Sono 14 mesi che soffro di tachicardia sopra-ventricolare atriale e prendo il farmaco sotalex 80?


Chi a il mio stesso problema?che terapia seguite?E come lo state affrontando nel ambito lavorativo?Vi siete limitati a fare attività sportiva?Questo problema vi ha cambiato in parte la vita?In quale centro ospedaliero ve l'hanno prescritto?Avete fatto lo studio elettro fisiologico esofageo?Attendo vostre risposte grazie...
----------

  (+ info)

La Fibrillazione cardiaca può essere provocata da congestione intestinale?


Il soggetto in questione non ha fatto il bagno dopo mangiato.
----------

sì, dopo un pasto abbondante, a mio marito,che soffre di fibrillazione atriale (quella ventricolare non la racconti ) è capitato più di una volta, di avere una fibrillazione e successivo flutter.
Queste persone devono fare pasti regolari e mai abbondanti.
La congestione intestinale può aver innescato la fibrillazione.. devi prendere le cure che ti ha dato il cardiologo e stare tranquilla, si campa normalmente con la fibrillazione atriale, certamente non puoi fare la maratona, ma insomma, neanche io la faccio !
Credo di averti tranquillizzato, buon week -end! CIAO !  (+ info)

La tachicardia può essere collegata a problemi di gastrite?


Io sn una ragazza di 16 anni e molto spesso mi capita che mi batte forte il cuore, ma in particolare in due periodi della giornata: la notte, mi sveglio di colpo perchè mi sento il cuore in gola; il giorno, appena svegliata mi succede la stessa cosa. Ma può essere perchè ho la gastrite??? Sapreste dirmi cos'è?! Soffro già di problemi di cuore???
P.S. oltre a svegliarmi con questo disturbo, sn anche molto sudata, ma credo che sia per il caldo. non lo so.
----------

CIAO, SONO UNA CARDIOLOGA.
Il tuo problema non può essere legato alla gastrite.
Probabilmente si tratta di una tachicardia-aritmia.
Alla tua età è molto probabile che sia una tachicardia atriale da seno coronarico o una tachicardia di tipo Coumel.
Vai dal cardiologo e fai codesti esami:
ECG
Ecografia cardiaca
Ecocolordoppler grafia cardiaca
Holter 24 ore,
Se gli esami senaleranno una medio-forte aritmia verrai sottoposta ad un'intervento di ablazione transcatetere.
CIAO CIAO  (+ info)

coumadin e clexane differenza riguardo i pasti?


Mia madre 73 enne sta assumendo da qualche mese coumadin per una fibrillazione atriale. Ora in prospettiva di una terapia oncologica il medico le ha detto di prendere per 4 giorni il coumadin,sospenderlo e andare avanti fino al 16 dicembre (inizio terapia oncologica con clexane 6000. Ora la mia domanda è questa. Il coumadin va preso a digiuno o dopo 3 ore dai pasti principali,invece il clexane ha qualche prescrizione riguardo il digiuno o non c'e' nessuna necessita'? Grazie a chi vorra' rispondermi,
----------

Il clexane non ha legame con i pasti perchè va fatto con iniezione sottocute quindi non ci sono interazioni con il cibo o rischi di erosione gastrica.
Quindi che lo prenda all'ora che gli ha detto il medico e non si preoccupi dei pasti.  (+ info)

Aritmia cardiaca, i danni causati sono reversibili?


Ho portato mia mamma al pronto soccorso per svenimenti vomito, l'hanno subito ricoverata riscontrando una aritmia cardiaca (fibrillazione atriale). Dopo 2 giorni il battito si è stabilizzato la stavano per dimettere ma si sono accorti che aveva ancora dei problemi di vertigini, non riesce a camminare bene perchè perde un po' l' equilibrio per rendere bene l' idea come se fosse ubriaca.
I dottori mi hanno detto che può essere una piccola ischemia celebrale. Devo preoccuparmi? Aiutatemi.

