Sostanza trovata in molte piante, contenente il 4-hydroxycoumarin radicale. Interferiscono con vitamina K, il meccanismo di coagulazione del sangue, sono strettamente legati e mitocondriale, inibire gli enzimi microsomiali e sono usati come anticoagulanti orali.
Un composto cristallino bianco di benzaldeide nella condensazione dell'il cianuro di potassio e usato per il syntheses. Questo non va confuso con gomme da masticare da Styrax benzoino.
Una pianta genere della famiglia delle Fabacee. Membri contengono cumarine.
Sintetico o naturale, le sostanze correlate alla cumarina delta-lactone di coumarinic acido.
7-Hydroxycoumarins. Sostanze molte piante, specialmente umbelliferae. Umbelliferoni sono usati in crema solare e può essere mutagenica. Dei relativi derivati sono usati nella terapia epatica reagenti, pianta i fattori di crescita, le creme solari, insetticidi, parasiticides, Coleretici spasmolytics, ecc.,
Una pianta famiglia nell'ordine Sapindales che cresce in aree più calde e ha nell'occhio dei fiori.
Lavora con informazioni articoli su argomenti in ogni campo della conoscenza, di solito organizzate in ordine alfabetico, o un lavoro simile limitata ad un particolare campo o soggetto. (Dal ALA glossary of Library and Information Science, 1983)
Una grande pianta famiglia nell'ordine Umbelliferae Apiales, noto anche come la maggior parte sono erbe aromatiche con riserva, feather-divided foglie ad essersi infoderato alla base. I fiori spesso formano un singolo flat-topped umbel. Ogni piccolo fiore di solito e 'bisessuale, con cinque sepali, cinque petali, e un ingrossamento disco alla base del stile. Sono scesi i frutti non era liscia ed è composta da due parti che si e' aperta alla scadenza.
Furanocoumarins lineare che sono stati rilevati in molte piante, specialmente UMBELLIFERAE e RUTACEAE, nonché PSORALEA in cui erano stati originariamente scoperta, possono intercalate DNA e, in un UV-initiated reazione della porzione furan alkylate PYRIMIDINES, con conseguente DISORDERS di fotosensibilità.

La 4-idrossicumarina è una sostanza chimica appartenente alla classe dei composti fenolici, più precisamente ai cumarinoli. Essa si trova naturalmente in alcune piante come il fieno greco e la sweet clover (Melilotus officinalis).

La benzocaina è un anestetico locale, comunemente usato come farmaco da banco per alleviare il dolore superficiale associato a malattie della cavità orale, come ad esempio ulcere, stomatiti e gengiviti. Agisce bloccando i canali del sodio nelle membrane neuronali, impedendo così l'impulso nervoso di raggiungere il cervello e quindi l'esperienza del dolore.

Viene applicata direttamente sulla pelle o sulle mucose per ottenere un effetto anestetico locale. Tuttavia, l'uso topico di benzocaina può causare una rara ma grave reazione avversa nota come metaemoglobinemia, che si verifica quando la benzocaina altera l'emoglobina in modo che non possa trasportare ossigeno. Questa condizione è più comune nei bambini di età inferiore ai due anni e può causare gravi problemi respiratori e persino la morte se non trattata immediatamente.

Per questo motivo, i prodotti a base di benzocaina dovrebbero essere utilizzati con cautela nei bambini e solo dopo aver consultato un medico o un dentista. Inoltre, è importante seguire attentamente le istruzioni per l'uso riportate sull'etichetta del prodotto e non superare la dose raccomandata.

La parola "Dipteryx" non è comunemente utilizzata nella medicina o nella scienza medica. È in realtà il nome scientifico di un genere di alberi leguminosi, noti anche come "alberi del tonka", che crescono principalmente nelle foreste pluviali dell'America centrale e meridionale.

Gli estratti della noce di questi alberi, chiamati cumarine, sono stati occasionalmente utilizzati in medicina come anticoagulanti, ma il loro uso è molto limitato a causa dei rischi associati alla loro tossicità. L'uso di cumarine derivate da Dipteryx o da altre fonti è altamente regolamentato e dovrebbe essere supervisionato solo da professionisti medici qualificati.

