-Cesena. , 26 ottobre ...
International news (novembre 2021) - Olivello spinoso e menopausa; Ashwagandha e climaterio. Olivello spinoso e menopausa: ...
Terapia ormonale sostitutiva in climaterio: quando e perché Salute Lultimo appuntamento del Mangiagalli Journal Club 2023 avrà ...
Disturbi da climaterio (uomini). R-KLI-M. 47. 24:00. Disturbi del ciclo (dismenorrea). R-DMR. 36. 18:30. ...
6.2.3. con linizio del climaterio cessa la produzione di estrogeni. 6.2.3.1. Proliferazione Osteoclasti ...
Quali sono i sintomi del climaterio?. Il climaterio rappresenta una fase di cambiamento molto importante nella vita di una ... Come si diagnostica Il climaterio?. Come si diagnostica il climaterio? Per la diagnosi occorrono una serie di esami specifici ... In modo che la sintomatologia sia, infine, riferibile esattamente al climaterio e non ad altri tipi di patologie. ...
Climaterio e Menopausa. Scopri di più. #tdt-slider-157 .slick-prev { left: px !important; } #tdt-slider-157 .slick-next { right ...
E bene sapere, infatti, che i cachi sono frutti climateri. Ovvero questi vengono raccolti, dallalbero, quando sono ancora ...
CLIMATERIO. *Alterazioni del ciclo. *Turbe del metabolismo (in questo caso a coadiuvare il Ginecologo può essere chiamato ...
Ultimo aggiornamento 2022-01-16 17:47:27 Il climaterio (dal greco "klimactèr" che significa passaggio/scalino) rappresenta il ...
Tipico del climaterio e degli anni che seguono la menopausa, linaridimento della vagina rappresenta molto spesso un freno alla ...
Il climaterio. Il climaterio è il periodo che precede e segue la menopausa. È una fase poco conosciuta, ma bisogna tenerla in ... Possiamo dire che il climaterio prepara o avvisa le donne riguardo a ciò che sta per succedere: la menopausa. ...
VISSUTI PSICOLOGICI, MENOPAUSA e CLIMATERIO Febbraio 24, 2023. donnamenopausapsicologiapsicoterapia0 comments ...
nel climaterio e in menopausa; in caso di stress e amenorrea; nel post-partum e durante lallattamento; in concomitanza ...
... è in grado di alleviare lintensità delle caldane che si manifestano durante il climaterio. Uno studio scientifico ha ...
Di certo, non è così semplice stabilire con esattezza linizio della perimenopausa o climaterio. Infatti, durante questo ...
Malattie intestinali nelle donne e climaterio. Le donne affette da queste patologie hanno un rischio superiore di presentare ...
... ci fa scoprire la sensazione di impotenza nelle aggressi-vità del climaterio, ci nega con sempre maggiore frequenza la ...
... la quantit pu essere cos bassa da provocare sintomi di un vero e proprio climaterio al maschile, fra cui calo del desiderio, ...
Tali sintomi possono essere presenti , in maniera pi o meno marcata, anche nel climaterio (il periodo di transizione tra la ...
Cosè il climaterio e come cambia la sessualità di coppia nella terza età? ...
Climaterio (disturbi). - Depressione. - Depressione pre mestruale. - Luteinica (insufficienza). - Allattamento. Contenuto/pri.. ...
Se al telefono incappo in un parlasopra lo butto e opto per il walkie-talkie, così. finita la frase, uno dice «passo» e parla laltro. Se no è grottesco: si parla insieme, si tace insieme, pausa, uno apre bocca e laltro pure… Che nervi. -. …«(ma sappiamo che in quasi tutti i giornali la maggior parte delle lettere con risposta del direttore sono inventate)» (N. Sanvito, Lnbq, 25.10.22. Uh! Le Roi cest nu!. ...
