Omaso: Il terzo stomaco di ruminants situato sul lato destro dell ’ addome a un livello più alto del quarto stomaco e fra questo ultimi e la seconda stomaco, in entrambi comunica. Dalla sua superficie interna progetto un gran numero di foglie o Folia, ognuno dei quali possiede consumata superfici. Al centro di ciascuno e 'un gruppo d'folium fibre muscolari comune che produce un movimento della foglia quando si contrae. Una foglia contro quelle da entrambi i lati e particelle più grandi di cibo materiale vengono giù tra le superfici ruvide, preparazione alla successivi digestione in altre parti del canale alimentare. (Per il nero e' cura di), 17Reticolo: La seconda pancia di ruminants, è quasi nella linea mediana nella parte anteriore dell 'addome, in contatto con il fegato e diaframma e comunicare liberamente con il rumine attraverso il ruminoreticular orifizio. La fodera del reticolo è cresciuta in pieghe formando un favo schema oltre la superficie. (Dal per il concisa, 1988)Stomaco Dei RuminantiAbomaso: Il quarto lo stomaco di animali e ora viene anche chiamato "vero" stomaco. E 'un sacco di forma allungata squadrate giace sul fondo dell'addome, sul lato destro e all'incirca tra la settima e dodicesima costola si arriva all'inizio dell'intestino tenue. (Da Black, per il 17 Ed)Rumine: Il primo stomaco di ruminants. Si trova sul lato sinistro del corpo, occupando tutta la parte sinistra dell ’ addome e anche che si estende attraverso la mediana aereo del corpo sul lato destro. E 'capace, diviso in due, e in ognuna delle quali ha un sacco alle sue estremita' posteriore. Il rumine è ricoperto da mucosa intestinale, ma non contiene ghiandole mucus-secreting ghiandole sono presente in grandi numeri. Volgare, divorato parzialmente cibo e 'registrato e trasforma nel rumine finche' l'animale trova circostanze comodo per riflessione. Quando avverrà, palline di cibo sono rigurgitata attraverso l'esofago in bocca, e sono soggette a un secondo di piu 'scrupolosi masticazione, ingoiato e trasmesso in altre parti del complesso stomaco. (Da Black, per il 17 Ed)