In sintesi, "Dipteryx" non è una definizione medica comune, ma si riferisce a un genere di alberi leguminosi che producono cumarine utilizzate in campo medico come anticoagulanti, sebbene con molta cautela e sotto stretto controllo medico.

Le cumarine sono una classe di composti organici naturali che si trovano in diverse piante, tra cui il fieno greco, la felce aquilina e la sweetclover. Le cumarine più note includono il warfarin, un anticoagulante comunemente usato nella terapia e nella profilassi del tromboembolismo venoso.

I farmaci cumarinici agiscono come antagonisti della vitamina K, inibendo l'enzima epossido riduttasi che riattiva la vitamina K dopo che è stata ossidata dalle enzimi della coagulazione del sangue. Ciò porta a una diminuzione dei fattori di coagulazione II, VII, IX e X, aumentando il tempo di protrombina e riducendo il rischio di trombosi.

Tuttavia, l'uso di cumarine deve essere strettamente monitorato per evitare un eccessivo effetto anticoagulante, che può portare a sanguinamenti anomali e altre complicanze. Inoltre, le interazioni farmacologiche con altri farmaci o alimenti ricchi di vitamina K possono influenzare l'efficacia della terapia cumarinica.

Gli umbelliferoni sono un tipo di composti chimici noti come fenilpropanoidi, che si trovano naturalmente in alcune piante. Prendono il nome dalle piante della famiglia Umbelliferae (ora nota come Apiaceae), che includono carote, prezzemolo e finocchi, tra le altre.

Gli umbelliferoni hanno una struttura chimica simile agli antociani e ai flavonoidi, con un anello benzene centrale legato a un gruppo fenossi e un gruppo propanone. Sono noti per avere proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e antimicrobiche.

Tuttavia, è importante notare che gli umbelliferoni possono anche avere effetti tossici o irritanti in alcuni casi, specialmente se consumati in grandi quantità. Alcune persone possono anche essere allergiche agli umbelliferoni e ad altre sostanze presenti nelle piante della famiglia Umbelliferae.

La famiglia botanica Rutaceae, nota anche come la famiglia degli agrumi, comprende piante legnose che crescono come alberi o arbusti. Questa famiglia include molte specie di importanza economica, tra cui agrumi come arance, limoni, pompelmi e lime.

Le Rutaceae sono caratterizzate da foglie alterne, spesso aromatiche, e fiori attinomorfi con numerosi stami. I frutti di queste piante possono essere bacche, capsule o drupe.

Alcune specie di Rutaceae hanno proprietà medicinali. Ad esempio, l'olio essenziale di Ruta graveolens (rue) è stato tradizionalmente utilizzato per trattare disturbi gastrointestinali e nervosi. Tuttavia, l'uso di queste piante dovrebbe essere evitato durante la gravidanza a causa del rischio di aborto spontaneo.

In sintesi, Rutaceae è una famiglia botanica che include molte specie di importanza economica e medicinale, tra cui agrumi e piante aromatiche. Tuttavia, alcune specie possono essere tossiche e richiedono cautela nell'uso.

"Encyclopedias as Topic" non è una definizione medica. È in realtà una categoria o un argomento utilizzato nella classificazione dei termini medici all'interno della Medical Subject Headings (MeSH), una biblioteca di controllo dell'vocabolario controllato utilizzata per l'indicizzazione dei documenti biomedici.

La categoria "Encyclopedias as Topic" include tutte le enciclopedie e i lavori simili che trattano argomenti medici o sanitari. Questa categoria può contenere voci come enciclopedie mediche generali, enciclopedie di specialità mediche specifiche, enciclopedie di farmacologia, enciclopedie di patologie e così via.

In sintesi, "Encyclopedias as Topic" è una categoria che raccoglie diverse opere di consultazione che forniscono informazioni complete e generali su argomenti medici o sanitari.

Apiaceae è una famiglia di piante comunemente note come "Ombrellifere" a causa del loro tipico schema di inflorescenza a forma di ombrello. Questa famiglia comprende circa 300 generi e 3.000 specie di piante erbacee, annuali, biennali e perenni. Molte delle specie in questa famiglia sono importanti come fonti di cibo, condimenti ed erbe medicinali.