  • Per climaterio in campo medico si intende il periodo che precede e segue la menopausa o negli uomini lo stesso periodo che precede l'andropausa. (wikipedia.org)
  • I fitoestrogeni contenuti nel Trifoglio Rosso e nella Cimicifuga (isoflavoni) contribuiscono a contrastare disturbi tipici del climaterio e della menopausa. (fitobios.it)
  • 02/03/2016 - Il consultorio offre alle utenti che si trovano nella fascia di età tra i 45 - 55 anni la possibilità di partecipare gratuitamente al corso di Psicoprofilassi al Climaterio per la preparazione alla menopausa. (consultoriocrescereinsieme.org)
  • il climaterio comprende un arco che va dalla perimenopausa , con la comparsa dei primi sintomi del climaterio stesso, fino a comprendere la parte iniziale della post-menopausa . (femal.eu)
  • Il climaterio è una fase fisiologica , non una malattia, e questa fase ti porterà ad "attraversare" la menopausa, dal tuo ultimo ciclo mestruale in poi. (femal.eu)
  • Tipico del climaterio e degli anni che seguono la menopausa , l'inaridimento della vagina rappresenta molto spesso un freno alla propria serenità sessuale , un ostacolo - fortunatamente - tutt'altro che insormontabile. (my-personaltrainer.it)
  • Il climaterio è il periodo che precede e segue la menopausa. (lamenteemeravigliosa.it)
  • Tali sintomi possono essere presenti , in maniera pi o meno marcata, anche nel climaterio (il periodo di transizione tra la vita riproduttiva e la menopausa) e nella menopausa. (universonline.it)
  • Il calo nella produzione degli ormoni, incluso il testosterone , provoca in molte donne in fase di climaterio e menopausa un certo calo del desiderio sessuale. (iltuouniversodonna.it)
  • Questo periodo di cambiamenti ormonali è conosciuto come menopausa o climaterio. (dinamic.it)
  • Quando occorre il primo disturbo del ciclo climaterio, questo cambia notevolmente di donna in donna: il corso della menopausa, la sua durata, la comparsa dei sintomi concomitanti, la loro durata e intensità. (dinamic.it)
  • Dopo la menopausa, i sintomi tipici del climaterio spesso persistono per vari anni. (dinamic.it)
  • Con il termine "climaterio virile" si indica la menopausa maschile. (menopausa-felice.com)
  • Fitoestrogeno aiuta naturalmente a superare i disagi del climaterio, riduce i sintomi della menopausa. (lafarmaciadelsole.it)
  • Stiamo parlando dell' andropausa o climaterio maschile . (erbecedario.it)
  • Intorno ai 50 e ancor pi ai 60 anni e oltre, la quantit pu essere cos bassa da provocare sintomi di un vero e proprio climaterio al maschile, fra cui calo del desiderio, disturbi del sonno e dell umore, aumento del grasso addominale e riduzione del volume dei testicoli. (italiasalute.it)
  • Appositi integratori alimentari, specifici per l'uomo, possono colmare le carenze nutritive e alleggerire il climaterio maschile. (menopausa-felice.com)
  • L'andropausa, anche definita climaterio maschile, è una sindrome legata alla ridotta produzione del testosterone con conseguente. (livingcolorsalon.com)
  • La carenza di estrogeni è la causa principale delle molteplici alterazioni di cui soffrono le donne durante il climaterio. (clinicaergo.com)
  • Durante il periodo del climaterio, i deficit ormonali possono causare sintomi a breve, medio e lungo termine. (clinicaergo.com)
  • Si tronco di un acciacco per grado di pareggiare appieno sulla caratteristica di persona di una colf, in metodo analogo ad altre condizioni croniche ancora note quando gli gente sintomi tipici della climaterio, che le vampate di calore, mediante tipo diminuiscono nel eta, la secchezza vaginale tende a continuare, affinche causata e sostenuta da da cambiamenti fisici nella vulva. (livemek.com)
  • Il momento di transizione che porta dalla fase fertile fino al completo esaurimento della funzione ovarica si chiama climaterio . (femal.eu)
  • il climaterio è il periodo di transizione graduale dallo stato fertile a quello non riproduttivo. (clinicaergo.com)
  • Il climaterio rappresenta una fase di cambiamento molto importante nella vita di una donna. (handlebar-online.com)
  • in climaterio , consigliando la donna in questa nuova fase di vita. (ostetricadicasa.it)
  • Ultimo aggiornamento 2022-01-16 17:47:27 Il climaterio (dal greco "klimactèr" che significa passaggio/scalino) rappresenta il periodo in cui si esaurisce l'attività dell'ovaio. (fertilitycenter.it)
  • Nel periodo del climaterio, i livelli ormonali mostrano un'evoluzione tipica: l'estradiolo diminuisce e l'FSH aumenta. (clinicaergo.com)
