Tampone vaginale positivo....streptococcus agalactiae?


Ciao a tutte sono alla 35+6 sett ho appena ritirato i risultati del tampone che è risultato positivo allo Streptococcus agalactiae qualcuno di voi sa dirmi che cos'è? è pericoloso per il bambino? ho tel alla ginecologa ma non mi ha risposto così gli ho inviato un sms sul cell come mi aveva detto di fare lei in caso di positività. Sono agitatissima e preoccupatissima per il mio bambino...Qualcuno mi aiuti.
Grazie a tutte ora sono già più tranquilla ho già iniziato la cura antibiotica...
----------

fare il tampone serve proprio a evitare tutti i rischi.

farai una flebo antibiotica durante il parto e al tuo bimbo verrà fatto un antibiotico preventivo...così annullerai ogni rischio legato a questo problemino.

E ora per iniziare farai comunque una cura antibiotica.  (+ info)

è possibile trasmettere il mycoplasma...?consigli medici please!!?


in questi giorni ho avuto la febbre molto alta e visto che avevo una tosse molto strana da parecchi giorni sono andata in ospedale a fare le analisi. oggi è arrivato l'esito:ho un'infezione polmonare dovuta al mycoplasma.
il problema è questo: è possibile che io possa aver contagiato con la saliva il mio ragazzo prima che il batterio si manifestasse in modo chiaro (cioè quando avevo solo la tosse)??? quante probabilità ci sono che non glielo abbia trasmesso??
----------

Potresti averglielo trasmesso..ma non è una cosa tanto grave...inoltre tutto dipende dalle sue difese immunitarie!!

Il Mycoplasma pneumoniae è il patogeno più comune nelle infezioni polmonari nelle persone di età compresa tra i 5 e i 35 anni.(non il m.urelitycum come ha scritto qualcuno erroneamente prima di me ^__^)

Questo agente trasmissibile può essere responsabile di epidemie che si sviluppano lentamente perché il periodo di incubazione varia da 10 a 14 gg. Il contagio coinvolge i contatti ravvicinati o gruppi segregati (scuole, caserme e nuclei familiari). La polmonite da Mycoplasma è anche detta polmonite atipica primaria o polmonite dell'agente di Eaton.

Il Mycoplasma pneumoniae attacca e distrugge le cellule epiteliali ciliate della mucosa del tratto respiratorio. Microscopicamente esso causa polmoniti interstiziali, bronchiti e bronchioliti.

Le aree peribronchiali sono infiltrate da plasmacellule e piccoli linfociti; all'interno del lume bronchiale ci sono neutrofili, macrofagi, filamenti di fibrina e detriti di cellule epiteliali


I sintomi iniziali ricordano l'influenza con malessere generale, mal di gola e tosse secca, di intensità crescente con il progredire della malattia. Si possono presentare episodi parossistici di tosse, con produzione di un escreato mucoso, mucopurulento o striato di sangue.


Diversamente dalla tipica polmonite pneumococcica, questa malattia progredisce gradualmente. La sintomatologia acuta di solito persiste da 1 a 2 sett. ed è seguita da una graduale regressione, sebbene molti pazienti continuino a lamentare una sintomatologia sistemica con astenia e malessere generale per diverse settimane.

La malattia di solito non è grave e la risoluzione spontanea è la regola,si aggrava solo in una piccola percentuale di persone con difese immunitarie insufficienti!!

Quasi tutti i pazienti guariscono con o senza trattamento. Poiché i micoplasmi non hanno una parete cellulare, essi non sono sensibili agli antibiotici che interferiscono nella struttura della parete cellulare, compresi gli antibiotici b-lattamici. I farmaci di scelta sono le tetracicline o l'eritromicina 500 mg PO q 6 h per gli adulti o l'eritromicina 30-50 mg/kg/die per i bambini con < 8 anni.


La claritromicina e l'azitromicina sono anch'esse efficaci. Il trattamento antibiotico riduce il periodo febbrile e gli infiltrati polmonari e accelera la risoluzione dei sintomi.

Tuttavia, gli antibiotici non provocano una guarigione microbiologica; i pazienti trattati continuano a essere portatori del microrganismo per diverse settimane!!  (+ info)

oltre al contagio per via sessuale,come si puo' contrarre l'ureaplasma urealytycum e il mycoplasma hominis?


mi interessa sapere se sono ESCLUSIVAMENTE a trasmissione sessuale o esistonoaltre vie di contagio.grazie
----------

il mycoplasma solo sessuale ma l'ureaplasma è presente in una piccola percentuale di donne nella normale flora fisiologica vaginale e quindi in situazioni di stress o immunodeficit transitorio può instaurarsi una infezione senza contatti sessuali  (+ info)

streptococcus agalactiae e escherichia coli..help!?