Tra le specie più note di Apiaceae ci sono:

1. Carota (Daucus carota): La radice della pianta è comunemente consumata come verdura e ha un sapore dolce e croccante.
2. Sedano (Apium graveolens): Il gambo della pianta è utilizzato in cucina per il suo sapore forte e aromatico.
3. Prezzemolo (Petroselinum crispum): Le foglie della pianta sono comunemente utilizzate come erba aromatica in cucina.
4. Finocchio (Foeniculum vulgare): Il bulbo della pianta è consumato crudo o cotto ed ha un sapore dolce e leggermente piccante.
5. Aneto (Anethum graveolens): Le foglie e i semi della pianta sono utilizzati come condimento in cucina per il loro sapore forte e aromatico.
6. Angelica (Angelica archangelica): L'intera pianta è utilizzata in erboristeria per le sue proprietà medicinali.
7. Cicoria (Cichorium intybus): Le foglie della pianta sono utilizzate come verdura amara in cucina.
8. Coriandolo (Coriandrum sativum): I semi e le foglie della pianta sono utilizzati come condimento in cucina per il loro sapore forte e aromatico.

Alcune specie di Apiaceae possono essere tossiche o dannose se consumate, quindi è importante identificare correttamente le piante prima del loro utilizzo.

I psoraleni sono composti organici naturalmente presenti in alcune piante, come la figanella (Ficus carica), il gelsomino bianco (Jasminum sambac), e soprattutto nella famiglia delle Rutaceae, che include agrumi come limoni e bergamotti. I psoraleni sono noti per la loro capacità di aumentare la sensibilità della pelle ai raggi UV, il che ha portato al loro utilizzo in terapie fotochemiche, note come PUVA (psoraleni più UVA), nel trattamento di alcune malattie della pelle come la psoriasi e l'eczema.

Tuttavia, l'esposizione ai psoraleni e alla luce UV può anche aumentare il rischio di cancro della pelle, quindi queste terapie devono essere attentamente monitorate e gestite da professionisti sanitari qualificati. I psoraleni possono anche causare reazioni allergiche in alcune persone.

Anche le idrossicumarine sono presenti in molte famiglie: umbelliferone, esculetina e scopoletina sono le più comuni in natura ... Le cumarine idrossilate in posizione 4, come il dicumarolo in Melilotus officinalis, presentano una forte azione anticoagulante ...
Anche le idrossicumarine sono presenti in molte famiglie: umbelliferone, esculetina e scopoletina sono le più comuni in natura ... Le cumarine idrossilate in posizione 4, come il dicumarolo in Melilotus officinalis, presentano una forte azione anticoagulante ...
... il brodificoum ricavato dalle idrossicumarine, la cui ingestione provoca anche una forte disidratazione che costringe la preda ... In genere, i topicidi acuti ad azione rapida causano la morte nel giro di 2-4 ore dallingestione, mentre i veleni cronici che ... generando un edema polmonare che causa la dipartita del ratto in sole 4 ore) e lalfa-cloralosio (un narcotico che agisce sul ... nel giro di 3-4 giorni, alla morte del roditore già con una sola ingestione. ...
... idrossicumarine, artemisinina.. I dosaggi e gli utilizzi del macerato dassenzio sono i seguenti:. *300 g di pianta fresca o 50 ... Adriana 4 Giugno 2022 - 13:31. Le informazioni pubblicate sono tutte molto utili ...
MAP chinasi chinasi 4. < MAP chinasi chinasi 5. < MAP chinasi chinasi 6. < MAP chinasi chinasi 7. < MAP chinasi chinasi chinasi ... Cromosomi umani 4-5. < Cromosomi umani 6-12. < Cromosomi umani X. < Cromosomi umani Y. < Cromosomi umani artificiali. < ... Composti eterocliclici con 4 o più anelli. < Composti ferrici. < Composti ferrosi. < Composti inorgani di carbonio. < Composti ... Cromosomi umani, coppia 4. < Cromosomi umani, coppia 5. < Cromosomi umani, coppia 6. < Cromosomi umani, coppia 7. < Cromosomi ...

Nessun FAQ disponibili che corrispondono a "4 idrossicumarine"

Nessun immagini disponibili che corrispondono a "4 idrossicumarine"