  • Il climaterio porta cambiamenti ormonali pesanti nell'individuo. (wikipedia.org)
  • Vedete 5 cose ad esempio dovresti coscienza sull'amore addirittura la sesso poi la climaterio. (sytstech.com)
  • Tradizionalmente viene impiegata in caso di spossatezza, stress, climaterio e nella disfunzione sessuale. (farmacistiinaiuto.it)
  • La parola climaterio deriva dal greco, e significa "passaggio, scalino", il che fa capire che qualcosa cambia . (femal.eu)
  • È presente nel trauma della nascita, scruta i nostri rossori nei turbamenti adolescenziali, ci fa abbassare lo sguardo nelle delusioni amorose, ci fa scoprire la sensazione di impotenza nelle aggressi-vità del climaterio, ci nega con sempre maggiore frequenza la compagnia di una mano amica nel momento dell'ultimo trapasso. (dimensionesperanza.it)
  • Di certo, non è così semplice stabilire con esattezza l'inizio della perimenopausa o climaterio. (shytobuy.it)
  • Quindi, se siete curiosi di scoprire quali sono i sintomi del climaterio maschile e come gestirli al meglio, continuate a leggere il nostro articolo! (masjidusmania.org)
  • come l'aumento dell'attività fisica, la disfunzione erettile può essere uno dei sintomi del climaterio maschile. (masjidusmania.org)
  • Ci sono diverse opzioni per gestire i sintomi del climaterio maschile. (masjidusmania.org)
  • La riduzione dei livelli di testosterone può iniziare intorno ai 40 anni e può portare a sintomi come la diminuzione della libido, sapere quali sono i sintomi del climaterio maschile può aiutare gli uomini a prendere decisioni informate sulla loro salute e sul loro benessere. (masjidusmania.org)
  • possono aiutare a gestire i sintomi del climaterio maschile. (masjidusmania.org)
  • Il dottor Conolly, psichiatra inglese, nel 1840 partendo dall'osservazione che i sintomi del climaterio maschile e femminile fossero identici, pensò che la causa della sintomatologia non poteva potesse essere semplicemente la scomparsa del ciclo mestruale. (biopills.net)
  • Oggi parliamo di un argomento che spesso viene trascurato dagli uomini, ma che invece merita molta attenzione: il climaterio maschile. (masjidusmania.org)
  • È nel XIX secolo che il climaterio maschile viene distinto da quello femminile [1] . (biopills.net)
  • Il periodo che va dalla fase pre-menopausale a quella che termina con l'interruzione delle mestruazioni viene chiamato climaterio. (reckewegcomics.com)
  • In questo articolo ci siamo focalizzati sui disturbi che investono e coinvolgono il genere femminile con riferimento al periodo del climaterio. (centroitalianoocchiosecco.it)
  • Lo Zinco, inoltre, può rivelarsi un valido alleato delle donne che durante il periodo del climaterio riscontrano una perdita di compattezza e luminosità dei capelli . (leonardomedica.it)
  • Insufficienza renale L'età non rappresenta un fattore limitante la terapia, tuttavia il trattamento progestinico può mascherare l'insorgenza del climaterio. (farmacia.it)
  • Per quanto riguarda i sintomi del climaterio , in questo periodo si ha un cambiamento nell'intensità o nella durata del flusso mestruale. (dididonna.it)
  • Nel servizio di salute del n. 45 trovate molte indicazioni utili per vivere bene il passaggio dall'età fertile al climaterio. (confidenze.com)
  • Da quel momento i due climateri, maschile e femminile, cominciarono a coesistere e nel 1865, il medico inglese Francis Skae, presentò al Royal College di Edimburgo una casistica di 60 uomini affetti da "climacterical insanity" cioè da una sindrome identica a quella del climaterio femminile. (biopills.net)
  • Appare chiaro che il target di questo concetto terapeutico non è soltanto la donna in climaterio ma può esserlo la paziente a qualunque età, che avverta disturbi anche molto diversi fra loro ma con un comune denominatore, il distress uro-genitale e/o sessuale. (ginecologasessuologaiannacci.it)
  • PerciГІ, masturbarsi ГЁ utile soprattutto all'epoca di la climaterio. (antoniosalieri.org)
  • La riduzione della libido è uno dei sintomi più comuni del climaterio maschile e si verifica quando i livelli di testosterone diminuiscono. (masjidusmania.org)
  • Tiene un blog su benessere consapevole, naturopatia e yoga ( www.deborahpavanello.it ). (tempiodelladea.org)
  • Il climaterio, è un momento di vita particolarmente delicato, caratterizzato da una maggiore vulnerabilità fisica e psico-emotiva, in cui si esaurisce la capacità riproduttiva per invecchiamento del sistema ad essa deputato. (biopills.net)