Nonostante varie analisi non mi sanno dire a cosa sono dovute le vertigini e se passeranno.
----------

la fibrillazione atriale può portare alla formazione di trombi, causati dal ristagno del sangue, che possono staccarsi e diventare emboli che posso portare a ischemia celebrale  (+ info)

E' probabile essere colpiti da un infarto della mesenterica dopo 40 giorni di degenza in rianimazione?


Gli infarti mesenterici possono avere piu cause.

Cause ostruttive arteriose di tipo embolico o trombotico oppure cause ostruttive venose sempre di tipo embolico o ancora fenomeni di compressione dei vasi per volvolo,briglie.strozzamento,erniazione etc...

Le cause arteriose emboliche sono spesso causate da pregressi problemi del paziente quali,fratture che embolizzano,immobilizzzazione prolungata,fibrillazione atriale,pregresso infarto cardiaco,cardiopatia ischemica,operazioni chirurgiche varie,dislipidemia,obesita...etc

Le cause arteriose trombotiche sono dovute all'aterosclerosi da iperlipidemia,ipercolesterolemia etc etc

Le cause venose emboliche sono generalmente dovute a trombosi venosa profonda degli arti inferiori..

La degenza in rianimazione,quindi in condizioni di immobilità prolungata,sebbene supportata dalla somministrazione di farmaci trombolitici ed anticoagulanti,puo portare ad infarto mesenterico con necrosi dell'intestino,è un rischio abbastanza frequente in paziqntii adulti e sopratutto anziani,ancor di piu se per caso hanno patologie sottostanti quali difetti della coagulazione diabete ed affini  (+ info)

vorrei conoscere qualcuno o sapere notizie circa la vita post cardioversione elettrica.?


e qualcuno che abbia sostituito la valvola atriale? come è stato il recupero post operatorio?
----------

allora mia nonna ha fatto parecchie volte la cardioversione. E' sempre andata bene fino qnd si è dovuta operare alla valvola e cambiarla (la mitrale però) si è operata il 6 gennaio, ed ora sta bene. Ha fatto 2 sett all'ospedale e altre 2 in una residenza x recupero post operatorio. Ora si è ripresa alla grande. ;) Bella la mia nonnina, che spavento però!!!
Oddio fa un po fatica ad uscire ma xkè deve riabituarsi. X il resto l'hanno anche cucita bene e nn ha tantissima cicatrice!  (+ info)

la fibrillazione atriale può essere tachicardica ma anche bradicardica?


come mai? qual'è il meccanismo?
----------

Si parla di fibrillazione atriale quando l'impulso che fa battere il cuore non parte dal nodo seno atriale (come dovrebbe succedere normalmente) ma parte da punti diversi sia dell'atrio dx che sx.
Da qui poi, se non sono associate altre alterazioni, l'impulso passa come avviene di norma nel nodo atrio ventricolare, poi fascio di His, cell del Purkinje, branca dx e sx. Il meccanismo di cui parli dipende dalla velocità di scarica del nodo atrioventricolare e soprattutto dal suo periodo refattario (periodo dopo l'impulso in cui in nodo non si attiva anche se arrivano impulsi successivi). Nella fibrillazione atriale si ha una frequenza di scarica maggiore della norma (se non sbaglio piu di 250-300 battiti/min) che però arrivano al nodo atrio ventricolare e non sempre lo trovano libero e attivo.
In genere la freq di scarica del nodo atrio ventricolare è circa la metà della freq atriale (circa 150 batt/min)...in questo caso, quindi è tachicardica, ma se il nodo atrio ventricolare ha un periodo refrattario piu lungo, lascia passare meno impulsi e quindi abbiamo bradicardia.
Bradicardia e tachicardia infatti dipendono dalla sistole ventricolare determinata appunto dall'attività del nodo atrio-ventricolare e dal funzionamento delle strutture successive ad esso.  (+ info)

1  2  3  4  5  6