Warning: file_get_contents(http://94.23.197.202:8000/search): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.0 500 (No room for thread in thread queue) in /home/lookformedical/www/faq.php on line 126
  • cloridrato
  • rev. del 12.10.2012 riferita al cloridrato ^ Ticlopidina Dorom, su torrinomedica.it. (wikipedia.org)
  • A causa della lunga emivita plasmatica della ticlopidina cloridrato, si raccomanda che i pazienti che sospendono la ticlopidina per qualsiasi motivo entro i primi 90 giorni si sottopongano ad un ulteriore esame emocromocitometrico completo, comprendente la conta differenziale leucocitaria, dopo due settimane dall'interruzione della terapia. (sanihelp.it)
  • In considerazione della lunga emivita plasmatica della ticlopidina cloridrato, si raccomanda che qualunque paziente che interrompa l'assunzione di Ticlopidina ratiopharm per qualsiasi ragione entro i primi 90 giorni sia sottoposto ad ulteriori conte delle cellule ematiche con conta differenziale leucocitaria due settimane dopo l'interruzione della terapia. (sanihelp.it)
  • giorni
  • È necessario eseguire un esame emocromocitometrico completo, comprendente conta differenziale leucocitaria e conta piastrinica, all'inizio del trattamento e quindi ogni 2 settimane per i primi 3 mesi di terapia ed entro 15 giorni dalla eventuale interruzione di ticlopidina, se tale interruzione si verifica entro i primi 3 mesi di terapia. (sanihelp.it)
  • È necessario prima di iniziare la terapia ed ogni 15 giorni durante i primi tre mesi di trattamento ed entro 15 giorni dalla sospensione dell'assunzione di ticlopidina, nel caso in cui il trattamento venga interrotto entro i primi tre mesi di terapia, effettuare un controllo quindicinale della crasi ematica, con particolare riguardo alla conta dei globuli bianchi e delle piastrine. (sanihelp.it)
  • E' necessario eseguire un esame emocromocitometrico completo, comprendente conta differenziale leucocitaria e conta piastrinica, all'inizio del trattamento e quindi ogni 2 settimane per i primi 3 mesi di terapia ed entro 15 giorni dalla eventuale interruzione di ticlopidina, se tale interruzione si verifica entro i primi 3 mesi di terapia. (sanihelp.it)
  • essere
  • In pazienti con pregresso infarto miocardico e con pregressi attacchi ischemici transitori l'uso della ticlopidina dovrebbe essere riservato a quei pazienti che non tollerano l'acido acetilsalicilico (ASA) o nei quali l'ASA è risultato inefficace. (sanihelp.it)
  • La ticlopidina è indicata nella prevenzione secondaria di eventi ischemici occlusivi cerebro e cardiovascolari in pazienti a rischio trombotico (arteriopatia obliterante periferica, pregresso infarto del miocardio, pregressi attacchi ischemici transitori ricorrenti, ictus cerebrale ischemico, angina instabile).In pazienti con pregresso infarto miocardico e con pregressi attacchi ischemici transitori l'uso della ticlopidina dovrebbe essere riservato a quei pazienti che non tollerano l'acido acetilsalicilico (ASA) o nei quali l'ASA è risultato inefficace. (sanihelp.it)