Salve,
ho ritirato i risultati de tampone vaginale che ho effettuato. Risulto positiva a streptococcus agalactiae e escherichia coli.
Potreste dirmi i motivi di questa infezione e il probabile motivo del perché ne sia affetta?Il mio ragazzo dovrebbe comunque effettuare un esame dato che abbiamo rapporti?
grazie per l' attenzione dedicatami,
Cordiali saluti.
----------

L'Escherichia Coli è appunto un batterio che vive nell'intestino e potresti averlo preso sia a causa di una scorretta igiene intima (MAI lavarsi dall'ano verso la vagina!!!) oppure se il tuo ragazzo ti ha praticato del sesso anale e poi uno vaginale.. oppure anche in un bagno pubblico!
Se avete rapporti protetti non c'è motivo di far fare una cura antibiotica anche al tuo ragazzo, meglio sempre farlo quando serve altrimenti poi quando avrà davvero un'infezione sarà diventato immune (fenomeno dell'antibiotico-resistenza)!!
Se invece avete rapporti senza preservativo è bene coinvolgere anche lui nella cura, magari facendogli fare un urinocoltura.
Cmq per evitare questi episodi, prima e dopo ogni rapporto lavatevi i genitali e le mani accuratamente e fate pipì subito dopo il rapporto (per evitare che eventuali batteri risalgano attraverso l'uretra e colonizzino la vescica & co. --> altre infezioni!!)...
Io ti consiglio di prendere insieme all'antibiotico (poi fare un ciclo ogni tanto) un integratore alimentare che trovi in farmacia e si chiama CistiFlux: fa sì che Escherichia Coli non si "attacchi" e ne favorisce l'eliminazione mediante l'urina.
Spero di esserti stata utile... baci! ;)  (+ info)

streptococcus agalactiae?


il mio bambino ha avuto la meningite da streptococcus agalactiae quando aveva 1 settimana ora ha 3 mesi qualcuno di voi mi può tranquillizzare sulle conseguenze??
----------

se lo ha avuto mentre era nell'utero e il medico ha fatto controlli col tampone vaginale tramite antibiotici lievi doveva risolvere il problema. comunque è un normale batterio della flora batterica intestinale.
Un'infezione di questo batterio in età precoce può provocare setticemia e, nei bambini in utero, può essere causa di meningite, sepsi e polmonite neonatale. Non produce catalasi quindi si distinguono dagli stafilococchi che sono catalasi positivi
dunque non dovrebbe essere in pericolo comunque chiedi al medico curante
http://it.wikipedia.org/wiki/Streptococcus_agalactiae  (+ info)

Mycoplasma Batteri? forse e meglio che spieghi perché non ci credo.?


Circa 30 Anni fa mi venne diagnosticato Uretrite non Specifica,Mycoplasma-Ureaplasma Urealyticum dopo avere sofferto per tanti Anni con Alti e Bassi e dopo avere cambiato diversi Specialisti e provato penso tutti i tipi di Antibiotici conosciuti, sono stato anche in Svizzera in una clinica Privata che mi e stato prescritto una Cura di un Anno,finita la Cura avevo riscontrato solo un lieve miglioramento.

Avendo di nuovo per l'ennesima volta una fuoriuscita di un liquido Biancastro non sapendo più’ a chi rivolgermi mi sono ricordato che la prima volta avevo una forte fuoriuscita dello stesso Liquido pero’ stranamente la mia Partner per ben due volte fatti gli Esami di Laboratorio e risultata Negativa così’ mi e venuto da pensare,e possibile che non sono Batteri?

Convinto che si trattassero di Microrganismi prodotti dal nostro Organismo in certe condizione forse Infiammazione Acuta ho forse il nostro Sistema Immunitario ho tutte e due,facendo una Terapia Intensiva nella zona interessata con una lampada a Raggi Infrarossi a una Distanza sopportabile per Ca.1 Ora al Giorno e senza assumere nessun tipo di Farmaco sono passato da Positivo a Negativo in pochi Giorni.

Devo dire anche che prima in pochi Mesi ho fatto due Cure da Cavallo con Punture e Pastiglie Antibiotiche a non finire e per due volte fatte gli Analisi di Laboratorio sono risultato Negativo,pero’ dopo qualche Settimana sono apparsi di nuovo.

Secondo voi sono Batteri? cosa ne pensate Io sono convinto di no.

Spero che questa mia esperienza possa aiutare altre Persone e soprattutto non insistere solo sugli Antibiotici


17.06.2009 F.Mazzara
----------

Io rimango della stessa opinione, in 30 anni la medicina è cambiata notevolmente...ha pensato ad un'errata diagnosi iniziale?  (+ info)

Sono alla 37 sett ho ritirato il tampone e sono positiva al mycoplasma vaginale,valore 10^5.devo preoccuparmi?


corre dei richi il mio bambino???
----------

Sta Tranquilla =)
Ora il Ginecologo ti prescriverà un antibiotico..di solito il Bassado 100 sia per te che per tuo marito.
Finito il ciclo di Antibiotici rifarai il tampone =)

Tranquilla!  (+ info)

Chi ha avuto il mycoplasma ed e' riuscita a debellarlo? ?


Chi ha avuto il mycoplasma ed e' riuscita a debellarlo?

Che depressione ho già fatto un ciclo di antibiotico (Miraclin), ma non ha funzionato...al tampone il mycoplasma e' risultato ancora negativo...
Chi se ne e' liberata? E come?
----------

Se sei incinta chiedilo a qualche servizio di consulenza medica come il telefono rosso o il filo rosso  (+ info)

1  2  3  4  5  6